Marvel's Avangers: Sviluppatori accusati di avidità con microtransazioni pay to win

marvel's avengers.png


In queste ultime ore Marvel's Avangers è finito nell'occhio del ciclone come si suol dire, con pesanti critiche nei confronti degli sviluppatori, definiti avidi e disonesti, nel voler monetizzare con microtransazioni pay to win.

Fino ad oggi infatti nel negozio del gioco erano presenti solo oggetti cosmetici, ma recentemente il team ha introdotto anche dei boost per l'esperienza, acquistandoli con denaro reale è possibile ottenere maggiore esperienza e materiali per livellare più in fretta.

Inutile dire che coloro che non sono disposti a spendere denaro per avere qualcosa che si può ottenere anche in gioco, seppur lentamente, non hanno esitato ad esprimere il proprio disappunto. Lo scorso Marzo era stata apportata una modifica all'esperienza ottenibile, riducendola drasticamente e giustificando la cosa come "bilanciamento".

Oggi, a distanza di mesi, alcuni ritengono che si sia trattata di una mossa già studiata per giungere alle microtransazioni pay to win.
 
belli i tempi in cui tutto era in game e se qualcuno aveva qualcosa sapevi che l'aveva meritata sul campo ^^
 
Fino a che si tratta di BOOSTER per l'exp, indipendentemente dal gioco, continuo a dire che chi urla al P2W (SE è presente un level cap preciso e non a livello aperto) è un coglione.

Il vero P2W è tutt'altro, e chi non l'ha vissuto, personalmente ritengo non capisce un cazzo di cash shop management.

Se invece si parla di effettivi vantaggi dovuti all'aggiunta di statistiche che ingame non ottieni, è tutto un altro paio di maniche. E per statistiche intendo che ci sono gear con stats che ingame non trovi (e non si parla di costumi con il boost di exp...), sistemi di pets che se non doni non ottieni e che ti danno STATISTICHE al personaggio, buff particolari sempre al personaggio che ti aumentano le statistiche, oppure anche solo il fatto che ingame ottieni qualità VERDE/BLU ma dalle donazioni GIALLO/VIOLA..
 
belli i tempi in cui tutto era in game e se qualcuno aveva qualcosa sapevi che l'aveva meritata sul campo ^^
Assolutamente d'accordo con te.

Per me il termine "pay-to-win" descrive un gioco in cui pagare soldi veri offre ai giocatori un vantaggio significativo rispetto a coloro che non spendono soldi e tale vantaggio difficilmente sarà colmato nel tempo.

Un esempio concreto sono tutti i giochi gatcha in cui nemmeno il fattore tempo influisce ma conta solamente il c..o.
 
Si ma in questo caso penso sia stata la presa in giro a dare più fastidio e non in se per se il boost exp(che pure secondo me non è p2w in caso di cap) ma prima la diminuzione dell'exp in generale e poi subito dopo la presenza nello shop di questi boost all'exp. :bonk: :bonk: :bonk:
 
Ultima modifica:
Alto