Pagina 4 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 22 fino 28 di 31

Discussione: Star Wars: The Old Republic - Knights of the Old Republic - [Guida] Galactic database

  

  1. #22
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.402
    Discussioni
    451
    Fazioni.

    Oltre a queste due super potenze, nella galassia si sono formate dozzine di piccole alleanze. I sindacati del crimine interstellare, le coalizioni economiche che raggruppano numerosi pianeti e i gruppi di avventurieri dello spazio che sono numerosi e di vario tipo. Tramite macchinazioni politiche, attività malavitose o attraverso la pura forza militare, molte di queste fazioni hanno acquisito importanza e potere.
    Nem'ro the Hutt, leader della gang dei Jiguuna che ha sede operativa su Hutta.
    Ultima modifica di vander : 13-07-2010 alle ore 10:44

  2. #23
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.402
    Discussioni
    451
    Nar Shaddaa

    Regione Astrografica: spazio Hutt;
    Satellite: è il più grande satellite che ruota attorno al pianeta Hutta;
    Periodo di rivoluzione: 413 giorni locali;
    Periodo di rotazione: 87 ore locali;
    Alleanze: neutrale, controllato dagli Hutt


    Uno dei più vivaci e pericolosi posti della Galassia, Nar Shaddaa è un immenso paesaggio urbano dove tutto ha un prezzo. Dominato dal mercato nero che provvede a soddisfare ogni esigenza, la luna è diventata il supremo simbolo della corruzione. I livelli superiori presentano un interminabile sfilata di scintillanti torri illuminate al neon e di galleggianti palazzi di piacere; in nessuna parte della Galassia esiste una simile concentrazione di ricchezza. Dietro queste facciate sgargianti, boss del crimine ed emissari segreti dei politici sotto copertura intrallazzano al riparo dagli sguardi “indiscreti” e decidono l’avvenire dei pianeti e quanto più alla Repubblica Galattica o all’Impero dei Sith potrebbe piacere cambiare la situazione, tanto più il cartello degli Hutt è pronto a chiamare le armi per difendere il proprio potere.

    Nonostante tutta la ricchezza la si trovi in superficie, un medesimo livello di brutalità la si trova anche nei livelli inferiori della luna. Le viscere di Nar Shaddaa nascondono alcuni dei segreti più oscuri della Galassia. Nel tentativo di perseguire tecnologie sempre più avanzate, imprese senza scrupoli conducono pericolosi esperimenti a forza su cavie involontarie e i signori del crimine sfruttano schiavi sulle loro catene di montaggio. Latitanti si nascondono dalla legge dopo aver commesso atroci crimini e prigionieri, svaniti nell’intera Galassia, nascosti all’interno di anonime e inviolabili celle di detenzione private.
    Oltre agli Hutt, vi sono le imprese criminali in lotta tra di loro per conquistare il potere – tra questi il più potente gruppo criminale è il Sindacato degli Scambi, principale rivale del cartello degli Hutt.
    Mentre la superficie di Nar Shaddaa potrebbe rappresentare uno dei principali luoghi di interesse della Galassia da visitare, i livelli inferiori della luna rappresentano un luogo dove chiunque sano di mente (quindi ho già capito che ci catapulteremo in massa nelle zone sotterranee n.d. vander) eviterebbe a tutti i costi.

    C’è stato un tempo, in un distante passato, prima che la luna divenisse una vetrina degli Hutt, in cui Nar Shaddaa fu usata come un campo profughi degli Evocii provenienti dal pianeta Hutta. Ancora dopo, in seguito alla Guerra Civile degli Jedi avvenuta 300 anni fa, Nar Shaddaa brulicava di rifugiati che furono usati dai criminali dello Scambio per adescare e catturare gli ultimi jedi rimasti. Più di recente, quando la Grande Guerra scoppiò e portò diversi sistemi solari in fallimento, Nar Shaddaa, a diversità di altri pianeti, divenne sempre più prosperosa. Quando altri sistemi offrirono la loro alleanza all’Impero o alla Repubblica, gli Hutts che controllano il satellite si resero conto che avrebbero potuto mantenere la loro autonomia, decidendo di continuare i propri affari mantenendo i rapporti con entrambe la fazioni. Questo delicato equilibrio ha reso più rischiosa la conclusione degli affari, senza però attenuare la competizione. Lo Scambio e il Cartello degli Hutt hanno ingaggiato una guerra tra criminali senza sconti, dove il vincitore prenderà tutto e gli effetti di tale disputa, nonostante siano concentrati su questa piccola luna, si ripercuoteranno su tutta la Galassia.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  SS_20100730_NarShaddaa04_800x450.jpg
Visite: 46
Dimensione:  310,5 KB Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  SS_20100730_NarShaddaa03_800x450.jpg
Visite: 49
Dimensione:  297,6 KB Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  SS_20100730_NarShaddaa02_800x450.jpg
Visite: 43
Dimensione:  276,7 KB
    Ultima modifica di vander : 29-03-2011 alle ore 15:39

