GDR: Nubi di guerra

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Grant Mills

Lurker
@Grant Mills:Certo che gli elfi non puzzano oggettivamente,ma i goblin(con il loro olfatto molto sviluppato) riescono talvolta,non sempre, a percepirne la presenza.Non so se sia proprio l'odore che rivela la loro presenza,ma secondo le fonti che ho letto per i goblin "puzzan' in ztran mod'(è una cosa soggettiva)"e possono ecc.,ecc.

Si è vero i goblin hanno un particolare "rapporto" con gli elfi, ma in generale è una forma di disagio che sconfina nella paura. Difficile che tu possa davvero percepirli oltre una cinta muraria nel mezzo di una battaglia...figuriamoci poi se è uno solo:)

--------------------------------------------

Kaladai arrivò nella piazza di fronte al municipio proprio nel momento in cui i predoni caricavano la retroguardia di soldati a difesa dell'ingresso all'edificio. Vide Betzejar scendere di sella e lanciare la sua sfida all'arcimago alto elfo. Quest'ultimo era ormai sulla porta, pronto a rifugiarsi al sicuro insieme agli altri difensori....ma non sarebbe potuto fuggire di fronte a una sfida così diretta. Kaladai lo vide volgersi verso il suo avversario.

Non aveva comunque tempo per seguire il duello. Scivolò intorno all'edificio, trovando un possibile secondo accesso....una finestra a circa tre metri di altezza. "Meno male che non mi hanno ferito alla gamba" pensò, prima di cominciare la lunga e faticosa manovra per issarsi sulla finestra ed entrare nell'edificio.

Penetrò nell'edificio e scoprì di trovarsi in una piccola stanza sul retro, una sorta di archivio. Scivolò tra i mucchi di carta e gli scaffali ripieni di libri, fino a raggiungere una porta di legno dall'aspetto abbastanza fragile. Silenziosamente, la aprì, accedendo ad un corridodio e dirigendosi verso la parte anteriore dell'edificio. Poteva sentire delle voci discuetere animosamente più avanti, da quanto riusciva a capire il capitano delle guardie voleva tornare fuori ad aiutare l'elfo, mentre il borgomastro preferiva barricarsi nell'edificio. L'elfo oscuro si avvicinò, acquattandosi contro la parete per seguire la scena. Sembrava che il capitano avesse deciso di fare di testa sua, e stava predisponendo i suoi uomini per una controcarica fuori dall'edificio contro le forze del Caos. Nel contempo, un pesante fuoco di fucileria prese il via dai piani superiori, evidentemente alcuni tiratori avevano raggiunto una postazione favorevole e stavano cominciando a colpire le forze del caos. La situazione stava per farsi complicata là davanti....

Aspettò che il capitano imperiale conducesse i suoi uomini fuori dall'edificio per entrare nella stanza. Erano rimasti solo un paio di guardie e il borgomastro, e nessuno sembrava averlo notato. Avrebbe potuto risolvere il tutto con una manciata di dardi avvelenati, ma non sarebbe stato divertente. Deliberatamente, fece cadere una moneta per terra, attirando l'attenzione dei tre uomini. Sorrise, gustando fino in fondo il loro cambiamento di espressione.

"I miei omaggi, borgomastro. Sono colui che vi ucciderà"
 
Ultima modifica:

