Nemesis Confrontation ( come affrontarla )

Visto il periodo di magra di post vediamo se questo da lo stimolo a qualcuno per buttare giu 2 righe

Allora io personalmente l'ho fatta 2 volte, 1 con teams a cazzo ( io e geko + 2 stranieri riuscita alla grande ) e una con teams full ita ( io, geko, brivido, flippy piu un losco individuo che si e' dileguato senza dire un cazzo, toma PS: complimenti potevi almeno avvisare ) non riuscita, probabilmente mancavamo di range come colpi e un po di dps.

Da quello che ho capito arrivati alla parte finale che e' l'unica che effettivamente crea problemi bisogna cercare di uccidere il boss il piu in fretta possibile ma comunque prima di 2 round di cura ( quando appaiono i cristalli che curano il boss ) secondo me e' veramente difficile da fare , man mano che passano i round il tempo di permanenza del boss e' maggiore ( o le sue difese sono minori , bho' ) percio' a parer mio bisogna far passare 1 o 2 round , poi massacrarlo velocemente finche non muore , altra cosa che ho notato e' che se secchi un cristallo si esce subito dalla quella dimensione percio anche seccare il cristallo prima che lo curi non sarebbe male (ma tra il dire e il fare.... ) , se solo si riuscissero a targhettare bene e avessero un range umano ( manco con lo sniper ci arrivavo )
Qualcuno di voi l'ha gia fatta ? , se si come ?

Ciaps ;)
 
Come hai detto tu, il problema non è tanto arrivare al boss finale, ma gestire al meglio le fasi in cui viene affrontato.
Il boss attacca con routine predefinite: prima da solo, poi si ritira (non targettabile) e fa apparire da un portale una serie di master villain. Finiti i master, ritorna lui da solo ed è attaccabile. Dopodichè, si trasforma e compaiono gli orb che lo curano. Infine, si ricomincia da capo. Tutto a tempo, sembrerebbe. Ad ogni routine, si abbassano le sue res e diventa più facile fargli danno.
Le prime 2 routine sono di avvicinamento: visto che agli orb non viene ripristinata la vita, gli si deve fare più danno possibile. La strategia che è risultata azzeccata (almeno nel mio caso) è che un pg con volo stia sopra il boss in attesa dell'orb: quando arriva lo targhetta e avverte gli altri, in modo da concentrare gli sforzi su di lui.
In questo modo si arriverà ad un punto in cui gli orb hanno poca vita e quando scendono diventa facile abbatterli: il boss non viene curato e si prosegue con la routine successiva.

Altro piccolo accorgimento: tenere d'occhio il pg che il boss attacca. Di solito il mob si gira verso il suo avversario quando carica i colpi, quindi è abbastanza facile capire chi deve mettersi in block e chi no. Mettersi in block in 5 fa diminuire i danni fatti e visto che il tutto è regolato a tempo, non abbiamo nulla da guadagnarci.

Altra cosa: i pet, ho notato, sono una manna perchè continuano a fargli danno costantemente, costringendo gli orb a scendere quando altrimenti non lo farebbero. Inoltre fanno un dps costante e compensano (almeno in parte) la mancanza del membro del team costretto a parare.

P.S.
Io la riprovo volentieri, ma prima devo respeccare il mio 40 che con le modifiche ad archery ora ha seri problemi di energy. Se i dev hanno intenzione di sistemare tutti i set in modo da dare un senso alle innate characteristics, iniziate a preoccuparvi ;)
 
Alto