L'Ultimo Hippie di WoW: "Ho Raggiunto il 110 Raccogliendo Fiori"



La Wandering Isle è un posto di passaggio. Una delle zone d'inizio in giro per il mondo di World of Warcraft, dove i nuovi character pandaren iniziano la loro avventura in cerca di una fazione in cui partecipare, che sia esso l'Orda oppure le fila dell'Alleanza in questa guerra senza fine. E' così per tutti. Tutti tranne uno.

Delle migliaia di giocatori che lasciano la propria terra natia per andare a livellare altrove, ce ne sono stati migliaia forse decine di migliaia. La Wandering Isle del resto non è niente di più che una zona che fa da tutorial, con quest semplici da completare e poche nozioni da imparare. Una volta che sono saliti sufficientemente di livello lasciano la propria area per andare altrove. Eppure Doubleagent non ha mai fatto questa scelta. In effetti, potremmo definirlo, come il primo vero obiettore di coscienza che sia mai esistito in WoW - un pandaren, classe shamano, che ha speso il suo tempo solo nel raccogliere fiori senza mai uccidere o combattere alcunché. La cosa ancora più impressionante, è come nelle oltre 8000 ore di gioco in cui hai fatto solo questo, Doubleagent è riuscito persino ad arrivare al livello massimo 110.
Eppure Doubleagent non ha mai fatto questa scelta. In effetti, potremmo definirlo, come il primo vero obiettore di coscienza
Perchè mai un giocatore dovrebbe sperimentare una vita di solitudine in una isola dove i personaggi, in via preliminare, vi spendono al massimo un'ora? Semplice curiosità. "Quando ho sentito che i pandaren iniziavano da una zona neutrale, ero curioso di voler sperimentare la possibilità di raggiungere il massimo livello senza scegliere una fazione", a parlare è Johnnie, il giocatore dietro Doubleagent.

La convinzione di Jhonnie nel non voler partecipare ai conflitti alla fine del mondo gli impedisce di avere accesso a quell'insieme di quest, dungeons e raid che un utente normale usa per livellare. Lui raccoglie fiori e mina rocce. Ogni giorno, logga, e si adopera nella raccolta, di qualsiasi fiore o roccia sia sotto i suoi occhi. Nel tempo che finisce di raccogliere tutto il nodo è respwnato e allora ricomincia. E di nuovo. E di nuovo ancora.

Occorre considerare come ciascun nodo sia conferisca di solito solo 90 punti esperienza. Adesso immaginate che per raggiungere il livello 100 (cosa che Jhonny è riuscito a concludere durante la espansione Warlords of Draenor), occorrano 100 milioni di punti esperienza. Jhonny a coloro che gli hanno chiesto come sia riuscito a tenere duro ha risposto "l'ho solamente fatto [...] non ho davvero una risposta a questa domanda. Non credo ad ogni modo sia un modo per vedere le qualità di una persona".


Farmando le giornate

Potete immaginarvi quanto una azione ripetuta nel tempo, di questo genere, sia facile catalogare una persona come eccentrica, ma a Jhonnie non interessa. Vivere sulla costa Atlantica di New Brunswick in Canada, ti rende una persona dannatamente poco loquace e molto riservata. Durante questo periodo ha ovviamente ottenuto molta attenzione, ma Doubleagent si è volutamente imposto un auto-esilio durato quasi un anno di gioco!!

Solo per raggiungere il livello 90 occorrono 175 giorni in-game. "Ottengo un sacco di commenti negativi quando riferisco questo genere di informazione," afferma esplodendo dalle risate. "Moltissime persone credono che sia una perdita di tempo, quindi di solito non dico quanto mi sia servito per raggiungere un determinato punto. La comunity mi ha sempre incitato, ma sono i commenti negativi che ti si attaccano più facilmente".

"Per noi del resto questa notizia è semplice intrattenimento," Scrive un utente su Reddit "Non possiamo immaginare invece quanto sia stato noioso per lui fare ciò per così tanto..."
Per capire quanto sia diventato un fenomeno dei social, è sufficiente dare un'occhiata a Reddit. Decine e decine di post. Ad ogni milestone raggiunto, Jhonnie si limitava a mandare un messaggio tramite un semplice tweet oppure editando un video. In uno di questi, si vede l'arrivo di Jhonnie al 110. Si vede lui seduto per un attimo, quasi insicuro su cosa fare successivamente, ma subito dopo torna a raccogliere margherite senza nessuna eccitazione o entusiasmo. Solo una faccia vuota pronta che fissa lo schermo.

I commenti sono tanti ed è normale che qualcuno lo critichi, ma a Jhonnie questo non fa paura. Nella vita c'è chi passa la sua giornata a grindare quest, chi guarda Netflix e le sue trasmissioni ore ed ore sul divano e chi invece passa il suo tempo con il suo avatar conciato da panda. Mi sembra giusto. E' un hobby. Proprio come un altro. "Non me ne pento. E' qualcosa che sono orgoglioso di aver fatto. Era diverso dal solito e mi sono imposto un obiettivo e sono contento di averlo portato a termine"


Nessun diritto di giocare
Non tutti credono che Doubleagent sia riuscito nel suo intento senza l'utilizzo di hacking. Prima di tutto ciò, in molti gli avevano puntato gli occhi addosso, anche per via del fatto che vedendo un personaggio di alto livello molti credevano come Doubleagent stesso fosse stato vittima di un attacco hacker. "Alcuni mi volevano 'aiutare', inviando dei ticket. Credo che pensassero che fossi stato vittima dell'isola. In realtà non si rendevano conto di come sia salito di livello in modo totalmente onesto".

"E' carino aver dimostrato come essere neutrali sia una scelta," riferisce Jhonnie. "Non sarà il modo migliore per salire di livello, ma è un'opzione"..
Non direttamente la Blizzard ma i suoi moderatori, si sono interessati al caso Doubleagent. Se da una parte alcuni sono stati cordiali con lui, dicendogli come ciò che stesse facendo fosse ok; altri invece gli hanno intimato di lasciare l'isola. Jhonnie ha collezionato una petizione ed in ultima istanza la Blizzard ha deciso che potesse rimanare.

Blizzard non ha mai contattato invece Jhonnie direttamente, neanche per conoscere che genere di persona sia. Eppure questo utente ha in parte dimostrato come sia possibile avere un profilo neutrale tra la lotta tra l'Orda e l'Alleanza. "E' carino aver dimostrato come essere neutrali sia una scelta," riferisce Jhonnie. "Non sarà il modo migliore per salire di livello, ma è un'opzione".

E adesso? Cosa farà Doubleagent? Le sue giornate da grindatore stanno per concludersi, ma un altro piccolo obiettivo in effetti c'è: ottenere il Red Winter Hat delle vacanze natalizie di World of Warcraft. Visto che la maggior parte del vestiario è acquisibile nelle zone di end level, la sola cosa che Jhonnie può avere restando sull'isola è quel cappello. Fatto ciò.. si ritirerà fino all'uscita della prossima espansione.
 
Ultima modifica:
in realta' gioca wow solo come ripiego, dato che ha abbandonato disgustato i giochi coreani perché troppo veloci nell'exp.
 
Blizzard non ha mai contattato invece Jhonnie direttamente, neanche per conoscere che genere di persona sia.
eh che strano. chi nel mondo non vorrebbe conoscere la persona che si cela dietro il nickname di Doubleagent? peccato per te blizzard, hai perso l'occasione per conoscere un genio della nostra generazione!

INCOMPRESO
 
Ultima modifica:
Ha 22mila punti achievement, ha il titolo insane.
22mila punti non li fai grattandoti nell'isola, devi fare molti, ma molti dungeons e raids, pvp e festività.

E' una persona con il culo attaccato alla sedia di fronte al pc, ed in più ha il pallino di questo personaggio neutrale.

Non è il primo a fare cose pazze su wow, c'era un troll che livellava solo con l'equip iniziale. Se considerate che la stragrande maggioranza delle stats provengono dall'equip, ogni mostro era una sfida.
 
Il vero male è diffondere queste informazioni e commentarle. Sta gente che ora ha il suo minuto di gloria per una cagata colossale non si merita nemmeno sto minuto.

Però la battuta è: e ora, tiriamo su un secondo pg. lol
 
Il vero male è diffondere queste informazioni e commentarle. Sta gente che ora ha il suo minuto di gloria per una cagata colossale non si merita nemmeno sto minuto.

Però la battuta è: e ora, tiriamo su un secondo pg. lol
Lol addirittura il male, sei poco indippato dude.
Dolente o volente questa resta un impresa. Come le varie Iron Man challenge o la pacifist, game dentro al game
 
Ha 22mila punti achievement, ha il titolo insane.
22mila punti non li fai grattandoti nell'isola, devi fare molti, ma molti dungeons e raids, pvp e festività.

E' una persona con il culo attaccato alla sedia di fronte al pc, ed in più ha il pallino di questo personaggio neutrale.

Non è il primo a fare cose pazze su wow, c'era un troll che livellava solo con l'equip iniziale. Se considerate che la stragrande maggioranza delle stats provengono dall'equip, ogni mostro era una sfida.
ma non è sempre lui che non ha ucciso nemmeno 1 mob? o mi confondo con un altro ?
 
Alto