• Star Wars The Old Republic: Recensione

    Passato un mese dall'uscita del MMORPG più ambizioso dell'ultimo lustro, arrivato per i giocatori di Star Wars: The Old Republic il momento di decidere se rinnovare l'abbonamento dopo il primo mese passato sui server del MMORPG BioWare, per noi è giunto il giorno del giudizio definitivo.
    Doveroso iniziare la recensione partendo dai presupposti che hanno portato alla realizzazione di questo MMORPG. Uno su tutti, il principale, è indubbiamente il successo avuto da World of Warcraft. Sono infatti diversi anni che il mercato PC viene definito in declino, quando non del tutto commercialmente morto. Il perché si sa: sono i margini di profitto ciò che più interessa agli investitori e ciò che di conseguenza fa propendere una software house verso determinate scelte. Quando poi si tratta di un colosso come Electronic Arts è naturale che questo genere di considerazioni si amplifichino in notevole dismisura. Blizzard, e il suo theme park per sei anni sulla cresta dell'onda con milioni di giocatori paganti, visti come la panacea di tutti i mali di un mercato non più in grado di generare grandi numeri a causa di fattori ben noti: concorrenza da ogni sperduto angolo del pianeta messa in risalto dalla massiccia presenza del fenomeno del digital delivery, vetustà d'ogni sorta di accordo d'esclusiva, pirateria, accessibilità limitata dal costo dell'hardware, eccetera. In altri termini, un mercato ormai completamente globalizzato, i cui i tradizionali canali di distribuzione hanno cessato d'essere preponderanti già da tempo. Ciò che può essere considerato una fortuna per gli utilizzatori finali è sicuramente un problema per chi dai videogiochi deve, prima di tutto, guadagnarci.


    Un problema di fondo, strutturale. A cui l'industria, specie ultimamente, dimostra di saper porre rimedio in un sol modo. Settando degli standard: si prende un qualcosa, che spesso già c'è, e lo si eleva a parametro di riferimento. Niente, certo non amenità quali DRM et similia, ha dimostrato di riuscire a coniugare la profittabilità con l'apprezzamento da parte della clientela quanto il modello MMO. E che l'industria ludica tutta abbia spostato la sua attenzione sul multiplayer è un dato oramai assodato: vedasi a titolo d'esempio il grande successo di Call of Duty e le dichiarazioni che hanno portato alla nascita del servizio elite. Insomma, un fenomeno molto ampio la ragione per cui Electronic Arts ha dimostrato a più riprese di volere assolutamente un MMORPG a sottoscrizione in grado di contrastare efficacemente l'indiscusso campione della categoria. Non è la prima volta che ci prova, perché già Warhammer Online: Age of Reckoning aveva tutte le carte in regola per giocarsela. Ma in quel caso venne commesso il grossolano errore di promettere un qualcosa che non poteva in alcun modo essere ottenuto, viste le scelte di design che lo caratterizzarono. L'RvR con due sole fazioni non l'ha digerito nessuno, anche se non è certo questo l'unico motivo del fallimento del titolo Mythic Entertainment. E il fulcro del dare un giudizio di SWTOR deve incernierarsi su quel che EA ha imparato da cotanta, infausta, esperienza.

    E la prima cosa, stavolta, è stata il partire da un gameplay in in tutto e per tutto rodato, al fine di non generare false aspettative. Anche perché, acquisita al suono di milioni dollari l'ennesima licenza di planetario richiamo, ricadere nel medesimo errore non era semplicemente ammissibile. Ecco insomma spiegato il disegno generale: tradizionale, perché oltremodo affidabile, consistente nell'appeal ludico e smodatamente commerciale. Occorreva però, oltre alla potenza dell'ambientazione, anche un qualcosa di nuovo. Un'innovazione in grado di catturare consensi da ogni parte e in grado di offrire qualcosa di palpabilmente diverso dal modello base. Qui è arrivata BioWare, lo studio di sviluppo di EA più celebrato, reduce da grandissimi successi come Mass Effect e Dragon Age: Origins e soprattutto da quel capolavoro senza tempo che è Knights of the Old Republic. Un unione di forze con spese senza precedenti nell'ambito MMORPG: da una parte il publisher che più d'ogni altro (a braccetto con Activision Blizzard) caratterizza il mercato del PC gaming. Dall'altra lo sviluppatore che ha fatto della bontà dell'intelaiatura narrativa il suo canovaccio da battaglia. Infine LucasArts, di cui basta pronunciare il nome per generare salti di hype a velocità luce. La pubblicità è l'anima del commercio, e mai come in questo caso un gioco persistente ha saputo vendersi da solo prima ancora di uscire.