Cromak

Lurker
GDR ON: Urfang aveva visto dalla breccia la magia dell'alto elfo mago bruciare cinque cavalieri del Signore del Mutamento e subito dopo lo vide mentre cominciava a correre verso la porta.A quelle scene,il goblin sussurrò tra sè e sè:"Grrr,uno ztupid' mago orecchie a punta rende tutt' più difficoltoz'!Non dev' preokkuparmi,ho proprio qui un kolp' special' adatt' per un nemic' special'.Ripose l'arco a terra ed estrasse dalla faretra una freccia e nel frattempo reggeva l'ampolla contenente il micidiale veleno.Dopo un momento,estrasse velocemente il tappo con i denti e versò qualche goccia del preparato sulla punta di ferro acuminato; osservandolo pensò." Ben',ben' zaran' zufficienti per un zol nemic',anke ze orekkie a punta...A quanto par' il mio iztint' non zi zbagliav'"Altri massi erano volati nel centro della cittadina,tutti erano impegnati a combattere,l'alto elfo non pensava che a oltrepassare il portone e a ricongiungersi ai suoi alleati.Tuttavia,in viso,il mago sembrava sossato.Tutte le circostanze erano favorevoli:"Una buon okkazion' mi è kapitat',riuscirò zikuramente nel mio intent-sogghignò...Ora mi voltò e,con pazzi felpati,mi avvicinerò e vedrò l'orekkie a punta in mezzo a tutti quegli omi!Avrò zol' un unik kolp' per allertar' il gruppo...Giunto,molto cautamente,al tornante delle mura da dove si scorgeva il mago Urfang si piegò sulle ginocchia e si augurò:"Ke Gork,non mi faccia zbagliar' quezto tir".Aveva mirato al cuore,che sarebbe stato dovuto trapassare dal letale dardo da dietro la schiena:l'alto elfo gli era quasi di spalle.Eppure,qualcosa andò maledettamente storto dato che l'elfo si avvide dell'imminente pericolo rappresentato dalla freccia o qualcuno lo avviso: accadde che il mago scartò a sinistra e la freccia riuscì solo a colpire di striscio il suo braccio sinistro appena sotto il braccio sinistro.Però,nonostante la sfortuna,la freccia si era conficcata e lo scopo era raggiunto;la smorfia di dolore e stupore al contempo del nemico erano una soddisfacente conferma.Quindi,Urfang era abbastanza soddisfatto da alzarsi,indietreggiare e alzare l'arco in segna di vittoria mentre nella sua mente lo diceva:"Kolpit!Kolpit!Kè fortunat' quel mag' orekkie a punta,ma forze la zua buon' ztella ha zmezz' di vegliar zu di lui!Ah-Ah..."Ma dopo essere tornato indietro suoi suoi passi,vide che Betzejar smontava dal nero cavallo demoniaco prprio davanti all'alto elfo,ora si poteva riconoscerlo a volto scoperto.Urfang s'interrogo:"Ma allor' ki era quella figur alta e ammantat' ke ho centrat'?".I dubbi furono spazzati via dall'urlo affannsoso di una giovane recluta:"Aiuto!Un sacerdote guaritore è stato ferito da una freccia nemica!"L'elfo non era riuscito ad uscire dalla cinta muraria.Vergogna e rassegnazione,frammisti a rabbia, si agitavano nel cuore di Urfang:"Un ottimo kolp zprekat per un nemik' qualunque!Zon' zikur',inoltr',che Betzejar non vuol' alkun' intromizzion' nei duelli..."Per la frustrazione,colpì rabbiosamente il terreno con un pugno.GDR OFF:Ho fatto restare nel (quasi dubbio)il mio pg e ha...sbagliato clamorasamente bersaglio.
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
GDR OFF E adesso vi scannate perkè hai tolto a Blood il duello della sua vita:asd:

Cmq bene, poi potrete sviluppare un pò la vicenda, potrebbe risultare interessante:)
 
Ultima modifica:

Cromak

Lurker
GDR OFF E adesso vi scannate perkè hai tolto a Blood il duello della sua vita:asd:

Cmq bene, poi potrete sviluppare un pò la vicenda, potrebbe risultare interessante:)
Ho editato,scrivendo che c'è stato un errore.Se vuoi,posso scrivere che l'ho effettivamente colpito poco prima che Blood lo incontrasse.I momenti non coincidevano e temo che,se viene colpito da una freccia avvelenata,Sinthoras non possa allontanarsi abbastanza dal duello.
 
