GDR: Il favore di Tchar'zanek

Grant Mills

Lurker
Benritrovati per un altro topic di gdr;)

Stavolta ho in mente qualcosa di particolare. Il condottiero supremo delle forze del Caos, Tchar'zanek, ha organizzato dei giochi in proprio onore, e ovviamente ci siamo fiondati a partecipare. E nn mi sembra neanche il caso di sottolineare che l'importante nn è partecipare, ma vincere:asd:

Chiunque voglia partecipare faccia un post di gdr, decidendo a sua scelta se vuole trovarsi già nel campo o se è arrivato con Kaladai. Io deciderò poi che genere di sfide ha in serbo il Campione di Tzeentch per i concorrenti, basandomi sulla composizione del gruppo.

Si comincia;)

-------------------------------------------------------

Kaladai tagliò via l'ultimo tentacolo con un certo fastidio. Odiava la flora della Desolazione, soprattutto quando decideva di attorcigliarsi attorno alle zampe del suo destriero e cominciare a succhiare sangue. Comunque, la parte peggiore del viaggio era trascorsa, ed erano ormai arrivati all'immenso accampamento di Tchar'zanek. Il grande Campione di Tzeentch, infatti, aveva finalmente cominciato a chiamare a raccolta le sue forze. E c'era di più....per commemorare l'inizio delle ostilità, aveva organizzato un grande torneo tra le tribù e le bande da guerra che componevano la sua armata, per determinare quale fosse la più potente.

Era una gloria a cui era difficile non aspirare. E così, aveva condotto i suoi compagni fino a lì, ben più a nord di qualsiasi insediamento stabile, per partecipare alla gara. Sarebbe stata violenta e sanguinosa, ne era convinto, e qualcuno avrebbe anche potuto rimetterci la vita, ma ne valeva la pena.

Inoltre, doveva ammetterlo, era anche curioso di vedere il famoso Tchar'zanek. Per arrivare a diventare il Campione favorito del Signore del Mutamento, infatti, doveva essere sicuramente un umano fuori dal comune. Nella guerra a venire, sarebbe stato uno dei generali più importanti, ed era importante farsi conoscere e guadagnarne la fiducia. Non potevamo permettersi di fallire.

Entrando nel campo, Kaladai notò una grande attività. C'erano orchi, goblin, umani e persino qualche elfo oscuro. La grande alleanza, infine, stava prendendo forma. Continuò verso il centro dell'accampamento, un grande spiazzo intorno a cui erano radunate le tende più grandi. Un grande fuoco ardeva nel mezzo, abbastanza vasto da permettere di abbrustolire quattro cinghiali contemporaneamente. Quella sera sarebbe stata festa grande, senza dubbio.

L'assassino elfo oscuro si rivolse ai suoi compagni: "Vado a incontrare Tchar'zanek. Purtroppo non credo sia il caso di affollarsi nella sua tenda, ma se un paio di voi vogliono seguirmi, credo non solleveranno problemi...devono concedermi almeno un seguito d'onore".
 

Aristarchos

Lurker
Aristarkos attraversò le lande della Desolazione con il gruppo formatosi assieme a Kaladai. Erano diretti da Tchar’zanek, il Campione prediletto di Tzeentch, il Signore del Mutamento.
Non sopportava il fatto di essere secondo a nessuno, avrebbe dato la vita per poter primeggiare tra tutti, facendosi lustro della benevolenza degli dèi del Caos.
Assieme al suo gruppo arrivò all’accampamento, ansioso di poter partecipare ai giochi per Tzeench.
C’era grande fermento per la futura comparsa di Tchar’zanek, che Aristarkos non vedeva l’ ora di vedere all'opera, per vedere se fosse veramente così possente come lo si descriveva.

Kaladai si staccò dal gruppo. Evidentemente voleva incontrare il campione del signore del mutamento, quindi Aristarkos si rivolse a lui:

“Ci hai portato a nord più di quanto ogni essere umano avrebbe potuto osare, quindi pretendo di fare visita a Tchar’zanek anche io, sono curioso di vedere com’è il prediletto di Tzeench”

E si avviarono verso la sua tenda.
 

Cromak

Lurker
GDR ON: Di fretta erano giunti in quel immenso accumulo di tende e razze che avevano quache correlazione col Chaos in generale e in particolarissimo modo con il multiforme Tzeentch.Le marce forzate a cui li aveva sottoposti Kaladai erano una piccola moneta da versare al confronto di una tale visuale di magnitudine. Adesso comprendeva lo spronamento operato da Kaladai:era per "vedere all'opera la grande Alleanza..."e "partecipare ai giochi in onore di Tchar'zanek..";questi pezzi di frase erano rimaste incise in testa,tralasciati i contorni non neccessari allora, perchè le ripeteva talvolta a rinvigorire il desiderio in tutti loro di spingersi più a nord. Urfang non poteva neanche immaginare fino a un anno fa di essere nel Cuore della Desolazione,che aveva sempre circoscritto attentamente limitandosi alle zone boschive verdi e lussurregianti essendo allontanato da quella pessima fama. Quei quattri grassi ed invitanti spiedi di normali cinghiali dovevano giungere da una delle foreste da lui esplorate ,quasi totalmente, nei suoi precedenti viaggi. Intanto l'elfo oscuro richiamava a sè qualche compagno d'armi allo scopo di presenziare con guardia d'onore davanti a questo tale chiamato Tchar'zanek;una simile ricorrenza gli faceva venire le tribù pelleverdi,miste o non,con le sfide per la supremazia e i" muzi duri". Alla richiesta di Kaladai,rispose il nuovo arrivato- guerriero caotico- Aristarkos con foga nella voce e con una strana luce negli occhi tradiva eccitazione insime a qualche altro stato d'animo. Egli riteneva di certo esentato o meglio scartato per quest'incombenza,piuttosto ponderava su chi tra l'orco o uno dei due veterani del Signore del Mutamento avrebbe accompagnato il capo. Il suo sguardo ballonzolava incerto tra i tre e il grande accampamento.
 
Ultima modifica:

Ghazghkull

Lurker
GDR off: aaaah bello questo nuovo GDR..... ma prima di sparare caxxate qualche domandina:
1 questi giochi saranno tipo il colosseo.... ovvero scontri in arene e roba del genere?
2 che nemici potremmo incontrare? Carne da macello o campioni che per farli fuori bisogna sudare come porci?
3 Come è fatto questo luogo dove sono presenti i giuochi? ...solo per farmi un idea del posto...
vabè

GDR on: Gromork, in groppa al suo cinghiale marciava dietro a Kaladai, vide molti guarrieri di razze diverse girare per il villaggio, alcuni erano orchi, chi più grosso e chi più piccolo di lui.

"Vado a incontrare Tchar'zanek. Purtroppo non credo sia il caso di affollarsi nella sua tenda, ma se un paio di voi vogliono seguirmi, credo non solleveranno problemi...devono concedermi almeno un seguito d'onore".
Allora verrò kon te Kaladai
fu la prima volta che l'orco chiamò l'elfo oscuro per nome, ma non se ne accorse neanche
Kuezto Tchar' zanek deve ezzere un ozzo duro, zarà un onore konoscerlo, avrò anke la pozzibilità di kapire meglio kome funzionano kuezti gioki, e ze dovrò kombattere la mia ascia è pronta.
allora seguì Kaladai verso la tenda del condottiero.
 
Erano passate diverse settimane ormai dall'ultima missione ufficiale a cui Betzejar aveva partecipato, ma la notizia dei giochi organizzati dal grande condottiero prescelto in onore di Tzeentch gli faceva ribollire il sangue nelle vene...senza contare che avrebbe avuto l'onore di incontrare Tchar'zanek di persona.

Allora verrò kon te Kaladai disse l'orco.

Senti senti, e da quando in qua una guardia d'onore che si rispetti è formata da pulciosi pelleverde senza cervello? disse il campione ridendo.

Kaladai verrò anch'io con te, non posso certo mancare a questo evento e poi che guardia d'onore sarebbe senza il sottoscritto? Sono certo che faremo un'ottima impressione.
 

Grant Mills

Lurker
Allora verrò kon te Kaladai

Un brivido gelido percorso la schiena dell'assassino. L'orco, con i suoi modi rozzi e irruenti, poteva tranquillamente causare un disastro. D'altro canto, se neanche la vista dei quattro cinghiali che stavano venendo arrostiti l'aveva fatto desistere, probabilmente nn c'era nulla da fare.

"Allora, Aristarkos, Betzejar e Gromork, con me.....voialtri, non allontanatevi troppo dal fuoco. Cercheremo di sbrigarci"


GDR OFF

Chiunque voglia unirsi, può farlo (anzi, spero che ci sia qualcun altro che sennò in 4 siam pochini:asd: ).

X Ghaz: le prove le decido nn appena so chi esattamente fa gdr, così posso farle più "mirate".
 

Ghazghkull

Lurker
GDR off: ok grant

GDR on: dopo aver sentito il caotico Gromork lo guardò ed abbassò il capo mirando con gli occhi il braccio che si ruppe combattendo contro la malabestia
Kredo ke però il mio korpo pulciozo e verde zia più reziztente del tuo.... karo......
ma si dimenticò il nome del caotico e dopo qualche secondo riaggiunse Betzejar!
ma tutti lo avevano ignorato, ed i tre erano già passati avanti, allora scattò per raggiungerli investendo con il cingiale un piccolo goblin seminudo che mangiava dei funghi comuni, si girò e vide il grosso buco causato dallo zoccolo del suo destriero sul suo pettorale destro. Tutti ignorarono ciò che era appena successo e l'orco con un finto sguardo innocente continuò a marciare ridacchiando.
 

Clawdio

Lurker
"Ehi Azpettatemi gambelunghe!?!"
strepitò il piccolo goblin i con un misto di sorpresa e stizza al vedere i suoi amici incamminarsi, gli sciamani eran abituati ad esser riveriti nelle tribù goblin e di sicuro il piccoletto pensava che il capo lo avrebbe chiamato personalmente nella sua guardia d'onore e lui non dovesse neanche sforzarsi di offrirsi....

GDR off scusate se posto poco e stringato ma queste 2 settimane ho un casino di studio da fare...
 

Cromak

Lurker
gdr off:Ma sono l'unico che non fa venire il mio pg alla tenda del comando?Adesso devo farlo stare da solo(ancora distante dal fuoco centrale)a girarsi i pollici?
 

Ghazghkull

Lurker
gdr off:Ma sono l'unico che non fa venire il mio pg alla tenda del comando?Adesso devo farlo stare da solo(ancora distante dal fuoco centrale)a girarsi i pollici?
....... si! :asd:
*spammone rincoglionitomode off*
che fine hanno fatto tutti quelli che postavano nel topic "a nord" di GDR? manca qualcuno? sennò va a finire che anche noi ci giriamo i pollici davanti alla tenda di sckar comecavolosichiama zanek....
 

Grant Mills

Lurker
GDR OFF

Vabbè mancano Tolaria e Drumhil, ma si è unito Aristarchos.....qualcosina possiamo combinare:sisi:

GDR ON

"Passi l'orco, ma il goblin è fuori discussione. Tchar'zanek mi riderà alle spalle da qui alla Fine dei Tempi, se entro con uno di quei botoli", si disse l'assassino.

Poi, a voce più alta, si rivolse al compagno. "Crumorn, rimani fuori e sorveglia le nostre cavalcature insieme a Urfang, che senza il tuo aiuto non potrebbe farcela. Stai attento, in questo campo potrebbero esserci guerrieri molto pericolosi"

E senza aspettare una risposta, si girò ed entrò nella tenda seguito dai suoi tre compagni. Mentre superava la rozza porta, una voce annunciò: "Kaladai, della Warp Legion, e il suo seguito"

"Ma come diavolo.....? Nessun'altro sa che sono qui...."

Poi, i suoi pensieri furono troncati dalla vista di Tchar'zanek. Nel corso della sua vita, Kaladai aveva avuto la fortuna e l'onore di scorgere il proprio re Malekith volare sopra Naggarond a cavallo del suo Drago Nero, ma era stata una visione distante. Ora, gli sembrava di essere alla presenza di un Dio. Tchar'zanek indossava un'armatura nera, decorata di oro e di piume azzurre; non portava un elmo, e i suoi occhi rilucevano di luce blu, illuminando in maniera soprannaturale il resto del volto. Sulla fronte portava un monile con il simbolo dell'occhio, sacro al suo signore. Intorno alla sua figura, Kaladai poteva quasi scorgere delle scariche di energia elettrostatica, come se neanche l'aria potesse risultare indifferente alla presenza di un simile individuo.

Istintivamente, cadde in ginocchio.

"Sono qui per porgerle i miei omaggi, signore. La Warp Legion è al vostro servizio"
 
Ultima modifica:
"Kaladai, della Warp Legion, e il suo seguito"

La nostra fama ci precede pensò il campione.

Quello che si trovò di fronte lo lasciò di stucco, almeno per i suoi standard, Betzejar non era uno che si stupiva facilmente...ma la presenza che aveva di fronte era qualcosa di sovrumano anche per un guerriero della sua mole: il suo sguardo sembrava penetrarti l'anima e l'aria attorno a lui pareva elettrica.
Quello era il Prescelto da Tzeentch...era un onore trovarsi di fronte al guerriero più forte dell'intero pianeta e anche un'ottima occasione per farsi notare agli occhi del suo signore.

Betzejar si tolse l'elmo e si inginocchiò alla destra di Kaladai facendo il saluto noto a tutti gli appartenenti alla fede del Grande Manipolatore.
 
Ultima modifica:

Ghazghkull

Lurker
Kaladai, della Warp Legion, e il suo seguito
le parole risuonarono nelle orecchie di Gromork che si girò e vide Tchar'zanek di fronte a lui..... rimase sbalordito. Quegli occhi lucenti blu che illuminavano l'armatura nerissima lo abbagliarono, ma rimase immobile ad osservare il suo aspetto. Pochissimo dopo si accorse che Kaladai e Betzejar si buttarono sulle ginocchia... allora, un po' imbarazzato perchè non aveva mai fatto una cosa del genere, si inginocchiò anche lui, sapendo che in futuro avrebbe comunque fatto qualche figuraccia, per colpa della sua natura ed educazione.
 

Clawdio

Lurker
GDR ON

"Passi l'orco, ma il goblin è fuori discussione. Tchar'zanek mi riderà alle spalle da qui alla Fine dei Tempi, se entro con uno di quei botoli", si disse l'assassino.

Poi, a voce più alta, si rivolse al compagno. "Crumorn, rimani fuori e sorveglia le nostre cavalcature insieme a Urfang, che senza il tuo aiuto non potrebbe farcela. Stai attento, in questo campo potrebbero esserci guerrieri molto pericolosi"
"[/COLOR]
Il goblinoide rimase parecchio contrariato alla risposta del capo ma il suo tono autoritario lo fece desistere dal protestare.
Per sfogare la sua rabbia,accertatosi che il gruppetto di kadalai fosse lontano,si voltò sferrò un pesante calcione nel didietro di Urfang che era rimasto inebetito a guardare la guardia di onore durante tutta la conversazione "avanti al lavoro zti cavalli bizogna tenerli buoni"
Ricordatosi dell'ammonimento di kadalai aggunse " io farò per primo la guardi zto pozto zembra molto pericolozo..."


EDIT: GDR OFF ma lol al botolo troppo divertente :ghigno:
 

Grant Mills

Lurker
"Alzatevi", la voce di Tchar'zanek risuonò nell'aria come un tuono. I quattro, contemporaneamente, si sollevarono, pur mantenendo il capo abbassato in segno di rispetto. "Sono venuto a conoscenza dell'ottimo servigio che mi avete reso raggiungendo Harghon e richiamandolo alla guerra sotto le mie insegne. Il mio Dio ha apprezzato, e conseguentemente anch'io".

"Ha apprezzato....tzè....come se avessimo avuto possibilità di scelta" pensò l'elfo oscuro.

"Non dubitare, Kaladai, sarete ricompensati". L'assassino si trattenne a stento dallo spalancare la bocca. Poteva anche essere un commento casuale, ma sembrava una dannata risposta.....al suo pensiero! "Sarete ricompensati......ammesso che riusciate a primeggiare nelle prove che state per affrontare. Non c'è gloria per i deboli, soltanto la morte. Renderò tutti partecipi delle mia volontà entro un'ora, nello spiazzo antistante la mia tenda. Fino ad allora, potete andare, con la benedizione di Tzeentch"

Kaladai accennò un altro inchino, poi si girò e si diresse verso la porta, facendo cenno agli altri di seguirlo. Avrebbe avuto alcune domande da porgere a Tchar'zanek, ma non gli sembrava il caso. Forse, dopo la vittoria....
 
Ultima modifica:

Cromak

Lurker
GDR ON:L'ultima cosa che Urfang si sarebbe aspettato era un calcio alle spalle mentre osservava Kaladai e gli altri andare via. E per di più era stato quel pazzo goblin sciamano di nome Crumorn a darglielo,la cosa non poteva restare impunita sebbene quel colpo fosse stato dannoso quanto la puntura di una zanzara. Perciò sfilò velocemente i suoi pugnali dall'armatura e col primo colpì il bastone dello sciamano,che cadde a terra a pochi metri da lì,mentre piantò il secondo a pochi centimetri dalla faccia del medesimo. I due si scrutarono negli occhi per qualche secondo,poi Urfang ruppe il silenzio dicendo:" Ztai attent' a quel ke fai ,zciamano! Potrai ank' aver' una pozizion' rizpettat' in una tribù di noztri zimili,ma qnoi ora non apperteniam' a niente del gener'. Fammi un altro affront' del gener',senza motiv', e giur' ke un giorno ti rizvegliarai trazformat' in un puntazpilli kon le mie freccie!Ora rakatt' il tuo bazton da terra,dato ke ci tien' tant', fa pure tu il primo turn di guardia alle kavalkatur' dei noztri kompagn'.Ze mi cerkerai,mi troverai zedut' poco più avanti da quezt' punt' zu quel kumul' di pezzi di legna". Detto questo,Urfang ripose i coltelli e si diresse a passo lento verso la vicina catasta di legna perchè da lì si poteva osservare meglio cosa stesse accadendo all'interno della tenda di comando e anche dare un'imprecisa occhiata all'arena dei giochi.
 

Aristarchos

Lurker
"Sarete ricompensati......ammesso che riusciate a primeggiare nelle prove che state per affrontare. Non c'è gloria per i deboli, soltanto la morte. Renderò tutti partecipi delle mia volontà entro un'ora, nello spiazzo antistante la mia tenda. Fino ad allora, potete andare, con la benedizione di Tzeentch"

"Finalmente", pensò Aristarkos. Finalmente era giunto il momento di mettersi in mostra davanti a Tzeentch, il suo Dio, e di ricoprirsi di gloria davanti ai suoi simili. Ormai il sole era già alto in cielo, ed Aristarkos iniziò a fare il conto alla rovescia dei minuti che mancavano alla sua esibizione, nonostante mostrasse tanta spavaldità esteriormente, il suo animo era turbato, pensando alla giovinezza, a quel torneo...

"Ahahaha, Aristarchos, sei proprio un ragazzo senza potenzialità, saresti buono solo da scudiero! D' altra parte potresti essere il mio, poichè io sarò colui che sconfiggerà tutti i nemici dell'impero"
Quella voce risuonava nella mente di Aristarkos...non riusciva a non pensarci...un terribile ricordo si riesumò nella sua memoria. da ragazzo perse un torneo tra aspiranti cavalieri dell'Impero, dopo il quale fu umiliato da tutti, persino dal padre, che non lo voleva riconoscere.
"Ahah, tu mio figlio? No, non sei degno di essere sangue del mio sangue. Fuori da questa casa!"
"Padre..." "FUORI!"
Da quel giorno non conobbe felicità...solo odio...Ora aveva finalmente a portata di mano il momento che aspettava, poteva vendicarsi su altri di tutto quello che aveva subito in giovinezza...E con questo pensiero che gli risuonava nella mente, continuò a seguire Kaladai fuori dalla tenda di Tchar'zanek.
 
Ultima modifica:

Ghazghkull

Lurker
Gromork usci dalla tenda dopo aver cordialmente salutato il prescelto di Tzeench, fece pochi passi, e mentre osservava alcuni caotici che passarono lì vicino non si accorse di un piccolo goblin che saltò sotto di lui aggrappandosi all'amuleto di Mork che pendeva dal suo spallaccio strappandolo. Senza quell'amuleto Gromork non avrebbe potuto combattere benissimo, e doveva riprenderlo immediatamente, ma prima che potesse estrarre la sua ascia vide un altro orco poco più piccolo di lui caricare una mazza piena di chiodi e sferrarla contro la faccia del goblin che si frantumò. L'orco si avvicinò a Gromork con l'amuleto in mano

Immagino che quezto zia tuo, è bello vedere un fratello orko qui, lontano dalle noztre terre natale. Buona fortuna amiko e ke Mork zia con te

l'orco diede due colpetti sulla spalla di Gromork, che, un po' imbarazzato riprese il suo amuleto senza nemmeno guardare in faccia l'altro pelleverde. Ed appena la creatura si girò Gromork si spolverò il punto in cui l'orco lo toccò in segno di disgusto.

GDR off: ho scitto questo pezzo dell'orco perchè se ci saranno combattimenti in arene morirei per vedere Gromork sfidarlo e spaccargli la faccia come se non lo avesse mai conosciuto e con una cattiveria pazzesca lol
 
Alto