La Quest del Giorno: Combat Face Palm

Nolva

The Minimalist
[IMGTEXT="http://img836.imageshack.us/img836/6885/huxleyijjimmofps01.jpg"]Fino a poco tempo fa, avevo scritto anche una quest, sembravano i salvatori della patria. Poi, un pò alla volta, qualcosa ha iniziato a non funzionare più nel modo giusto. Il perchè non è così facile da capire o intuire, ma è un dato di fatto che i tre giochi che più sembravano dover impersonare, in questa parte dell'anno appena trascorsa, un possibile futuro/evoluzione del genere, non hanno ottenuto il successo che speravano.[/IMGTEXT]Sto parlando ovviamente dei MMOFPS come Global Agenda, All Points Bulletin, Huxley ed anche CrimeCraft, visto che ci siamo.

Huxley ancora non è uscito, perso nei meandri di NHN America e compagnia bella, ovvero le sue società collegate, anche se Webzen, che ne fa parte pare che ora si prenderà in carico l'onere della distribuzione. Il potenziale ci sarebbe, ma il problema potrebbe essere lo stesso che ha attanagliato da subito All Points Bulletin, che pure alle spalle ha Electronic Arts. E se Realtime Worlds ci ha messo decisamente del suo, considerando i problemi economici avuti, già però in parte rientrati, il fatto di aver costruito tutto un gioco intorno all'elemento combat senza che ci fosse altro da fare alla fine dei conti, è la pecca maggiore che questo tipo di massive pare avere.

E se l'elemento sociale già scarseggia nei theme park, dove la corsa al cap non fa altro che accellerare l'arrivo nei pressi del burrone per i giocatori che non vengono soddisfatti da un end-game che di sociale alla fine nulla ha, ancora di più, per assurdo, i MMOFPS mostrano come le stanze dedicate alla socialità siano poi la morte della stessa, e senza che ci sia un reale contatto fra i player che non sia quello di rivolgersi all'npc di turno per entrare nell'instance successiva.

Anche Global Agenda, nonostante sia l'online di questo tipo con il maggior numero di contenuti, e che si barcamena fra PvE, World Domination e PvP, risente dell'estraneazione del gameplay dal resto del gioco, che non è assolutamente integrato, pare elemento a sé stante e non da l'impressione, a parte il succedersi dei livelli, della progressione RPG del personaggio. Se il gioco Hirez - Studios era partito a spron battuto, ora ha fatto parziale marcia indietro diventando gratuito. L'impegno degli sviluppatori è sempre costante e Sandstorm non è affatto male, ma si legge fra le righe una parziale delusione per dei risultati che fino a questo punto non pare abbiano premiato gli sviluppatori indipendenti.

SOE, dal suo conto, con il prossimo The Agency, potrebbe andare in carenza di ossigeno per gli stessi motivi. Massive d'azione che però fanno dell'azione l'unico loro elemento distintivo. E alla lunga stufa. Senza che sia integrato in qualcosa di più ampio, più sostanzioso, più duraturo, il fumo di questi MMOFPS sembra destinato a far dimenticare il sogno d'arrosto. Ed allora ci chiediamo di nuovo se è vero che Blizzard dedicherà le sue attenzioni non ad un ennesimo theme park ma ad un nuovo MMO con componenti FPS. Visto il mercato e le potenzialità attuali di questo settore non sembra proprio possibile che la softco di WoW possa andarsi ad impelagare in un rischio del genere. Almeno che non sia talmente brava da inventarsi qualcosa di nuovo nell'ambito del combat FPS. Oppure ci sorpenderà tutti e ci porporrà qualcosa che non sarà theme park, non sarà FPS e nemmeno sandbox. Chissà.

Ed allora vi chiedo:

  • Dove hanno sbagliato i MMOFPS che oggi faticano ad imporsi?
  • Cosa potevano o possono ancora fare per attirare un'attenzione maggiore?
  • Pensate che questo tipo di giochi dovrebbe avere un'anima più "multiplayer" e meno RPG come una sorta di Call of Duty Online?
  • C'è un futuro per il genere? E Blizzard correrà il rischio?

