• TERA: I Nexus

    Nella versione coreana di TERA la corposa patch The Queen of Argon è già stata rilasciata, ma ancora non vi avevamo presentato i Nexus, ossia ciò che ne costituisce la caratteristica principale. Infatti sino a oggi questi eventi non ancora erano stati provati completamente causa problemi di crash del server alla prima attivazione.
    Sono eventi molto simili ai Rift dell'omonimo gioco, pensati comunque per giocatori al massimo livello. Nel forum ufficiale americano un utente ha pubblicato un report in cui ha riportato anzitutto lo svolgimento dell'evento, dall'apparizione del Nexus fino alle ricompense che si ottengono, oltre naturalmente le proprie impressioni.


    La prima problematica che fa notare è la lag, cito testualmente: "It's laggy as hell". Generalmente con il suo PC riesce a ottenere 40-50 fps nelle varie aree del gioco, ma durante l'evento gli fps sono drasticamente calati sotto i 10, afferma anche di non aver comunque abbassato le impostazioni grafiche proprio per provare la risposta del motore grafico. Probabilmente questo calo è dovuto all'elevata quantità di giocatori concentrati nella zona (tra i 150 e i 300 giocatori), dato che i Nexus sono apparsi solamente in due mappe della stessa regone, ma la natura massiva e la complessità dei boss richiede comunque una grande quantità di giocatori per poter completare l'evento. I problemi di lag hanno avuto ripercussioni gravi sul combattimento melee, con schivate eseguite al momento sbagliato e colpi dati al vuoto, non riuscendo a prevedere correttamente i movimenti dei boss.

    Concluse le note dolenti dell'evento, gli è stato comunque possibile capire abbastanza bene come funzionano i Nexus, si attivano con un conto alla rovescia e hanno una durata, terminata la quale tutti i Nexus spariscono. Quando sono attivi, nella mappa vengono visualizzate icone rosse e blu in base al fatto che si stia già combattendo o meno il boss.

    Entrando nella zona dov'è un Nexus attivo, se si è da soli, si viene automaticamente messi in gruppo, il sistema prevede che i gruppi vengano formati in maniera bilanciata (tank, healer, dps), inoltre viene visualizzato a video un valore numerico rappresentante la difficoltà dei nemici che via via escono dal Nexus.
    Inizialmente ci sono tanti nemici normali, uccidendoli poi escono dei nemici elite con moltissima vita, uccidendo anche questi esce il boss del Nexus, e l'icona sulla mappa si colora di rosso. Con l'uccisione del boss, il Nexus si chiude definitivamente. I boss hanno attacchi molto potenti e evocano ondate di altri nemici più deboli. Inoltre, durante tutto il combattimento con il Nexus attivo, i giocatori ricevono un continuo danno ambientale, per cui i curatori (Priest/Mystic) devono comunque generare molte cure ad area continuamente. Partecipando agli eventi il sistema di ricompense fornisce una quantità di una speciale valuta in base al proprio contributo nella chiusura di ogni Nexus.


    In città la valuta ottenuta dai Nexus si può scambiare per armi, armature e guanti tier 13, ovvero oggetti dell'attuale set end-game di TERA. Valutandone i costi, per ogni parte di equipaggiamento che si volesse comprare con la valuta dei Nexus, servono una media di 9-10 chiusure. È possibile inoltre comprare cristalli verdi per i gioielli, con vari potenziamenti per le statistiche del proprio personaggio. Infine è possibile acquistare varie cavalcature speciali per cavalcare con stile sulle lande di Arborea.


      


     
     
     
    Commenti 21 Commenti
    1. L'avatar di Cowkill
      Mah, io sono in pre-order con Tera e Guild Wars 2 (nonostante la mia curiosità sia profondamente incentrata su Archeage) quindi a breve avrò la possibilità di testarli entrambi; dire, però, che la grafica di Tera è la migliore mai vista su un mmorpg è un'eresia: nel complesso è buona, le texture sono interessanti (la bellezza nelle colorazioni è opinabile, de gustibus...), ma d'acchito Guild Wars 2 sembra già una spanna sopra e probabilmente qualche altro mmorpg imminente mangerà in testa a tutti e due. Piuttosto che l'impatto grafico, dovrebbero colpire altri aspetti più o meno innovativi di questo videogame (ce ne saranno davvero ?). Attendiamo.