LAST OASIS arriva in Accesso Anticipato il 26 Marzo 2020

last oasis.jpg



Il fuoco brucia, il tuo clan ti chiama a sé. Sai che il mondo sta morendo… Oggi, lo sviluppatore Donkey Crew ha annunciato che il suo mmo survival di ispirazione nomade, Last Oasis, entrerà in Early Access su Steam giovedì 26 marzo.

Last Oasis è ambientato in una Terra post-apocalittica migliaia di anni avanti nel futuro, dopo un cataclisma che ha fermato la rotazione del pianeta trasformando il nostro pianeta in due ambienti distinti. Rimane ora soltanto un lembo di terra abitabile, tra i ghiacci affilatissimi e l’arido deserto, sempre in movimento mentre il pianeta ruota attorno al sole. Per rimanere in vita, gli ultimi reduci dell’umanità hanno costruito una grande città di veglia chiamata Floatilla dalla quale devono inviare nomadi riluttanti nelle oasisi di passaggio in modo da raccogliere le risorse necessarie per mantenere la città in movimento, in vita. Molti di questi nomadi non tornano più morendo nel tentativo.

Last Oasis sarà pubblicato su Steam in Early Access il 26 marzo 2020. I giocatori possono mettere in whishlist (nella lista dei desideri) il gioco ora su Steam.

 

Commenti

gia rido pensando a quanto sarà pieno di bug quando uscirà. Puzza di Atlas da 1km
Esatto ricorda molto Atlas come gameplay(speriamo non con lo stesso risultato finale), ma ad esempio ha la possibilità di sloggare safe, e dovrebbe essere molto più dinamico con la mappa in costante mutamento.

Almeno ci sta ancora qualcuno che ci prova a creare qualcosa in ambito mmorpg. La paccottiglia simil-wow e coreana ha distrutto il genere.
 
Non lo so io ho sempre avuto l'impressione che questo tipo di giochi appartenga ad una nicchia piuttoato ristretta. È un genere molto hardcore, richiede tempo, dedizione, c'è tanto farming, in molti giochi survival si viene devastati durante la notte e/o mentre si è offline...

Mi chiedo quanto spazio per giochi del genere ci sia sul mercato
 
Non lo so io ho sempre avuto l'impressione che questo tipo di giochi appartenga ad una nicchia piuttoato ristretta. È un genere molto hardcore, richiede tempo, dedizione, c'è tanto farming, in molti giochi survival si viene devastati durante la notte e/o mentre si è offline...

Mi chiedo quanto spazio per giochi del genere ci sia sul mercato
Non voglio fare il difensore di un gioco che ancora non ho potuto provare, ma qui non puoi essere raidato offline perché le tue cose le puoi impacchettare e sloggano con te.
Perché scrivere di argomenti di cui non si è a conoscenza mi domando? Informatevi prima no?
Poi hardcore che cosa significa? In questo genere sandbox non esiste endgame ne grind obbligatorio non essendo item based, quindi puoi teoricamente giocarli anche loggando qualche ora a settimana. Naturalmente devi sapere cosa fare.
 
In problema rimane sempre il fatto che tutti questi giochi hanno un combat osceno che non permette minimamente di cavarsela grazie alla tua bravura, e il tutto si riduce a morire di fronte al farmone di turno che ha i pezzi migliori.

Per un survival in cui lo scontro contro altri player, con armi melee, è la parte che alla fine diventa preponderante, il combat dev'essere la cosa fatta meglio, per dare a tutti le possibilità di cavarsela contro la maggior parte dei giocatori.
 
Non voglio fare il difensore di un gioco che ancora non ho potuto provare, ma qui non puoi essere raidato offline perché le tue cose le puoi impacchettare e sloggano con te.
Perché scrivere di argomenti di cui non si è a conoscenza mi domando? Informatevi prima no?
Poi hardcore che cosa significa? In questo genere sandbox non esiste endgame ne grind obbligatorio non essendo item based, quindi puoi teoricamente giocarli anche loggando qualche ora a settimana. Naturalmente devi sapere cosa fare.
Il mio era un discorso generale, non riferito al singolo gioco. È che a vedere tutti i survival che sono usciti in questi anni mi viene in mente quando nei primi anni 90 c'era la moda dei picchiaduro tipo Street Fighter :D
 
In problema rimane sempre il fatto che tutti questi giochi hanno un combat osceno che non permette minimamente di cavarsela grazie alla tua bravura, e il tutto si riduce a morire di fronte al farmone di turno che ha i pezzi migliori.

Per un survival in cui lo scontro contro altri player, con armi melee, è la parte che alla fine diventa preponderante, il combat dev'essere la cosa fatta meglio, per dare a tutti le possibilità di cavarsela contro la maggior parte dei giocatori.
Infatti sono abbastanza d'accordo con te, ma il gioco va visto e provato.
Dire che il combat melee fa schifo e non è skilled sulla base del gusto personale provocato da due animazioni senza averlo testato direttamente e valutato sui feedback degli altri è inappropriato. Certo Atlas è un precedente imbarazzante che aumenta la diffidenza questo è chiaro. Ma un cosa è essere diffidente un'altra è essere poco lucido.
 
Infatti sono abbastanza d'accordo con te, ma il gioco va visto e provato.
Dire che il combat melee fa schifo e non è skilled sulla base del gusto personale provocato da due animazioni senza averlo testato direttamente e valutato sui feedback degli altri è inappropriato. Certo Atlas è un precedente imbarazzante che aumenta la diffidenza questo è chiaro. Ma un cosa è essere diffidente un'altra è essere poco lucido.
Si, su questo sono d'accordo, purtroppo avendo provato un po'tutti i precedenti prodotti, ed avendo visto i video gameplay, credo che purtroppo avrò ragione, ma conviene sempre provarlo un gioco.
Purtroppo vedendo un certo tipo di animazioni e meccaniche relative ai combattimenti mi risulta difficile, molto difficile, pensare che sia il punto forte;)

Vedremo!
 
ma quanti giocatori ci saranno per server? non trovo info a riguardo da nessuna parte. su steam un dev alla domanda ha risposto restando cosi' nel vago che non ha risposto :asd:
 
ma quanti giocatori ci saranno per server? non trovo info a riguardo da nessuna parte. su steam un dev alla domanda ha risposto restando cosi' nel vago che non ha risposto :asd:
Il mondo di gioco è unico e globale, completamente pvp e full loot.
Ogni regione del mondo, NA, EU e SA è raggruppata in determinati servers clusters che sono le oasi.
Queste oasi hanno un periodo di vita che dovrebbe arrivare fino ad un massimo di 48 ore e la loro quantità dipende dal numero di giocatori connessi per regione, al loro interno è presente un sistema di building libero semi-modulare.
Le oasi sono claimabili dai clan che ottengono delle ricompense per il loro possesso e sono distinte tra loro per il tipo di risorse disponibili e per eventi speciali.
L'economia è completamente player driven e ci saranno dei punti fissi locali nella mappa dove sarà possibile commerciare chiamati trading post anch'essi conquistabili dai clan che riceveranno una percentuale sui traffici effettuati al loro interno.
Ogni cluster DOVREBBE poter contenere almeno 100 giocatori connessi in contemporanea secondo i dati raccolti da chi ha fatto la beta, ma vige NDA fino al 26.
Queste oasi sono collegate tra loro da un grande deserto attraversabile esclusivamente con enormi macchine chiamate Walker che possono trasportare svariati membri, le merci e i moduli abitativi, all'interno di questo deserto si possono incontrare altri gruppi in migrazione e dei World Boss che sono degli enormi vermoni delle sabbie.
Il combat è solo melee con un sistema di collisioni basato sull'attacco e la parata direzionale, inoltre si possono costruire diversi tipi di catapulte o baliste da piazzare sulle basi o sui mezzi di trasporto.
Non ci sono quests, dungeon, raid, drop rari, housing, cash shop, gloom effects, lolite, pets, costumi, etc. etc etc.
 
cerco italiani per giocare. sono in gruppo grande, alla quale possiamo creare una sezione italiana.
aggiungetemi in discord Libbbio#8398
 
Alto