Conqueror's Blade Season 6 lore

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN


season 6.jpg

Le guerre iniziano e finiscono
annunciando gloria e tenebre.
Coraggio, perseveranza, speranza;
Codardia, violenza, morte.

seson 6.png

La Taverna
Ungverija - Turul Város

Schroder esce dalla Sala dei Mercenari e viene accolto da uno svolazzare di fiocchi di neve. Un freddo familiare che inavvertitamente riporta la sua mente indietro nel tempo, agli inverni trascorsi ad Ostaria.

“Che succede?” Adler spunta fuori all'improvviso, il vento freddo che gli fa sfregare le mani.
"Niente ..." dice Schroder con voce leggera mentre guarda verso nord.
“Ti va di bere qualcosa?” Adler ignora il suo strano comportamento.
Schroder guarda Adler e chiede: "Paghi tu??"
"Eh, non dovresti essere tu a pagare?", Risponde Adler.

Schroder non dice niente e si avvia verso i cancelli settentrionali.

Adler lo chiama sorpreso: "Va bene, va bene! Per fortuna sei di compagnia! Ma ehi, quando torni con la taglia faresti meglio a restituire il favore !", Dice Adler.
Schroder torna da Adler senza proferire parola, poi gli dà una pacca sulla spalla e si avvia verso la taverna.

Aprendo la porta la taverna poco illuminata è piena di trambusto anche se mezzogiorno deve ancora passare. Al tempo stesso conversazioni rumorose e musica allegra hanno colpito le orecchie di Schroder. Piccoli gruppi sono sparsi per la taverna. Schroder e Adler superano la folla e si avvicinano al bar.

“Due boccali di birra!” Adler deve gridare due volte il suo ordine prima che la cameriera riceva l'ordine.
I due prendono le loro tazze e si sistemano in un angolo tranquillo.

Dietro di loro c'è un gruppo di quattro o cinque. Uno di loro, uno strano individuo dall'aspetto misterioso, borbotta con una voce impercettibile. Man mano che procedeva, i volti degli altri si alterarono tra il serio e il sorpreso.

Quando si siedono, sentono qualcuno al tavolo accanto esclamare: "Devono essere i Silent Ones! Aspetta, no, il Flagello, ecco come si chiamano!"

Adler e Schroder guardano verso l'uomo che si rende conto di aver parlato a voce troppo alta. Chiude la bocca e si siede in fretta. Poi continua ad ascoltare in silenzio il mercenario ...

CONTINUA.....

La LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!

Discord:https://discord.gg/HxNzPzN
 
Ultima modifica:

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN

season 66.png

La leggenda dei Black Knights

Dopo aver esclamato "Il Flagello!", Il gruppo ha rapidamente attirato l'attenzione di altri clienti, che iniziano a ascoltare la conversazione apparentemente senza rendersene conto.

“Lo riconosci?” Chiede Schroder ad Adler mentre valuta il mercenario. Anche se lui stesso non è di istanza a Turul Város da più di un paio di mesi, è certo di non aver mai visto l'oratore.

Adler beve un sorso profondo della sua birra, poi si gira e osserva anche chi parla, prima di dire: "No, ma sembra un truffatore se me lo chiedi".

Adler ascolta per un po ', poi alza le spalle e dice: "The Scourge? Nient'altro che una favola per bambini".

Schroder borbotta a bassa voce: "The Scourge ..." La sua mente lo riporta alla sua infanzia. A quando sua nonna sedeva accanto al suo letto, raccontandogli la storia di Alessandro Magno, l'eroe dai capelli d'oro.

Migliaia di anni fa una legione di cavalieri marciò su Ostaria. Nessuno sapeva da dove venissero, né perché fossero venuti. E nessuno li vide realmente, perché quelli che lo fecero caddero alle loro lame. Ciò che la gente sapeva, tuttavia, era che la distruzione seguì la scia del Flagello: le città furono date alle fiamme, le strade erano disseminate di morti e un forte odore di sangue permeava l'aria.

Il tempo passò e poi un eroe dai capelli d'oro si fece avanti: Alexander. In suo possesso c'era una lama conferitagli dal re degli elfi e un'armatura che aveva liberato dal re dei nani. Portava anche uno scudo fatto di scaglie di drago dal drago in cima alla Montagna Sacra che uccise. Alessandro guidò un gruppo di coraggiosi cavalieri che insieme scacciarono il malvagio Flagello fuori da Ostaria ...

"Schrod? Schrod ?!"

La voce di Adler richiamò Schroder dai suoi ricordi. "Sì cosa? "

Sei sembrato distratto negli ultimi tempi. »Adler era preoccupato per il suo stato d'animo. Dopotutto, un solo errore in battaglia potrebbe portare alla morte di molti.

