Acquisterai Mists of Pandaria?

Acquisterai Mists of Pandaria?

  • Naturale, l'ho pre-ordinata!

    Votes: 20 7,6%
  • Dubito resisterò

    Votes: 8 3,0%
  • Prima i feedback, poi vediamo

    Votes: 17 6,4%
  • Niente Pandaren per me

    Votes: 219 83,0%

  • Total voters
    264

Johnthebeast

Super Postatore
niente per me, ormai il mio tempo per wow è passato. Tanti bei ricordi di un lontano passato e meglio che rimangano tali... non voglio rovinarmeli! :)
 

Elden

Super Postatore
Avendo giocato a WoW ai tempi di Vanilla, e dopo che ero tornato qualche mese nel periodo Cataclysm, la mia voglia di (non) giocare a Pandaria si può riassumere così :ghigno: :

5340552_700b.jpg
 
Ultima modifica:

yamaIan

Super Postatore
niente per me, ormai il mio tempo per wow è passato. Tanti bei ricordi di un lontano passato e meglio che rimangano tali... non voglio rovinarmeli! :)


I server sono med come media, il giorno con più affluenza settimanale: la domenica e su xfire è quinto.
Ma sono comunque sicuro che venderà molto, soprattutto in Cina e affini ma il suo tempo è passato, la gente torna livellerà fast e va via.
Gli ultimi mesi sono stati indegni senza update e la fregatura di Diablo 3 brucia ancora a molti.
Se fossero stati meno scrocconi, avremmo già titan tra le mani invece dell'ennesimo riciclo di wow e ,ormai, il mito intoccabile del canone mensile è finito.
 

venom1

Divo
Mah... io prima di dirlo aspetterei di vedere cosa succederà dal e dopo il 25 settembre.

Il canone potrebbe starci se le espansioni fossero gratuite ma pagare canone ed espansioni anche a me sembra passato di moda, nonostante quello che possa essere il flusso migratorio che, come si sa, se prima viene dopo va.

Quanto Mist, io mi sono fermato con Lich King l'ultima bella espansione.
 

feudis

Lurker
pagare canone ed espansioni anche a me sembra passato di moda.

Burning Crusade: 2,4 milioni di copie in un giorno
Wrath of the Lich King: 2,8 milioni di copie in un giorno
Cataclysm: 3,3 milioni di copie in un giorno

Gioco innominabile per non creare flame dei bimbetti: 2 milioni di copie in un mese.

La moda e i miti sono concetti di massa, e al momento quella del canone a pagamento non mi sembra per nulla passata.
Sono quindi curioso di vedere cosa succederà dal e dopo il 25 settembre. Anche considerando che molta gente schiferà Pandaria più per i panda che non per il canone.
 
Ultima modifica:

venom1

Divo
Burning Crusade: 2,4 milioni di copie in un giorno
Wrath of the Lich King: 2,8 milioni di copie in un giorno
Cataclysm: 3,3 milioni di copie in un giorno

Gioco innominabile per non creare flame dei bimbetti: 2 milioni di copie in un mese.

La moda e i miti sono concetti di massa, e al momento quella del canone a pagamento non mi sembra per nulla passata.
Sono quindi curioso di vedere cosa succederà dal e dopo il 25 settembre. Anche considerando che molta gente schiferà Pandaria più per i panda che non per il canone.


Stai paragonando un gioco che ha mercato in tutto il mondo con uno che nell'est (Cina ecc) non è ancora uscito?
 

feudis

Lurker
Stai paragonando un gioco che ha mercato in tutto il mondo con uno che nell'est (Cina ecc) non è ancora uscito?

Suvvia, nessuna delle espansioni di wow al day one era disponibile per il mercato cinese.
Colui che non può essere nominato ha venduto discretamente, ma quello che riserva il futuro si vedrà soltanto nei prossimi mesi.
Per ora quello che posso appurare è che i server "medium" di colui che non può essere nominato sono fermi a 12 già da un bel po', quindi una continua ondata di nuovi player non la sto vedendo arrivare.

Quindi no, finché non si saprà cosa succederà dal e dopo il 25 settembre, non ritengo che il canone mensile, purtroppo, sia ormai snobbato dai giocatori e dalle SH.

Inoltre la battaglia ideologica dei due titoli non è affatto quella del modello di pagamento, quanto la filosofia di gioco: il mito da battere è quello della corsa al cap e del farm dei set ad ogni nuovo raid, non tanto quello del modello di pagamento.
 
Ultima modifica:

venom1

Divo
Suvvia, nessuna delle espansioni di wow al day one era disponibile per il mercato cinese.
Colui che non può essere nominato ha venduto discretamente, ma quello che riserva il futuro si vedrà soltanto nei prossimi mesi.
Per ora quello che posso appurare è che i server "medium" di colui che non può essere nominato sono fermi a 12 già da un bel po', quindi una continua ondata di nuovi player non la sto vedendo arrivare.

Quindi no, finché non si saprà cosa succederà dal e dopo il 25 settembre, non ritengo che il canone mensile, purtroppo, sia ormai snobbato dai giocatori e dalle SH.

Inoltre la battaglia ideologica dei due titoli non è affatto quella del modello di pagamento, quanto la filosofia di gioco: il mito da battere è quello della corsa al cap e del farm dei set ad ogni nuovo raid, non tanto quello del modello di pagamento.

Io non sono d'accordo che ci debba essere una battaglia anche solo idelogica tra wow e gw2 (non giriamo le parole).
Sono due prodotti diversi ma complementari.
Non concordo solo sul canone perchè 11-13 euro sono uno sproposito rispetto ad altri servizi come sky o il solo accesso ad internet ed ingiustificati per me.
Quanto a Mist è chiaramente pensato con un occhio di riguardo all'est (infatti uscirà in cina il 2 ottobre solo 7 giorni dopo, con i preorder presumo già aperti) che, volenti o nolenti, rimane il motore trainante per wow.
Tutto qui, senza animosità.
 

feudis

Lurker
Quanto a Mist è chiaramente pensato con un occhio di riguardo all'est (infatti uscirà in cina il 2 ottobre solo 7 giorni dopo, con i preorder presumo già aperti) che, volenti o nolenti, rimane il motore trainante per wow.

Quello che personalmente penso è che, per abbattere il vitello d'oro del canone mensile, un qualunque mmorpg che si presenta b2p, non debba solo essere un prodotto di grande qualità (e che colui che non può essere nominato lo sia, credo proprio che non ci piova), ma anche fare il "boom" a livello di vendite e non avere un calo di popolazione nel tempo.

Quindi sono curioso di vedere cosa succederà nel giro di qualche mese, non solo per via del fatto che gw2 non ha canone, ma anche perché è un gioco totalmente diverso.

Qui sul forum ho letto che molti pensano che il modello di pagamento si decide a tavolino in base a come è strutturato il gioco, che un gioco come wow deve avere per forza un canone, etc. etc. , ma io penso che anche un gioco come wow potrebbe benissimo fare a meno del canone e vivere tranquillamente con uno shop.

Quindi io la sfida la vedo più tra le filosofie di gioco (se una cosa non ti piace non ci giochi nemmeno se non devi pagare il canone) che non tra le modalità di pagamento e secondo me questa è la sfida maggiormente importante, perché richiede un cambio di mentalità nei player, che rappresentano la massa.

Per me ora come ora è tutto un'emozionante incognita. Non so dire se dopo l'uscita dei panda i server di gw2 subiranno un grande calo di popolazione, resteranno stabili o aumenteranno, e nemmeno se pandaria venderà di meno o di più delle altre espansione wowiane, e questa cosa mi incuriosisce molto.

Per tornare in topic con il sondaggio invece, ho votato di no. Niente panda per me. La mia ultima espansione è stata cataclysm, che mi ha fatto quittare per sempre wow dopo i primi due mesi.

Tutto qui, senza animosità.

Tranqui :blimp:

ma la risposta si lo acquisterò non esiste?
kyo.gif

Non l'hanno messa perché nel sondaggio vogliono dimostrare che Pandaria sarà un epic fail :lol:
 
Ultima modifica:

Estevan

Mito
Stai paragonando un gioco che ha mercato in tutto il mondo con uno che nell'est (Cina ecc) non è ancora uscito?


Mi spiace dare una delusione, ma in Cina le espansioni sono gratuite. Quelli sono numeri del solo mercato occidentale che paga canone E espansione.

Per quanto sia daccordo con voi che le espansioni dovrebbero darle gratuitamente, oppure di conrto abbassare il canone a 10 euro, resta il fatto che o la prendi o non giochi.
E per ora quel che vedo in pandaria e' una espansione corposa e ben sviluppata.


La corsa al cap e' dentro le persone, io ho un pg non ancora cappato ma con il titolo pvp vanilla, quindi è "in levelling" dal 2005.
Mi sembra un'altra volta un atteggiamento sleale verso chi da quello che i giocatori chiedono.

Quando per maxare il pg ci volevano 2 anni (200-300 ore per UN LIVELLO) la gente si lamentava del gioco troppo duro.
Quando dai delle quests e ti permettono di livellare anche solo minando o tirando su piantine ci si lamenta della facilita' e della corsa al cap.
Quando l'equip era sempre lo stesso ci si lamentava della poca creativita' e dei pochi incentivi una volta fatto.
Quando ti mettono equip ogni 5-6 mesi allora e' corsa all'equip.

Dovreste provare a ragionare con il vostro proprio e personale cervello, invece di seguire la massa. Ce l'avete, ve l'hanno dato alla nascita, usatelo. Se non volete correre al cap, non fatelo; se non volete farvi l'equip ogni volta appena il nuovo equip esce, non fatelo.
Io proprio ieri ho perso 4 ore cavalcando un amico druido, eppure di "cosa da fare" ne avevo; e chissene: se mi diverto, che il resto si fotta <.<
 
Alto