Ultima modifica:
*GDR off* NOOOOOOOO! Ora ti uccido! :D *GDR off*

Betzejar avanzò determinato a colpire il suo nemico, ricordandosi allo stesso tempo di lasciarlo in vita per l'interrogatorio.
In realtà odiava gli elfi con tutto se stesso ma considerava i loro maghi come una vera sfida in quanto potenti esperti di magia e allo stesso tempo dei considerevoli avversari che una volta sconfitti avrebbero significato onore e prestigio e con un pò di fortuna, la sua impresa sarebbe stata notata dal suo Dio.

Quasi per puro caso il campione guardò in alto, verso le finestre dell'edificio alle spalle del mago, giusto in tempo per vedere due canne di archibugio puntate sulla sua persona. E' una trappola" pensò.
Cominciò a correre proprio verso l'elfo con l'idea di farsi scudo con il suo corpo, dato che una volta dietro di lui i fucilieri non avrebbero potuto fare fuoco o avrebbero rischiato di colpire il mago.
Tzeentch proteggimi da quei vili" pronunciò durante il tragitto.
Fortunatamente non udì alcuno sparo durante la sua corsa, il che gli parve strano poichè sicuramente quei soldati lo stavano tenendo sotto tiro già da un pò.
Ne approfittò per caricare un colpo di scudo al mago con l'intento poi di spostarsi sotto le mura per togliersi dalla linea di fuoco nemica.
 
Ultima modifica:

Cromak

Lurker
GDR OFF:Fermi!Leggete i post prima di scrivere.Adesso ho scritto che sto osservando il duello aspettandone la fine per agire:ho colpito un sacerdote-guaritore.Poi,se lo colpisco per davvero,dovrei averlo fatto poco prima che lo avvisti e smonti.Almeno prima che il duello iniziasse.Che si fa?
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
La prima guardia a riprendersi si lanciò contro Kaladai con la spada sguainata, pronto a colpire. A metà strada, fu raggiunto al collo da un piccolo dardo della multibalestra da mano che l'assassino portava sempre con sè. Non causava ferite gravi, ma era pur sempre avvelenato....e il dolore di un colpo al collo era pur sempre lancinante. Il soldato interruppe la carica e si portò le mani alla gola, cadendo in ginocchio, in lacrime. Kaladai lo stese a terra con un calcio diretto alla fronte. L'altra guardia si stava muovendo molto più cautamente, arretrando verso la porta.....dopotutto, era addestrata a resistere alla paura. Il borgomastro, no. Preso dal panico, cominciò a correre verso la via di salvezza più vicina, urlando come se lo stessero sgozzando.

Kaladai fu più veloce di lui. Lo raggiunse quando era ormai vicino alla porta e lo sbattè al muro, piantandogli dieci centimetri di acciaio nello stomaco. Poi si girò di nuovo verso la guardia, che stava accorrendo per cercare di colpirlo alle spalle. Questione di millisecondi, e ce l'avrebbe fatta. Ma l'assassino si era girato in tempo, e parò il colpo diretto alla testa che l'avrebbe ucciso.

Il soldato aveva un vantaggio nei confronti di Kaladai, avendo in mano sia una spada che uno scudo. L'assassino ferito al braccio poteva brandire solo una delle sue lame. Ma la differenza di abilità nell'uso delle armi era abissale. La spada di Kaladai cominciò a saettare velocemente, troppo velocemente per il suo avversario, finchè non riuscì a penetrar in un buco della guardia del suo avversario, dritto al collo. L'umano si accasciò con un'espressione sorpresa dipinta sul volto.

Lentamente, Kaladai si volse verso il borgomastro: non era ancora morto, e gemeva a bassa voce invocando alternativamente il suo dio e la pietà. L'elfo oscuro lo prese per i capelli, sollevò la testa, e la decapitò con un colpo netto. Poi, si diresse alla porta principale, la aprì e uscì alla luce del sole, davanti al municipio, nel mezzo del combattimento.

Urlò per farsi sentire sopra il rumore della battaglia."Uomini dell'Impero! Il vostro sindaco è caduto! La vostra città è in fiamme! Arrendetevi ora, e avrete salva la vita!" Dopotutto, un pò di schiavi non si buttavano mai.

