GDR: Il favore di Tchar'zanek

Clawdio

Lurker
Gdr OFF sto facendo il possibile per rendere il mio pg il più vigliacco e odioso possibile dandogli anche un tono ironico-grottesco impressioni, consigli suggerimenti:look:? non vedo l'ora di gdierrare le prove.
 

Grant Mills

Lurker
Gdr OFF sto facendo il possibile per rendere il mio pg il più vigliacco e odioso possibile dandogli anche un tono ironico-grottesco impressioni, consigli suggerimenti:look:? non vedo l'ora di gdierrare le prove.
GDR OFF Imho visto che Urfang (il pg di Cromak) ti ha fatto una sfuriata, dovresti cercare di fargli accidentalmente:asd: capitare un "incidente" durante la prima prova:asd:

Lascio alla tua fantasia.

GDR ON

Il grande spiazzo si era animato di voci, suoni, persone. Kaladai era leggermente in disparte, non gli piaceva mischiarsi alla folla, era un inevitabile retaggio del suo addestramento da assassino. Comunque, non perdeva di vista nemmeno per un attimo l'ingresso della grande tenda di Tchar'zanek, e reagì con un leggero sobbalzo all'apparizione del campione.

In un attimo, una cappa di silenzio scese sulla piazza. Persino gli orchi e i goblin riuscirono a sopprimere la loro indole barbara e rumorosa, ammaliati dalla presenza del grande campione.

"POSSANO GLI DEI GUARDARCI CON OCCHIO BENEVOLO, FRATELLI!!!", cominciò il Campione di Tzeentch, subito interrotto da un'ovazione, proveniente principalmente dagli uomini delle tribù del nord. Tchar'zanek non ci fece caso, e continuò il discorso, riuscendo a imporsi sulla cacofonia di suoni e voci, "Oggi, dimostrerete il vostro valore ai miei occhi e agli occhi dei vostri pari. Ma soprattutto, dimostrerete il vostro valore agli Dei Immortali. Mirate, laggiù!" disse, indicando alle spalle dei presenti, oltre l'accampamento. Kaladai si girò a guardare, localizzando con facilità dieci pali di legno, alti circa due metri, disposti ad eguale distanza l'uno dall'altro. "Laggiù, tra un'ora, i miei servitori più fidati disporranno dieci teschi umani, uno per ogni palo. Chiunque voglia gareggiare per guadagnare fama e onore ai miei occhi si radunerà ai bordi dell'accampamento, pronto a muoversi al segnale dato. Chiunque tornerà alla mia tenda con il teschio in possesso avrà superato la prima delle mie prove, gli altri.....MARCIRANNO NELL'ONTA E NELLA POLVERE. ANDATE ORA!!" Un'altra ovazione accolse le ultime parole del campione, che rientrò nella tenda, mentre la folla cominciava a defluire in direzione della linea dei pali.

"Interessante", pensò l'assassino. "Mi domando quanti sopravviveranno alla corsa. Sicuramente, la metà non arriverà nemmeno viva fino ai pali".

Si girò verso gli altri. "Avete sentito, no? Muoviamoci. E non scordatevi i cavalli". Un sorriso bestiale gli si era dipinto sul volto, e non lasciava presagire nulla di buono.
 

Ghazghkull

Lurker
@ Grant: ma lol non avevo capito pensavo che fosse solo una specie di qualificazione che doveva durare poco.... le parole ANDATE ORA mi hanno confuso :p
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
GDR OFF Ghaz credo ti sia sfuggito il fatto che la prova sarebbe cominciata tra un'ora:asd: Ora, capisco che nn vedessi l'ora di realizzare la tua scena madre con l'altro orco, ma per piacere salvati quel passaggio a parte per riutilizzarlo in seguito e modifica il post, perchè mi piacerebbe fare un pò di gdr nel corso di quell'ora che hai misteriosamente saltato:asd: Senza considerare che la corsa fino ai pali dovrebbe durare di più ed essere un tantino più "tecnica":)
 
Raccogliere dei teschi umani? Bene se è quello che vuole è quello che avrà.

Si mosse verso Kaladai che ridacchiava di gusto.

Naturalmente tutto è permesso elfo, anche se credo che la rapidità di movimento non sia essenziale per terminare la prova. ridacchiò a sua volta.

Piuttosto guarda laggiù, c'è una nostra vecchia conoscenza che parteciperà a sua volta. disse con voce più seria.

Il dito di Betzejar focalizzava l'attenzione su di un ufficale ed il suo seguito...una banda la cui rivalità ed i conflitti con la Warp Legion erano accesi e frequenti da anni ormai.

Credo che avremo l'occasione di fargliela pagare una volta per tutte, magari schiacciando le loro teste definitivamente durante la prova. disse il campione con toni accesi.

*GRD off*
Per aggiungere un pò di imprevedibilità e di pepe alle prove ho pensato che fosse stato bello trovarci di fronte a degli odiati rivali con cui la WL ha un conto aperto. Cosa ne dici Grant? ;)
 
Ultima modifica:

Cromak

Lurker
GDR OFF Imho visto che Urfang (il pg di Cromak) ti ha fatto una sfuriata, dovresti cercare di fargli accidentalmente:asd: capitare un "incidente" durante la prima prova:asd:

Lascio alla tua fantasia.
GDR OFF:per un calcio era il minimo che si potesse aspettare,ma se se il mio pg si accorgesse di qualche "scherzetto"da parte sua potrebbe fare di peggio.
 

Ghazghkull

Lurker
*GRD off*
Per aggiungere un pò di imprevedibilità e di pepe alle prove ho pensato che fosse stato bello trovarci di fronte a degli odiati rivali con cui la WL ha un conto aperto. Cosa ne dici Grant? ;)
io (anche se non sono Grant :p) dico che è una buona idea.... bisogna solo inventarsi il perchè sono rivali della WL e naturalmente qualcosa in più su di loro... tipo se sono razze miste come noi o un clan di una sola razza.
 

Grant Mills

Lurker
GDR OFF
Scusate l'assenza di un paio di giorni ma ho dovuto cambiare hard disk:sisi:

Ogni idea è buona per rendere più interessante il bg. Se dobbiamo scontrarci con dei rivali, magari è meglio fargli passare questo primo turno e scontrarci nelle fasi finali, sarà più interessante.

Stasera sarò occupato a rimettere a posto il pc, domattina vediamo di dare inizio alla gara. Nel frattempo, se volete postare qualcosa, fate pure;)
 

Grant Mills

Lurker
"Piuttosto guarda laggiù, c'è una nostra vecchia conoscenza che parteciperà a sua volta. Credo che avremo l'occasione di fargliela pagare una volta per tutte, magari schiacciando le loro teste definitivamente durante la prova."

Kaladai localizzò facilmente i guerrieri di cui stava parlando Betzejar. Non che fosse difficile, visto che uno di loro era un Magus che svettava sulla folla dall'alto del suo disco. Kaladai li conosceva da parecchio...purtroppo. Mesi fa, erano riusciti a ottenere l'incarico di condurre una scorreria lungo le coste dell'Impero, incarico che inizialmente era stato assegnato all'elfo oscuro e al suo gruppo. Da allora, Kaladai non vedeva l'ora di fargliela pagare. Due erano i leader di quel gruppo: Karash, il Magus; e un Predone veterano pieno di mutazioni di nome Vesser.

“Interessante….avremo modo di riscuotere il nostro debito molto presto, sembra. Dunque, ascoltatemi bene. Io, Betzejar, Gromork e Aristarkos partiremo subito verso i pali e cercheremo di impossessarci di uno dei teschi. E’ di prioritaria importanza che nel preciso momento in cui uno di noi entrerà in possesso del teschio, gli altri si muovano istantaneamente per offrirgli supporto. Ed è qui che entrano in gioco Crumorn e Urfang. Voi due resterete indietro e ci fornirete fuoco di copertura durante il ritorno. Siete troppo piccoli per risultare utili nella ressa, ma se riuscirete a eliminare eventuali inseguitori ci offrirete un vantaggio incalcolabile”.

Erano nel frattempo arrivati ai bordi dell’accampamento, dove si stavano radunando tutti i concorrenti. Kaladai stimò che fossero all’incirca 300. L’elfo oscuro salì sul suo destriero elfico, rimpiangendo forse per la prima volta di non aver preferito un tozzo e robusto naggaronte. “Punterò sulla velocità”, si disse. In pochi attimi, erano tutti in sella, mentre il segnale, una scarica di pura energia viola, solcava il cielo in prossimità dei pali. Kaladai spronò in avanti la sua cavalcatura.

GDR OFF

Si comincia. Cercate di nn liquidare la corsa in due post, dovrà essere si breve, ma piuttosto sanguinosa. Il teschio lasciatelo prendere a Ghaz che deve fare la propria scena madre personale:asd: Magari inventatevi qualche nemico rompiscatole che vi ritardi:)
 
Ultima modifica:

Aristarchos

Lurker
Aristarkos si allineò assieme a Kaladai, Gromork e Betzejar, lasciando i piccoli goblin a rallentare gli altri concorrenti.
Una scarica d'energia violacea passò davanti a tutti i contendenti alla benevolenza di Tzeentch, e subito il gruppo scattò in avanti.
Aristarkos osservò lo sguardo di sfida nel volto di Kaladai, poichè finalmente avrebbero potuto prendersi la rivincita su Karash e Vesser.
I contendenti alla sua sinistra caddero dalle loro cavalcature e iniziarono a dimenarsi schiacciati dai cavalli degli altri guerrieri, ma lui non badò, e continuò la sfida.
 
Ultima modifica:
Gli occhi di Betzejar brillarono alla vista della scarica d'energia che sanciva l'inizio della prova.
Subito spronò la sua cavalcatura portandosi alla sinistra (Betzejar è mancino) di Kaladai cercando di conferigli man forte e protezione da eventuali attacchi laterali, data l'esile corporatura dell'elfo.
La polvere sollevata dalle cavalcature impediva a coloro che fossero rimasti indietro di vedere con chiarezza cosa stava succedendo...Spero che quei due nanerottoli non combinino guai o parola mia, mangerò il cuore ad entrambi! pensava.
Qualche secondo dopo una figura dannatamente familiare si stava avvicinando al campione: era Vesser, l'odioso leccapiedi dello stregone Karash e sembrava non essersi accorto di lui.
Un ghigno malvagio comparse sul volto di Betzejar. Questa volta te la farò pagare cara. Assaggerai l'amaro sapore della sconfitta!
Detto questo estrasse velocemente la spada e si avvicinò al cavallo del rivale.
 
Ultima modifica:

Ghazghkull

Lurker
scusatemi ma saro' un po assente questa settimana :( quindi posto solo la sera....
EDIT: purtroppo nemmeno la sera avro' molto tempo per scrivere, forse venerdi' ricomincero' a seguire il forum ed il GDR ma per ora continuate "senza" di me, avro' tempo forse per leggere qualcosina e magari scrivere, comunque continuate e se volete fate fare a Gromork quello ke vi pare nel GDR.
saluti :)
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
Forza, vi vedo poco presenti, cerchiamo di animare un pò il topic:)

----------------------------------------------------------

Kaladai aveva guadagnato rapidamente la testa della "corsa", il suo destriero elfico saettava a velocità impensabili per i pesanti cavalli bardati dei guerrieri del Caos e per i tozzi cinghiali dei pelleverde. Prendere un teschio a quanto pare non sarebbe stato un problema; tornare indietro, invec...

*KRAAAK*

una potente scarica di energia impattò sul fianco del cavallo dell'elfo, uccidendo all'istante la bestia e scaraventand a terra il suo cavaliere. Superando lo shock iniziale, Kaladai cercò di attutire l'impatto, realizzando che se si fosse trovato ancora a terra all'arrivo dei cavalli che lo seguivano, nemmeno un miracolo avrebbe potuto salvarlo. Non aveva dubbi su chi fosse stato ad attaccarlo...era quel bastardo di Karash. "Adesso hai passato il segno, maledetto bastardo", si disse l'assassino, rialzandosi in piedi.

Un predone si stava dirigendo proprio su di lui, roteando un pesante mazzafrusto. Evidentemente, vedere una facile preda a terra gli aveva fatto perdere di vista il vero scopo della corsa. Ed entro pochi attimi, gli avrebbe fatto perdere anche la vita. Kaladai vide il suo avversario caricare il colpo, aspettò l'ultimo istante utile, e si abbassò per evitarlo, accucciandosi per guadagnare uno slancio maggiore. L'assassino sfruttò infatti l'occasione per saltare in sella alle spalle del predone, estraendo una delle sue lame corte per tagliargli la gola e impadronirsi della sua cavalcatura. Il suo avversario, però, non aveva intenzione di lasciarlo fare, e riuscì a mettere a segno una pesante gomitata indirizzata alle costole dell'elfo, guadagnando abbastanza tempo per estrarre a sua volta un pugnale.

Tutto si sarebbe deciso nell'attacco successivo. Il predone, sapendo di trovarsi in svantaggio, colpì alla cieca alle spalle, sperando di mettere a segno un colpo decisivo. Ma aveva agito avventatamente. L'assassino riuscì a scivolare di lato abbastanza da mandare a vuoto l'attacco, mentre colpiva a sua volta il predone nelle costole. Abbandonata la presa sulla sua arma, Kaladai afferrò il braccio dell'avversario, cercando di impedirgli di sferrare un secondo attacco. Fortunatamente, lo shock del colpo aveva indebolito il suo avversario, che stava nel frattempo continuando a perdere sangue. Infine, il predone svenne, e l'assassino potè agevolmente lasciarlo cadere a terra, incontro a una rapida morte sotto gli zoccoli degli altri concorrenti.

L'"imprevisto" aveva fatto tuttavia perdere molto tempo all'assassino che, pur spronando il suo destriero, stava cominciando a temere di non poter arrivare in tempo.
 

Cromak

Lurker
GDR OFF:Vorrei che lo avessimo anche noi uno stregone del Chaos :sniff . Non fa niente,ci divertiamo anche così!. GDR ON:Urfang non poteva rischiare di compromettere la strategia di copertura escogitata da Kaladai attaccando troppo presto.In questo modo avrebbe esposto lui e Crumorn,un' eccellente copertura in situazioni come quella. Inutile se lui o l'altro goblin avessero lanciato l'assalto principale perchè sarebbero rimasti presto accerchiati e travolti da qualche gruppo avversario, che si teneva distante dalla moltitudine nell'attesa di piombare sui portatori del teschio e "interferenze come loro due. L'ipotesi di fuggire in quel frangente accarezzò i pensieri di Urfang per una frazione di secondo,ma capì subito che un disonore perpetuo troppo anche per luil'avrebbe raggiunto e un esecuzione forse...Perciò si limitò a stendere di nuovo i feriti,i caduti da cavallo che avanzavano opposti ed erano più vicini a loro.
 
Il destriero caotico galoppava velocemente verso l'odiato avversario fino ad affiancarvicisi e a quel punto Vessar si accorse di avere di fianco non meno che Betzejar! Colto di sorpresa cercò di estrarre più velocemente possibile la sua ascia per contrastare l'imminente attacco, ma qualcosa non quadrava: Betzejar non stava portando un attacco contro di lui, anzi rallentava sembrava rallentare un poco.
Dannazione no! urlò Vessar, intuendo quello che stava per fare il suo rivale...ma fu ormai troppo tardi.
*CHOP*
Con un fendente ben assestato Betzejar tranciò di netto la gamba posteriore destra del cavallo che finì per rovinare a terra insieme al suo cavaliere in un nugolo di polvere e ferraglia.
Ha ha ha, ben ti sta pezzente! Credevi che avrei perso tempo a lottare con un perdente come te? disse il campione ad alta voce.

Nel frattempo aveva però perso di vista Kaladai che aveva precedentemente accelerato, sfruttando il suo peso leggero e la cavalcatura senza bardatura.
 

Clawdio

Lurker
“Interessante….avremo modo di riscuotere il nostro debito molto presto, sembra. Dunque, ascoltatemi bene. Io, Betzejar, Gromork e Aristarkos partiremo subito verso i pali e cercheremo di impossessarci di uno dei teschi. E’ di prioritaria importanza che nel preciso momento in cui uno di noi entrerà in possesso del teschio, gli altri si muovano istantaneamente per offrirgli supporto. Ed è qui che entrano in gioco Crumorn e Urfang. Voi due resterete indietro e ci fornirete fuoco di copertura durante il ritorno. Siete troppo piccoli per risultare utili nella ressa, ma se riuscirete a eliminare eventuali inseguitori ci offrirete un vantaggio incalcolabile”.

Dalle parole di kadalai Crumorn fu solamente consolato, non aveva nessuna intezione di esser schiacciato tra quei bestioni caotici di metallo nella corsa per i teschi.
L'esser lasciato solo con Urfang e la lotta gli dava una possibilità di vendicarsi della sfuriata del suo verdognolo compare....

