I giochi MMORPG più attesi per il 2022

MMORPG.jpg

Un altro anno si è chiuso e l'offerta si è ampliata di tanti nuovi titoli. Il 2021 è stato infatti un anno da record per nuove uscite, lanci, early access ed espansioni varie. Con l’anno passato pronto ad andare in archivio, questo è il momento perfetto per fare una panoramica dei titoli più interessanti che dovrebbero uscire nel 2022.

Lost Ark​



Fra i progetti più attesi, Lost Ark dovrebbe vedere il suo lancio ufficiale l’11 febbraio del 2022. I giocatori potranno godere da subito di in un’esperienza completa, priva di vincoli. Come altri titoli simili, anche in Lost Ark saranno previste diverse classi e categorie di personaggi in grado, individualmente o in squadra, di esprimere il proprio potenziale in modo molto diverso l’uno dall’altro. “Libertà” sarà la parola chiave di un gioco che potrebbe davvero imporsi come una delle migliori uscite dell’anno, almeno stando alle altissime aspettative.

Star Wars: The Old Republic: Legacy of the Sith​


Passiamo ora a un titolo “abusivo” in questo articolo dato che, stando al programma iniziale, sarebbe dovuto essere disponibile ai giocatori già da dicembre 2021. Alcuni problemi nella catena di sviluppo e produzione hanno imposto un rinvio per il titolo della Legacy di Guerre Stellari che verrà lanciato il 15 febbraio del 2022. Si attendono nuovi stili di combattimento, un nuovo scenario nel pianeta acquatico di Manaan e tantissime nuove avventure fra spade laser, Impero e Repubblica in una galassia molto molto lontana.

Palia​


Fra le uscite più innovative c’è sicuramente Palia, un titolo che promette di segnare una fusione fra MMORPG e Life simulator in cui il giocatore viene immerso in un universo Fantasy. Ogni giocatore avrà la libertà assoluta di decidere come sviluppare il proprio personaggio e scrivere la propria storia. Le possibilità che Palia sia pronto per la fine del 2022 non sono tantissime ma nulla vieta di sperare.

Corepunk​


Per gli amanti delle ambientazioni realistiche, incluso l’arido deserto tipico di Governor of Poker 3 (se sei appassionato del genere puoi giocare a Poker gratis con i Freeroll online), Corepunk è uno dei giochi più interessanti per chi vuole avventurarsi in un universo dall’estetica steampunk. Il suo mix di fantasy e scienza ha attirato molti sguardi e tutto sembra puntare verso un’uscita per la fine dell’anno che verrà.

Path of Exile 2​


L’atteso sequel vedrà sviluppare la sua storia 20 anni dopo gli eventi che hanno segnato la campagna originale di Path of Exile. La trama gira attorno a una società che sta cercando in tutti i modi di ricostruirsi dopo che i protagonisti del cast originale hanno ucciso ogni Dio esistente. Privi di questa ingombrante presenza divina, gli uomini ora devono cercare di immaginarsi un futuro in un mondo totalmente nuovo e non meno inquietante di quello che hanno lasciato.

Guild Wars 2: End of Dragons​


Inutile negare che nella testa di molti appassionati di MMO, Guild of Wars 2 sia in primissima fila nella cartella “Hype”. Anche in questo caso la data di lancio prevista cade a febbraio 2022: non rimarrà che vedere chi riuscirà a imporsi in un mese così pieno di uscite, in cui tre colossi del settore battaglieranno per conquistare le preferenze del grande pubblico. Per convincere gli appassionati, gli sviluppatori di Guild Wars 2 hanno promesso la possibilità di pescare, di muoversi su piccole imbarcazioni e tantissime nuove armi d’assedio, incluse le Siege Turtles, delle tartarughe giganti corazzate incredibilmente affascinanti.
 
la mia risposta era relativa al "con tutta sta tecnologia"...ovviamente senza contenuti la grafica regge poco.
Nessuno sviluppa il "giocone della madonna" perché :
1) mancano i fondi per farlo, le SH non "investono" più sul genere e cercano solo di spennare i clienti
2) mancano i mezzi tecnici per farlo (appunto crisi semiconduttori e costi in generale)
3) manca la clientela : ormai si cambia gioco ogni mese, che senso avrebbero milioni di investimenti su un qualcosa a rischio fail in brevissimo tempo?
4) mancano le macchine per farlo girare : appunto sia per la crisi dei materiali sia per la crisi economica nessuno spende migliaia di euro per un pc "4k gaming 200fps" e ci si accontenta di robetta low res "tanto fa tutto schifo".

Finché la situazione rimane questa vivremo di remastered e grafica Minecraft...

Ci potrebbe essere una prima seria svolta se e solo se i "servizi gaming" tipo Stadia o Nvidia inizieranno davvero a funzionare come si deve (fps e ping da gaming vero). A quel punto si pagherà l'abbonamento al servizio e non si dovranno più investire soldi sui propri pc eliminando uno degli scogli più grossi.
si son d'accordo aggiungiamoci anche il fatto che stanno producendo più monnezza da smartphone che chiamare videogame o giochi è eccessivo, per coprire fette di mercato inesplorate e utenze lontanissime dai classici videogiocatori.
poi a parte pochissimi e rarissimi casi isolati si parte sempre prima dalla ricerca del guadagno finale per il rientro degli investimenti che dalla creazione artistica in sè o rischiare un prodotto differente. i costi di produzione sono ancora altissimi come lo erano per il cinema prima dell'avvento del digitale e dei social. un minuto di film in pellicola a prescindere che fosse b-movie o capolavoro aveva dei costi minimi esorbitanti che lo rendevano una forma d'arte elitaria e per ricchi, poi con l'avvento del digitale si potevano produrre cose guardabili con investimenti familiari. speriamo possa avvenire anche per i videogiochi magari come dici tu stadia e simili potranno dare un impulso al settore, speriamo in un lars von trier del sandbox sicuramente da zukemberg mi aspetto solo letame commerciale e più danni che benfici come facebook del resto, ma steremo a vedere.
 
ed andrebbe benissimo.
Un second life con aspetti da gamer.
Ready Player One.
Poi posso morire felice.

Riguardo il mmorpg, il problema non è la tecnologia di chi lo fa ma quella di chi lo compra.
Se fai un gioco iper realistico in UE5 con risoluzione 8k e tutti gli effetti possibili del mondo, e magari metti su anche server iper potenti che possano gestirlo, poi l'utenza con che pc lo gioca?
Con roba da 500 euro? e vai di shitstorm "ehhhhhhhhhh fa schifo lagga non posso mettere 8k res sul mio FANTASTICO pc di 8 anni fa"

Tu da gamer sei disposto a spendere 5k euro su una postazione seria gaming? perché di questo si parla. Giochi fantastici necessitano un pc fantastico.
E nessuno ce li spende.
EEEEEEEH Ready Player One!! figuriamoci, lontani anni luce.
 
Alto