Faeria - Recensione

1_zpsow7qelci.png

Faeria è un Trading Card Game Online con sistema free to play che è recentemente uscito dalla sua fase di accesso anticipato. Dopo circa un anno di test, tra fasi di alpha e beta e un kickstarter di notevole successo, infatti, il gioco dello studio Abrakam (studio indipendente belga) è finalmente riuscito a sbarcare nel mercato dei giochi di carte online, ultimamente sempre più in crescita, con conseguente saturazione dello stesso. Non è infatti difficile vedere circa ogni due/tre settimane l’uscita di un gioco di carte che prova disperatamente a sbaragliare la concorrenza (qualcuno ha detto Hearthstone?) e altrettanto facile è vederlo fallire. Faeria, però, ha puntato su una direzione diversa; piuttosto che imporsi come un titolo migliore dei precedenti, lo studio Abrakam ha dato vita a un’opera che basa le proprie premesse su un sistema completamente diversificato e estremamente innovativo per i questo tipo di giochi.

2_zps9wyyj7dm.png

Il gameplay è completamente diverso dagli altri tcg online. A partire dalla costruzione del mazzo è possibile notare come la tendenza di inserire degli “eroi” venga meno, lasciando spazio a quelli che sono i colori di gioco, rappresentati dai territori di corrispondenza che sono Foresta, Montagna, Deserto e Palude (strizzando l’occhio al sistema di Magic the Gathering) che variano in base allo stile di gioco e alle peculiarità tipiche del colore. Il mazzo è composto di trenta carte ed è possibile inserire ogni carta in un numero di copie massimo pari a tre. La rarità delle carte è la solita dei giochi di carte online: quattro livelli di rarità, dalla comune alla leggendaria, passando per la non comune e la epica. Ogni giocatore potrà quindi combinare i colori a proprio piacimento per creare strategie sempre più diversificate ed efficaci. La vera peculiarità di Faeria, però, è insita nella “board”, il campo di gioco sul quale potremo giocare le nostre carte.

3_zpsfdunrrkt.png

All’inizio del turno, infatti, ogni giocatore dovrà compiere una scelta tra le seguenti: guadagnare un punto di mana, posizionare una terra specifica, posizionare due terre neutre, pescare una carta. Avete capito bene: il campo di gioco verrà creato dai giocatori turno dopo turno. Entrambi infatti avranno a disposizione circa quaranta caselle esagonali da trasformare in base alle proprie esigenze in maniera tale da poter raggiungere fisicamente l’avversario con le proprie creature e attaccarlo, con l’obiettivo di portare i suoi punti vita a zero. Il sistema di mana è anch’esso diverso dal solito sistema dei giochi di carte online: non avremo una curva crescente di mana che si ferma a un limite massimo, bensì disporremo di un quantitativo specifico di mana ogni turno che non si ricaricherà nel successivo; ciò porta a compiere scelte ben più strategiche rispetto a quelle che si possono fare in un sistema di gioco che prevede lo stesso mana per entrambi i giocatori. A rendere ancora più complesse le cose, poi, sono i pozzi di mana che i giocatori dovranno contendersi all’interno della mappa di gioco.

4_zpsgu6lf3sa.png

Faeria dispone di una modalità giocatore singolo che ci permette di esplorare il mondo di gioco e i suoi protagonisti, una modalità pandora, assimilabile a una modalità arena o “draft” e una modalità multiplayer, divisa tra partite normali e ranked che ci permetteranno di scalare le classifiche.
Il sistema di accesso adottato dal gioco è il solito modello free to play che prevede delle missioni giornaliere che ci permettono di guadagnare gold per l’acquisto di bustine o accessori del gioco (ritratti eroe, bordi, etc.). A differenza di molti altri giochi di carte, però, Faeria si presenta in una veste molto più “free to play friendly”; non è raro, infatti, ottenere delle missioni giornaliere capaci di coprire l’intero costo di una bustina (500 gold) e all’interno della stessa bustina è possibile “rerollare” la carta di rarità più alta per un’altra carta di uguale o superiore rarità, il che permette di avere più possibilità di ottenere le carte che si preferiscono per il proprio mazzo.
Faeria è disponibile in sette diverse lingue e l’italiano è una di queste.

5_zps6qespj9n.png

Abarakam ha fatto una scommessa con il mercato dei giochi di carte online e a mio parere ha vinto a pieno tale scommessa; Faeria si presenta come una novità, qualcosa di mai visto, in grado di suscitare l’interesse anche di coloro che già da tempo frequentano i TCGì online: una boccata d’aria fresca in un sistema visto e rivisto, in grado di essere da monito anche per coloro che in futuro vorranno addentrarsi in questo mercato, spronandoli a differenziarsi e a reinventare le fondamenta dei giochi di carte. Assolutamente un gioco da provare, anche se richiede del tempo per ingranare a sufficienza.

Auguriamo buona fortuna allo studio Abrakam!

Valutazione MMORPGITALIA: 8.0​
 
L'ho consigliato a tutti i miei amici stanchi di Hearthstone, nessuno ne è rimasto deluso! E' veramente molto molto bello.
 
Bella rec.
Lo gioco solo da pochi giorni (uscita ufficiale su Steam 8 marzo 2017) e mi diverte parecchio. La board con celle esagonali con meccaniche "action" è godibilissima. Grafica e concept di buon livello e realizzazione. Atmosfera leggera e accattivante. Comparto audio idem, leggero e azzeccato. Shop leggermente, e sottolineo il leggermente, caro rispetto ad altri cg.

Terre necessarie come in magic senza però la frustrazione del draw, decidiamo noi quali colori, ad ogni turno, metter in board ed essenziali anche per poter piazzare fisicamente le carte.
Mana (punti action) in aggiunta per poter giocare una carta, oltre al requisito terra rende ancor più particolare la gestione dei turni e dell'utilizzo di carte determinate in determinati momenti.
Decks multicolore a piacimento, 4 colori presenti più carte neutre.
Aspetto strategico sicuramente presente ma che alla fine, capite alcune meccaniche, risulta sempre lo stesso a seconda dei colori e della tipologia dei decks (rush etc etc).
Arena (Pandora), pvp, e pve nella norma con un matchmaking da perfezionare.
Per me 7,5/10.
 
Alto