News

John Romero: Il Gameplay è Rimasto al Palo

Next Article
Skyforge: Il Paladino
Commenti (23)
  1. Apocalipsum ha detto:

    Io direi che “al palo” ci è rimasto il suo parrucchiere semmai 😀

  2. Dragorosso ha detto:

    finché xbox’inserire numero a caso’ e ps’inserire numero a caso’ tireranno è giusto sfornare mediocrità con lo stampino, finché si accetteranno da pecoroni le furberie alla TESO o alla Archeage ingoiando tutto acriticamente e più in generale finché noi stronzi di utenti continueremo a premiare la merda allora è giusto che ci venga fornita e venduta merda. Daje popolo, avanti tutta!

  3. Folderblo ha detto:

    Ma questo è quello della publicità della Pantene? LOL

    Comunque concordo su tutto, però voglio vedere se il suo fps sarà davvero innovativo e originale…

    1. Apocalipsum ha detto:

      Looool

  4. Trafalgar ha detto:

    Anche Miyamoto è giunto alla stessa conclusione affermando che le sh puntano solo sul mercato invece di favorire la creatività, ha inoltre aggiunto che anche gli indie tendono ormai a fare troppi giochi simili tra loro.

    1. skanker ha detto:

      suvvia e come con la musica le note sono 7 ed ogni canzone nuova che fai somiglierà alla precedente,cosi come per i libri c’è un intero filone fantasy che si ispira allo stile Tolkeniano per raccontare avventure dkverse,insomma a me pare normale che tutti i Themepark utilizino un target tab 123questo non vuol dire pero che WoW sia uguale ad Archege!!

  5. HelmetCraker ha detto:

    detto da colui che ci regalò quell’aborto di Daikatana, per il quale ci mise pure se non ricordo male 4-5 anni per finirlo fra gente che se ne andava di continuo e altre menate varie…

    1. Trafalgar ha detto:

      Non offendiamo Daikatana che è un’icona del trash videoludico 😛

  6. r3dl4nce ha detto:

    Il problema e al tempo stesso la fortuna attuale è che le offerte nel panorama videoludico sono tantissime, per questo è normale che andando a guardare nell’insieme si ottenga una statistica di prodotti che si assomigliano. Ma questo è solo perché, ovviamente, nella vastità dell’offerta, è impossibile non notare, all’interno di certi generi magari, similitudini. È come dire che in molti libri fantasy c’è la magia quindi su quell’aspetto si assomigliano. Beh ovvio. Ovviamente però poi ogni prodotto presenta le sue caratteristiche peculiari, fatto apposta per piacere a chi cerca quelle caratteristiche. Quindi sinceramente io preferisco la varietà data dalla grande quantità di offerte e poter scegliere i prodotti che mi piacciono tra tanti. Se poi uno non sa distinguere i prodotti validi e/o che a lui interessano tra tanti, quello non è un problema dei prodotti in sè.

  7. phoenix530 ha detto:

    ecco perche’ a suo tempo comprai la wii, perche’ mi dava quel senso di nextgen con i suoi controlli nonostante la grafica da playstation2 (giochi come zelda e redsteel per me sono stati dei cult)…indubbiamente mi ha divertito piu delle controparti microsoft finche’ e’ durata…mo penso che non acquistero’ mai piu una console in vita mia…pc(mac tutta la vita amen

  8. gmork ha detto:

    capacità e denaro delle grandi sh e genialità degli indie. come dire: moglie drogata e siringa piena :asd:

    1. Edric ha detto:

      A casa mia si dice: botte piena e moglie ubriaca..se dalle tue parti si usano detti legati alla droga, mi dispiace per te..

      1. gmork ha detto:

        scusa, non volevo urtare la tua sensibilita’ ^^

      2. Signorscan ha detto:

        Cacchio ma ve la prendete per tutto al giorno d’oggi? XD

      3. Plinious ha detto:

        Ma un bel esticazzi?

  9. grasthard ha detto:

    è facile parlare “a vanvara” come romero. è anche un dato di fatto che dopo quake non ha prodotto/finanziato niente di interessante.

    si rimbocchi le maniche per primo e crei qualcosa con cui può dimostrare queste affermazioni.

    1. Apocalipsum ha detto:

      “Vanvara” ? OMG lol

  10. kaimano ha detto:

    Il grande quesito che mi sono sempre chiesto e’: come mai la gente continua ad acquistare giochi sempre + definiti e sempre troppo simili tra loro?

  11. Blade Runner ha detto:

    Non è che non abbia ragione ma c’è da dire che non è che abbia anche lui prodotto chissà quale gioco di rottura. Ed Il palo che gli ha Carmack quella volta mi sa che gli fa ancora male

  12. darnakiel ha detto:

    il punto è che in barba a creatività, game design, ecc..ecc.. vedere le cose sempre più definite di anno in anno sembra interessare a molta più gente….

    1. desiriel ha detto:

      L’eterno dilemma tra la mediocrità del consumo di massa e l’elitismo della scelta consapevole ?
      Sfortunatamente non sempre la prima cosa è negativa e la seconda positiva. Spesso la prima è realistica e la seconda velleitaria e destinata al fallimento.