Le Vesti Dello Spirito Arrabbiato

NiMo

Lurker
Adhanede Sarnoron. Ranger. Mezzelfo

Mi sveglio ancora nella stanza della locanda, stavolta però la mia mente è completamente lucida.
Scendo in città e inizio a girovagare senza una precisa meta, continuo a pensare a quello che è accaduto la sera precedente e al fatto che adesso sono vittima della maledizione del fuoco.
Ripercorrendo tutto l’accaduto però continuo a credere di non aver dato il giusto peso a qualcosa, ma cosa……
Osservo allora ciò che ho trafugato nello scrigno……Ecco cosa mi era sfuggito, una bella armatura accompagnata da un elmo. Ottimo, almeno ho guadagnato qualcosa stavolta, non male per un RANGER che si improvvisa LADRO, senza dubbio molto meglio della mia armatura di cuoio, la tengo !
Mi incammino così dal sarto nel quartiere dell’Orso. Giunto sul posto decido di acquistare delle tinture per rendere irriconoscibile l’armatura alle guardie che ci avevano attaccato la sera precedente. L’armatura ora è di un nero lucente, la ripongo così tra le mie cose per usarla solo nel bisogno! Sarà il mio segreto.
Il destino però non sembra volermi tenere di buon umore ancora per molto. Non faccio in tempo, infatti, a tornare alla locanda, per una birra, che vengo fermato da un gruppo di avventurieri, che ad un occhio più attento sono i miei compari di maledizione. Vengo accolto nel gruppo, che mi informa della fine della nostra maledizione, ma sembra che la faccenda non sia finita qui, uno di loro mi si avvicina e mi chiede di seguirlo per parlare in privato. Dopo un breve cammino arriviamo all’interno della biblioteca dove l’uomo si presenta a me, si chiama Belmung. Mi viene raccontato il viaggio che ha posto fine alla maledizione, non è finita qui però, prima di tornare a casa il gruppo è stato attaccato da uno spirito e dalle sue forse, che volevano in dietro le vesti trafugate.
OH OH !...... Questo mi fa riflettere !
Racconto della mia nuova armatura al mio nuovo amico, senza trascurare il fatto che ora è di un bel nero. La notizia del nuovo colore dell’armatura non sembra piacere al mio interlocutore, ma almeno sappiamo dove è, cel’ho io ed intendo restituirla, non penso mi convenga mettermi contro uno spirito.
Decidiamo così di raggiungere il resto del gruppo, che ci attende alla locanda della Vela D’oro, lì Belmung chiama Fandor, altro membro del gruppo, in privato per discutere sul da farsi.

continua …………
 
Alto