GdR?

Ruja

Super Postatore
C'è qualcuno disposto/interessato a fare gioco di ruolo su ToR?

Se siete giocatori di ruolo veterani, prime armi, o inesperti incuriositi rispondete a questo thread. non siate timidi :pippotto:
 

Ruja

Super Postatore
Infatti sono su The Progenitor, che è marcato rp-pve. Non avrei alcun problema a ruolare in inglese con la stragrande quantità di roleplayers che ci sono su questo server, ma prima di avventurarmi in una impresa analoga mi farebbe molto piacere sapere se ci sono italiani disposti.
 

Qantko

Utente
Di italiani "RPttari" non ne conosco a parte Jariel lato Repubblica, ma più stai lontano dagli ipocriti lightsaidisti meglio è (per chi non ha affinità con l'ironia, questo era ironico). Lato Impero ce ne sono diversi che ruolano in inglese e stan spesso sui pianeti low: Korriban, Tatooine etc.

P.S. io non ruolo perchè il mio inglese non me lo permette, ma ufficialmente è perchè me la tiro.

May the Force be with Q
 

Xarimath

Super Postatore
Infatti sono su The Progenitor, che è marcato rp-pve. Non avrei alcun problema a ruolare in inglese con la stragrande quantità di roleplayers che ci sono su questo server, ma prima di avventurarmi in una impresa analoga mi farebbe molto piacere sapere se ci sono italiani disposti.
Ruja giochi da tanto tempo su The Progenitor :p Lo sai che l'RP c'è sempre a qualsiasi ora del giorno e della notte. L'unica magagna sta nel cercarlo, ti dico un pò i posti dove è più facile trovare Roleplay casual :

- Nar Shaddaa (Slippery Slope Cantina)
- Tython (Jedi Temple)
- Dromund Kaas (Cantina e dintorni)
- Belsavis (Attorno a The Tomb fanno spesso operazioni militari in RP)
- Alderaan (Attorno alle sedi delle casate Organa e Thule)
- Coruscant (Piazza del Senato e la Cantina nei bassifondi)
 

Salias

Divo
Premesso che gioco poco e ora non ho nemmeno tempo di loggare quel poco io ho smesso di fare RP quando mi hanno tolto i server RP-PVP >.<
 

Xarimath

Super Postatore
Premesso che gioco poco e ora non ho nemmeno tempo di loggare quel poco io ho smesso di fare RP quando mi hanno tolto i server RP-PVP >.<
Purtroppo lì è stata colpa di BioWare, hanno malgestito i server RP-PVP e non ci sono molti tool per i roleplayers come invece hanno gli altri MMO. Pensa te che ho dovuto farmi una UI apposita da usare solo quando faccio RP.
 

Xarimath

Super Postatore
Presso server Americani puoi trovare un server RP-PVP (Jung Ma). Su quello ho anche creato un pg che ho abbandonato :D
Si in compenso ci puoi fare solo RP perchè la latency è totalmente fuori controllo, ergo in pvp sucheresti di brutto :D Tantovale giocare su The Progenitor se vuoi fare solo RP!
 

Phyrelle

Postatore
Io sono 10 anni che non ho capito che cazzo sono i server RP...
Cioè tu entri e giochi, ma fai finta di essere veramente il personaggio quindi stai fermo al bar ? Parli di argomenti sulla forza con altre persone, poi a piedi (senza correre) si va al laghetto che magari dista 30minuti di gaming a piedi ci si siede sotto un albero e si guarda il mob che fa avanti e indietri in 10 pixel....

E' così ?

Ma drogarsi piuttosto ?
 

jagemal

Super Postatore
Ma drogarsi piuttosto ?
beh ... in effetti, notoriamente cliccare ossessivamente una precisa serie di tasti sulla base della stuazione di gioco è un'attività assai più soddisfacente :D

scusa la provocazione ma reagisco molto male quando si inizia a sindacare sul modo degli altri di divertirsi :)
 

Ruja

Super Postatore
Io sono 10 anni che non ho capito che cazzo sono i server RP...
Cioè tu entri e giochi, ma fai finta di essere veramente il personaggio quindi stai fermo al bar ? Parli di argomenti sulla forza con altre persone, poi a piedi (senza correre) si va al laghetto che magari dista 30minuti di gaming a piedi ci si siede sotto un albero e si guarda il mob che fa avanti e indietri in 10 pixel....

E' così ?

Ma drogarsi piuttosto ?
E' un modo molto riduttivo e banale per descriverlo. Il GdR ben organizzato può risultare parecchio stimolante, tuttavia si presuppone che ci sia un indole favorevole alla base di chi ivi partecipa.

C'è cmq una differenza sostanziale tra il GdR random da cantina e i cosiddetti 'Storyarch', che sono veri e propri 'atti' organizzati e giocati da uno o più gruppi, che vanno man mano a completare una trama specifica. Questi ultimi vanno in parte a colmare la mancanza di un reale DM che organizza quest ad hoc per i giocatori, creando appunto da una parte i giocatori 'capi' che mandano avanti la storia, e dall'altra un pubblico partecipante. Solitamente il bello di queste storie sta proprio nel fatto che i personaggi, interagendo tra loro e decidendo come comportarsi, modificano l'evolversi della narrazione.

D'altro canto, nulla vieta agli stessi di incontrarsi in occasioni più casuali, come appunto dei ritrovi di conversazione o altre attività secondarie distaccate dalla trama principale che stanno seguendo. Di norma capita che, più gilde RP incrociano il loro GdR dando appunto vita ad un 'atto', che può diventare la base di uno 'Storyarch'. Può anche capitare che piccoli gruppi distaccati di giocatori di ruolo formino una loro mini-storia personale per caratterizzare ancora di più i personaggi.

P.S.

mi drogo ugualmente. Tu invece?
 

Velen

Super Postatore
E' un modo molto riduttivo e banale per descriverlo. Il GdR ben organizzato può risultare parecchio stimolante, tuttavia si presuppone che ci sia un indole favorevole alla base di chi ivi partecipa.

C'è cmq una differenza sostanziale tra il GdR random da cantina e i cosiddetti 'Storyarch', che sono veri e propri 'atti' organizzati e giocati da uno o più gruppi, che vanno man mano a completare una trama specifica. Questi ultimi vanno in parte a colmare la mancanza di un reale DM che organizza quest ad hoc per i giocatori, creando appunto da una parte i giocatori 'capi' che mandano avanti la storia, e dall'altra un pubblico partecipante. Solitamente il bello di queste storie sta proprio nel fatto che i personaggi, interagendo tra loro e decidendo come comportarsi, modificano l'evolversi della narrazione.

D'altro canto, nulla vieta agli stessi di incontrarsi in occasioni più casuali, come appunto dei ritrovi di conversazione o altre attività secondarie distaccate dalla trama principale che stanno seguendo. Di norma capita che, più gilde RP incrociano il loro GdR dando appunto vita ad un 'atto', che può diventare la base di uno 'Storyarch'. Può anche capitare che piccoli gruppi distaccati di giocatori di ruolo formino una loro mini-storia personale per caratterizzare ancora di più i personaggi.
Ciao, il GDR mi ha sempre suscitato un particolare interesse, ma anche io come Phyrelle non ho ben capito come funziona. In TOR poi come si svolgerebbe visto che non tutte le missioni si possono fare in gruppo? Cioè tu interpreti per esempio il tuo Lord Sidious all'apparenza buono ma bastardissimo dentro :)D) e poi che fai?
 

Xarimath

Super Postatore
non ho capito niente
E' un tipo di attività che piace a certe persone, cercare di interpretare il personaggio che crei. Parti dal darti un nome in ambientazione e non "Chiappetonanti" o "Nutcakezzz" o "NoobDestroyer". Poi cerchi di sviluppare una storia. Insomma è come se scrivessi un racconto periodicamente con il tuo personaggio sfruttando la lore esistente.

Come hanno detto sopra di me, è bene non sindacare il modo di divertirsi di alcune persone. Non credere che solo gli Italiani fanno RP, anzi in quei tipo di server c'è un bacino di utenza proveniente da tutte le nazioni europee. E' un tipo di gioco che richiede anche un tipo di dedizione, specialmente mentalità aperta.
 

Phyrelle

Postatore
no ma va bene... è che nonostante mi sforzi non riesco a capire cosa si faccia - nel concreto - doo aver loggato...

fammi un resoconto di un ora di gioco in un server RP e forse capisco meglio....
 

Ruja

Super Postatore
non ho capito niente
Magari, rileggi il mio ultimo post con più umiltà e più attenzione.

C'è ancora una vaga probabilità che tu possa capire di che cosa si tratta, al di là dei pregiudizi che ti sei già costruito a riguardo.

Ciao, il GDR mi ha sempre suscitato un particolare interesse, ma anche io come Phyrelle non ho ben capito come funziona. In TOR poi come si svolgerebbe visto che non tutte le missioni si possono fare in gruppo? Cioè tu interpreti per esempio il tuo Lord Sidious all'apparenza buono ma bastardissimo dentro :)D) e poi che fai?
Il GdR su un gioco online è di per sè assai più difficile da 'settare'.

Bisognerebbe prima fare un passo indietro e capire quali sono le dinamiche all'origine di questo tipo di gioco, che nasce con carta e penna, un gruppo di giocatori e un DM (Dungeon Master) che sarebbe la 'voce narrante' che descrive quello che accade, e che governa parzialmente il destino dei personaggi. Dico parzialmente, perchè di fatto, sono poi i giocatori ad avere libero arbitrio su molte scelte.