Una folta schiera di caotici in armature maledette dalle antiche rune del caos fiammeggianti stavano dirigendosi in galoppo verso i pali, fin troppi.....
"Mi za ke dovremo fare un po di ripulizti" imprecò lo shamano concentrandosi per non sentire il dolore nel maneggiare tutto quella waagh, alzò al cielo il bastone con entrambe le braccia, un fulmine verde gli scorse sopra corpo dai i piedi al bastone
"WAAAAAAAGH" gridò lo sciamano e una pioggia di sfere verdi partì dalle corna ornamentali della staffa e rapidamente sorpassò il gruppo di kadalai descrivendo cuna traiettoria a campanile andando a colpire indiscriminatamente cavalcature e nemici,
un quarto delle sfere si schiantò sul terreno facendo inciampare e cadere i destrieri nemici alcune andarono a segno, ma quello che contava per Crumorn era che almeno una sfera avesse colpito lo scudo benedetto di tzneech di uno dei guerrieri nella mischia che casualmente era rivolto nella direzione di Urfang e spiacevolmente aveva la proprietà di riflettere gli incantesimi.

La sfera fu riflessa dallo scudo moltiplicando istantaneamente la velocità e assumendo un colore violastro tipico di un controincantesimo percorrendo una linea retta che si concludeva nella posizione di Urfang.

Lo sciamano aveva realizzato un piano perfetto per sbarazzarsi di Urfang e nessuno lo avrebbe potuto accusare....
 

Cromak

Lurker
GDR OFF:Un bel stratagemma,ma in questo modo sarò costretto a far fare un' acrobazia a Urfang per salvarsi e portare a termine il piano.Scriverò domani editando questo mio reply.GDR ON:"La pazzia di quello zciaman' non zi ferma nemmen' davanti a degli ordini!Rizkia di attirarc' addoz' tutti i konkorrent' rimazti indietro!Almen' Kaladai e gli altri la davant' avran' meno preokkupazion'..."-pensò Urfang.Ma proprio mentre lo faceva,e continuava a tirare frecce a bassa altezza,si vide arrivare addosso una rapida e grossa sfera di energia violacea.D'istinto il goblin scartò a sinistra con un lungo balzo e si gettò a terra. Essa sorvolò le gambe di Urfang mancandole per un soffio e si schiantò vicino a dove alcuni membri della Warp Legion avevano legato le loro cavalcature.Il rumore dell''esplosione verde e viola che ne derivò li fece imbazzarrire,ma nonostante questo non fu loro possibile spezzare le corde che li tenevano legati. Subito dopo Urfang era già balzato in piedi con arco e frecce in pugno fissando Crumorn con uno sguardo che era tra l'interrogativo e il furioso:"Non zo ze è ztat' un incident' o un tentativ' di eliminarm' definitivament'-disse rivolto allo sciamano-ma d'ora in poi terrò zempre un 'okkio puntat' zu di te e un kolp' pront' per trafiggerti o ank' qualk' mezz' più zubdol'-egli accenna un ghigno e si volta-Crumorn..." Ed ora,vizto ke vedo i noztri quazi arrivat' ai pali,zi komincia kon il vero attakko!".Dopo aver pronunciato queste parole di fronte a uno stupito e quasi deluso Crumorn,si mise a lanciare molti dardi in direzione della massa centrale degli avversari.Essi compivano una traiettoria ad arco prima di piombare a terra come una pioggia letale...
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
GDR OFF "Grant casts Resurrection on topic GDR: Il favore di Tchar'zanek"

Dai, postate:asd: Ghaz, prendi sto benedetto teschio:sisi:

GDR ON

Perdere la sua cavalcatura aveva tagliato fuori Kaladai, era rimasto troppo indietro rispetto alla testa della corsa. Tuttavia, poteva intravedere là davanti la sagoma massiccia di Gromork....forse lui poteva farcela. Si mosse per offrirgli copertura sulla strada del ritorno, nell'eventualità che fosse riuscito a impossessarsi del prezioso teschio.
 

Ghazghkull

Lurker
Gromork era in groppa al suo cinghiale stanco e ferito, ma mancava poco, stava per arrivare ad uno dei pali. Riuscì a scappare dagli individui più pericolosi, specialmente i nemici della warp legion, curvando leggermente a destra per allontanarsi da loro.
Era quasi arrivato e non vide pericoli intorno a lui, ma sentì qualcuno arrivare galoppando da dietro. L'orco si girò un attimo e vide, in groppa ad un cinghiale stremato e vecchio un altro pelleverde, era quello che restiruì l'amuleto a Gromork, quell'orco che lo fece sentire imbarazzato e debole.
Cuezta zabbia avrà il dizonore di dover makkiarzi del tuo zporco sangue! disse Gromork tra se e se, ma non si accorse di una luce che si avvicinava verso di lui, ebbe solo il tempo di girarsi e ricevere il colpo dritto in faccia, cadendo dal suo destriero, che continuò a correre stordito.
l'orco si rialzò dopo pochi secondi, avrebbe voluto girarsi ed attaccare colui che lo colpì, ma non sapeva chi fosse, e non doveva sprecare tempo. Si tolse la sabbia dagli occhi e corse verso i pali inciampando qua e la.
Arrivò finalmente ai piedi di uno di essi e cercò di guardare, con gli occhi insabbiati se ci fossero ancora dei teschi, ma non vide nulla, allora cadde a terra disperato avvolto da una nuvola di sabbia.
Attese li circa dieci secondi finche non senti dei passi a pochi metri dalla sua sagoma stesa. Si rialzò di scatto e si giuardò intorno sbarrando gli occhi per spostare la sabbia dalle pupille e vide una sagoma nella nuvola di sabbia, una sagoma con un oggetto in mano. Gromork si avvicinò lentamente finchè non riuscì a vedere chi era questa persona, e cosa teneva in mano. Tirò fuori l'ascia sorridendo e ringraziando gli dei orchi, aveva preso due piccioni con una fava: era ancora quell'orco che lo seguì durante la corsa. La creatura verde stava strisciando ferito verso il suo destriero, ma sentì i passi di Gromork dietro di lui, allora si girò e vide la gigantesca sagoma dell'orco nero caricare l'ascia e sferrarla dritta sulla sua testa.
Trionfante, il pelleverde si piegò per raccogliere il teschio, ancora nella mano dell'orco suo ex nemico, ma era legata con una rozza cintura al suo braccio, Gromork pensò un attimo, ed arrivò alla conclusione che non sarebbe mai riuscito a slegare quei nodi e scioglere la cintura, allora tranquillamente, con qualche colpo d'ascia taglio il braccio del pelleverde e se lo caricò in spalla, cercando il suo destriero.

GDR off: scusate pe l'assenza nel gdr, ora potrò essere più attivo (spero) e mi scuso anche per aver messo, ancora una volta, tutto in un post.....
 
Mancavano solo qualche decina di metri dai tanto agognati teschi, si era ormai alzato un grosso polverone e si faticava a vedere qualcosa o riconoscere qualcuno.

Aspetterò che qualcuno prenda il teschio per me e poi glielo strapperò dalle mani.

Il campione non aveva tutti i torti: sarebbe stato difficile per lui arrampicarsi su quei pali con quell'armatura indosso, perciò decise di aspettare che qualcuno gli facesse questo "favore"...avrebbe poi pensato lui a dargli la "ricompensa" che meritava.
La sua attesa non fu vana, e capì di aver fatto bene ad aspettare in quanto un orecchie a punta stava galoppando verso di lui con uno di quei teschi sotto braccio. Si preparò allo scontro.

La tua corsa finisce qui elfo, consegnami quel teschio ORA, o tornerò al campo con con DUE di essi. disse in tono minaccioso.
L'elfo fermò di scatto il cavallo:Ha, credi di farmi paura solo perchè sei grosso? Ne ho stesi tanti e più grossi anche di te. Levati di torno!
L'elfo estrasse una piccola balestra e sparò in direzione di Betzejar che però, avendo già combattuto contro gli elfi oscuri, conosceva bene la loro tendenza ad usare armi piccole e facilmente nascondibili, quasi sempre avvelenate.
Con una veloce mossa alzò il braccio destro a cui aveva legato lo scudo e bloccò il dardo con stupore dello stesso elfo.
Conosco le vostre abitudini elfo, e ora mi prenderò anche la tua vita! disse ghignando.
Betzejar sferrò un fendente in direzione dell'elfo che però riuscì a schivare stendendosi sopra al dorso del cavallo.
Con una mossa fulminea estrasse una sciabola dalla fondina e si preparò ad affrontare il guerriero.
 
Alto