A voi le risposte.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Veon87

Lurker
Massive d'azione che però fanno dell'azione l'unico loro elemento distintivo. E alla lunga stufa. Senza che sia integrato in qualcosa di più ampio, più sostanzioso, più duraturo, il fumo di questi MMOFPS sembra destinato a far dimenticare il sogno d'arrosto.
Ahahahah questa figura retorica è stata troppo PwNz0rZ!

Personalmente non mi sono mai avvicinato ai MMOFPS... Però è anche vero che si chiamano MMOFPS e non MMORPGFPS... quindi è giusto che ci sia solo la componente FPS massive!

Però sarebbe bello avere un MMORPGFPS xD ... solo perchè non riesco ad immaginarlo!
 

Demonio

Divo
[cut]

  • Dove hanno sbagliato i MMOFPS che oggi faticano ad imporsi?
  • Cosa potevano o possono ancora fare per attirare un'attenzione maggiore?
  • Pensate che questo tipo di giochi dovrebbe avere un'anima più "multiplayer" e meno RPG come una sorta di Call of Duty Online?
  • C'è un futuro per il genere? E Blizzard correrà il rischio?

A voi le risposte.

1. NON hanno sbagliato ma e' un genere di gioco che per sua natura NON potra' avere grandi numeri di giocatori. In un FPS, la bravura conta piu' dell'equip, quindi anche se sei un nerd sfegatato, trovi quelli che e' veramente bravo e suki questo e' intollerabile per la stragrande maggioranza dei player online che vogliono vincere o illudersi di farlo e quindi dopo l'approccio iniziale rimangono solo quelli veramente intenzionati a giocare ...

2. Niente.

3. Bella domanda.

4. Si c'e' e visto che Blizzard e' un mago a trovare cazzate che piacciono pero' al mercato, sono positivo nel fatto di credere che anche questa volta inventera' una schifezza che pero' piacera' ai piu'!
 

Ryuzaichi

Lurker
Se davvero Blizzard volesse produrre un FPS secondo me dovrebbe riciclare l'idea di Starcraft Ghost e renderlo MMO in qualche modo. Non ho assolutamente idea di come, ma è Blizzard, la Suprema Sfornatrice di Miracoli (dicono, io non ci credo tanto...), quindi dovrebbe riuscire a combinare una piccolezza del genere... No?
 

DuoDenO

Lurker
  • Dove hanno sbagliato i MMOFPS che oggi faticano ad imporsi?
  • Cosa potevano o possono ancora fare per attirare un'attenzione maggiore?
  • Pensate che questo tipo di giochi dovrebbe avere un'anima più "multiplayer" e meno RPG come una sorta di Call of Duty Online?
  • C'è un futuro per il genere? E Blizzard correrà il rischio?

I "MMOFPS" non hanno sbagliato, semplicemente, su questo portale che è molto "MMORPG classico" e nel resto del mondo che si aspetta un classico WoW/Daoc/Aion/Darkfall et simila "con il mirino" non c'hanno preso niente.

Iniziamo sol dire che dal tuo pezzo si evince un: "se GW sceglie il modello p2p+espansioni sono dei grandi, se un mmofps sceglie lo stesso modello qualcosa non funziona", non ci siamo. :nono:

Porto come esempio Global Agenda poichè gioco a quello attualmente.
Esistono 2 mondi in Global Agenda:
-quelli alla CoD/MMORPG: loggano fanno i loro match PVP o PVE in cooperativa e sloggano
-quelli alla GA: loggano, fanno i loro match PVP o PVE per ottenere risorse per AvA e combattere contro altri gruppi/gilde/agenzie.

Il primo tipo di giocatore, è quello che si annoia perchè il gioco diventa ripetitivo (e grazie alla ceppa, come qualsiasi FPS) ragequitta e si lamenta.
Il secondo tipo di giocatore è quello che "vive" Global Agenda, combatte per vincere con altre agenzie in gruppi organizzati.
Come esempio, ieri sera la mia agenzia, Magma, ha riiniziato a fare AvA dopo la pausa estiva, il mio tempo passato durante le 2 ore emmezza di AvA è stato suddiviso così:

-Organizzate 30 persone in 2 team
-Guidare i team e i loro obiettivi da attaccare/difendere affidandomi ad un vice per il secondo team.
-Colloquiare/litigare con i rappresentanti delle altre agenzie perchè li abbiamo cancellati dalla mappa sfondandogli tutti i loro territori.
-Gestire le risorse di Agenzia e i territori.

Non so, ma a me pare sufficentemente "massive", certo i combattimenti sono tutti in scala 10vs10, ma è un FPS e non è Planetside, si basa su uno stile di gioco molto diverso GA.

Tornando alle domande:

1. Non hanno sbagliato niente, se la gente joina per fare quest ed istanze molla dopo pochi giorni, se invece gioca per fare "FPS" si accorge presto che senza un agenzia organizzata e un po di impegno per costruirsi il personaggio non vai avanti. Ora unite queste due componenti, levate gli elfi, i maghi e i char emo e rimane un 1% della fetta dei giocatori mondiali appassionati.

2. Assolutamente niente, se a te non piace la meringa non posso mica convincerti a mangiarla ricoprendola di fragola, dopo che l'hai morsa senti che è meringa.

3. Questi giochi hanno una iper anima multiplayer da torneo, quindi la tua domanda si affossa nel nulla. Al contrario l gente vorrebbe più "mondo aperto in cui fare le proprie quest", non lo hanno e quittano.

4. C'è un futuro per tutto, finchè piace e crescono i numeri i giochi vivono, anche per EvE ci si chiedeva all'inizio "avrà un futuro come genere?". Per mamma blizzard...che? Pointless questa domanda, azzardo su cosa? Se vogliono fare un gioco lo fanno come meglio credono, gli azzardi non centrano nulla, come se dovessero vincere qualcosa.

Detto questo, pace amore e vi aspetto numerosi nei Magma su Global Agenda, stiamo inizando a reclutare per il 3° team (astenersi perditempo :D )
 

badula

Mito
Rispondo con una sola cosa:

Planetside!

quel gioco ha tutto quello che dovrebbero copiare per creare un ottimo titolo!
 

[Dune]

Divo
[IMGTEXT="http://img836.imageshack.us/img836/6885/huxleyijjimmofps01.jpg"]Fino a poco tempo fa, avevo scritto anche una quest, sembravano i salvatori della patria. Poi, un pò alla volta, qualcosa ha iniziato a non funzionare più nel modo giusto. Il perchè non è così facile da capire o intuire, ma è un dato di fatto che i tre giochi che più sembravano dover impersonare, in questa parte dell'anno appena trascorsa, un possibile futuro/evoluzione del genere, non hanno ottenuto il successo che speravano.[/IMGTEXT]Sto parlando ovviamente dei MMOFPS come Global Agenda, All Points Bulletin, Huxley ed anche CrimeCraft, visto che ci siamo.

Huxley ancora non è uscito, perso nei meandri di NHN America e compagnia bella, ovvero le sue società collegate, anche se Webzen, che ne fa parte pare che ora si prenderà in carico l'onere della distribuzione. Il potenziale ci sarebbe, ma il problema potrebbe essere lo stesso che ha attanagliato da subito All Points Bulletin, che pure alle spalle ha Electronic Arts. E se Realtime Worlds ci ha messo decisamente del suo, considerando i problemi economici avuti, già però in parte rientrati, il fatto di aver costruito tutto un gioco intorno all'elemento combat senza che ci fosse altro da fare alla fine dei conti, è la pecca maggiore che questo tipo di massive pare avere.

E se l'elemento sociale già scarseggia nei theme park, dove la corsa al cap non fa altro che accellerare l'arrivo nei pressi del burrone per i giocatori che non vengono soddisfatti da un end-game che di sociale alla fine nulla ha, ancora di più, per assurdo, i MMOFPS mostrano come le stanze dedicate alla socialità siano poi la morte della stessa, e senza che ci sia un reale contatto fra i player che non sia quello di rivolgersi all'npc di turno per entrare nell'instance successiva.

