In Taverna

Galaxer

Divo
Il cielo era sereno ed il sole splendeva alto, una leggera brezza muoveva le foglie degli alberi come tante mani ad applaudire le bella giornata.
I contadini immersi nei campi si asciugavano il sudore del duro lavoro. felici di un prospero futuro raccolto, i bambini giocavano gai nell'aia, chi rincorrendo un pollo chi con qualche rametto raccolto a terra .....

chi invece, alcuni Custodi, non poteva fregare di meno, del sole, del raccolto o delle foglie, e se ne stava ozioso in taverna, a Thorin's Hall, scolandosi boccale dopo boccale e facendo gare di rutti ..... ignari, che col calar della sera, qualcuno li avrebbe raggiunti .......
 

Dekus

Divo
Il guaio di essere il figlio addottivo di Dwalin e di aver sfasciato troppe teste in taverna...è che appena scopre che sono li, manda la guardia a svolgere qualche strano lavoro di fondamentale importanza. Quindi un boccale della scura birra è stata la mia sola avventura di oggi.
 

Galaxer

Divo
[antefatto]

Due sagome, un umano ed un nano, nascoste nell'ombra discutono:

umano: "....è lui che mi manda...."
mostra un oggetto ed il nano annuisce
"....tutto deve rimanere nel più assoluto segreto.....meno conosciamo, minori le possibilità di essere scoperti....."

I due si scambiano ancora qualche parola, poi l'umano scompare letteralemnte nell'ombra ed il nano si allontana con una pergamena in mano......
 

Thorombar

LotRO Mod
Thorombar sapeva di aver mandato allo sbaraglio alcuni dei suoi più fidati Custodi.... ma erano i suoi migliori uomini e se la sarebbero cavata. Sapeva anche che gli avrebbero fatto domande e sapeva che non avrebbe potuto rispondere. Le indicazioni erano state chiare a tal proposito.

Aveva saputo che la missione era andata a buon fine, ma non poteva trattenersi per ascoltare il resoconto. Aveva un appuntamento al quale non poteva mancare e c'erano molte cose da chiarire prima di proseguire..... Purtroppo iniziava ad avvertire le forze abbandonarlo, impercettibilmente ma inesorabilmente
 
Ultima modifica:

Galaxer

Divo
Forse per il nuovo festival estivo, molti Custodi si ritrovarono alla taverna di Thorin's Hall a fare baldoria e, tra un boccale di birra, un rutto ed uno scherzo, apparve imperterrito il grande capo Thorombar che con voce altisonante disse:

"Bene cari Custodi è giunto il momento che la Gilda riconosca i vostri grandi sforzi ed i vostri giusti meriti, ringuainate la spada dunque,posate il vostro scudo, levate il capo fiero al cielo e godete di questo momento di gloria; volgete lo sguardo alla vostra destra,raccogliete secchio e ramazza e date una bella lustrata alla casa di
gilda!"

Affranti e straniti dal comportamento di Thorombar, il gruppo si avviò verso la gilda.
Qualcuno puliva, qualcuno invece batteva la fiacca, ma non durò per molto, Thorombar apparve nuovamente, scendendo le scale che portavano al primo piano e li interrppe per una comunicazione importante, qualcosa che richiedeva una buona dose di riservatezza considerato l'espediente usato per riunire tutti in casa di gilda !

immagine1na.jpg


In mano teneva una pergamena e la consegnò affinchè tutti la leggessero:
perga.jpg


Improvvisamente la gilda si svuotò e tutti corsero alle aule di Thorin
per trovare lo sconosciuto, che abilmente si nascondeva lontano da
occhi indiscreti.....

Il comportamento dello sconosciuto era tutt'altro che normale, ma lo accompagnarono sino alla meta, evitando le strade e facendo uan pausa di tanto in tanto:
immagine2hh.jpg


Il viaggio fu estenuante in quanto lo sconosciuto tendeva a perdersi, ma alla fine giunsero tutti sani e salvi all'avamposto nanico, i Custodi avevano terminato la loro missione, e lo sconosciuto si congedò da loro scomparendo nell'ombra ....... ignaro che non tutti i Custodi erano partiti, e che qualcuno nell'ombra lo osservava ......

[continua]
 

Galaxer

Divo
..... aveva trovato un buon punto di osservazione, dove, da buon cacciatore, si appostò immobile, vide l'uomo entrare furtivo in un edificio, probabilmente una casa, costruita appoggiata alla roccia della montagna.

Attese sino al calar della notte, quando finalmente due figure nell'oscurità uscirono dalla casa, due nani, poteva distinguere le sagome ma non i dettagli; da come si muovevano pareva trasportassero qualcosa di pesante, forse dei sacchi .... avrebbe voluto seguirli ma sarebbe stato avvistato, decise ti attendere ancora, ma a parte qualche nano ubriaco e qualche guardia di ronda non vide più nulla di interessante.

Il sole stava sorgendo e Gilnars era ormai deciso a partire, quando improvvisamente vide le guardie correre verso ovest. le seguì con discrezione, quando vide il motivo di quell'allarme: poco lontano dall'avamposto un corpo straziato e sfigurato giaceva a terra esanime, forse assalito da un gruppo di orsi affamati o qualche orco sebbene fosse più improbabile, "povero uomo...una brutta fine...." disse tra sè mentre stava per andarsene, quando una parola gli rimbalzò alla mente .... uomo .... osservò al meglio cercando qualche indizio che potesse ricollegarlo allo sconosciuto che avevano accompagnato, ma non v'era modo di riconoscere ciò che restava di quel corpo, vide però il mantello .... sì quello era sicuramente il suo !! Doveva tornare indietro ed avvisare gli altri ......


Nel frattempo in un altro luogo:
"Missione compiuta !"
 

gilnar

Divo
prima di ripartire gilnar decise che era il caso di controllare le tracceche conducevano e si allontanavano dal corpo dopo aver raccolto tutte le informazioni possibili da quelle trace e aver visto dove portavano quelle che riusciva a distinguere decise di partire il più velocemente possibile e di andare subito dai suoi compagni...
La situazione era oramai troppo strana... " gli elfi non mi devono vedere " questo aveva detto passando vicino all'accampamento di gildor inglorion...
e l'uomo aveva evitato di farsi vedere da chiunque in citta compresi i nani cercandosi di nascondere tra le ombre..
Mentre i dubbi continuavano a susseguirsi nei suoi pensieri si diresse il più velocemente dai suoi compagni di gilda e sopratutto da thorombar.. gia dal suo comportamento erano partite le stranezze prima all'arrivo c'erco l'amico Wotangar per informarlo di cio che aveva visto.. e subito dopo si diresse da thorombar e gli altri per poter riferire a tutti l'accaduto..
 
Alto