---------------------------------------------------------

@Sinthoras e Blood: il vostro combattimento lo potete svolgere nel lasso di tempo che ho impiegato a eliminare il borgomastro e le guardie, poi è meglio che Sinthoras si defili in qualche modo, perchè la situazione comncia a farsi insostenibile.
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
GDR OFF:Fermi!Leggete i post prima di scrivere.Adesso ho scritto che sto osservando il duello aspettandone la fine per agire:ho colpito un sacerdote-guaritore.Poi,se lo colpisco per davvero,dovrei averlo fatto poco prima che lo avvisti e smonti.Almeno prima che il duello iniziasse.Che si fa?

GDR OFF Vabbè, è il primo topic gdr, un pò di casini li possiamo mettere in conto.

Decidi tu, in definitiva, cosa succede, edita il post con la versione finale, e posta di nuovo per dire che hai fatto. Cerca di mantenerti coerente con quello che è stato scritto prima, e solo con quello.

Noialtri editeremo i post seguenti, se serve.
 

Sinthoras

Lurker
*GDR off* Ehm, ora tocca a Sinthoras visto che io ho già agito e gli ho tirato una piattonata con lo scudo. Se volete lo elimino eh? :D *GDR off*

Ehm...io avrei qualcosa in contrario sulla mia eliminazione...:sisi: :D

--------------------------------------------------------------------------------
"Tzeentch proteggimi da quei vili" aveva urlato il poderoso cavaliere prima di lanciarsi contro di lui.
Sinthoras sapeva bene di non poterlo sconfiggere in un combattimento diretto, anche grazie all'aiuto della sua spada, non sarebbe comunque stato in grado di fermare quella montagna di muscoli in corsa. Doveva giocare sulla sua superiore agilità.

Un rivolo di sudore gli corse lungo la guancia.
Non devo sbagliare.
Quando il possente uomo del chaos fu sufficentemente vicino da colpirlo con lo scudo, l'elfo aspettò che liberasse la sua forza contro di lui, in quel momento infatti con un'agilità sconosciuta agli uomini scivolò verso sinistra, aprofittando dell'impercettibile scompenso nell'equilirio nemico.
Gli occhi dei due s'incrociarono, gli occhi viola del caotico sembravano promettere la dannazione ed una rabbia sconosciuta, che avrebbe fatto crollare in preda alla disperazione qualunque mortale.

Ripresosi dal giochetto di abilità dell'elfo, velocemente il caotico si girò, fendendo l'aria con la sua poderosa spada, che laciava una malsana striscia verdognola nell'aria. Sinthoras scartò di lato, evitando nuovamente un colpo fatale. La montagna di muscoli mirò alla sua testa, ma l'elfo abbassandosi prontamente scivolò nuovamente alle spalle della mostruosa montagna umana.

Dannazione, è più forte di quanto pensassi. Imprime troppa forza perchè io riesca anche grazie all'aiuto di Cynatiel a fermare uno di quei colpi.

Con un salto mortale evitò un nuvo colpo che gli avrebbe tranciato di netto le gambe, quindi il mago ansimente atterrò qualche mentro più indietro.

Devo inventarmi rapidamente qualcosa non posso continuare a evitarlo per sempre.
------------------------------------------------------------------------------------------------
Gdr off:
Per il dopo battaglia, se mi promettete cioè di non farmi crepare :D, possiamo anche far catturare il povero elfo, per rendere più interessante il post, poi per qualche disattenzione o distrazione, potrebbe riuscire a scappare.
Comunque aspetto per sapere le vostre proposte ;)
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
GDR OFF Mmmm secondo me nn ti succede nulla di neanche lontanamente piacevole se finisci nelle mani di un assassino elfo oscuro:asd:

Cmq, entro breve dovrebbero uscire rinforzi per l'Impero dal municipio, che uniti ai tiratori dai piani alti dovrebbero riuscire a far arretrare temporaneamnte le forze del Caos. Forse tu e Betzejar potete venire divisi, e sarebbe una buona occasione per abbandonare la città condannata.

