Heroes of the Storm - Il gioco non è adatto agli E-Sports?



Che Heroes of the Storm soffra un pò la competizione di nomi più altisonanti che da tempo militano nel settore, è cosa nota agli addetti ai lavori. Ma, stando a quanto riportato in un lungo articolo di Gamasutra, il problema non sarebbe da ricercarsi solo nell'agguerrita competizione ma, al contempo, nelle meccaniche e nell'ossatura stessa del gioco. Dove sarebbe effettivamente il problema? Stando a quanto analizzato dall'articolo, nell'anima stessa del titolo, troppo casual-oriented e poco incline alla competizione professionale poichè strutturato in modo da sottolineare il lavoro di squadra, piuttosto che il singolo "campione" e la sua storia: ma tutto ciò è davvero un male? Fateci sapere la vostra nei commenti qui in basso!
 
Quelli che hanno scritto su gamesutra , sono semplicemente dei coglioni abnormi ... Partendo dal punto che lol nei tornei da pro , bisogna giocare in perfect di squadra , HOTS ti fa assaporare questo in tutte le partite . Purtroppo chi gioca ora hots non sono quelli interessati al pro moba , quelli sono su lol / dota , ma figuriamoci se quelli passano su hots ...
 
Magari se togliessero la casualità delle mappe... Non so mi pare che per quanto sia bella la loro varietà faccia perdere un pelo di competizione. Io c'ho giocato da casual, diciamo avrò fatto un 60-70 partite toh e l'impressione rispetto ai vari dota lol ect è che appunto per sta randomicità delle mappe ti spinga proprio a essere un giocatore occasionale più che a cercare di impegnarti in un modo. Se potessi scegliermi una mappa e giocare a ripetizione quella, migliorerei lo stile e la saprei padroneggiare meglio. Però è giusto un'impressione da un simpatizzante del genere non certo da un esperto.
 
Io l'ho provato per un po'. Il concept di per sè, di un lol semplificato ma con mappe ed obiettivi più vasti, non è male. Il problema è proprio la frustrazione che subentra dopo il 100esimo match perso perchè sei messo in squadra con gente incapace, visto che basta uno che sia scarso ad affossare il team (magari a rank S o quello che è non è più così, ma per arrivarci devi fare un grind immenso sperando nelle botte di culo col matchmaking per uscire dalla palude dei rank nabbi)
 
In linea generale, le persone con account al 40 che si trovano a caso un 50-60% delle volte pare che non abbiano ancora capito le meccaniche di gioco o vagabondino nel limbo dell"'oddio ma cosa devo fare? (segue bavotto alla bocca)"
Certo se hai un gruppo con cui giocarci, personalmente lo trovo molto più vario e gratificante di altri moba... anche perchè premia molto di più il lavoro di squadra. Sicuramente anche molto più "casual": un esempio lampante è che non devi sbatterti nel farmare (ma è cmq importante che tu stia in lane per "prendere exp").
Altri punti che mi piacciono sono l'estrema variabilità nella composizione di un team, come tutti i moba ci sono pg più o meno "facili" da giocare, ma mi fa piacere non dover ricoprire per forza un determinato ruolo... o la "gratificazione" nel riuscire a recuperare nei momenti in cui tutto sembra andare di merda (magari si è 2-3 livelli sotto, i nemici stanno in base, c'è sempre spazio per una rimonta).
La durata delle partite è un altro punto a suo favore, permetterete che, prendendo LoL come esempio, dopo 40-50 minuti di partita in cui magari perdo, e in più mi son dovuto sorbire dei membri del gruppo che litigano, flammano con il proprio team/o team avversario... e che 2 palle! Mi faccio 2 game su hots dove ci staranno più cerebrolesi, ma almeno chiacchierano meno e feeddano di più >.>"

Poi boh, non m'interessa certo giocarci a livelli alti, ma che non sia "incline a competizione professionale poichè strutturato in modo da sottolineare il lavoro di squadra" cosa menghia dovrebbe dire? Premiamo il rambo di turno che "fa tutto lui" col classico pg da 2 soldi? Mah, a sto punto facciamo delle 1v1~

@carradori
In parte capisco la tua frustrazione, ma, non so se ti è mai capitato di fare Draft/partite non competitive o semplicemente ranked... la mappa lì viene determinata prima della selezione dell'eroe, indi puoi, se non altro, cercare la "composizione migliore" per il tuo team, ma non i cervelli di chi li usa! :D
 
hots: quel gioco dove il last pick è sempre support e quasi sempre nn prende healer.

cmq parere personale trollate a parte: le mappe, che dovrebbero essere il suo punto forte, nn danno tutta questa sensazione di diversità l'una dall'altra. pick sempre uguali indistintamente dal contesto.
poi l'esperienza globale è una feature particolare: secondo loro dovrebbe equilibrare le meccaniche di suadra, in realtà crea un enorme effetto snowball per la squadra che riesce a prendere il 10 prima, e a capitalizzare se ci riesce. e in competitive è quasi sempre così.
poi il competitive quasi mai regala plays spettacolari. nn conosco dota ma su lol è più frequente vedere che un player ha fatto una giocata, su hots questo nn succede e di conseguenza nn suscita interesse nel pubblico
 
le mappe, che dovrebbero essere il suo punto forte, nn danno tutta questa sensazione di diversità l'una dall'altra. pick sempre uguali indistintamente dal contesto.
Avrai giocato a bassi livelli con gente che non sa ciò che fa. Le mappe sono diversissime tra loro e i pick da fare cambiano totalmente. Direi che è un punto a favore di HOTS rispetto alla concorrenza.

HOTS non è un gioco per casualoni, ha un approccio più morbido rispetto a DoTA ma alla fine ti mette ugualmente di fronte a scelte decisive, la struttura di gioco impone ugualmente una tattica, differente rispetto al classico moba sicuramente, e penalizza chi non sa metterla in atto.

Può piacere o meno ma di problemi veri e propri ne vedo solo uno: il matchmaking. Non è accurato e combinato con un numero minore di players in generale, di giocatori esperti in particolare, fa tanti, tanti danni creando quelle situazioni imbarazzanti per chi deve ancora afferrare come si gioca e per chi viene frustrato giocando con persone non all'altezza.
Certamente non è un difetto da poco in un genere come questo, è fortemente penalizzante. Ma non ha nulla a che vedere con la struttura del gameplay quanto con il momento in cui è uscito il titolo rispetto alla concorrenza e con il fatto che il brand Blizzard attira un tipo di giocatori che affossa la competitività.

Spero che con l'introduzione dei Clan possa migliorare un po' la situazione delle squadre. Il mio consiglio è comunque quello di trovarsi un gruppo con cui giocare e abbandonare il gioco in solitario definitivamente.
 
Non ho giocato a Hos, ma essendo un vetrano di lol, vi posso dire che molte delle cose che lamentate nei commenti (navbi che ti fanno perdere, difficoltà a recuperare un match in svantaggio) sono presenti anche in Lol.

I moba hanno troppe meccaniche anti-fun: snowball, eccessivo farming ogni partita , troppa dipendenza dagli altri giocatori del team, bilanciamento a volte penoso etc.
e nessuno mi toglie dal cervello che il matchmaking sia in diverse occasioni "truccato", almeno in Lol, quando ti trovi ad avere serie di 10 sconfitte consecutice seguite da altrettante vittorie
Fino a quando non sistemeranno tutto ciò possono tenersi i vari Lol, hot, hos, dota etc
 
Alto