Halo Wars 2 - Recensione

Nel 2009 Ensemble Studios, azienda divenuta celebre per la famosa serie di Age of Empires, portava su console per la prima volta nella storia un RTS: stiamo parlando di Halo Wars. A distanza di 8 anni, Creative Assembly (studio dietro la saga di Total War) ha riportato il famoso spin-off dell’icona Xboxara per eccellenza su console. Halo Wars 2 è tornato, e con esso è arrivato anche l’Xbox Play Anywhere grazie al quale sarà possibile giocare il nuovo RTS di Halo sia su Xbox che su PC. Per motivi legati alla natura del portale PC-oriented e personali, la recensione del titolo in oggetto è stata realizzata giocando il titolo su PC (disponibile a dal 21 Febbraio).
Halo Wars 2 presenta una campagna single player e una modalità multiplayer online. Nonostante la campagna sia ben fatta e offre qualche ora di divertimento, il fulcro del titolo risiede nel comparto online, come del resto lo sono la stragrande maggioranza dei titoli in commercio. Novità del titolo introdotta da Creative Assembly è la modalità Blitz, che unisce le dinamiche di un MOBA a quelle di un gioco di carte strategico.

halo-wars-2-imprev.jpg


Sul fronte della storia Halo Wars 2 riesce addirittura a far meglio del predecessore, grazie soprattutto alla presenza di un nemico stavolta credibile, temibile, alla testa di un esercito infinito. Mancano sicuramente dei colpi di scena degni del nome che porta il titolo, ma la trama basta a tener vivo l’interesse del giocatore.


La campagna di Halo Wars 2 si svolge ben 28 anni anni dopo gli eventi del precedente episodio e poco dopo Halo 5 Guardians, la nave UNSC “Spirit Of Fire” si dopo aver vagato nello spazio senza meta si riattiverà in un mondo dei precursori a loro sconosciuto: L’ARCA. L’equipaggio, risvegliatosi dal sonno criogeno, si renderà subito conto di essere incappato in un grosso problema. In questo seguito ritroveremo alcuni personaggi già visti in passato come: l’ammiraglio Cutter, la dottoressa Anders e gli spartan Jerome-092, Douglas-042 e Alice-130, questi ultimi tre compongo il Red Team.

Per quanto riguarda il gameplay la parola d'ordine è sicuramente la continuità: non vi è nessuno stravolgimento o scossone sui punti saldi cui poggiava il predecessore. E’ limitante per la versione PC, ma perfetto per la versione console. Provato anche su Xbox One, controller alla mano, le prime ore ho riscontrato evidenti difficoltà nel gestire il gioco abituato da sempre con mouse e tastiera, cresciuto a pane ed Age of Empires.

Le modalità

Il multiplayer online si divide in due parti sostanziali: da un lato troviamo le “classiche” modalità Deathmatch, Controllo e Roccaforti mentre dall’altra troviamo la neonata modalità Blitz.
Il gamer potrà scegliere uno dei leader a disposizione, per la precisione 7, e decidere se affrontare dei giocatori reali o l’IA con tutte le sue sfumature di difficoltà. Se non si ha esperienza con Halo Wars vi consigliamo caldamente di affrontare le prima sfide contro l’IA in modo tale da prendere dimestichezza con strutture, unità e le varie caratteristiche del gioco.

Nel Deathmatch si avranno poche risorse a disposizione e l'unico modo per riuscire a sopravvivere sarà quello di sconfiggere l'avversario.
La modalità Controllo prevede, banalmente, di assicurarsi il controllo della mappa attraverso una serie di punti strategici.
Roccaforti toglierà ogni limite alle risorse che si potranno utilizzare e le dinamiche di gioco diventeranno veramente caotiche, sicuramente la più divertente ma alla lunga monotona.

Ognuna delle seguenti modalità potrà essere giocata 1vs1, 2vs2 e 3vs3 andando ad aumentare le difficoltà derivate dal coordinamento con altri giocatori, che tramite chat in giochi RTS non è sempre il massimo

halo-wars-2-card-blitz.jpg


La modalità Blitz è sicuramente la novità del titolo e su cui Creative Assembly ha palesemente puntato molto. A disposizione avremo sostanzialmente due tipologie di carte: carte principali e carte potere. La differenza tra le due tipologie di carte è la loro durata: le carte unità rimangono attive finché non vengono distrutte mentre le carte potere, una volta finito l’effetto, svaniscono. Ogni carta avrà ovviamente un costo in termini di energia cosa che ci obbligherà a distruggere i nuclei presenti nella mappa per riuscire ad avere una riserva consistente. Le unità entreranno poi in campa col il 50% della loro vita, proteggendole dall’avversario potranno raggiungere il 100%. Lo scopo della modalità? Controllare due delle 3 basi che costituiscono il terreno di gioco. Le carte sono acquistabili in-game attraverso la valuta reale o completando le varie sfide multiplayer settimanali e giornaliere, come tutte le altre modalità multiplayer anche questa sarà affrontabile con una squadra di amici.

Comparto tecnico
Dal punto di vista tecnico è stato svolto un buon lavoro di ottimizzazione che permette al gioco di girare con dettagli maxati, in 4k e 2k, anche con una 1060. Il motore grafico si difende tutto sommato abbastanza egregiamente offrendo scorci e paesaggi realizzati con estrema cura, degni di Halo. Le mappe sono dettagliate, molto ampie ricche di dettagli, offrendo ai giocatori il massimo del divertimento. Una pecca del gioco? Il doppiaggio dei dialoghi non è presente in lingua Italiana nonostante la localizzazione del gioco.

E’ veramente tornato Halo Wars?

halowars3.jpg

Halo Wars 2 prosegue sulla strada, ormai quasi sbiadita, segnata dal suo predecessore, senza stupire e senza deludere, riproponendo una struttura limitata ma solida quel tanto che basta per proporre un RTS divertente, coinvolgente, spettacolare sotto il profilo della trama e dal punto di vista visivo. Se cercate un'esperienza paragonabile a RTS del calibro di Age of Empires, Starcraft o Warcraft resterete delusi. Se siete amanti della saga di Halo, e giocatori Xbox, questo titolo sarà sicuramente pane per i vostri denti!

VOTO MMORPGITALIA 8,2/10
 
io ho rinunciato a giocarlo su pc e l'ho scaricato su Xbox, con la Titan Black ogni due per tre si chiudeva il gioco di colpo.....
 
Niente cross tra pc e one? Di strategico questo gioco non ha niente nemmeno la modalità online. Mi aspettavo molto di più dai creatori di Total war. Per gli strategici è un periodo di magra...Total war warhammer è un gradino più basso rispetto Attila, starcraft2 ormai è in forte declino, la serie command & conquer ormai è sepolta da un pezzo e civilization 6 per ora, non porta nemmeno le scarpe al 5. Ci mancava questo " halo wars" a ridicolizzare il genere bah.

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:
Niente cross tra pc e one? Di strategico questo gioco non ha niente nemmeno la modalità online. Mi aspettavo molto di più dai creatori di Total war. Per gli strategici è un periodo di magra...Total war warhammer è un gradino più basso rispetto Attila, starcraft2 ormai è in forte declino, la serie command & conquer ormai è sepolta da un pezzo e civilization 6 per ora, non porta nemmeno le scarpe al 5. Ci mancava questo " halo wars" a ridicolizzare il genere bah.

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk
io spero sempre in un Age of Empires 4.
 
Alto