GDR: Il favore di Tchar'zanek

Grant Mills

Lurker
Kaladai vide Gromork impossessarsi del teschio, e gli si diresse rapidamente incontro. Il pelleverde non aveva più la sua cavalcatura, e l'assassino temeva che difficilmente sarebbe stato in grado di ritornare al campo incolume e col prezioso teschio. D'altro canto, non poteva neanche farlo salire sul suo destriero, sarebbero stati troppo lenti.

Mentre si avvicinava spronando il destriero, gli urlò quindi: "Gromork, lanciami il teschio! FORZA!"

Se l'orco avesse collaborato, forse sarebbero stati in grado di completare con successo questa prima prova.
 

Ghazghkull

Lurker
tu kon il MIO tezkio! MAI! zolo un orko è tento robuzto da poter rezizte...
ZAM!
Gromork alzò il braccio con cui teneva il teschio e vide che proprio sul polso c'era una freccia velenosa appena scagliata da qualche arco. Il veleno aveva un effetto immediato e fece cadere l'orco a terra, che con le sue ultime forze alzò la mano in modo che Kaladai possa prendere il teschio.
Il pelleverde cominciò a strisciare in direzione di Kaladai che ormai era sfrecciato verso l'accampamento lasciando a Gromork solo la polvere alzata dagli zoccoli del suo cavallo, ma nella lontananza sentì un grido di cinghiale, si girò e vide il suo destriero galoppare inseguito da alcuni individui rimasti a piedi. La bestia passò vicino all'orco che prontamente afferrò la sella del destriero e si fece trascinare per alcuni metri mentre la sabbia e le radici gli laceravano il corpo, poi riprese le forze e salì in groppa scattanto verso la salvezza.
 

Cromak

Lurker
D'altro canto, non poteva neanche farlo salire sul suo destriero, sarebbero stati troppo lenti.

Mentre si avvicinava spronando il destriero, gli urlò quindi: "Gromork, lanciami il teschio! FORZA!"

Se l'orco avesse collaborato, forse sarebbero stati in grado di completare con successo questa prima prova.
GDR OFF: Ma il tuo destriero non era stato carbonizzato da un fulmine magico?Questo lo hai rubato a un altro concorrente?GDR ON:Tra il tafferuglio generale,Urfang faceva fatica a capire dove fossero collocati i suoi alleati e se avessero avuto successo nel recupero del teschio o ,al contrario,fossero stati preceduti. Improvvisamente vide in lontananza una grossa macchia verde farsi faticosamente largo a spallate in corsa e poco dopo c'era qualcuno a cavallo che gesticolava e urlava verso l'altro essere. Tempo qualche secondo per focalizzare la scena e si accorse che la macchia era Gromork,con l'agognato trofeo altrimenti non sarebbe tornato così frettolosamente e così presto dedusse il goblin. Ora che li aveva perfettamente individuati,Urfang scagliò quattro frecce molto precise che passarano rasenti e non troppo distanti dalla spalla destra e sinistra dell'orco mentre le altri due stavano saettando sopra la testa del medesimo e su quella dell'elfo oscuro. Dovevano sufficienti a far distanziare ancora di più la scalmanata massa d'inseguitori alle loro spalle ,perchè il tiro prolungato aveva sciupato gran parte delle sue munizioni e le scorte erano sotterrate dietro alcune cavalcature legate vicino al grande fuoco da bivacco. Neanche sul compagno goblin poteva fare affidamento dato che era come invasato mentre era intento a evocare morte e distruzione sugli avversari che minacciavano una parte dei loro campioni,che però erano quasi in direzione opposta rispetto a Kaladai e Gromork. Stringendo i denti al punto da assumere un espressione corrucciata Urfang, mormorò tra sè e sè:" Dopo quel' ke mi è kapitat' già mi fid' pokizzim' di lui allo ztat' normal',figurarz' ze gli kied' aiut' ora ke è in pred' alla zua frenezia zciamanik'!".
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
GDR OFF: Ma il tuo destriero non era stato carbonizzato da un fulmine magico?Questo lo hai rubato a un altro concorrente?
GDR OFF

Se leggi sopra, il destriero che cavalco attualmente l'ho sottratto a un predone che ora giace leggermente morto in mezzo alla "pista".

Cmq, questo topic è maledetto, comincio a disperare di poterlo mai portare a termine:asd: Intanto porto un pò avanti la storia, poi quando Clawdio e Cromak torneranno dalle vacanze posteranno anche loro.

GDR ON

Fortunatamente, una freccia aveva fatto ragionare l'orco, che aveva "consegnato" il teschio in mano a Kaladai. L'assassino, senza perdere tempo, diresse la sua cavalcatura indietro fino all'accampamento, il più velocemente possibile.

Vide che Betzejar era impegnato in duello con un elfo, sicuramente si era fatto prendere dalla frenesia della battaglia e aveva dimenticato lo scopo principale della corsa. Ironicamente, doveva fare affidamento su due goblin, e la cosa non lo faceva sentire molto a suo agio.

Soprattutto dal momento che due grossi orchi stavano caricando proprio nella sua direzione.
 
Ultima modifica:
I due avversari si scambiavano colpi con velocità e precisione e anche se nessuno dei due sembrava prevalere Betzejar era in leggero vantaggio poichè la forza dei suoi colpi faceva tremare le braccia e la sua esperienza di combattimento a cavallo non poteva essere paragonata a quella di un stupido corsaro elfo.

Notando che l'elfo attaccava sempre con meno vigore il campione diede due colpi di staffa rapidi al suo destriero che scattò con un saltello in avanti lasciando il suo avversario quasi di spalle, ma senza perdere la concentrazione Betzejar roteò la spada runica di 180 gradi cambiandone l'impugnatura e assestò un potente affondo all'indietro verso le costole dell'elfo.

La sua mossa fu imprevedibile ed ebbe la meglio sull'incredulo avversario la cui l'abilità gli consenti di deviare leggermente la traiettoria della spada che, dopo avergli trapassato le carni, si sarebbe diretta verso i polmoni.

Tschun! Il rumore della lama che tagliava la carne era un suono che al campione gustava parecchio.
L'elfo aveva perso la presa sulla sua arma e con un gesto d'istinto indusse il destriero a galoppare, dopotutto aveva ancora il teschio...Dove crede di andare ridotto così?
Qualche metro più avanti la debolezza per la perdita di sangue si fece più forte e l'elfo non riuscì più a mantenere salda la presa sulle redini e sulle staffe e perse i sensi, rovinando a terra e venendo travolto da un grosso cinghiale impazzito con un orco aggrappato sopra (Gromork). Il tutto sollevò un polverone enorme.

Il teschio era andato distrutto nell'impatto con lo stupido animale e Betzejar si ricordò che doveva dare supporto ai suoi compagni...già ma dov'erano finiti?

*GDR OFF*
Ho fatto un pò di gdr e contando che Betzejar è un prescelto, non si ritira mai da un combattimento, anche se questo significa tralasciare un pò gli obiettivi della missione.
Lo scontro col cinghiale di Gromork però è spassoso dai! :D
 
Ultima modifica:

Cromak

Lurker
GDR OFF:preferisco affidarvi Urfang come bot(su modello de "l'Ordo Iustitiae":divano: ) piuttosto che bloccare il topic gdr per 6 giorni.In confidenza devo dirvi che non ho nemmeno idee originali per sbloccare la situazione.
 

Ghazghkull

Lurker
Lo so, ho fatto schiantare il tuo cinghiale in corsa contro il povero elfo ossuto hehe. Dai scrivi qualcosa per andare avanti con la storia che poi io e Grant continuiamo. :)
GDR off: veramente non saprei più cosa scrivere..... gromork è avvelenato e debole...
vabè scrivo del suo ritorno al villaggio

GDR ON: Gromork non vide chiaramente la creatura contro cui andò a sbattere col cinghiale travolgendola, e sperò che non fosse un membro della warp legion, ma vicino ad essa riuscì a riconoscere una figura familiare. Ora però l'importante era arrivare al villaggio di tzchar zanek vivo, sperando che qualcuno abbia un antidoto per il veleno che lo stordiva. Il teschio non era più nelle sue mani ed era Kaladai a tenerlo, quindi non doveva preoccuparsi dei nemici circostanti, ma molti erano spietati, lo bersagliavano con le loro freccie, lo inseguivano con i loro destrieri, sperando che l'ammasso verde cada nella bollente sabbia prima o poi. Ma Gromork resistì, aveva quasi perso i sensi, al veleno che aveva nel corpo precedentemente si aggiunserò quelli di varie freccie che riposavano infilate nella sua verde e dura schiena. Non poteva girarsi e combattere, nemmeno contro il più debole dei nemici, non poteva perdere tempo, il veleno lo stava uccidendo e lui lo sapeva, quel veleno che sembrava debole e poco efficace ebbe uno straziante effetto sull'orco che cominciò a sanguinare dagli occhi finchè non vide più nulla, era solo il suo destriero a guidarlo, e doveva stare attendo a non direzionarlo verso nemici, faceva attenzione nell'ascoltare, sentiva voci, e zoccoli che battevano a terra. Odorò tutto ciò che poteva, l'odore dei cadaveri a terra e dell'aria scaldata dal sole, cercò di restare sveglio ma a poche centinaia di metri dal villaggio perse i sensi e si lasciò trasportare dalla poca energia rimanente del suo destriero.
 

Clawdio

Lurker
Il goblin si rese conto che il suo compagno non era morto e con un sospiro di delusione rimirò la zuffa.
Pareva che dal campo di battaglia il grosso bestione verde della loro gilda uscisse in condizioni critiche e avrebbe avuto sicuramente bisogno delle sue cure sciamaniche.
Crumorn sapeva che curando l'orco si sarebbe ingraziato il loro kapo non facendogli perdere un valoroso guerriero.
"Urfang invec di far akkuse insenzat , coprim ke devo guarir lo ztupido orko"
Il cinghiale continuava a macianre strada sotto i suoi zamoponi as gran velocità verso di loro....

" Ehi Orko rallenta"
gridò il goblin cercando di far sentire la sua acutissima voce fra frastuoni della baraonda
"........!!!?!" il goblin si rese conto che il suo amico non accenava a cambiare direzione
" AIUT INKAPAC GIRA FERMA" Quando Gromorkl era pochi metri da lui.
Chiuse gli occhi, ormai la pensava che fossr giunta la sua ora, travolto da uno stupido animale e da altrettanto stupido padrone,poi senti uno strappo improvviso al suo bastone,di istinto lo afferrò saldamente con ambo le mani, aprì gli occhi: la bestia non lo aveva calpestato miracolosamente ma la sua arma era rimasta incastrata nella la coda della belva e il goblin stava comicamente volando a mezzo metro da terra trascinato dal cinghiale.
Per prima cosa afferrò con una mano la coda del cinghiale e con l'altra liberò la staffa, successivamente coma in una buffa scalata il verdonzo si agrappò prima alla sella della cavalcatura e poi alla gamba di Gromork cercando di afferrare le redini, ma quest'ultime dovevan esser cadute durante gli scontri.
Disperato il goblin fece passar il suo bastone sotto il collo della bestia e tirò verso di sè per strozzare la bestia od almeno indebolirla al punto da farla fermare.
Iniziò un r rodeo nel quale la bestia fermatasi scalciava infuriata per la mancanza d'aria mentre il goblin sballonzolava su a mezzaria e giù sbatteva contro il corpo del animale.
Dopo 5 min di questa ridicolissima situazione il cinghiale si accasciò stremato e il goblin cercò con tutte le forze di staccare il cavaliere dall'animale.
Sembrava ad una prima occhiata che Gromork subisse l'effetto di qualche veleno, ma c'era il problema di trasportare il corpo e iniziare il rituale di putificazione,
"Urfan buono a null muoviti ad aiutarmi con zto beztione"
 

Ghazghkull

Lurker
GDR off: lol non avremo mai un GDR attivo come quello dell'ordo eh?..... lol

siamo pochini poi in questo topic.... ci servono reclute! :asd:
 

Grant Mills

Lurker
GDR OFF Bè Ghaz è naturale, loro sono una gilda full rp, per noi è solo secondario:)

Cmq scusatemi se sono poco presente, ma sto preparando tre esami (che darò tra il 4 e il 13 aprile), e il tempo è quello che è:(

GDR ON


Kaladai vedeva chiaramente i due orchi che stavano cercando di tagliargli la strada, e sapeva che, in qualche modo, doveva superarli senza fermarsi, altrimenti avrebbe permesso agli inseguitori di raggiungerlo. E sarebbe stata la fine.

Il problema maggiore era che, dovendo tenere il teschio in una delle due mani, poteva impugnare solo una delle sue spade, ed era cosciente di non poter tener testa a due avversari lanciati alla carica con una sola arma. Kaladai guardò freneticamente verso il luogo in cui aveva lasciato i due goblin, che apparentemente stavano facendo ben poco per coprirlo."Quelle piccole pulci devono solo sperare che non arrivi vivo alla fine della giornata, o giuro che gli strapperò personalmente ogni singolo centimetro di pelle, prima di darli in pasto alle formiche".

Mentre imprecava silenziosamente, però, una freccia ben precisa raggiunse uno degli orchi, disarcionandolo. "Urfang....finalmente", pensò, mettendo mano a una delle sue spade. Voleva evitare uno scontro di forza col pelleverde rimanente, sapeva di non poter sperare di vincerlo. Quindi, calibrò bene il tiro e lanciò la sua arma dritto verso le gambe del cinghiale. L'assassino trattenne il respiro mentre seguiva il volo della sua corta spada, e non potè trattenere un sorriso malefico quando il proiettile raggiunse il bersaglio. Il cinghiale stramazzò, e con esso l'orco.

La strada era ora libera per l'elfo oscuro, che attraversò a spron battuto l'intero campo, fermandosi appena un'istante davanti alla tenda di Tchar'zanek per scendere da cavallo. Quindi, entrò trionfalmente nella tenda, tenendo ben in vista il teschio.
 
Betzejar si guardò intorno per cercare di visualizzare bene i suoi compagni e cercare Kaladai nella mischia.
Ad un certo punto lo vide cavalcare verso l'accampamento percui ne dedusse che in qualche maniera era riuscito ad ottenere uno dei tanto desiderati teschi umani.

Spronò il suo cavallo a tutta velocità verso l'accampamento facendo attenzione a mettere fuori gioco ogni probabile minaccia al compimento della missione.

Klang! Un poderoso fendente della sua spada andò a schiantarsi contro il torace di un orko in armatura pesante che si era fatto troppo ardito, facendolo ruzzolare a terra con il furore della cavalcata.

La strada sembrava sgombra se non per un dannato pelleverde che avanzava urlando parole senza senso in direzione dell'elfo.

Crash! Un altro colpo si piantò al centro della testa di un predone che si accingeva a fermare la sua corsa verso la vittoria.

Un sorriso sadico uscì dalla sua bocca quando Kaladai con un preciso lancio disarcionò il pelleverde, aprendosi la strada per la tenda di Tchar'zanek.

E' tempo di onori. disse il prescelto, fermando il suo destriero a pochi passi dall'elfo poco prima che entrasse nella tenda.
 
Ultima modifica:

Ghazghkull

Lurker
mmmh mi sa che ci siamo bloccati un' altra volta lol

blood e grant sono già alla tenda di zanek, io sono stato abbandonato non so dove e clawdio sta cercando un'antidoto per curare gromork dal veleno...

non ho alcuna fretta ma come possiamo concludere questo episodio della corsa dei teschi?

EDIT: e grant ha gli esami :p
 

Clawdio

Lurker
mmm boh io aspetto che urfang posti una risposta per spostare il tuo cadav.... ehm corpo inerte ed iniziare la descrizione di un rituale di purificazione dai veleni( il tuo pg che fluttua in aria, il sangur che esce da una ferita e si separa dal veleno per poi rientrare nel tuo corpo )
 

Grant Mills

Lurker
GDR OFF

Domani vedo di introdurre la prossima prova:) Nel frattempo, visto che Cromak credo sia ancora in vacanza, potreste interpretarlo voi, finchè si tratta solo di spostare Gromork:)
 

Cromak

Lurker
GDR OFF:Sono tornato :boom: !. GDR ON: Urfang non aveva tempo di badare a quello che biscicava lo sciamano goblin accanto lui,improvvisamente sparito per giunta, visto che era concentratissimo nel coprire Kaladai con i tiri delle sue frecce. Ma una volta visto l'elfo oscuro arrivare trionfante,insieme a Betzejar,davanti alla tenda di Tchar'Zanek percepì la voce stridula di Crumorn dietro le sue spalle e si voltò rimanendo allibito.Crumorn era in sella dietro Gromork quasi privo di sensi sul cinghiale di quest'ultimo e chiedeva aiuto per trasportarlo a terra,ma non c'era tempo per sollevare quel mastondontico pezzo di carne verde e ferro e perciò Urfang,dopo essersi avvicinato e aver spiccato un balzo, afferrò una delle mani dell' orco pprtandola dietro la sua schiena. In collaborazione con la spinta e il tiramento dei due goblin,Gromork crollò a terra a schiena riversa con un sonoro tonfo sollevando nugoli di polverse sabbiosa. Visto da vicino,le sue condizioni parevano davvero disperate:le braccia e la schiena erano riempite di tagli che grondavano uno strano liquido nero e aveva ancora una freccia conficcata nella parte inferiore della spalla;inoltre i suoi occhi erano ricoperti con una patina di sangue. Urfang voleva accertarsi se quei "sintomi" fossero causati da quello che lui riteneva e per accertarsene dovette strappare il dardo dalla carne del suo compagno,che ebbe un violento sussulto sentendo il dolore. Annusata la punta dell'arma ne fu sicuro e deglutendo nervosamente si rivolse allo sciamano per comunicargli la "diagnosi":" Un brut' affar'!Il noztr' amik' qui è ztat' kontaminat' kon velen' di loto nero,uzat' quazi ezkluzivament' dagli orekkie a punta ke kombatton' inzieme a noi(GDR OFF: elfi oscuri),e la doze iniettat' dentro di zè è kozì mazziccia ke nonoztant' la zua mol' gli do al mazzim' venticinque-zei minut' di vit' ma forz' anke meno....Ze hai qual'k' idea o trovat' per zalvar' la zua vita,mettilo in pratik' e molt' in frett' o domani ci azzizterà zpiritualment' al fiank' dei zuoi antenat' e di Gork e Mork".A ogni minut' ke pazza diventerà zempre più debol' e le zue ferit' zaran' più difficili da kurar',oltre ke più....nere...."
 
Ultima modifica:

Clawdio

Lurker
"lazcia fare a me e mettiti da parte Urfang ke devo koncentrarm"
Lo sciamano iniziò a disegnare strani simboli sul terreno intorno all'orco utilizzando il verdastro sangue che colava dalle ferite avvelenate.
Gli occhi dello sciamano brillarono e simboli risposero per un attimo illluminandosi di un fluorescenti.
il rituale era iniziato.
Una strana energia verde partiva dal bastone sciamanico andando a colpire i 5 simboli che a loro volta confluivano verso il corpo supino.
Pian piano questo iniziò a sollevarsi da terra assimendo lo stesso colore dei simboli.
Dalla vena del braccio sinistro iniziò ad uscire aspirato la linfa vitale di gromork e piroettando a mezzaria passava sopra la sua testa dove, il liquido nero ed oscuro veniva separato dal sangue per poi evaporare quasi inesistente nell'aria.... il sangue poi veniva reintrodotto nel corpo dell'orco da una vena nell'altro braccio.
Dopo pochi minuti di questo rituale gromork non era più in pericolo di vita e lo sciamao esausto per la battaglia e la guarigione effettuata lo lasciò cadere a terra accasciandosi a sua volta al suolo stanchissimo....
 
Alto