Anche Global Agenda, nonostante sia l'online di questo tipo con il maggior numero di contenuti, e che si barcamena fra PvP, World Domination e PvP, risente dell'estraneazione del gameplay dal resto del gioco, che non è assolutamente integrato, pare elemento a sé stante e non da l'impressione, a parte il succedersi dei livelli, della progressione RPG del personaggio. Se il gioco Hirez - Studios era partito a spron battuto, ora ha fatto parziale marcia indietro diventando gratuito. L'impegno degli sviluppatori è sempre costante e Sandstorm non è affatto male, ma si legge fra le righe una parziale delusione per dei risultati che fino a questo punto non pare abbiano premiato gli sviluppatori indipendenti.

SOE, dal suo conto, con il prossimo The Agency, potrebbe andare in carenza di ossigeno per gli stessi motivi. Massive d'azione che però fanno dell'azione l'unico loro elemento distintivo. E alla lunga stufa. Senza che sia integrato in qualcosa di più ampio, più sostanzioso, più duraturo, il fumo di questi MMOFPS sembra destinato a far dimenticare il sogno d'arrosto. Ed allora ci chiediamo di nuovo se è vero che Blizzard dedicherà le sue attenzioni non ad un ennesimo theme park ma ad un nuovo MMO con componenti FPS. Visto il mercato e le potenzialità attuali di questo settore non sembra proprio possibile che la softco di WoW possa andarsi ad impelagare in un rischio del genere. Almeno che non sia talmente brava da inventarsi qualcosa di nuovo nell'ambito del combat FPS. Oppure ci sorpenderà tutti e ci porporrà qualcosa che non sarà theme park, non sarà FPS e nemmeno sandbox. Chissà.

Ed allora vi chiedo:

  • Dove hanno sbagliato i MMOFPS che oggi faticano ad imporsi?
  • Cosa potevano o possono ancora fare per attirare un'attenzione maggiore?
  • Pensate che questo tipo di giochi dovrebbe avere un'anima più "multiplayer" e meno RPG come una sorta di Call of Duty Online?
  • C'è un futuro per il genere? E Blizzard correrà il rischio?

A voi le risposte.

il futuro forse WH40K Dark Millenium Online
 

The_Icegun

MMORPGITALIA Ciuccio
I "MMOFPS" non hanno sbagliato, semplicemente, su questo portale che è molto "MMORPG classico" e nel resto del mondo che si aspetta un classico WoW/Daoc/Aion/Darkfall et simila "con il mirino" non c'hanno preso niente.

Iniziamo sol dire che dal tuo pezzo si evince un: "se GW sceglie il modello p2p+espansioni sono dei grandi, se un mmofps sceglie lo stesso modello qualcosa non funziona", non ci siamo. :nono:

Porto come esempio Global Agenda poichè gioco a quello attualmente.
Esistono 2 mondi in Global Agenda:
-quelli alla CoD/MMORPG: loggano fanno i loro match PVP o PVE in cooperativa e sloggano
-quelli alla GA: loggano, fanno i loro match PVP o PVE per ottenere risorse per AvA e combattere contro altri gruppi/gilde/agenzie.

Il primo tipo di giocatore, è quello che si annoia perchè il gioco diventa ripetitivo (e grazie alla ceppa, come qualsiasi FPS) ragequitta e si lamenta.
Il secondo tipo di giocatore è quello che "vive" Global Agenda, combatte per vincere con altre agenzie in gruppi organizzati.
Come esempio, ieri sera la mia agenzia, Magma, ha riiniziato a fare AvA dopo la pausa estiva, il mio tempo passato durante le 2 ore emmezza di AvA è stato suddiviso così:

-Organizzate 30 persone in 2 team
-Guidare i team e i loro obiettivi da attaccare/difendere affidandomi ad un vice per il secondo team.
-Colloquiare/litigare con i rappresentanti delle altre agenzie perchè li abbiamo cancellati dalla mappa sfondandogli tutti i loro territori.
-Gestire le risorse di Agenzia e i territori.