Esempio:

Il gruppo deve scegliere se attraversare un ponte pericolante o usare un altra strada più lunga per arrivare alla meta. Se la scelta sta al gruppo, lo scopo del DM, sarà sempre quello di rapportare il pericolo adeguatamente alla scelta effettuata.
Se decidessero di attraversare il ponte, magari potrebbe rompersi sotto i loro piedi, qualcuno potrebbe cadere, potrebbero rimanere separati. Scegliere la strada più lunga potrebbe comportare pericoli inaspettati come un agguato o delle trappole.

Ma il GdR online standard differisce per molti aspetti dal cartaceo, quindi inutile soffermarsi su ciò che non è.

Su ToR (e pressocchè su tutti i mmorpg dove la gente fa GdR) la stragrande maggioranza delle persone ruola creandosi delle quest 'inventate' - volendo usare un termine comprensibile a tutti - per crearsi del gioco autonomamente (vista l'assenza di un DM, che crei una storia e degli obiettivi per loro). Sta difatto, che alcune di queste persone (solitamente quelle con più esperienza, più dedizione e più inventiva) arrivano a ricoprire quello che in effetti potrebbe essere considerato come il ruolo del DM sul cartaceo. Creare una gilda GdR con all'interno una scala gerarchica potrebbe essere una maniera iniziale per creare una distinzione tra chi appunto il gioco lo 'conduce', e chi vi 'partecipa'. Entrambi interpretano i propri personaggi, ma su due piani differenti. I primi infatti potrebbero avere un idea ben chiara di come potrebbe evolversi la trama, mentre i secondi avranno tutto da scoprire. Ci sono certe trame che comunque andranno in porto in una certa maniera, poichè i giocatori si sono accordati così, ed altre trame che invece possono essere più modellabili.

Nel GdR infatti, è opportuno lavorare su due piani, definiti 'IC' ed 'OOC'.
IC sta per 'in character' ed OOC sta per 'out of character'. Il primo rappresenta tutto quello che accade dalla prospettiva del nostro personaggio, mentre l'altro rappresenta il punto di vista del giocatore, ovvero tutte le dinamiche, gli accordi e gli eventi 'fuori gioco' tramite cui i giocatori si consultano tra di loro con idee o spunti per alimentare e far progredire quello che poi accadrà IC.

La distinzione potrebbe sembrare sottile ad un occhio inesperto, ma non lo è.

E' buona norma del GdR infatti, scindere il personaggio dal giocatore. Le informazioni che io acquisisco OOC, non posso usarle a mio favore andandole ad applicare una volta IC. Quello che sò OOC (io, giocatore) varrà pari a niente nel GdR, a meno chè non vengo a scoprirlo IC (io, personaggio).

In altre parole, io so soltanto quello che sà il mio personaggio. Se ad esempio dovessi leggere su un forum il diario del giocatore di un altro personaggio, apprendendo informazioni prettamente IC, fintantocchè quelle informazioni non sarà il mio personaggio ad acquisirle, non potrò farne alcun utilizzo. Praticamente, la distinzione tra IC ed OOC viene effettuata appunto per evitare di 'barare', per così dire, visto che il GdR, e quello online a maggior ragione, data l'assenza del DM, deve fare maggiormente affidamento al buonsenso dei giocatori. La violazione di questa semplice regola basilare viene rappresentata dal fenomeno del 'Metagaming', che sta ad indicare una condotta di gioco falsata e innaturale, che ha lo scopo unico di far primeggiare il proprio personaggio senza rispetto o umiltà alcuna per gli altri giocatori.

A tale proposito, mi preme fare una pausa e rammentare che il GdR è uno stile di gioco che si distacca profondamente dal farming, dal pvp e dal 'powerplay' in generale. Benchè il pvp stesso sia molto spesso un oggetto di discussione determinante per alcune dinamiche del GdR. Nel GdR onesto, cmq, non dovrebbe mai contare chi ha l'equip più sgravo o chi ha il livello più alto; ma chi interpreta meglio, con più coerenza, e con più dedizione. Le mere meccaniche di gameplay poco interessano il giocatore di ruolo, giacchè egli è più attratto dal lato poetico del gioco.

Niente o nessuno vieta, cmq, ad esempio, a due giocatori affiatati o che si sono pre-accordati, a decidere di prendere l'iniziativa su elementi di gioco che riguardano l'altro.
 

Phyrelle

Postatore
ok...
mi fai un esempio di come traduci tutto questo nel gioco ?
Ribadisco: fammi un resoconto di un ora di gioco "tipo" di un server RPG.
 
Alto