Gods & Heroes: Anteprima sulle divinità del gioco

Danosk

Super Postatore
[imgtext=http://i64.photobucket.com/albums/h173/Mascalzone/GnH-Logo-150x100.gif]Dopo un lungo silenzio finalmente Perpetual Entertainment ha rilasciato le descrizioni delle divinità e e degli eroi che saranno presenti in Gods & Heroes.[/imgtext]In questa news trovate gli approfondimenti delle prime sei divinità e un'intervista rilasciata a MMOG Nation dall'Art Director Mike Hines,dal Game System Designer Travis George e dal Community Manager Chris "Binky" Launius,in cui i tre ci parleranno un pò delle animazioni e di alcune skill che troveremo in questo splendido gioco,ambientato nella Roma Repubblicana.
Buona lettura a tutti.


Apollo: il Dio degli arcieri e del Sole
Classe: l’ esploratore
Simbolo: l’ arco e la Lyra
Animale: il leone

Figlio di Giove e gemello di Diana, Apollo è il Dio dell’ arco, della medicina e della vita, Dio della musica e della poesia, oltre a essere naturalmente il Dio del Sole. È il capo delle muse ispiratrici, e colui che fa sognare i mortali materializzando i proprio armoniosi pensieri in loro, Dio della luce illumina la retta via agli umani e li riscaldandoli con il proprio calore. Su una biga tirata da bianchi cavalli ardenti adempie al suo compito ogni giorno, cioè quello di far sorgere e tramontare il Sole. Munito sempre di arco e di Lyra, Apollo è uno dei più apprezzati e pregati Dei del mondo.


Minerva: la Dea della saggezza divina nell’ arte del combattimento
Classe: il soldato
Simbolo: lo scudo
Animale: il gufo​

Minerva è la Dea della saggezza, dei mestieri, dei guerrieri e della guerra. Ha inventato la musica ed è considerata la Dea del commercio, della scienza e della giustizia.
Protettrice degli eroi come Ercole ed Ulisse. Minerva è sempre munita dell’ elmetto donatogli da suo padre Giove, l’ elmetto dei Corinzi, ed è munita dello scudo di Medusa in grado di pietrificare chiunque lo guardi. Fa sempre coppia con la Dea Nike, la Dea della vittoria ed è sempre assistita dal suo gufo.


Bacco: il Dio della terra e delle passioni
Classe: il mistico
Simbolo: l' uva
Animale: la pantera​

Uno dei tanti figli illegittimi di Giove, Bacco Dio romano del vino, delle intossicazioni e della fertilità, delle passioni e dell’ imprevisto, anche lui Dio del teatro e della agricoltura. Bacco considera come propria missione, liberare i mortali da ogni preoccupazione servendosi a volte dell’ intossicazione, della lussuria e della pazzia. È inoltre il Dio dei gatti e viaggia sempre su una biga trasportata da due imponenti e sgargianti pantere.


Fortuna: la Dea del destino e della vittoria
Classe: il gladiatore
Simbolo: la sfera
Animale: il cavallo​

Fortuna è la Dea della vittoria e della buona e cattiva sorte. Venerata dagli eserciti prima di una battaglia e dai gladiatori prima di un duello è una delle Dee più pregate. La sfera che porta sempre con se simboleggia l’ imprevedibilità del destino che come una sfera può girare in tanti modi, ribaltando le situazioni. Temuta e venerata Fortuna tiene in pugno il destino, gli esiti dell’ umanità.


Diana: la Dea della caccia e delle foreste
Classe: l’ esploratore
Simbolo: la mezzaluna
Animale: il cervo​

Gemella di Apollo, Diana è la Dea vergine della luna, della caccia, delle foreste, e degli animali selvaggi. Venerata per la sua divina bellezza, resistenza, agilità e abilità, Diana è il sogno proibito di ogni umano. Porta sempre con se un pendolo raffigurante una mezzaluna, il quale brilla nell’ oscura, folta selva per far vedere la giusta via ai suoi discepoli. Dea della purezza, della verginità Diana vaga fra i boschi incantando e stregando chiunque abbia il privilegio di vederla.


Giunone: la Dea della virtuosità, moralità e regina di tutti gli Dei
Classe: il curatore
Simbolo: la staffa, lo scettro
Animale: l’ orso​

Regina di tutti gli Dei, moglie di Giove e madre di Marte e di Vulcano, Giunone è la Dea della fedeltà, dell’ unione, del parto e delle finanze. Grande vendicatrice e punitrice, Giunone se provocata è capace di abbattere sul suo nemico punizioni estremamente crudeli, anche a causa degli innumerevoli tradimenti di suo marito che l’ hanno portata verso il lato della punizione divina per la infedeltà, per la quale non nutre nessuna pietà.
 
Ultima modifica di un moderatore:
Alto