Pagina 6 di 6 PrimoPrimo 123456
Visualizzazione risultati 36 fino 40 di 40

Discussione: Star Wars: The Old Republic - Knights of the Old Republic - Ambientazione T.o.R.

  

  1. #36
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.398
    Discussioni
    450
    Bastila Shan



    Parte II


    Dopo il loro primo impegno intimo, Bastila si pentì delle sue azioni. Disse a Revan di non poter perdere tempo nel cercare di risolvere la propria storia di amore, specialmente con Malak e la sua flotta ancora incombente sulla galassia. Prima che Revan potesse aggiustare la loro relazione, la Leviathan , una delle navi di guerra di Malak, attaccò la Ebon Hawk. Bastila e l’equipaggio della nave furono rapidamente catturati, rinchiusi e torturati. Fortunatamente, le truppe di Malak non fecero una ricerca approfondita sulla Ebon Hawk. e uno dei compagni di Revan riuscì a fuggire al controllo e a liberare gli altri membri dell’equipaggio.


    Durante la loro fuga, Bastila e Revan si ritrovarono ad affrontare Darth Malak, il vecchio apprendista di Revan e si scatenò un dura lotta. Ma le ferite più brutte furono rappresentate dalle parole che Malak pronunciò. Prima che il duello con le spade laser iniziasse, Malak rivelò a Revan il suo passato oscuro. Bastila supplicò e Revan perdonò la sua scelta di aver seguito gli ordini del Consiglio. Malak dinnanzi alla compassione del suo maestro, si infuriò, bloccò Bastila con il potere della Forza Stasi e attaccò Revan.


    Bastila fu costretta a guardare inerme la lotta tra l’uomo che amava e il Signore oscuro. Calmando la sua mente, ella riuscì a liberarsi dalla stretta di Malak. Proprio mentre la spada di Malak stava per infliggere il colpo finale, Bastila lanciò la sua spada laser per attirare la battaglia verso di se e far fuggire i propri compagni. I dettagli del combattimento che ne seguì sono ignoti, ma alla fine, Bastila non riuscì ad avere la meglio col Signore Oscuro dei Sith. Divenne la sua prigioniera e fu condotta presso il pianeta Lehon, dove Malak progettò di trascinarla nel Lato Oscuro e usare la sua Meditazione da battaglia per distruggere ciò che era rimasto della Repubblica.

    Nelle profondità dell'antico tempio dei Rakatan, Malak scatena su Bastila molte forme di tortura (Malak tortura Bastila). Con suo grande disappunto, Bastila apparve forte e si rifiutò di cedere al lato oscuro. Nonostante ciò, Malak non si lasciò scoraggiare “posso vedere la verità nel tuo cuore” le disse “il lato oscuro ti chiama, Bastila. Ti desidera ardentemente”. Il risentimento verso sua madre, il risentimento che sentiva contro l’Ordine Jedi per averla indotta a mentire a Revan e il rifiuto del suo desiderio verso di lui, erano facilmente visibili attraverso la Forza. Malak sfruttò questi semi e li manipolò, fino a quando la caduta di Bastila fu completa.


    Immagine da Wookieepedia

    Mentre Malak fu impegnato nel trasformare il suo nuovo apprendista, Revan e il resto della sua squadra continuarono la loro ricerca dello Star Forge. La loro ricerca li condusse su Lehon, dove Revan e Bastila si incontrarono ancora, ma questa volta come nemici. Bastila sostituì i cristalli gialli della sua spada laser con i rossi cristalli sintetici dei sith. Si parlarono, Bastila raccontò come il Consiglio Jedi insegni ai padawans la paura per il lato oscuro per cercare di mantenere il controllo su di loro. Bastila credette che l’unico modo per ricercare il vero potere, è quello di abbracciare il lato oscuro. Solo così riuscì a rompere le catene del Consiglio Jedi.

    Bastila implorò Revan di unirsi a lei per sconfiggere Malak e, in tale modo, poter conquistare insieme la galassia. Nonostante i suoi argomenti, Revan rifiutò di reclamare il mantello del Signore Oscuro dei Sith e ebbe l’audacia di cercare di ricondurre Bastile al lato chiaro, riportarla indietro, a quella dottrina jedi che impedì la loro storia d’amore. A quel punto Bastila colpì Revan con la spinta di Forza, ma Revan era troppo forte e riuscì a resistere, perciò lei fuggi sullo Star forge dove poi il duello riprese.


    Ancora una volta Bastila tentò di convincere Revan che il lato oscura era la sola vera via della Forza. Parlò del Consiglio come se l’avessero schiavizzata, ma fallì nel suo intento e non riuscì a influenzare il suo spirito. Presa dalla disperazione, ella chiese di lasciare il suo destino nelle mani del suo nuovo maestro. Improvvisamente, però, Bastila percepì una resistenza emanata da Revan attraverso il loro legame della Forza. Grazie a quel legame, Revan riuscì a convincere Bastila a liberarsi del lato oscuro. Con Bastila redenta, Revan corse a scontrarsi con Malak per l’ultima volta. Bastila rimase in disparte per usare il suo potere, la Meditazione da Battaglia, in favore della repubblica.

    Revan eliminò definitivamente Malak e scappò dallo Star Forge, con Bastila, prima della sua distruzione. Salutati come i salvatori della galassia, Bastila divenne una donna nuova. Gli eventi che seguirono la battaglia di Lehon sono in gran parte sconosciuti, ma l’eredità di Bastila Shan continuò. Revan si separò da lei, parti per la galassia sconosciuta ad affrontare una misteriosa minaccia. I due jedi mantennero il loro potente legame e Bastila programmò anche un droide per contattarla nel caso fosse successo qualcosa al suo amato.

    Infine, il droide ritornò, ma non riuscì a localizzare Bastila. Anche se Bastila non si trovò, si sa che fu una delle poche jedi a riuscire a fuggire dalla Purga degli Jedi. A seguito di tale purga, la regola del Consiglio contro i legami sentimentali dovette cambiare e gli jedi furono autorizzati a sposarsi e ad avere figli, proprio col fine di incrementare il proprio numero. Però tale decisione non durò a lungo. All’epoca del ritorno dell’Impero dei Sith, 300 anni dopo, nel Consiglio Jedi era di nuovo diffusa l’idea che i legame sentimentali conducessero al lato oscuro.

    Satele Shan, una dei discendenti di Bastila e Grande Maestro dell’Ordine Jedi, nel tempo della Vecchia Repubblica. Alcuni pensano che sia la discendente di Bastila e Revan.
    Ultima modifica di vander : 15-10-2012 alle ore 02:52

  2. #37
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.398
    Discussioni
    450
    SPOILER ALLERT!!!

    È altamente consigliabile di non prendere visione di questo screen!!!

    Ecco il vero volto dell'Imperatore millenario dei Sith!



    Ultima modifica di vander : 09-07-2013 alle ore 18:54

  3. #38
    Livello 137 L'avatar di Gedeont
    Data registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    2.580
    Discussioni
    15
    Non è il vero volto, è uno dei tanti corpi che "possiede".

  4. #39
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.398
    Discussioni
    450
    È da parecchio che non viene aggiornato questo post ma, a quanto pare la guerra tra Impero e Repubblica sta per attraversare una nuova fase e nuovi personaggi appaiono all'orizzonte, mentre molti altri ci hanno lasciato.
    tra le new entry abbiamo il figlio di Satele Shan, Theron Shan che a diversità della sua discendeza, mi sembra abbia intrapreso una strada diversa da quella della Forza:


  5. #40
    SWTOR Mod L'avatar di vander
    Data registrazione
    Oct 2008
    Residenza
    Condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake
    Messaggi
    8.398
    Discussioni
    450
    Appare anche una nuova e misteriosa adepta del lato oscuro della Forza: Lana Beniko


Pagina 6 di 6 PrimoPrimo 123456

Informazioni Discussione

Users Browsing this Thread

Attualmente 1 utenti stanno leggendo questa discussione. (0 membri e 1 ospiti)

Regole di scrittura

  • Non puoi creare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alla discussione
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •