INSIDIA: Il free to play italiano debutta a Febbraio


Lo sviluppatore indipendente e italiano “Bad Seed”, è lieto di annunciare l’arrivo su Steam entro la fine del mese, del free to play INSIDIA, uno strategico a turni nel quale i giocatori sono chiamati a controllare una squadra composta da 4 eroi.

INSIDIA presenta un sistema di combattimento a turni. Ogni squadra è composta da eroi unici nel loro genere, in grado di combinare i poteri per dare vita a devastanti attacchi.

Le partite hanno la durata di 15 minuti e gli eroi possono beneficiare di abilità passive. I giocatori hanno la possibilità di controllare sia la squadra intera che i singoli personaggi.

Grazie alla sua natura competitiva, INSIDIA, ambisce ad imporsi nel mondo degli E-sport. Per questa ragione, il gioco è stato pensato per essere divertente tanto da giocare quanto da guardare. Proprio grazie a queste sue peculiarità, INSIDIA apparirà su FaceIT, noto portale di competizioni online con oltre 10 milioni di utenti, diventando il primo titolo Indie ad approdare sulla piattaforma.

INSIDIA sarà disponibile, oltre che per PC e Mac, anche per SteamOS e Ubuntu, garantendo una sempre più ampia scelta ai suoi utenti.

 

Commenti

guardando un paio di video sul tubo sembra una versione migliorata di atlas reactor..

Comunque su steam è già in early e giocabile...
 
In effetti non è chiaro; forse ci sono due modalità, una in cui fai il "master" della tua squadra di eroi e un altra in cui interpreti un singolo personaggio. In ogni caso spero che la release porti un buon numero di giocatori, altrimenti la vedo grigia...
 
Ci devono lavorare ancora tanto, vi sconsiglio di provarlo ora perchè non ne vale la pena ci sono pochissimi contenuti e le animazioni sono legnosissime.
 
Si gioca 1v1.
Se vi piacciono i giochi di strategia, dategli un'occhiata è abbastanza complesso.
Le animazioni di un gioco tattico a board fissa ancora in EA non le considererei un fattore.
 
Sicuramente lo proverò visto che amo i giochi turn based come Battle for Wesnoth e FIre Emblem anche se il contesto non mi piace molto. Il teaser se lo poteva risparmiare.
 
Alto