Licenziamenti e cancellazioni in casa Amazon Game Studios


Brutte notizie da Amazon Game Studios, durante l'E3 2019 l'azienda ha preso la decisione di licenziare dozzine di dipendenti, cancellando alcuni progetti in fase di sviluppo.

Il motivo? L'azienda ha intenzione di focalizzare tempo e risorse nello sviluppo di New World.

I dipendenti licenziati dallo studio di sviluppo potrebbero trovare una nuova occupazione all'interno dell'azienda, per tanto non tutto è perduto per i malcapitati.

Tranquilli, per ora New World è salvo..... per ora!
 

Commenti

Mi spiace se per caso qualcuno rimarrà senza lavoro ma dal punto di vista "gamer" la notizia é buona e molto..
 
non ci avrei scommesso nemmeno 2 centesimi su questa evoluzione degli eventi. Va bene, a questo punto non resta che vedere quanto sarà diverso il nuovo NW rispetto a prima.
 
Mi spiace se per caso qualcuno rimarrà senza lavoro ma dal punto di vista "gamer" la notizia é buona e molto..
nel mondo degli sviluppatori di videogame si tratta di una cosa molto comune. Gli studios assumono un sacco di gente quando devono finalizzare un gioco e poi, alla fine, ovviamente li mandano a casa. Ma diciamo che gli sviluppatori si riciclano facilmente. Credo che il mondo dei videogame sia quello con il più alto livello di ricambio di dipendenti che ci sia al mondo.
 
Ma solo io ho l'impressione che NW arrivi fuori tempo massimo? La moda dei survival è già andata da un pezzo... Mi chiedo se abbia senso uscire con gioco del genere adesso.

Vabbè io ero quello che aveva profetizzato la chiusura immediata di Fortnite perché mi pareva impossibile che avesse successo :asd:
 
Ma solo io ho l'impressione che NW arrivi fuori tempo massimo? La moda dei survival è già andata da un pezzo... Mi chiedo se abbia senso uscire con gioco del genere adesso.

Vabbè io ero quello che aveva profetizzato la chiusura immediata di Fortnite perché mi pareva impossibile che avesse successo :asd:
Hehehehe non so se arriva fuori tempo massimo, ma sicuramente gli manca quel qualcosa per farlo andare oltre e attirare gente.

Speriamo non muoia così, almeno per chi ci lavora o si ritrova a spasso.
 
zio cane cantante infame: NON E' UN SURVIVAL. Non si muore di fame o di sete, non hai temperatura corporea da tenere sott'occhio. Non è un survival porco mondo. E' un mmorpg mezzo sandbox con free pvp e collision detection (era, non è detto che lo sia di nuovo).
 
Ma solo io ho l'impressione che NW arrivi fuori tempo massimo? La moda dei survival è già andata da un pezzo... Mi chiedo se abbia senso uscire con gioco del genere adesso.

Vabbè io ero quello che aveva profetizzato la chiusura immediata di Fortnite perché mi pareva impossibile che avesse successo :asd:
Lo sarebbe se fosse un survival. Ma non lo é. E' un mmorpg e nessuno, in pratica, li fa più.. il problema, secondo me, sarà che cercheranno di accontentare tutti facendo uno strano ibrido ma meglio del solito mmorpg coreano di 6-7 anni fa riproposto in europa..
 
Mi piacerebbe sapere quanti milioni di dollari s'è ciucciata la combriccola AGS per poi non arrivare a nulla (intendo tutti i progetti che avevano in cantiere). Va bene che in pratica tutti i devs sono stipendiati senza troppo fiato sul collo ma diamine, non sono riusciti ad arrivare a nulla se escludiamo quelle due robette per mobile. Speriamo che Bezos non scopra l'early access a pagamento XD.
 
Alto