    SWTOR è riuscito a farlo per un ben preciso, studiatissimo, motivo. Per essere concepito sin dall'inizio come il MMORPG del famigerato terzo elemento, la storyline, dandogli quell'importanza che mai gli era stata conferita. Perché il principale spunto innovativo di questo titolo, ciò che ne ha spinto le vendite, consiste in una assoluta novità per i MMO: un sistema di quest interamente cinematico, con attori al posto di anonime finestre testuali e dialoghi interamente doppiati al posto del click del mouse per aprire e chiudere quell'antidiluviana forma d'interazione con il mondo di gioco che il genere si porta dietro da tempi ormai immemorabili. Nessuno lo aveva mai fatto prima. Con ogni probabilità, nessuno lo rifarà mai, visti i costi. C'è chi afferma che quest'immane sforzo produttivo sia costato dai 200 ai 300 milioni di dollari. Non li ha certamente spesi Trion Worlds per il suo RIFT, non lo farà ArenaNet per il suo promettentissimo Guild Wars 2, volendo quest'ultima comunque indubbiamente proporre qualcosa di scenicamente altrettanto valido. Potrebbe forse farlo Blizzard per Titan, magari arrangiandosela facendosi pagare gli spazi pubblicitari.


    Questo titolo ha insomma deciso di innovare in un ambito produttivamente molto costoso per un motivo ben preciso: dare a un MMORPG quel carisma che prima di lui solo i migliori GdR single player sono stati in grado di raggiungere, al fine di convogliarvi tutta quell'utenza che il genere non l'aveva mai preso in considerazione. In una parola: KotOR III. Fregiandosi di tali premesse di spettacolarità, condite dal brand Star Wars, è facile capire quale sia stato, sin dall'inizio, l'obiettivo. Da questo punto di vista, diciamolo, SWTOR ha mantenuto tutte le promesse, andando forse persino oltre le aspettative. Perché quello che questo gioco è in grado di offrire in termini di immersività non ha equivalente alcuno nel campo dei MMORPG.

    Tanto è bastato per catturare l'attenzione di mass media, fan di Guerre Stellari, fan dei MMORPG e videogiocatori in genere. E scusate se è poco. Quindi l'obiettivo iniziale è stato pienamente centrato. Poco conta che il gioco sia stato (per il momento...) localizzato in tre sole lingue, mortacci loro, perdendo parte dell'indiscutibile fascino per noi sempre più poveri italiani. Come dissi nell'hands-on della beta va bene capire e parlare l'inglese. Ma è talmente elevata la componente narrativa, vero e indiscutibile pilastro portante del gameplay di SWTOR, che non poter apprezzare cotanta meraviglia completamente tradotta nella nostra lingua è come ammirare un quadro di Van Gogh in scala di grigi. Nessun dubbio a riguardo: avrebbe sicuramente giovato al titolo una localizzazione completa. È innegabile che molti degli acquirenti cercano in SWTOR soprattutto un'avventura da vivere in prima persona, e dato che si tratta di ciò che il gioco ha da offrire in più dei concorrenti, la mancata localizzazione non può non influire sulla valutazione finale.



    clicca avanti per continuare

      


     
     
     
    Commenti 183 Commenti
    1. L'avatar di WATS
      wow anche 4 le erene erano fiche e le classi di piu'...le animazioni non in irtardo
    1. L'avatar di undomable
      Citazione Originalmente inviato da WATS Visualizza messaggio
      wow anche 4 le erene erano fiche e le classi di piu'...le animazioni non in irtardo
      considerando swtor vanilla contro wow vanilla tralasciando la grafica del secondo....... secondo me swtor vanilla è già avanti
    1. L'avatar di -Cloudstrife-
      Citazione Originalmente inviato da undomable Visualizza messaggio
      pvp 2 LOL cosa è allora wow 5?
      fanno ridere entrambi infatti
    1. L'avatar di wales
      Sono arrivato al 50 ed il gioco è stato veramente bello ma arrivato qui non so più che fare, non ho l'animo "coreano", per cui farmare ha su di me l'effetto guttalax; peccato, un ottimo gioco che ha sprecato un ottima occasione. Farò finta di aver comprato un gioco single player. Ho smesso di giocare e non mi è ancora scaduto l'abbonamento, sono tornato all'unico vero grande amore: DAOC.
    1. L'avatar di r3dl4nce
      Hai portato un pg al 50? Hai altre 7 storyline da seguire. Ecco cosa hai da fare
    1. L'avatar di WATS
      Citazione Originalmente inviato da r3dl4nce Visualizza messaggio
      Hai portato un pg al 50? Hai altre 7 storyline da seguire. Ecco cosa hai da fare
      tanto giocare a mass effect

