Corpo eterico e Ketamina...

a proposito di discussioni che si sono fatte su altri thread sugli argomenti riguardanti il corpo eterico, i viaggi astrali ecc, ho trovato una cosa interessante sugli effetti delal ketamina (che io non ho mai provato e di cui sconsiglio l'uso a tutti visti i gravi effetti negativi sul corpo e soprattutto sul cervello).

l'articolo è tratto dall'inserto salute di repubblica, e lo stavo leggendo proprio oggi sotto l'ombrellone

link repubblica articolo Ketamina

in pratica in questo articolo si parla degli effetti della ketamina, cha agisce principalmente a livello del talamo, provocando effetti simili a quelli descritti durante i viaggi astrali o simili (ai più alti dosaggi, includendo anche gravi effetti collaterali che non vengono menzionati, non voglio assolutamente indurvi a provarla--->è un anestetico per cavalli!!!! :nono: ).
poi ho collegato questo col fatto che anche le tecniche avanzate di meditazione permetterebbero in teoria di accedere con la "volontà" (intesa in questo caso come parte conscia e "attiva" del nostro cervello) alla aree talamiche e anche ipotalamiche, che tra le varie cose controllano anche gli stimoli fisici (infatti una delle prime tecniche di meditazione serve per allenarti a non "sentire" in corpo e i suoi stimoli).

tutto questo mi fa pensare sempre di più che le risposte agli scettici su questi fenomeni siano da ricercare principalmente nella fisiologia dl nostro cervello.
e con questo non voglio dire che i viaggi astrali e il corpo eterico non esistano, perchè non sono in grado di determinarlo e perchè il concetto di esistenza è relativo, come già sottolineato giustamente da beorn (anche se io resto ancora convinto si tratti solo in realtà di creazioni della nostra mente e quindi totalmente soggettive, non realative ad altri livelli di esistenza).

però potrebbe anche essere come aveva sottolineato un utente ( non mi ricordo se forum 007 o spettro o un altro... :) )che proprio in virtù della particolare fisiologia del nostro cervello questi fenomeni si sviluppino, e in ogni caso a me pare molto evidente il ruolo dl talamo in questi processi...

in ogni caso io resto scettico e questo articolo mi ha convinto ulteriormente della mia teoria
 
Ultima modifica:

Six

Super Postatore
( includendo anche gravi effetti collaterali che non vengono menzionati, non voglio assolutamente indurvi a provarla--->è un anestetico per cavalli!!!! ).
Questo va in rilievo.
 
infatti ho editato...

volendo avrei anche degli aneddoti neagativi (alcuni anche ridicoli) di alcuni miei conoscenti (non li definirei + di così) dopo aver usato ketamina (o presunta tale perchè magari era pure tagliata)...
 

Beorn

Orso Mannaro
Non è una novita questa ghasthard, è da secoli che l'uomo usa sostanze chimiche o stimoli di altra natura per avere tali esperienze.
L'importante è sapere che tali mezzi non danno la consapevolezza ma forniscono solo un mezzo. Se fai conto che in astrale ci andiamo tutte le notti quando sogniamo, penso che sia abbastanza evidente quanto inutile possa essere tale uso se non è sorretto da una sviluppata consapevolezza. Cosi come sono inutili questi studi sull'alterazione degli stati di coscienza quando sono paragonati ai viaggi mistici, è la scoperta dell'acqua calda. E' evidente che senza corpo fisico non puoi "uscire in astrale" perchè da che cosa usciresti? E quindi deve esistere una meccanica biochimica che supporta tale processo.
 

Mao Ronny

Lurker
concordo, sono solo mezzi! un po' come l'acol inibisce e un ragazzo timido si sbronza per dichiararsi all'amata!!!!
una volta ho pensato una cosa: se non avessi mai visto un uomo (un umano) nuotare o muoversi in acqua senza affogare e all'alba dei 33 anni mi dicessero di buttarmi in mare da uno scoglio... cosa penserei?
se potessimo "formattare" il nostro cervello mantenendo i contenuti, ma cancellando le associazioni, siamo sicuri che concepiremmo il mondo allo stesso modo?
spero di essermi spiegato :p stamani sono un po' "ingarbugliato"!!!!
 

Spettro

Lurker
Lo dico non senza una punta di personale vergogna e rimorso... ho usato ketamina, non poco e non per poco.

E' stata una fase della mia vita che ora non c'è più, esperienze che, ovviamente, NON CONSIGLIO A NESSUNO (solo una precisazione per onestà intellettuale, la ketamina non è un anestetico per cavalli, è nato per gli esseri umani, prima di essere abbandonato per gli "effetti collaterali", non solo fisici, e quindi riadattato sugli equini).

Ho studiato e analizzato le percezioni che provavo, non da solo e con persone che rimanevano lucide. La percezione del corpo eterico è praticamente perfetta, "tangibile", il distacco totale. Le esperienze che ho avuto durante questi stati difficilmente commentabili.

Posso dire che è come essere "trascinato violentemente" in un OBE... ma appunto non serve la ketamina per avere un OBE ;)
 

Beorn

Orso Mannaro
Comunque vorrei precisare che il viaggio con il corpo eterico è un viaggio nel mondo fisico, puoi essere visto in particolari condizioni ed agire, puoi pure entrare nel corpo di altri. Quindi è possibile fornire prove ed essere certi che non sia soltanto un allucinazione.
Il viaggio in astrale è puramente soggettivo, dato che principalmente si sogna.
Quindi dubito che l'esperienza con le ketamine possano essere equiparate ad un viaggio con il corpo eterico a meno che non mi diciate che ciò che avete fatto nei vostri viaggi abbia avuto un riscontro oggettivo.
 

Spettro

Lurker
Comunque vorrei precisare che il viaggio con il corpo eterico è un viaggio nel mondo fisico, puoi essere visto in particolari condizioni ed agire, puoi pure entrare nel corpo di altri. Quindi è possibile fornire prove ed essere certi che non sia soltanto un allucinazione.
Il viaggio in astrale è puramente soggettivo, dato che principalmente si sogna.
Quindi dubito che l'esperienza con le ketamine possano essere equiparate ad un viaggio con il corpo eterico a meno che non mi diciate che ciò che avete fatto nei vostri viaggi abbia avuto un riscontro oggettivo.


E' esattamente quello che dici, viaggio in corpo eterico e puramente nel mondo fisico (mai visto mondi paralleli, mai avuto visioni particolari o visto anime vaganti) e le prove sperimentali ci sono state.

Tutta l'esperienza si svolge sul piano fisico. Ovviemente le prime volte si hanno solo percezioni sul propio corpo o al massimo ci si rende conto della diversa percezione nel contatto tra il propio corpo/sensi e il mondo materiale circostante (cosa abbastanza comune per le droghe in genere, come lsd).
Con l'utilizzo prolungato, e con un esercizio di concentrazione in quelle fasi (cosa che raramente un ragazzetto che la usa solo per sballarsi fa), si impara a controllare certe percezioni nuove.
Se le prime volte ci si sente trascinati violentemente fuori dal corpo per un istante (e subito si torna dentro quando la parte di coscienza, che rimane, avverte il "pericolo", come in un OBE) con l'abitudine e l'esercizio si riesce a controllare quantomeno la visione dall'esterno.
La visione fuori dal corpo l'abbiamo provata parecchie volte, e con prove oggettive.
Personalmente ho avuto anche un'esperienza di entrata in altro corpo, una sola volta e sinceramente non per mia volontà.
Se volete descrivo esperienze ed esperimenti, ma non credo che un trattato sugli effetti della ketamina sia molto adatto ad un forum
 

Mao Ronny

Lurker
mi piacerebbe conoscere le tue esperienze, ma non sugli effetti della ketamina - che non è altro che uno dei mezzi per raggiungere uno "stato" - ma delle esperienze dopo aver perso il contatto con la "realtà" ;)
 
Se fai queste esperienze sotto effetto di allucinogeni è tutto nella tua testa,
quindi è difficile capire se è successo veramente o è frutto della sostanza.

Comunque non provate la Ketamina! quella roba stende i cavalli non ci vuole molto
perchè vi procuri un arresto cardiaco.
 

Mao Ronny

Lurker
Se fai queste esperienze sotto effetto di allucinogeni è tutto nella tua testa,
quindi è difficile capire se è successo veramente o è frutto della sostanza.

non sono d'accordo. Anche la meditazione è nella tua testa in quanto richiede una certa concentrazione. Particolari sostanze agiscono semplicemente mascherando o inibendo alcuni ricettori sensoriali - in pratica "staccano" il cervello dalle informazioni sensoriali e lo lasciano libero di interpretare le stesse cose in maniera diversa! E' cmq sempre tutto nella tua testa, in quanto l'Osservatore sei tu, quindi chi crea la tua realtà.... sei tu!!!
 

Spettro

Lurker
@MAO:
allora ti rispondo in modo generico^^
la sensazione a posteriori è splendida. Il ricordo di quelle esperienze (la cosa che me le fa apprezzare particolarmente è che non ho dimenticato le emizioni che ho provato) è la spinta costante che ho nella ricerca e nello studio (confusionario purtroppo, per mia pecca caratteriale) su questi argomenti. Le esperienze non erano per nulla sfocate o velate di onirico, erano vivide e forti.
Ho scritto sopra "a posteriori" perchè la sensazione sul momento è talmente particolare e fuori, almeno inizialmente, dal nostro controllo e dalla nostra concezione, da avere un effetto stordente, e non nel senso di stordito dalla droga, quanto di "stordito dalla nuova realtà".
Entrare nel corpo (senza poterlo controllare minimamente), nella mente e negli occhi di un'altra persona (inglese tralatro) è stato forse per me, in quegli anni, fin troppo.
Quell'avvenimento e altri di cui non ho parlato, hanno avuto di contro la paura di perdere il controllo sulla mia vita, forse propio perchè mi rendevo conto che erano filtrate da uno strumento (ketamina) e non mia libera "evoluzione".
Ora, dopo qualche anno in cui mi sono completamente disinteressato di queste cose, o fuggito da queste cose se preferisci, mi sento come se qualcuno mi avesse portato, bendato, in un posto bellissimo. So che c'è, ma da solo ora come ora non saprei come tornarci.
Un mio amico non si è fermato allora, ed è arrivato ad un punto in cui io non voglio arrivare, almeno non in quel modo

@Rene:
le prove che non era tutto nella testa ci sono state.
Sono poi gli stessi esperimenti che si fanno per gli OBE, osservare scritte poste in altre stanze, dietro la schiena, raggiungibili solo con scale ecc...
Anche perchè la ketamina non è un allucinogeno, è un anestetico, cambia molto a livello celebrale
 
Ultima modifica:

Mao Ronny

Lurker
come hai potuto renderti conto di essere nel corpo di un altro? ti vedevi dai suoi occhi? avvertivi i suoi pensieri?
hai mai posto l'attenzione in quei momenti alle tue capacità ricettive? nel senso: avverti un tocco al tatto, un profumo all'olfatto, un suono all'udito e ti sembra di interpretarli diversi ("sono fatto") oppure non avverti nulla (se ti do un pizzicotto non senti niente)? questo mi interessa molto!
 

Spettro

Lurker
come hai potuto renderti conto di essere nel corpo di un altro? ti vedevi dai suoi occhi? avvertivi i suoi pensieri?
hai mai posto l'attenzione in quei momenti alle tue capacità ricettive? nel senso: avverti un tocco al tatto, un profumo all'olfatto, un suono all'udito e ti sembra di interpretarli diversi ("sono fatto") oppure non avverti nulla (se ti do un pizzicotto non senti niente)? questo mi interessa molto!

Come dicevo prima quell'esperienza non è stata da me cercata (come la visione extra-corporale) ma del tutto spontanea e improvvisa, quindi non chiara come le altre a livello di comprensione, è stata decisamente più "estraneante", la coscenza del mio io è venuta solo dopo, nel momento ero lui.
A livello tattile e olfattivo non ho sentito nulla.
Sentivo il suo corpo muoversi come se mi stessi muovendo io, vedevo dai suoi occhi e pensavo in inglese, avvertivo anche la sensazione di essere inglese. Avevo l'impressione di conoscere tutta la sua vita, anche se non ho "realizzato di sapere" nessun suo ricordo passato. Sentivo la musica che stava ascoltando (lui stava al piano di sotto) ma, sinceramente, era abbastanza alta quindi non escludo di averla sentita con le mie stesse orecche.
Un elemento che mi ha fatto realizzare che quello che era successo era stato "reale" è stato il vedere una poltrona spostata dalla sua normale posizione, come l'avevo vista io dai suoi occhi e qualche altro oggetto che ricordavo vividamente di aver visto nella stessa posizione (telecomando per terra, pacchetto di patatine aperto poggiato sopra la TV). Il cd che avevo sentito era di qualche traccia più avanti, ma come detto non lo considero una prova.
 
Ultima modifica:

Oni Claire

Lurker
è la cosa + pesante e stupida che abbia mai provato.
se si verifica qualke tipo di fenomeno è puramente legato alla tua testa nn è in nessun modo leagato alla realtà.

a livello degli acidi se nn peggio. da lasciar stare. mai stata così male da nn risucire a guardarmi allo specchio senza sfondarmi la fronte contro di esso.
 

Mao Ronny

Lurker
è la cosa + pesante e stupida che abbia mai provato.
se si verifica qualke tipo di fenomeno è puramente legato alla tua testa nn è in nessun modo leagato alla realtà.

a livello degli acidi se nn peggio. da lasciar stare. mai stata così male da nn risucire a guardarmi allo specchio senza sfondarmi la fronte contro di esso.

non posso che quotare il continuo ripetere dell'invito a NON fare uso di sostanze del genere, ma...

E' cmq sempre tutto nella tua testa, in quanto l'Osservatore sei tu, quindi chi crea la tua realtà.... sei tu!!!

;)
 

Six

Super Postatore
Detesto l'uso di queste cose,al limite uno fuma se si vuol propio rilassare,questo lo posso anche accettare,ma le sostanze chimiche le detesto tutte,perfino i medicinali.
 
Alto