Alternativamente, possiamo seguire la tua proposta della prigionia, vedi tu. Probabilmente, Blood/Betzejar riuscirà a ottenere di interrogarti prima che io possa divertirmi:asd: con te, e puoi scappare in una pausa dell'interrogatorio.
 
Ultima modifica:

Sinthoras

Lurker
GDR OFF Mmmm secondo me nn ti succede nulla di neanche lontanamente piacevole se finisci nelle mani di un assassino elfo oscuro:asd:

Cmq, entro breve dovrebbero uscire rinforzi per l'Impero dal municipio, che uniti ai tiratori dai piani alti dovrebbero riuscire a far arretrare temporaneamnte le forze del Caos. Forse tu e Betzejar potete venire divisi, e sarebbe una buona occasione per abbandonare la città condannata.

Alternativamente, possiamo seguire la tua proposta della prigionia, vedi tu. Probabilmente, Blood/Betzejar riuscirà a ottenere di interrogarti prima che io possa divertirmi:asd: con te, e puoi scappare in una pausa dell'interrogatorio.

GDR off:
Mi rimetto alle vostre idee, comunque sia aspettiamo a sentire anche gli altri...ma non pensate che sarà facile divertirvi:asd:
 
*GDR off* LOL, beh tutte le idee sono buone...io propongo che l'elfo venga catturato grazie all'intervento dei pelleverde e che riesca a fuggire in seguito grazie ad una disattenzione degli stessi più tardi (magari da parte di alcuni orchi sbronzi lasciati di guardia al prigioniero).
Mi spiace per Grant che voleva la tua pellaccia, ma ci saranno altre occasioni hehe...che ne dite?
Ah una cosa...la città deve capitolare alle forze della distruzione *GDR off*
 
Ehm...io avrei qualcosa in contrario sulla mia eliminazione...:sisi: :D


Ripresosi dal giochetto di abilità dell'elfo, velocemente il caotico si girò, fendendo l'aria con la sua poderosa spada, che laciava una malsana striscia verdognola nell'aria. Sinthoras scartò di lato, evitando nuovamente un colpo fatale. La montagna di muscoli mirò alla sua testa, ma l'elfo con un'abile acrobazia aerea saltò nuovamente alle spalle della mostruosa montagna umana.

Cosa sei un mago ninja? :D
Ti do un consiglio da praticante di spada: un colpo alla testa si schiva meglio abbassandosi piuttosto che saltando, altrimenti oltre che ad un dispendio notevole di energie rischi di essere colpito alle gambe durante la manovra. :p
 

Cromak

Lurker
GDR ON:Urfang voleva osservare lo spettacolo del duello dagli spalti delle mura e,approffittando della confusione e della sua piccola statura,era riuscito a risalire quasi tutta la scalinata.In cima,un balestriere superstite e il goblin si scambiarono un'occhiata.Il primo,vedendo che il goblin camminava per raggiungerlo e avendo la balestra appoggiata a terra,decise di caricare il piccolo nemico e trafiggerlo col pugnale che aveva appena estratto da una tasca sulla coscia.Evidentemente non c'era tempo di zittire quel nemico con una freccia,così Urfang decise di ingannarlo.Si fermò aspettando finchè il balestriere non gli giunse davanti e,un momento prima che iniziasse a calare troppo l'arma,passò sotto le gambe dell'più alto ma ben più stolto avversario con lo stiletto sfilato che strisciava sul polpaccio.Approfittando del dolore e dello smarrimento dell'uomo,gli inferse due veloci colpi sull'altra gamba facendolo chinare quasi del tutto,più di quanto non lo era prima di tentare di colpire il goblin.Quest'ultimo gli saltò sulla schiena facendo leva sui pantaloni e colpì la sua gola con la propria lama.In preda a forti spasmi,il balestriere si alzò in piedi gorgogliando e dirigendosi tanto scompositamente verso la balaustra del muro esterno che cadde e si sfracellò.Sollevato,Urfang pensò:"Una zekkatur' in men' da eliminare..."Non appena mise da parte lo stiletto insaguinato,vide sull'alto tetto del municipio una battaglione di medie dimensioni archibugeri umani aveva aperto il fuoco contro la cavalleria caotica.Era stupito che quegli essere color rosa pallido avessero potuto rallentare temporaneamente l'assalto sferrato loro contro,ma non avevano tenuto conto dei nemici che sciamavano sopra le mura.O almeno,non fino a quando due sue frecce colpirono due loro compagni rispettivamente nel braccio e nello sterno.Il suono dei proiettili sparati,s'interruppe per circa mezzo minuto prima di ricominciare e stavolta il bersaglio era un goblin arciere che correva sugli spalti.Urfang si gettò all'ultimo secondo dietro a un pezzo di muro staccatosi dopo l'impatto con un macigno del gettapietre.Sussurrò preoccupato:"Anf,zon' proprio in una zituazion' zpinozizzima...-e continuò-:"Però quezt' diverziv' può ezzere la kiave per una rapid' vittoria!"GDR OFF:Se approvate l'idea di far catturare Sinthoras dai pelleverde,io potrei colpirlo ad una gamba(non col veleno) per rallentarlo nella fuga e fare cenno alla waaagh di catturarlo.Forse.
 