      giocare un mmorpg per la main quest da single player...redlance, secondo me hai qualche problemino
    1. L'avatar di r3dl4nce
      Citazione Originalmente inviato da WATS Visualizza messaggio
      tanto giocare a mass effect

      giocare un mmorpg per la main quest da single player...redlance, secondo me hai qualche problemino
      Io invece credo hce i problemi li abbiano chi ha comprato un gioco sapendo che la main fatures sarebbero stati i dialoghi/cutscene e le storyline e poi si lamenta. Rollare un alt e vedere un'altra storyline è parte del "endgame" di SW:TOR. Se poi c'è chi ha comprato il gioco cercando altri tipi di giochi utopistici, beh, non sono io a avere un problemino

      Anche stasera prima di cena, con uno dei vari alt che sto expando, avevo da fare delle heroic di uno dei pianeti low level - chiesto in general - gruppo full in 1 minuto. E gli altri 3 erano tutti nuovi giocatori perché non avevano la legacy ....
    1. L'avatar di Kall-Su
      Ci ho giocato dalla beta e ci ho passato su le notti aspettando la release.
      Giudizio finale moolt ma moolto deluso .Ho anche preso la CE ed e stata un altra delusione .Hanno scatenato un Hyper per il gioco solo pensando ai profitti.I contenuti sono ben pochi su cui ci si puoi contare.
      E alla fine il solito Theme park clonato in tutte le salse.
      Premetto che ci sto giocando ho anche rinnovato per altri due mesi ma mi sembra di giocare a un
      mass effect e non a un mmorpg.
      Il senso di avere una Gilda non c'e si puo giocare anche senza i contenuti Vip sono assenti .( altro pacco !)
      L exp troppo veloce e alla fine non si riesce a scoprire neanche la storia .
      Sia perche faccio anche pvp , Operations etc etc a volte salto interi pianeti ( facendo solo la storia principale ) perche sono troppo alto .
      Mi domando cosa faro al 50......

      Peccato mi sa di un altro titolo sprecato....

      Il mio voto non va piu di 4 visto che non hanno fatto che copiare contenuti di altri game ( come il parlato che arriva da
      mass effect con i restanti companion)
    1. L'avatar di undomable
      Citazione Originalmente inviato da Luck Visualizza messaggio
      Ci ho giocato dalla beta e ci ho passato su le notti aspettando la release.
      Giudizio finale moolt ma moolto deluso .Ho anche preso la CE ed e stata un altra delusione .Hanno scatenato un Hyper per il gioco solo pensando ai profitti.I contenuti sono ben pochi su cui ci si puoi contare.
      E alla fine il solito Theme park clonato in tutte le salse.
      Premetto che ci sto giocando ho anche rinnovato per altri due mesi ma mi sembra di giocare a un
      mass effect e non a un mmorpg.
      Il senso di avere una Gilda non c'e si puo giocare anche senza i contenuti Vip sono assenti .( altro pacco !)
      L exp troppo veloce e alla fine non si riesce a scoprire neanche la storia .
      Sia perche faccio anche pvp , Operations etc etc a volte salto interi pianeti ( facendo solo la storia principale ) perche sono troppo alto .
      Mi domando cosa faro al 50......

      Peccato mi sa di un altro titolo sprecato....

      Il mio voto non va piu di 4 visto che non hanno fatto che copiare contenuti di altri game ( come il parlato che arriva da
      mass effect con i restanti companion)
      ma invece di rinnovare e rovinarti la vita cambia gioco
      l'exp è troppo veloce? se per te 250ore sono poche non lo so...... la gilda è fondamentale invece per fare i content dungeon ed altro a differenza di giochi come wow dove cè il finder anche per lavarsi il **** non hanno copiato poi che sia il solito theme park è innegabile.
      la storia si capisce basta avere un inglese di base ma proprio minimo
      quando sarai al 50 e grazie alla tua gilda riuscirai a fare instance hm allora vedrai a cosa servono le gilde....
      sono in pieno disacordo su quanto detto da te mi sa tanto di mi faccio figo sputtanando quello che sputtanano tutti poi questa è una mia personale visione......
    1. L'avatar di timo
      nono non hai capito niente l'impero e buono
    1. L'avatar di Fezeryko
      8 mi sembra veramente eccessivo considerando lo stato attuale del gioco
    1. L'avatar di Maryon
      Citazione Originalmente inviato da Fezeryko Visualizza messaggio
      8 mi sembra veramente eccessivo considerando lo stato attuale del gioco
      Quoto, per la mia esperienza, direi che un 6,5 è più azzeccato.
    1. L'avatar di Akrav Wego
      Citazione Originalmente inviato da Maryon Visualizza messaggio
      Quoto, per la mia esperienza, direi che un 6,5 è più azzeccato.
      Secondo me è ancora troppo.
      Considerando che il perfettissimo, eccelso, insuperabile ed immortale GW2 non può ricevere più di 10/10 (ahimé l'aritmetica è tiranna), qualsiasi altro gioco passato, presente o futuro non può valere più di 2, o al massimo 3.
    1. L'avatar di pelle
      Citazione Originalmente inviato da Akrav Wego Visualizza messaggio
      Secondo me è ancora troppo.
      Considerando che il perfettissimo, eccelso, insuperabile ed immortale GW2 non può ricevere più di 10/10 (ahimé l'aritmetica è tiranna), qualsiasi altro gioco passato, presente o futuro non può valere più di 2, o al massimo 3.
      poi ci si lamenta che si parla sempre di gw2....
    1. L'avatar di Plinious
      Citazione Originalmente inviato da Akrav Wego Visualizza messaggio
      Secondo me è ancora troppo.
      Considerando che il perfettissimo, eccelso, insuperabile ed immortale GW2 non può ricevere più di 10/10 (ahimé l'aritmetica è tiranna), qualsiasi altro gioco passato, presente o futuro non può valere più di 2, o al massimo 3.
      Meno male che poi dite sempre che sono i fanboy di GW2 a metterlo in mezzo ad ogni thread... e il bello è che Maryion non l'aveva neanche lontanamente citato
    1. L'avatar di Shaddath
      Io sto aspettando il server transfert e che risolvano ancora i vari problemi in pvp!
      Credo sia il caso di fare come su wow: attingere dai pg dei vari server per le missioni pvp.
      Non posso ritrovarmi a giocare ogni singolo giorno sempre con la stessa gente (per lo più imballatoni) e aspettare le 23.00 per finire la mia daily con il sangue amaro per aver vinto giusto 3 WZ su 20.... .-.
      Come se non bastasse, solo dalle 17-18 del pomeriggio inizia ad affluire gente per cominciare le warzone.
      Per in server transfert è giusto un mio capriccio;mi piacerebbe avere una gilda italiana ma qui so tutti poilacchi e spagnoli!!XD
      Tutto sommato per il resto il gioco mi piace molto,deve solo" crescere" ancora un pò...spero solo non lentamente.
    1. L'avatar di Shaddath
      Ah...per me merita tutto sommato un 6...
    1. L'avatar di vodoo
      gia ad inizio 8 era decisamente troppo. mi chiedo con che spirito si giudichino i giochi.
    1. L'avatar di venom1
      Dopo qualche mese, quel 8 che era parso più che eccessivo per molti (il gioco era uscito in uno stato betapietoso) , diventa incredibilmente fuori norma ora.
      Un 6 politico è fin troppo se si tiene conto del 4 da dare al pvp.
    1. L'avatar di Akrav Wego
      Chiunque gioca a SW:TOR e ha visto gli altri MMO esistenti, sempre che abbia un minimo di serenità di giudizio, ammette che TOR è uno dei migliori presenti sul mercato. Per completezza, cura dei particolari, ricchezza di meccaniche e di ambientazione.
      Ovviamente non può piacere a tutti: chi preferisce giochi di nicchia come i sand-box, chi vuole un gioco PVP only, chi cerca l'ambiente peculiare del "si gioca solo in gruppo" del vecchio EQ non troverà in TOR quello che cerca. Ma se lo giudica con obiettività non potrà negarne i pregi.

      Che poi ci sia chi ha abbandonato a 5 mesi dal lancio è normalissimo: i turisti, i WOWari che provano sempre tutto ma tornano sempre all'ovile...
      Non è bello che Bioware non sia riuscita finora a creare un flusso ni nuovi player sufficiente a rimpiazzare quelli che "per loro natura" se ne sono andati e che non sarebbero rimasti neppure nel gioco più perfetto del mondo.