Schroder non rispose e invece bevve la sua birra in un gran sorso prima di alzarsi e lasciare la taverna.

Adler fissò la schiena di Schroder mentre se ne andava e mormorò tra sé: "Cosa gli è successo ...?"

----------------------------------------------
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN
 

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN

parte 2.png

Legend of the Black Knights Ⅱ

Sulla strada per Ostaria Schroder vide ogni sorta di profughi. Ma perché? Ostaria e Ungverija erano in pace da mesi. Perché tutti questi rifugiati si riversano in Ungverija sia dai villaggi che dalle città?

Quello che ha detto Adler nella taverna è servito da promemoria. E anche Schroder sapeva benissimo che ora non era il momento di preoccuparsene. Scosse la testa come per togliere tutto dal pensiero, poi spinse il suo destriero in avanti, lasciandosi alle spalle i cancelli ...

I venti ululavano. L'inverno sembrava essere arrivato presto quest'anno, per essere più duro. L'aria gelida portava dolore ad ogni respiro. Aveva anche una sfumatura di stranezza, una stranezza che Schroder non riusciva a individuare.

Questo era più evidente qui in The Borderlands. Si udivano passi pesanti e frettolosi dai boschi altrimenti silenziosi.

Il respiro di Schroder si trasformò in nebbia bianca davanti a lui. Sembrava stanco; la sua mente era stata sul punto di rottura per troppo tempo. Si spazzò via la neve dal suo spesso mantello e se lo strinse di più.

Ha esaminato l'ambiente circostante. I boschi erano silenziosi come una tomba, a parte il suo respiro rauco. Trovò un albero storto e spazzò via la neve dalle radici prima di sedersi. Si tolse i guanti di pelle di pecora e si sfregò le mani congelate per far circolare il sangue.

Prese suo otre e bevve avidamente dal suo contenuto. Vino forte che aveva comprato all'osteria. Il vino ha fatto la sua magia, gli effetti hanno raggiunto rapidamente la mente e lentamente ma inesorabilmente è riuscito a reprimere parte del suo nervosismo.

Ha viaggiato verso nord dopo aver lasciato Ungverija. Da qualche parte lungo la strada cambiò direzione e si diresse a nord-est, poi di nuovo a nord. Ha cavalcato giorno e notte per una settimana prima di raggiungere le tracce dei banditi.

Più a nord andava più il freddo si faceva sentire. Il tempo di oggi è stato particolarmente rigido e non ha potuto fare a meno di battere i denti. Come un cacciatore in cerca di prede, il vento del nord soffiava pesante attraverso la fitta foresta. Da quando era entrato in quella parte di Borderlands, Schroder aveva avuto la sensazione di essere osservato. Una sensazione di freddo che gli correva lungo la schiena come se qualcosa o qualcuno lo nutrisse di cattiva volontà.

Ancora una volta esaminò l'ambiente circostante. L'atmosfera qui lo aveva davvero innervosito.

Guardò la mappa, controllando rapidamente le posizioni segnate su di essa. Ognuni posizione segna un campo di banditi. Dopo essersi accertato della direzione generale di uno dei campi, si affrettò di nuovo ad avanzare.

LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN
 

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN
nuova season 2.png

Legend of the Black Knights Ⅲ

Le pericolose e scarsamente popolate Borderlands servono da nascondiglio per molti banditi. La prima volta che è entrato in questa terra antica, tutte le terribili leggende che aveva sentito da bambino gli sono venute in mente. Tra loro le leggende del Flagello; solo a pensarci gli tremavano le gambe.

Da dieci anni fa parte dei ranghi dei mercenari. Dopo aver completato centinaia di missioni di esplorazione, da tempo si è liberato del terrore che provava allora, tuttavia, oggi era tornato.

Si sentiva come se un terrore indescrivibile fosse in agguato ovunque intorno a lui nella notte oscura e profonda, un terrore che gli faceva rizzare i capelli.

«Maledetto tempo!» Schroder guardò il cielo attraverso le fessure tra gli alberi e fu accolto da un cielo scuro come una notte senza luna, nuvole bianche piene di neve che si costruivano in lontananza tra le montagne.

Ungverija avrà la neve quest'anno. Quanto tempo è passato dall'ultima volta? Schroder non riusciva a ricordare. Le poche volte che aveva nevicato a Ungverija durante la sua vita, era stato leggero, coprendo a malapena il suolo.

Mentre abbassava lo sguardo, vide qualcosa. I suoi dieci anni come esploratore non erano stati inutili, e così istintivamente si accovacciò e rotolò in un boschetto vicino.

Lentamente fece un'apertura tra i rami e guardò avanti.

“Abbastanza sicuro!” Schroder sorrise tra sé.

Qualcuno giaceva prono sulla cima di un albero molto più avanti. Molto probabilmente un bandito di guardia. Anche Schroder con i suoi anni di esperienza come scout aveva avuto difficoltà a individuarli.

"Fortunatamente ho riflessi rapidi. Non credo che mi abbia visto." Schroder continuò a osservarli accertandosi di non essere stato visto.

Schroder si ritirò lentamente dal boschetto e proseguì dal punto in cui era fuori dalla vista della guardia.

Ha continuato per altre due miglia e ha trovato il campo vicino a un piccolo ruscello dopo aver superato un pendio innevato. Schroder si avvicinò di soppiatto. Poi vide un gruppo di otto uomini e due donne, tutti con la schiena contro i massi.

L'intero campo era coperto di neve. Inoltre, non avevano acceso un solo fuoco da campo. Un gruppo cauto.

Schroder esaminò le loro armi. Qualche spada lunga, due archi corti e un'ascia nera come la pece!

"Adesso è già qualcosa!" Schroder non aveva mai visto un'ascia così enorme prima. Dopo aver preso il conto del loro numero e delle loro armi, Schroder si preparò a partire. Tuttavia, se fosse scoperto, di sicuro non vorrebbe essere diviso in due da quell'ascia.

E così si alzò lentamente. Il solo fatto di restare sdraiato sulla neve per un po 'gli aveva irrigidito le gambe. Non ci pensò due volte e indietreggiò senza emettere alcun suono.

Si ritirò fino allo scout inamovibile che aveva precedentemente individuato. E fu allora che un pensiero lo colpì "come fa a stare così immobile con questo freddo?"

"Oh no!"

La sua curiosità lo spinse a dirigersi lentamente verso il punto in cui aveva visto lo scout. Era morto da tempo, il suo corpo congelato.

Tornò di nuovo al campo. ''I loro corpi sono solidi come il ghiaccio''.

Schroder non poté fare a meno di rabbrividire.

Semplicemente dal nulla le nuvole di neve iniziarono ad addensarsi nel cielo e il vento ululò come mai prima d'ora, precipitando tra gli alberi e coprendo la terra.

Allentato dal vento ululante, un fitto mucchio di neve precipitò dalla cima di un albero, dritto sulla testa di Schroder. Lo colpì prima che avesse il tempo di reagire e presto perse conoscenza ...

nuova season.png

LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN
 

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN


season 6.png

Legend of the Black Knights Ⅳ


Nella sua mente Schroder tornò alla notte prima di unirsi ai Mercenari, per parlare con suo padre.

"Sei davvero preparato?"

"Onestamente non lo so."

"Un buon mercenario non vede i suoi nemici come esseri umani e uccide senza pensarci due volte. Quando poi inizi a vederli come esseri umani, hai perso quello che serve per essere un mercenario. Come ho fatto io una volta."

La luce del sole attraversò i tetti e cadde su Schroder mentre giaceva lì nel campo.

Provò ad aprire gli occhi ma dovette proteggerli dalla luce penetrante. Alla fine riacquistò i sensi dopo essere rimasto lì nella neve per ore. Sentì un gelo che gli investiva il corpo a partire dalla pianta dei piedi.

Si strofinò ogni parte del corpo, creando calore che lentamente gli diede sollievo dal gelo.

Esaminò il campo e il torrente semigelato. Niente era cambiato.

A parte il fatto che i morti non si vedevano da nessuna parte.

"I morti si sono appena alzati e se ne sono andati ?!" La mente di Schroder divenne completamente vuota. La sua mente cercava disperatamente qualcosa per placare il suo terrore, ma senza successo. Come sarebbe possibile?

Con la mente che correva a una conclusione dopo l'altra, si dimenticò completamente del freddo, e così si alzò da terra. Lasciò che il suo sguardo scrutasse di nuovo il campo per afferrare finalmente l'ascia nera come la pece.

“Chi va la ?!” Schroder si sentì come se qualcosa si muovesse nella foresta dietro di lui.

Il suo istinto spingeva il suo corpo a dare la parola, e dopo una lunga attesa arrivò una risposta dalla foresta: il fruscio delle foglie e il vento ululante da lontano.

“Nessuno?” Forse era solo la sua mente che gli giocava brutti scherzi.

All'improvviso,

Un'oscurità silenziosa si mosse davanti a lui.

Lo vide mentre si muoveva nella foresta davanti a sé. Seguendola con il suo sguardo alzò la spada, puntandola verso il punto in cui la figura era scomparsa.

I rami si muovevano leggeri al vento come dita simili a legno che cercavano di aggrapparsi ai vivi. I suoi sensi erano confusi, annunciavano un avvertimento, ma era ancora troppo congelato per muoversi.

Forse non era niente? O forse solo un uccello? O un riflesso sulla neve? Che diavolo era quella dannata cosa ?!

La zona era fredda come la morte. Schroder deglutì e non poté fare a meno di tossire. Con la spada in mano girava in cerchio.

Anche così non ha visto niente e nessuno.

Impossibile! Sapeva che sebbene i suoi occhi possano ingannarlo, il senso di pericolo di uno scout raramente è sbagliato. Se qualcosa lo avesse innervosito,se i suoi nervi fossero tesi, allora ci sarebbe stato un motivo. Ma! Era sicuro di aver visto una figura oscura! Una maledetta figura oscura che passa.

Mentre la sua mente era allo sbando, una figura uscì dalla foresta, mettendosi davanti a Schroder. Era gigantesco con uno sguardo penetrante freddo come il ghiaccio. La sua armatura sembrava cambiare colore a ogni passo che faceva. Un secondo bianco come la neve, l'altro nero come la notte. Irradiava potere, morte.

Man mano che il suo colore cambiava, cambiavano anche i segni su di esso, che segnavano il colore della gelida luce lunare.

Il suo respiro era profondo, pesante, ma nessun calore gli sfuggiva dalla bocca. Lo stesso non si poteva dire di Schroder, ogni suo respiro creava una fitta nebbia bianca.

Schroder inspirò, i suoi sensi da esploratore gli dicevano che quello in piedi davanti era pericoloso, molto pericoloso. "N-non avvicinarti!"

La voce di Schroder era roca, smunta e piena di terrore.

Si mosse verso Schroder in silenzio, il sole che usciva da dietro di lui. Impugnava una grande spada lunga come Schroder non aveva mai visto prima. La lama sembrava quasi traslucida mentre brillava alla luce del sole. Apparse davanti a Schroder con una lama di cristallo.

Ha iniziato a indietreggiare. Con il sole che gli colpiva gli occhi non riusciva a distinguere chiaramente la figura. Sapeva solo che il gigante aveva quasi oscurato il sole.

"Non avvicinarti! Sono un mercenario di Ungverija!"

L'uomo ha fermato la sua avanzata. Schroder pensò tra sé che forse aveva ancora una possibilità.

Poi, altre figure nere identiche alla prima emersero dal bosco. Uno due tre…

Schroder strinse forte la sua arma preparandosi a combattere fino alla morte. Trattenne il respiro entrando in uno stato di profonda concentrazione, ma quelli di fronte a lui stavano semplicemente lì.

I suoi molti anni trascorsi sull'orlo tra la vita e la morte gli avevano insegnato una cosa: se vuoi sopravvivere contro numeri superiori, devi correre il rischio che si presenti e colpire per primo. Se aspetti semplicemente che il nemico attacca all'unisono, la tua vita è quasi finita.

Il suo assalto fu rapido, una raffica calcolata di colpi che aveva abbattuto innumerevoli uomini prima. Una volta deciso di uccidere qualcuno, Schroder non si sarebbe mai tirato indietro.

Clang: le due spade si incontrarono a mezz'aria. Schroder sentì un dolore acuto e il sangue caldo gocciolava dal suo guanto sulla neve bianca.

Uno strano suono metallico risuonò dalla spada che ancora teneva in mano. Davanti al suo occhio nudo poteva vedere crepe che si allargavano dappertutto
season 6 2.png

LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN
 

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN

ALABARDE

ALABARDE.png


Gli alabardieri alpini vivono e si allenano in alta montagna, una vita che li ha adattati al freddo.
Quando nevica, i nemici troveranno le loro cariche ostacolate dalla neve, dando agli alabardieri delle Alpi più tempo per prepararsi. Tuttavia, poiché i nemici si muovono più lentamente. Ciò aumenta la probabilità di combattimento corpo a corpo. Per garantire che la loro capacità di brace rimanga potente, gli Alp Halberdiers hanno sviluppato una loro strategia: poiché hanno più tempo per prepararsi prima dell'attacco, possono regolare le loro posizioni in modo da aumentare la loro potenza.

Questa nuova posizione consente loro di passare rapidamente dalla posizione di rinforzo a quella di carica. Dopo aver praticato per molti un inverno con tempo nevoso, le gambe di questi soldati sono davvero forti. Questi due fatti conferiscono alla carica degli alabardieri alpini un grande potere, qualcosa che spesso usano a loro vantaggio.

Furono arruolati dai reali di Ostaria mentre ululanti bufere di neve circondavano le montagne Rangifer. Sono andati a Ostaria, per combattere un nemico sconosciuto. Sebbene Ostaria fosse già troppo debole, e anche se avessero combattuto con le unghie e con i denti, Ostaria era destinata a cadere. Senza una casa continuarono ad agire come mercenari, una truppa capace di una guerriglia anche nelle condizioni atmosferiche più dure. Il loro equipaggiamento cadde presto in uno stato di rovina a causa della loro incapacità di rifornirsi, anche se ora si sono armati con l'equipaggiamento dei Cavalieri Neri. E così, chiunque posi gli occhi su di loro ora vedrà uno squadrone di guerrieri terribile quanto il Flagello stesso.


LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN
 

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN

Yeomen

Il Tundra Yeomen è una forza speciale composta dai guerrieri d'elite che hanno guadagnato fama durante la battaglia di Saint Roman. Spesso fanno da guardia per il loro datore di lavoro, assicurandosi che possa attraversare il campo di battaglia senza paura di perdere la vita. Questi guerrieri hanno cavalcature addestrate alla guerra con le quali combattono fianco a fianco in battaglia, cavalcature che sanno come camminare attraverso le terre innevate pur mantenendo la loro resistenza. Qui sta il motivo per cui questi cavalieri sono ambiti da molti lord.

Indipendentemente dalla situazione, se il loro datore di lavoro emette il comando, questi cavalieri si uniranno rapidamente per eseguirlo. Sono maestri del combattimento a cavallo e colpiranno chiunque osi posare gli occhi sul loro padrone. Rimanendo costantemente in movimento mantengono alta velocità e mobilità, rendendo le loro cariche veloci e forti, ma consente anche loro di evitare di essere circondati. Le loro lance con la punta di sangue e il movimento costante fanno apparire gli Yeomen della Tundra come una rosa rossa sul campo di battaglia se visti da lontano, e quindi prendono anche il nome di Ordine delle Rose.


Yeomen.png
 

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN

FireLance

Quando le voci sulla rinascita dei Cavalieri Neri raggiunsero l'Est, la Cavalleria con Lancia di Fuoco che difendeva Maoyang e il Padiglione del Drago prese le loro Lancia di Fiamme e posò gli occhi sulle lande settentrionali.
Le loro tradizionali lance di fuoco vengono utilizzate prima di scontrarsi con le forze nemiche, rompendo completamente i loro ranghi. Lanciare raffiche su raffiche contro i cavalieri con armature leggere sulle praterie è una tattica letale, tuttavia, quando sparano da lontano, queste lance infuocate difficilmente lasciano un'ammaccatura sulle pesanti armature dei cavalieri occidentali.

E così, di fronte alla minaccia dei Cavalieri Neri, hanno rielaborato le loro armi da fuoco, creando un nuovo tipo di Lancia di fuoco. Queste armi possono essere caricate con polvere da sparo e proiettili che conferiscono loro grande potenza nel combattimento ravvicinato, perforando anche armature pesanti. Con la loro nuova arma, questi feroci guerrieri si lanciano tra i ranghi nemici e seminano il caos. A distanza ravvicinata brandiscono le loro armi come pesanti mazze di ferro e spranao una raffica di proiettili quando se ne presenta l'occasione, facendo a pezzi anche i nemici più corazzati più pesanti.

FireLance.png
 

Buteo

Utente
LegioneRomana vi aspetta nel server EU1 Crystal Sea!
Discord: https://discord.gg/HxNzPzN

Ostaria

Ostaria congelata, molti feudi furono assaliti diventando nient'altro che rovine.
E così, la famiglia di Ostarian richiede l'aiuto dei generali e dei governanti di ogni regione. Naturalmente anche i signori della guerra mercenari si uniscono a questo contrattacco epico. I signori della guerra possono dirigersi verso Ostaria per aiutare a reprimere i banditi.
I banditi uccisi garantiscono grandi ricompense e la fama della famiglia reale di Ostarian. Ottenere la fama sblocca più ricompense dal Negozio della fama.
Aiuta tutta Ostaria e reprimi i banditi che devastano la loro terra. La famiglia reale di Ostarian continuerà a organizzare assalti contro questi banditi a cui ti potrai unire tramite l'interfaccia di matchmaking. Il completamento di questi eventi garantisce anche ampie ricompense oltre alla fama della famiglia reale di Ostarian.

s6 ostaria.png
 
Alto