Ultima modifica:
Alcuni archibugieri imperiali stavano tenendo sotto tiro un piccolo goblin che correva sugli spalti delle mura...BLAM,BLAMaltre due salve di proiettili fischiavano nella sua direzione colpendo le mura a pochi centimetri dal corpo del goblin, il quale cercava disperatamente di ripararsi dietro ad un pezzo dello stesso.

Evidentemente erano troppo occupati per guardarsi intorno, specialmente dietro di loro...una fiammata viola di incredibile potenza si sprigionò alle loro spalle, il calore era talmente intenso che si poteva percepire a decine di metri di distanza. Pochi secondi dopo i corpi degli archibugieri o quello che ne rimaneva, giacevano a terra: la puzza di carne bruciata e acciaio fuso si mischiavano con l'odore del cuoio bruciato, emanando un malsano odore che avrebbe fatto dare di stomaco ad un ogre! Mephal lo stregone guardava compiaciuto la sua opera di distruzione dall'alto del suo "Disco di Tzeentch", mentre dava ordini alla sua fanteria scelta di scovare eventuali altri superstiti ed ucciderli.

Nel frattempo il duello tra Betzejar e l'elfo continuava: il mago era dotato di un' agilità fuori dal comune e stava schivando i colpi del campione sfruttando la sua leggiadria nel movimento.
Tuttavia la sua scarsa resistenza fisica era uno svantaggio, infatti lanciare incantesimi richiedeva un costante dispendio di energie e non essendo abituato a lunghi combattimenti all'arma bianca stava iniziando ad accusare stanchezza. Il momento giusto per colpire era giunto.

Sei già stanco elfo? Io mi sto solo riscaldando!

Il Campione fece due passi avanti e imitò in tutto e per tutto un affondo con Baalith in direzione dello sterno, era una finta per cogliere di sorpresa l'avversario! L'elfo d'istinto si spostò di lato sulla sinistra per far passare la lama, attivando così la trappola di Betzejar che scattò sulla sinistra sferrando un potente pugno sulle costole del malcapitato.
Le conseguenze del colpo fecero cadere il mago sulle ginocchia, mentre spasmi di tosse lo attanagliavano.

Come vedi anch'io so usare il cervello, mago!

------------------------------------------------------------
@Elladan: se non ti piace come ho fatto evolvere gli avvenimenti fammelo sapere che edito, eh? ;)
 
Ultima modifica:

Grant Mills

Lurker
"Uomini dell'Impero! Il vostro sindaco è caduto! La vostra città è in fiamme! Arrendetevi ora, e avrete salva la vita!"

