Amplitude Studio apre i pre-ordini della nuova espansione di Endless Space 2: Awakening


Sarai tu a ripristinare l’antica gloria di quello che un tempo era un vasto impero galattico ora caduto in rovina? Mostra all’intera galassia che sei ancora il signore dello spazio in Awakening, la nuova espansione della space opera Endless Space 2.

Probabilmente molti di voi ricorderanno NGD Studios, gli sviluppatori che hanno lavorato con noi per le ultime due espansioni di Endless Legend. Hanno svolto un lavoro incredibile, con tanto di benedizione della community, per cui non abbiamo avuto dubbi nell’affidare a loro anche ES2. Il risultato è una fazione il cui gameplay scommettiamo riuscirà a sorprendere.

Mentre gli altri imperi in via di sviluppo sono in piena espansione, con i Nekalim si comincia con una società già particolarmente avanzata tecnologicamente. La tua missione diventa cercare potenti reliquie e territori da conquistare. A tua disposizione ci sarà una flotta esplorativa super corazzata, una notevole quantità di influenza e una relazione privilegiata con l’Accademia. Senza contare l’abilità di negoziare con il più famoso eretico della galassia, il celebre Isyander.

Come molte delle nostre fazioni asimmetriche, la community ha deciso diversi elementi relativi al gameplay e al lore attraverso la piattaforma Games2Gether. Per questo motivo, vi ringraziamo per gli splendidi oracoli del Dust.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
  • Nekalim - La nuova fazione principale è molto avanzata sotto il profilo tecnologico, ma è debole dal punto di vista scientifico e dipende dalla scoperta di antiche reliquie per ottenere nuove tecnologie. La relazione privilegiata con l’Accademia permette loro di ottenere il controllo su altri sistemi grazie all’influenza de sui loro templi.
    • Quattro nuovi eroi - I Nakalim sono celebri esploratori, guerrieri e credenti. Utilizza questi eroi per trarre il massimo dagli esplorazione e sviluppare sistemi grazie all’influenza diplomatica.
    • Una nuova flotta - riscopri e prendi il controllo degli antichi territori con una flotta corazzata e specializzata nell’esplorazione.
  • Fazone minore: Xiramisala - Filosofi particolarmente attenti al Dust, le cui abilità sono state definite dalla community tramite una votazione su Games2Gether.
  • L’impero dell’Accademia - Se potessi fare una domanda a Isyander, quale sarebbe? Finalmente, l’Accademia diventa un vero e proprio impero con l’abilità di gestire sistemi stellari, flotte e colonizzare nuovi mondi. Contribuisci all’espansione, e sarai ricompensato con speciali ruoli accademici che ti conferiranno nuovi bonus e poteri, così come l’accesso alle incredibili navi della flotta dell’Accademia.
Awakening è disponibile per il preordine su Steam al prezzo di 12,99 € e sarà pubblicato giovedì 12 settembre.

 
Ho giocato sin dal primo Endless Space e questo seconda edizione diventa sempre più interessante con ogni nuova espansione.
Non è certamente un gioco esente da difetti, ma ritengo che se si vuole andare a cercare il pelo nel pagliaio se ne possono trovare sempre.
Innanzitutto è sicuramente meno profondo (come gameplay, non come lore) rispetto a Stellaris, gioco al quale viene sempre paragonato perchè per tipologia è diretto concorrente, critica che ho visto più volte rivolgere a ES 2.
Ma questo non deve essere visto necessariamente come un difetto, perchè in realtà dipende da una scelta ben precisa degli sviluppatori di voler rendere il gioco più dinamico, cercando di eliminare il più possibile i tempi morti.
Dove Stellaris richiede una pianificazione estrema in certi frangenti, ES 2 si affida più alle scelte del giocatore sul momento in base alla situazione.
Certamente un certo livello di pianificazione è sempre necessario comunque.
Rispetto alla lore devo dire invece che secondo me ES 2 non vince tanto per quantità, ma per originalità.
Sono riusciti a rendere ogni civiltà unica e interessante e ci si diverte sempre qualunque si voglia scegliere e il giocatore ha solo l'imbarazzo della scelta.
Alcune meccaniche del gioco legate ad antiche civiltà di cui scoprire reliquie o altri artefatti che possono donare determinati bonus sono interessanti e spesso possono essere determinanti in una partita e quindi spingono il giocatore a ricercarli attraverso la mappa.
Ecco se proprio dovessi trovare un difetto magari sarebbe proprio la mappa.
Ora non so dire con certezza se sia effettivamente più piccola rispetto alla mappa disponibile in Stellaris, forse si, ma il punto è che quando si avviano partite con molte civiltà, è inevitabile che si arrivi alle armi molto in fretta, perchè lo spazio a disposizione è quello che è e per espandere i propri confini, ci si troverà costretti a farlo a discapito degli altri.
In questo senso partite con numerose civiltà vengono un po' forzate verso un tipo di gioco più combattivo fin dall'inizio, penso che se si riuscisse a lasciare al giocatore la scelta su come condurre le partite anche in questi casi, il gioco potrebbe solo guadagnarci.
Mi è sembrato che in Stellaris questo accada meno spesso, ma potrei sbagliare.
 
Alto