Non so, ma a me pare sufficentemente "massive", certo i combattimenti sono tutti in scala 10vs10, ma è un FPS e non è Planetside, si basa su uno stile di gioco molto diverso GA.

Tornando alle domande:

1. Non hanno sbagliato niente, se la gente joina per fare quest ed istanze molla dopo pochi giorni, se invece gioca per fare "FPS" si accorge presto che senza un agenzia organizzata e un po di impegno per costruirsi il personaggio non vai avanti. Ora unite queste due componenti, levate gli elfi, i maghi e i char emo e rimane un 1% della fetta dei giocatori mondiali appassionati.

2. Assolutamente niente, se a te non piace la meringa non posso mica convincerti a mangiarla ricoprendola di fragola, dopo che l'hai morsa senti che è meringa.

3. Questi giochi hanno una iper anima multiplayer da torneo, quindi la tua domanda si affossa nel nulla. Al contrario l gente vorrebbe più "mondo aperto in cui fare le proprie quest", non lo hanno e quittano.

4. C'è un futuro per tutto, finchè piace e crescono i numeri i giochi vivono, anche per EvE ci si chiedeva all'inizio "avrà un futuro come genere?". Per mamma blizzard...che? Pointless questa domanda, azzardo su cosa? Se vogliono fare un gioco lo fanno come meglio credono, gli azzardi non centrano nulla, come se dovessero vincere qualcosa.

Detto questo, pace amore e vi aspetto numerosi nei Magma su Global Agenda, stiamo inizando a reclutare per il 3° team (astenersi perditempo :D )

quoto tutto quello che ha detto duodeno.
e aggiungo del mio: forse con gw 2 riusciremo ad avere un compromesso tra i controlli classici di un mmorpg (targetta e lancia la spell) e il puntamento in stile fps. e se farà successo quanto il primo, forse in futuro assisteremo ad un evoluzione del gameplay per questo genere di giochi, cosa che non sarebbe affatto male tenendo conto che ormai si gioca alla stessa pappardella da anni.
 
Dove hanno sbagliato i MMOFPS che oggi faticano ad imporsi?
Non hanno sbagliato nulla è proprio il tipo di gioco che non è adatto a grandi masse di giocatori, è come chiedersi perchè QuakeLive nonostante sia un ottimo titolo e per di più gratuito non ha molti utenti.
Sono giochi in cui viene fuori il vero valore dei giocatori la cosiddetta skill, la maggior parte delle persone si illude di essere dei fenomeni, dei mostri di bravura quando in realtà rientrano nella mediocrità.
In un mmorpg questa mediocrità è compensata da farm e equip ma in un MMOFPS non potendo contare su queste cose non resta altra via che fare pratica morendo a ripetizione nel frattempo.
La gente ormai non gioca più per divertirsi e confrontarsi con gli altri ma solo per vincere e realizzare se stessi con il minimo sforzo.

Cosa potevano o possono ancora fare per attirare un'attenzione maggiore?
Magari creare un mondo di gioco vero, questo tipo di giochi sono pspesso un insieme di mappe rigidamente separate le une dalle altre e non crea quel senso di immedesimazione che ci si aspetta da un MMO.

Pensate che questo tipo di giochi dovrebbe avere un'anima più "multiplayer" e meno RPG come una sorta di Call of Duty Online?
A questo punto tanto vale giocare a CoD o qualsiasi altro FPS con modalità online.

C'è un futuro per il genere? E Blizzard correrà il rischio?
Blizzard è una sh estremamente prudente sarà abbastanza difficile che creino un MMOFPS veramente skill based quando sanno bene che la maggior parte dei giocatori di MMORPG oggigiorno cerca solo equip da farmare e di skill ne ha abbastanza poca.
 

eron

Divo
Blizzard è una sh estremamente prudente sarà abbastanza difficile che creino un MMOFPS veramente skill based quando sanno bene che la maggior parte dei giocatori di MMORPG oggigiorno cerca solo equip da farmare e di skill ne ha abbastanza poca.