Sentendo il suo grido, tutti i combattenti di fronte al municipio si erano bloccati,e i primi soldati imperiali cominciarono silenziosamente a gettare le armi....la loro situazione era disperata, e lo sapevano. Era stato un massacro: la piazza era ingombra di cadaveri; e il fatto che fosseri quasi in pari numero da entrambi gli schieramenti faceva onore ai difensori. I superstiti, una decina, furono rapidamente incantenati, e fatti confluire verso le porte della città, dove stavano venendo radunati tutti gli schiavi. Anche il fuoco dei fucili era cessato, segno che anche quell'ultima sacca di resistenza era stata in qualche modo debellata.

Il mago elfo era in ginocchio, ansimante. Betzejar aveva fatto un buon lavoro. Si avvicinò al campione del Caos, rivolgendogli poche parole veloci: "Ottimo lavoro, Betzejar. Sorveglialo attentamente, questi bastardi non sono da sottovalutare. Io..." barcollò, appoggiandosi al muro di una casa per mantenersi in piede. La perdita di sangue dalla ferita al braccio aveva ormai inzuppato completamente il tessuto del suo vestito "...come puoi vedere, ho preoccupazioni più pressanti"

Barcollando, si diresse verso il punto di raccolta dei feriti.
 

Cromak

Lurker
I proiettili avevano smesso di rimbarzargli tutt'intorno,una bagliore viola era stato sprigionato da qualcosa e nell'area ora alleggiava silenzio e un odore ributtante di acciao e carne fusi insieme.Urfang mise il naso fuori dalla lastra di pietra e commentò lo spettacolo davanti ai suoi occhi così:"Bleargh,dev'ezzer' tutt' oper' di magia e molto potent'.Ved' gli omi in catene,ah zapev' ke non avrebber' reziztit' per molt' all'assalt'.Ved' l'orekkie a punta in ginokkio davant' a Betzejar con la faccia pien' di dolor':zi ,kon' un eccezional' guerrier' la magia zerve a pok;Betzejar mi ha dimoztrat' di ezzerlo.Dopo ezzer'scezo da qui dovrò komolimentarmi kon lui,ho vizto davver'pok' orki eguagliar' tale impreza.E parlerò pur' con Kaladai...ma dov'è?".Una figura incappucciata con un lungo manto nero e alta si avvicinava con passo incerto ,e con un braccio che copriva l'altro, verso l'area riservata ai feriti.Sgranando i suoi occhietti e arrivato all'inizio della rampa delle scale rimuginò:"Zembr' ke non tutt' e tre ztiam rimazt' illezi,komunqu' kizza dov'è finit' dall'inizio della karika a poko prim' della fin' della battaglia?Non l'ho vizt' per un bel' lazzo di temp".Mentre si poneva questi quesiti,aveva quasi finito di scendere la scalinata e guardava in direzione dell'alto elfo e di Betzejar.Doveva farsi strada tra l'ecatombe di cadaveri che gravava sul ex-campo di battaglia,tuttavia i compagni caduti sarebbeo presto stati rimpiazzati da rinforzi forse più numerosi e agguerriti delle perdite:una vittoria,piccola o enorme che sia,apporta sempre il riconoscimento e l'ingrossarsi di un qualsiasi esercito.
 

Drumhil

Lurker
tsk,tsk, questi uomini non sono una sfida per me

sogghignò Eragath lasciando cadere per terra la testa dell'imperiale, mandandola a far compagnia a un'altra ventina di corpi dei suoi compagni.Aveva appena finito di ripulire le mura e il piazzale dai nemici con l'aiuto di una squadra di cavalieri quando sentì il grido di Kaladai e vide gli imperiali gettare le armi a terra.

uff, lo dicevo io che erano dei rammoliti questi uomini...peccato avrei voluto combattere di più

poi si diresse nel luogo del duello del suo compagnodel caos e disse a Betzejar:

mmh...un mago elfo eh?Beh credo che ci sarà da divertirsi per farci avere informazioni, vero Betzejar?detto questo si allontanò sfregandosi le mani.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto