1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Daymare 1998 - Anteprima

Discussione in 'MMORPGITALIA NEWS' iniziata da CombatAlpha1, 20 Marzo 2017 alle 11:24.

By CombatAlpha1 on 20 Marzo 2017 alle 11:24
  1. CombatAlpha1

    CombatAlpha1 MMORPGITALIA NETWORK
    Membro dello Staff Editor

    Registrato:
    26 Settembre 2016
    Messaggi:
    187
    Ratings:
    +81 / 1 / -1
    [​IMG]

    La paura e l’orrore: cosa sono? Incubi, maledizioni, oscurità o dannazione? L’arte, in tutte le sue sfaccettature, ha rappresentato in modi criptici o sin troppo espliciti temi che, nell’immaginario comune, vengono temuti e al contempo ambiguamente adorati. Il genere dei Survival Horror è forse l’esempio ludico più concreto di questa “adorazione” e Daymare 1998 sembra non discostarsi di un passo da questo paradigma. Diciamolo subito, Daymare è un progetto interessante. Molto interessante soprattutto per chi, come me, ha avuto modo di addentrarsi più e più volte negli incubi ad occhi aperti creati ad-hoc dalle serie Resident Evil, Silent Hill, Parasite Eve ecc. Nonostante l’infausta notizia del mancato raggiungimento degli obiettivi preposti su Kickstarter, gli italianissimi Invader Studio, coadiuvati da una serie di oscuri “figuri” provenienti dal team originale che ha sviluppato Resident Evil, non sembrano essersi persi d’animo (e investendo un pò di tempo nel gioco, è facile capire il perché)

    [​IMG]

    Il titolo, ancora in uno stato embrionale di programmazione, si propone al grande pubblico come un survival horror in terza persona con tutti i crismi della categoria. Daymare 1998 è a tutti gli effetti un clone della serie made in Capcom che però ha bene in mente cosa significhi essere un rappresentante dello stesso filone di Resident Evil. Ebbene, la parola “clone” potrebbe esser intra-letta in un’accezione negativa, ma non è questo il caso: nonostante la demo provata consistesse in una modalità extra-campagna completabile in pochi minuti, il titolo ha mostrato appieno le sue potenzialità ludiche e, seppur non sembri introdurre nessuna novità rilevante o sconvolgimento del genere, Daymare 1998 appare come un rispettoso (dei canoni) ma al contempo valido e carismatico esponente della categoria.

    [​IMG]

    L’impostazione della telecamera “over the shoulder” (anche se, dalla pagina Kickstarter del titolo, sembrerebbe probabile anche l'introduzione di una “telecamera dinamica” in pieno stile Resident Evil del passato), i movimenti “macchinosi” e lenti propri della categoria, il senso di oppressione quando si è inseguiti da abomini che non possono esser facilmente abbattuti con qualche proiettile, la necessità di esplorare alla ricerca di un oggetto utile per varcare una porta sbarrata o di una manciata di munizioni, sono tutti “dogmi” classici dei survival horror moderni che il titolo in questione ri-propone e concretizza con abilità.

    [​IMG]

    Non è possibile ricavare molte informazioni nei riguardi del comparto narrativo dalla demo messa a disposizione ma, da quel poco che si può evincere, Daymare 1998 sembrerebbe ambientato in un centro urbano sconvolto da un qualche tipo di virus che ha trasformato le persone in una sorta di mutanti molto pericolosi e allergici all’acqua. Stessa premessa se si trasla su questioni più strettamente tecniche: durante la breve esperienza, non ho riscontrato nessun problema o impedimento rilevante ed il gioco è scorso fluido e senza intoppi.

    [​IMG]

    Anche da un punto di vista strettamente grafico, il lavoro profuso da Invader Studio è di alto livello: ottima l’ambientazione (nonostante qualche dettaglio secondario un pò giù di corda) e in generale gli effetti di luce, di alto livello anche la realizzazione dei modelli poligonali sia del proprio alter-ego (una sorta di agente Swat), sia dell’unico (e temibile) nemico che ci troveremo dinanzi durante la demo. Una menzione anche al comparto audio, nulla di sorprendente ma che svolge egregiamente un lavoro di supporto nel creare tensione e angoscia.

    [​IMG]

    In definitiva, Daymare 1998 sembrerebbe essere un ottimo titolo, un valido esponente dei Survival Horror concepito con un occhio rispettoso verso il passato senza però risultare in un copia/incolla senz'anima. Il titolo si mostra come un degno rappresentante del filone ludico sopra-citato, spesso e volentieri bistrattato e stravolto (in negativo) per meri fini commerciali e di appetibilità. Che sia Daymare 1998 il primo capitolo di una futura saga di successo del settore? Chi vivrà vedrà!
     
    #1 CombatAlpha1, 20 Marzo 2017 alle 11:24
    Ultima modifica: 20 Marzo 2017 alle 11:57

Commenti

Discussione in 'MMORPGITALIA NEWS' iniziata da CombatAlpha1, 20 Marzo 2017 alle 11:24.

Condividi questa Pagina