Blizzard è sempre stata la maestra indiscussa dell'ottimizzazione andarsi a buttare in un progetto come un mmofps senza modelli validi da seguire non credo proprio che sia nelle sue intenzioni.
 

Hagakure

Divo
Nolvadex concettualmente tutti i giochi che hai menzionato hanno portato comunque delle novità e pur con i loro limiti e con le loro pecche avrebbero potuto funzionare o comunque raggiungere dei risultati migliori, l'errore è sempre lo stesso, far uscire prodotti buggati ed incompleti per poi cercare di recuperare con l'affanno, se global agenda fosse uscito fin da subito con i contenuti attuali avrebbe fatto sicuramente molto meglio, l'errore non è tanto nelle scelte di gameplay quanto nel livello di sviluppo al momento della release il vantaggio degli FPS e che anche se limitati dal punto di vista massive "funzionano" dal primo giorno e dopo non gli resta che aggiungere mappe e contenuti, cosa che oltretutto possono permettersi di fare pure a pagamento.
 
Ultima modifica:

itarrow

Super Postatore
Dove hanno sbagliato i MMOFPS che oggi faticano ad imporsi?

Secondo me (ma che lo scrivo a fare ? Mica posso scrivere io un post che però è "secondo te" ? Vabbeh) tutti i MMOFPS usciti finora hanno sofferto degli stessi medesimi problemi sofferti da altri MMORPG molto PvP (come WAR).

Che senso ha combattere ?

Insomma, noi videogiocatori abbiamo una discreta scelta per poter fare "du' spari" online alla cazzo, istanziati, separati, segregati e soprattutto senza conseguenze.

Se mi accatto un MMOFPS o un MMORPG PvP (almeno io, ma penso parecchi) lo faccio perchè voglio vedere che capita a fare "du' spari" in un mondo persistente, dove vorrei che le mie gesta in PvP portino a conseguenze ed impatti appunto sul mondo stesso.

E qui nasce il casino. Non so se perchè gli sviluppatori hanno paura di spaventare i perdenti con conseguenze troppo serie, ma il dato di fatto è che quasiasi cosa io ed i miei compagni di gioco si faccia e si ottenga (di eclatante o di indecente), le conseguenze sono spesso risibili, quasi non si vedono e quelle poche che impattano il mondo di gioco durano talmente poco che vabbeh... lasciano il tempo che trovano.

In APB che io arresti o uccida centinaia di criminali non ha alcun effetto/impatto nel mondo di gioco e sulla fazione avversa. Per cui dopo un po' che gioco mi chiedo "e vabbeh ma che lo faccio a fare ?".

In Global Agenda c'è l'AVA... non l'ho mai provato e non mi esprimo. Il resto del gioco è come sopra.

E bada bene... non sono qui a chiedere l'equip viola.

Penso che in molti vorrebbero semplicemente vedere qualcosa che cambia nel mondo di gioco in funzione delle proprie epiche imprese.

Poter controllare delle zone ma soprattutto poter far soffrire la fazione avversaria. Umiliarla. Devastarla.

Lo so, se sei quello che perde è brutto. Però vabbeh, pensa che ridere se vinci.

Insomma io almeno se scelgo un gioco PvP (MMOFPS in primis ma pure MMORPG) lo faccio per questo, altrimenti gioco ad un FPS online ecchissenefrega.

Per cui per me almeno i giochi di cui parli non hanno avuto successo per questo.

Cosa potevano o possono ancora fare per attirare un'attenzione maggiore?

Caro sviluppatore di MMOFPS, che cosa offri di più rispetto ad un FPS tradizionale ? Eh ? Qual'è l'UNICO tuo differenziatore ?

Secondo me, il mondo persistente.

Bene, allora sfruttalo. Sfruttalo per dare un senso alle azioni PvP dei giocatori. Sfruttalo per far sentire in paradiso la fazione che vince e far sentire una merda la fazione che perde.

Sfruttalo per far vedere che abbiamo un impatto sul mondo di gioco.

Pensate che questo tipo di giochi dovrebbe avere un'anima più "multiplayer" e meno RPG come una sorta di Call of Duty Online?

Penso che di componente "RPG-Excel" ce ne sia pure troppa sia negli FPS tradizionali che in quelli MMO. Per "RPG-Excel" intendo l'attenzione alla stat, al perk, alla progressione, all'equip.

Penso invece che manchi totalmente un'attenzione al "ruolo" nel senso più letterale del termine. Nessuno si sente parte di una fazione in guerra, tutti giocano per l'incentivo-viola e bom, perchè non c'è nessun reale incentivo a far parte di una fazione perchè tanto qualsiasi cosa la mia fazione faccia ed ottenga, nulla cambia, per cui fanculo gli altri e dammi l'equip e la stat ed il perk.

Consentimi di umiliare i perdenti ed idolatrare i vincenti, e vedrai che la gente tornerà a fare PvP non per i token ma per la propria fazione.

Eccheccazzo capita nel calcio con gli ultrà, ed in campo ci vanno altri, vuoi che non capiti quando sei tu a scendere in campo ?

C'è un futuro per il genere? E Blizzard correrà il rischio?

Così com'è secondo me non c'è un gran futuro... Blizzard boh.
 

zero246

Super Postatore
il genere c e ed e molto bello solo che fanne le cose fatte male e incomplete , apb potevano sviluppare il gioco in una maniera molto diversa a mio parere cosa ci vuole a fare :

- sistema di controllo di quartieri (guerre tra clan per la presa dei quartieri)
- quest con pg ( non quelle che ci sono adesso che dopo un po diventano ripetitive)
- gare clandestine di macchine
-prostituzione
- le rapine fatte meglio adesso sfondi una vetrina

e potrei continuare...........

ci sono un infinita di cose che si possono fare ma non le fanno , non e il genere e la voglia di fare cose nuove
 

vaporware

Lurker
scusate ma come fate a parlare di piccoli numeri visto che i vari cod e battelfield sono nella top ten dei giochi + giocati di xfire? cod 4 vanta qualcosa come 75k player connessi su xfire che lo giocano ,e stiamo parlando di solo pc senza includere i giocatori delle varie console che vanno in multiplayer.

cod e bf sicuramente tra vendita di "gioco base" più i vari dlc "mappack" incassano molti più soldi dei vari ga apb e cose simili.

il problema non è il genere che fa pochi utenti ,il vero problema è che questi titoli spesso e volentieri sono scadenti.

alla maggiorparte dei giocatori non frega niente di avere un mondo pseudopermanente aspettando che respawna dal nulla il mob "x" perche ne deve uccidere 10 per completare la classica quest monotona e priva di senso ,applica un ragionamento molto semplice ma particolarmente efficace (in termini di divertimento):
-voglio giocare in solo ? semplice faccio lo storyline del gioco
-voglio fare pve in gruppo? bene faccio le cooperative che almeno hanno un senso
-voglio fare pvp skillbased ? bene posso fare i capture the flag deathmach a squadra ,conquista l'obiettivo ,dethmach senza rientri ,sabotaggio e cosi via ...........

il vero problema è la totale assenza di contenuti "pve/storyline" dei cosidetti mmo alla ga abp e cose simili ,sono scadenti/monotoni nella modalità "pve" ,non hanno sto gran pvp e spesso e volentieri l'equipaggiamento fa una grossa differenza .

chi se ne frega se il pvp di cod/bf2 si limita a degli "scenari" da 24 player max ,chi se ne frega del mondo permanente dove nelle varie chat leggi solo dello spam insensato ed/o offese di tutti i tipi ,chi se ne frega delle ah dove vendere inutili item farmati (finisco le munizioni? no problem raccolgo l'arma "droppata" dal compagno/nemico morto) .

di sicuro è molto più divertente un sistema alla bf:bc2 dove ,per esempio, per tirare giù il cecchino nemico rintanato dentro un edificio tiro una cannonata alla casa distruggendo sia i muri che lui.

mmofps che fanno pochi utenti? diciamo la verità,mancano titoli degni di questo nome
 

The_Icegun

MMORPGITALIA Ciuccio
cmq a mio parere, tanto per aprire una piccola parentesi, blizzard è una furba. come sh è tra le migliori del momento, ma di sicuro non brilla di originalità nei suoi prodotti, anzi...tenta di rimanere con i piedi per terra riproponendo le solite cose (a modo suo), con qualche chicca in più che non stravolge assolutamente i concetti di base. tanto per fare un esempio abbastanza recente: sc2 è tale e uguale al primo capitolo. a parte la grafica e il ribilanciamento delle razze e delle unità (vecchie o nuove che siano), di seriamente nuovo non ha praticamente nulla, e ve lo dice uno che è cresciuto con i titoli blizzard e mi sto divertendo tutt'ora online con sc2. per ritornare in tema di mmo; il nuovo mmofps (sempre se sarà così) della blizzy, sicuramente avrà un concept base creato dalla blizzard, qualche idea carina che attirerà i giocatori, per il resto mi ci gioco casa che per quanto riguarda il gameplay prenderanno spunto sicuramente da un'altro titolo mmo che non ha avuto successo, ma dietro aveva delle features interessanti.

cmq staremo a vedere (chiusa parentesi)
 

Nolva

The Minimalist
Visto il post di Duodeno, volevo precisare solo un cosa.
Non è il fatto di sostenere il freemium/F2P nei RPG e non nei FPS. Io sostengo il freemium e basta, a prescindere.

Il discorso è un altro per GA. Se uno parte con un modello a sottoscrizione per certi contenuti e poi fa marcia indietro verso un F2P, dopo pochi mesi, e non dopo secoli come un EQ II per esempio, vuol dire che qualcosa non va. C'è poco da fare. Altrimenti si tenevano i soldi delle sottoscrizioni.
 
-prostituzione
Questo sono curioso di sapere come si sarebbe potuto sviluppare, fai un pg donna e vai a vendere il tuo corpo ?
E chi ti compra ? :lol:

Visto il post di Duodeno, volevo precisare solo un cosa.
Non è il fatto di sostenere il freemium/F2P nei RPG e non nei FPS. Io sostengo il freemium e basta, a prescindere.

Il discorso è un altro per GA. Se uno parte con un modello a sottoscrizione per certi contenuti e poi fa marcia indietro verso un F2P, dopo pochi mesi, e non dopo secoli come un EQ II per esempio, vuol dire che qualcosa non va. C'è poco da fare. Altrimenti si tenevano i soldi delle sottoscrizioni.
Queste sono scelte commerciali, evidentemente hanno visto che potevano sopravvivere meglio con un sistema B2P (non F2P a GA lo paghi il client), cosa dovremmo dire di APB che era nato per essere B2P ed è poi diventato un P2P con item shop di punti per acquistare ore di gioco ?
Un sistema davvero bizzarro e fuori da qualsiasi logica di mercato, e Crimecraft che era nato per essere P2P ed è passato a un sistema F2P dopo un'agonia durata mesi ? Meglio a questo punto avere una sh con le idee chiare che capisce fin da subito che qualcosa non va nel suo modello commerciale.

APB è quasi morto e ora vivacchia alla giornata in amministrazione controllata, Crimecraft vive anche lui di stenti e senza particolari sviluppi, GA invece ha già fatto una espansione gratuita e sta piuttosto bene.
Quello che fa la differenza in un MMO è la sh alle spalle non tanto il modello commerciale.

C'è anche da dire che questo genere di giochi è vissuto in maniera molto casual da parte dei giocatori, questi sono i classici giochi da una partita e via e vanno più che bene pensati in questo modo. Mica tutti hanno ore e ore da dedicare giornalmente ai MMO.
 
Ultima modifica:
nei mmorpg è pieno di gente che si fa i pg femmina e si "prostitutisce" nelle chat del gioco per qualche gold.
E funziona anche meglio su Second Life ma non è propriamente una meccanica di gioco ma più un'interpretazione da GdR, pure il target di utenti è decisamente diverso APB è un gioco con giocatori abbastanza giovani che gioca per combattere, queste finezze da veri giocatori di ruolo non le capisce.
 
Alto