  3. #24
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.402
    Discussioni
    451
    Corellia


    Regione astrografica: Mondi Centrali;
    Soli: 1 Corell;
    Satelliti: 1 Gus Talon;
    Periodo di rotazione: 25 ore standard;
    Periodo orbitale: 329 giorni standard;
    Capitale: Coronet City;
    Alleanze: Repubblica

    Corellia, uno dei membri fondatori della Repubblica Galattica, è uno dei più vivaci centri commerciali della Galassia ed ha un’elevata importanza strategica. Oltre ad essere un importante polo industriale, punto di riferimento per le grandi organizzazioni industriali della Galassia che ha portato il Pianeta ad acquisire un importante ruolo in seno al senato, è anche il Pianeta di origine di molti leader della Repubblica che operano nel campo economico, politico e militare. Mentre Coruscant è il simbolo del potere e della tradizione delle Repubblica, Coreilla è la testimonianza delle risorse della Repubblica e del suo rispetto per la libertà personale ed economica.

    La capitale di Corellia, Coronet City, è un modello di prosperità industriale, unito con l’estetica ambientale. Determinati a tutelare la bellezza del loro mondo e l’individualità, i corelliani preservano ampi parchi situati nel cuore della città. Tuttavia, sotto questa sofisticata facciata, appena sotto la superficie, si nasconde un ambiente corrotto. L’influenza delle imprese ha sempre indotto ai politici di Coreilla e alla sua popolazione, ad accettare questo compromesso per proteggere la libertà e la prosperità economica del pianeta.

    Nonostante apprezzino un sistema giuridico più permissivo, i corelliani sono noti per la loro grande lealtà verso la Repubblica. Ecco perché, fino ad ora, sono state in gran parte ignorate le recenti voci che sostenevano la presenza di influenze dell’Impero presso il governo locale. Anche se, secondo alcune fonti affidabili, ma non ancora confermate, le linee ufficiali di comunicazione tra Corellia e la Repubblica sono state recentemente chiuse in modo misterioso.

    Holo-video e immagini da Corellia mostrano una diffusa distruzione presso Coronet City e, sebbene la pista degli atti terroristici non sia stata scartata, alcuni temono che la situazione possa essere ancora più grave. Malgrado queste terribili circostanze, lo spirito forte e resistente del popolo di Corellia non si è affievolito e resta convinto che la Repubblica non si fermerà di fronte a niente pur di proteggere questo pianeta così cruciale per la Repubblica stessa, per le sue infrastrutture e la sua cultura.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  SS_Corellia01_800x450.jpg
Visite: 32
Dimensione:  296,4 KB Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  SS_Corellia02_800x450.jpg
Visite: 34
Dimensione:  327,3 KBClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  SS_Corellia04_800x450.jpg
Visite: 35
Dimensione:  381,3 KBClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  SS_Corellia03_800x450.jpg
Visite: 34
Dimensione:  347,6 KB
    Ultima modifica di vander : 26-09-2010 alle ore 21:57

  4. #25
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.402
    Discussioni
    451
    Ilum

    Situato: Regioni Sconosciute;
    Soli: 1 Asar;
    Satelliti: 2;
    Periodo di rotazione: 66 ore standard;
    Periodo orbitale: 1.078 giorni standard;
    Alleanze: nessuna.


    Da secoli considerato come un ricco tesoro di risorse collocato nei luoghi più inaspettati, – Ilum è un piccolo e freddo mondo situato ai margini della Galassia.

    I primi a scoprire il potenziale di Ilum furono i Jedi. La ricca presenza nel sottosuolo del pianeta dei cristalli Adegan, dimostrò la perfetta sintonia per forgiare le proprie leggendarie armi e i Jedi cominciarono a pellegrinare sul pianeta. Su tale remoto e pericoloso pianeta, molti Jedi persero la vita a causa delle bizzarre bestie e il brutale clima d Ilum.

    Nel corso degli anni, l'Ordine stabilì piccoli enclavi e modesti Templi col fine di offrire riparo ai jedi che affrontavano un lungo viaggio per giungere sino al pieneta. Ilum divenne una sorta di rito di passaggio per i potenti jedi intenzionati a costruirsi nuove spade laser e un rifugio per i rispettati Maestri Jedi alla ricerca di un luogo tranquillo, adatto per la meditazione.

    Tuttavia, la pace che regnava su Ilum fu sconvolta. L’Impero dei Sith apprese misteriosamente la collocazione del pianeta ed lo attaccò inviando un massiccio numero di truppe e Sith, massacrarono il piccolo numero di jedi presenti sul pianeta e distrussero i santuari dell’ordine. Nonostante l’Ordine jedi devastato e la perdita del controllo di questo pianeta sacro, la Repubblica, avendo disperso eccessivamente le proprie forze, non poté contrattaccare

    Le ultime informazioni ottenute dall’intelligence affermano che l’interesse dei Sith per il pianeta Ilum, va ben oltre la semplice raccolta dei cristalli necessari per la fabbricazione delle spade laser. Osservando l’Impero destinare così tante risorse per compiere operazioni su un simile pianeta remoto, i leaders della Repubblica e il Consiglio Jedi hanno cominciato a domandarsi se non avessero abbandonato una risorsa più preziosa di quanto avevano immaginato …

    In memoria della vecchia Ilum (video realizzato da un fan in ricordo dell'area Open PvP presente sul pianeta)

    Ultima modifica di vander : 25-01-2014 alle ore 17:59

  5. #26
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.402
    Discussioni
    451
    Quesh

    Situato: Spazio Hutt;
    Soli: 1;
    Satelliti: 1;
    Alleanze: Repubblica;
    Atmosfera: Tossica;


    Un tesoro tossico.

    I suoi veleni naturali hanno fatto di Quesh tra i pianeti più pericolosi e, allo stesso tempo, più preziosi della Galassia e hanno reso il pianeta il terreno di una feroce battaglia tra la Repubblica e l’Impero. Sebbene le sostanze chimiche su Quesh siano letali per la maggior parte delle forme di vita, queste possono essere anche utilizzate per creare alcune delle più potenti sostanze dopanti della Galassia …… e rappresentano un abbondante fonte di ricchezza per chi controlla gli ingredienti.

    Inizialmente scoperta dalla Repubblica durante la Grande Guerra, Quesh fu abbandonato dopo che gli scienziati rivelarono del contenuto tossico nella sua atmosfera. Fu solo anni dopo che un giovane chimico rovistando tra vecchi dati, riconobbe il potenziale dei composti chimici di Quesh – grazie alla loro incredibile somiglianza con la venenit shadaaga (veleno Hutt) un ingrediente fondamentale per la fabbricazione di droghe di qualità superiore, efficaci per le guarigioni, incrementare i riflessi e la concentrazione.

    Se la Repubblica fosse riuscita a scoprire come trasformare queste delicate sostanze chimiche, avrebbe avuto a disposizione un’importante risorsa di reddito, in un critico periodo di guerra. Purtroppo, gli ingegneri della Repubblica non furono capaci di mettere appunto una tecnica che fosse in grado di sintetizzare le droghe. Essi, dunque, furono costretti a cercare aiuto presso degli improbabili alleati – gli Hutts. Tre famiglie appartenenti al Cartello degli Hutts si convinsero, in segreto, di passare oltre il patto di neutralità con l’Impero in cambio di una quota di profitto che avrebbero ottenuto dal commercio di tali sostanze dopanti, un’offerta che nessun Hutt potrebbe mai rifiutare. Mentre il Cartello, assicurata la sua fetta di guadagno, avrebbe guardato altrove.

    In una dozzina di anni più tardi, la Repubblica effettuò enormi investimenti su Quesh. Malgrado gli sforzi per garantire il segreto, i pettegolezzi dei minatori e dei lavoratori finirono lentamente per diffondersi. Le voci riguardo l’esistenza di questa vasta risorsa di ricchezza chimica e la violazione del trattato da parte degli Hutts, non tardarono nel giungere alle orecchie dell’Impero. Il Cartello fu costretto a dichiarare traditori, gli Hutts che avevano supportato la Repubblica e, inoltre, dovette assistere l’Impero durante il massiccio attacco che mandò su Quesh, col tentativo di cercare di distruggere gli sforzi della Repubblica e di impadronirsi di tali risorse.

    Ora, la Repubblica lotta per cercare di difendere i propri investimenti dall’Impero e dai suoi infelici alleati del Cartello Hutts.

    Ultima modifica di vander : 31-01-2011 alle ore 13:55

  6. #27
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.402
    Discussioni
    451
    L'Ordine Jedi.

    • Origini: possono essere tracciate su Tython;
    • Promessa: ha giurato di difendere la Repubblica galattica;
    • Fede: crede che la Forza non debba essere usata per il perseguimento del potere;
    • Classi associate: Jedi knight e Jedi Consular;
    • Organo di Governo: l'Alto Consiglio, composto da 12 membri;
    • Leader del Consiglio Jedi: il Gran maestro;


    Pace, giustizia e speranza.


    I Jedi sono stati i nobili protettori della pace e dei diplomatici della Repubblica Galattica per più di 22.000 anni. Mentre i cittadini rispettosi della legge guardano i Jedi con rispetto ed ispirazione, i nemici della Repubblica Galattica li considerano con sospetto, paura e rabbia.


    Stanza dove si riunisce il Consiglio Jedi, l'organo che guida l'Ordine Jedi.

    Il successo delle campagne militari portate avanti dall’Impero dei Sith, portarono alla morte di migliaia di Jedi. Durante il Sacco di Coruscant, sei Maestri del Consiglio Jedi furono uccisi e, successivamente, i Sith lanciarono la propria campagna di reclutamento, iniziando una ricerca per tutta la Galassia di bambini sensibili alla Forza.

    Queste catastrofi hanno incrinato la fiducia della Repubblica Galattica posta verso i propri leggendari protettori, ma questi ultimi sono lontani dall’essere sconfitti. Sopraffatti ma impavidi, i Jedi sono ritornati presso il loro anziano pianeta di origine, Tython, contando sui propri principi eterni e guardando avanti, nel futuro, nella speranza di ristabilire equilibrio nella Forza e di riportare la pace e la giustizia nella Galassia.


    Tempio Jedi su Tython.

    Nonostante la loro intenzione di ricercare la pace e la serenità dell’Ordine Jedi su Tython, tale intento è stato messo a dura prova. Tra le antiche rovine di Tython, si celano abbondanti e misteriose energie di Forza ed è riemerso in superficie l’eredità di un dimenticato luogo oscuro. Con l’arrivo di un clan di coloni Twi'leks determinato a stabilirsi su Tython, in violazione delle leggi della Repubblica Galattica, delicate e pericolose prove attendono i Padawans in addestramento e lo stesso Ordine Jedi.

    Codice Jedi.

    There is no emotion; there is peace.
    There is no ignorance; there is knowledge.
    There is no passion; there is serenity.
    There is no death; there is the Force.


    “Se tu seguissi il Codice faresti parte del Consiglio."
    Obi-Wan Kenobi a Qui-Gon Jinn.

    Gran Maestro Satele Shan, Leader dell'alto Consiglio Jedi.
    Ultima modifica di vander : 13-02-2011 alle ore 16:22

  7. #28
    Livello 164 L'avatar di Akrav Wego
    Data registrazione
    Jan 2007
    Residenza
    Jedi Temple - Tython
    Messaggi
    3.346
    Discussioni
    149
    Per completezza c'è da dire che nella vecchia Repubblica nel codice Jedi esisteva una quinta asserzione, messa come penultima:

    There is no chaos; there is harmony.

    In tempi più recenti si tendeva ad ometterla, ma ad esempio ai tempi di Kotor 1, il maestro Vandar la includeva.
    Ultima modifica di vander : 14-02-2011 alle ore 13:14

Pagina 4 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo

Informazioni Discussione

Users Browsing this Thread

Attualmente 1 utenti stanno leggendo questa discussione. (0 membri e 1 ospiti)

Regole di scrittura

  • Non puoi creare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alla discussione
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •