News

Star Trek Online: Delta Rising Hands-On

Commenti (6)
  1. redslion ha detto:

    Ahimé, Star Trek Voyager ha distrutto il franchise sopprimendo ogni forma di buon senso.

    Neanche i Q e i Borg sono sopravvissuti al massacro (i Q sono caduti in The Q and the Gray, i Borg in Unimatrix Zero). E tutta questa roba è canon!

    Secondo me ci sarebbe stato un solo modo per salvarla: dire che in realtà la Voyager attraversando il quadrante Delta ha ottenuto spaventose proprietà anomale ed è in grado di distorcere la realtà. Per questo ottiene risultati assurdi (come sfuggire all’orizzonte degli eventi di un buco nero crepandolo) e il suo equipaggio ha perso ogni qualità umana.

    La campagna del gioco dopo potrebbe essere:

    il quadrante Delta è stato messo a ferro e fuoco da questa nave demoniaca, che adesso è stata avvistata nello spazio della Federazione. I giocatori devono farsi strada nel quadrante Delta per scoprire come fermare la Voyager dal ridurre anche il quadrante Alfa in un abisso di follia in cui anche la relazione causa-effetto subisce un colpo mortale. Ma c’è un problema: dopo tutti i danni causati, i popoli del quadrante Delta sono determinati a distruggere qualunque nave della Federazione incontrino.

    Praticamente, l’unico modo per prendere sul serio Star Trek Voyager è immaginare che stiamo guardando la storia di un oggetto SCP che consuma la realtà con cui viene a contatto.

    1. Hellfire ha detto:

      sai che la tua sceneggiatura è migliore di quella di qualsiasi episodio di voyager?
      missione finale: prendere a calci nel sedere tom paris. credo sia il sogno di tutti, subito dopo poter prendere a schiaffi “shut up” wesley.

      1. redslion ha detto:

        A me basterebbe vedere Janeway pagare per i suoi crimini.XD

  2. daviona ha detto:

    praticamente lo hanno distrutto….

    1. redslion ha detto:

      Come Voyager ha distrutto Star Trek, simmetria perfetta.

  3. Code ha detto:

    In effetti il fatto che tutte le nuove navi (anche l’aggiornamento delle tier 5) costino soldi veri, come ho già detto, lascia perplessi, eh si che “in teoria” si può farmare il dilitio e scambiarlo per zen (ma chi è che si compra il dilitio?
    Qualche figlio di Bill Gates, perchè altri che hanno soldi da buttare non ne conosco).
    Ma lasciamo da parte le polemiche gratuite (ma neanche tanto) per una volta.
    Ciò che ancora di più ha lasciato spiazzati di questo aggiornamento è in effetti la reintroduzione del grinding.
    Premesso che le missioni a me non sono dispiaciute anche se è vero che non hanno introdotto quasi nessuna novità (a me quella del livello 56 in cui ci si infiltra nella base nemica è piaciuta, così come quella nella bioship, insieme a Tuvok), questa meccanica lascia pensare che la reintroduzione del grinding, così come l’aumentata difficoltà degli avversari sia stata scelta per fare sì che il player impieghi più tempo per completare le missioni ed esplorare tutti i contenuti dell’aggiornamento.
    In pratica c’erano due scelte, creare tantissimi contenuti così che ci volesse molto tempo per esplorarli tutti, oppure diluire il tempo necessario per “esplorare” i singoli contenuti.
    Hanno fatto la seconda scelta.
    Vabbè Star Trek Voyager non sarà la serie migliore (non è la mia preferita), però dovendo almeno in parte seguire la storia canon di star trek non è che potessero fare molto diversamente, come puntualizzato dall’articolo, quindi insomma è inutile che piangiamo sul latte versato.
    Piuttosto dovremmo dire che se questo è l’andazzo, il prossimo aggiornamento presumibilmente riguarderà o Star Trek TOS con gli Xindi, in cui la nostra nave sarà un prototipo della miranda scappata dall’hangar prima del completamento, oppure una qualche distorsione temporale che ci sbatterà in un universo parallelo per rivivere le avventure di Kirk raccontate da J.J. Abrams e salire a bordo di una enterprise che non ha neppure i phaser beams, ma spara come l’X-Wing in star wars.
    Un bel dilemma davvero.