Pathfinder: Kingmaker disponibile da oggi


Owlcat Games e Deep Silver
sono fieri di annunciare che l’acclamato RPG Pathfinder: Kingmaker è oggi disponibile per PC e Mac. I giocatori possono scaricare la versione digitale del gioco su Steam (dalle 16.00 di oggi) e GOG. Il titolo è inoltre disponibile presso retailer selezionati.

I giocatori potranno avventurarsi nelle Stolen Lands, esplorando il vasto mondo dell'universo dell’RPG Pathfinder. I personaggi, di umili origini, affronteranno animali spaventosi, incontreranno compagni a cui saranno legati per tutta la vita e costruiranno i propri regni mentre una storia profonda e avvincente si svolge intorno a loro.

“Reallizare Pathfinder: Kingmaker è stato il viaggio più incredibile di sempre. Come squadra abbiamo vissuto completamente questo gioco e abbiamo riversato la nostra passione, energia e personalità in esso. È giunto il momento di permettere ai fan di provare tutto ciò che le Stolen Lands hanno da offrire! Speriamo che vi piaccia!" ha dichiarato Oleg Shpilchevsky, Head presso Owlcat Games

"Siamo entusiasti di vedere il mondo di Pathfinder di Golarion realizzato in modo così vivido dal team di Owlcat", ha affermato Erik Mona, Publisher e Chief Creative Officer presso Paizo. "Pathfinder: Kingmaker porta una delle più eccitanti ed epiche avventure di Pathfinder sui computer di tutto il mondo, dando vita agli emozionanti ambienti e alle astute creature di Kingmaker sullo schermo del computer!"

Pathfinder: Kingmaker porterà i giocatori in un tour attraverso le famigerate Stolen Lands, territori pericolosi e turbolenti ben conosciuti dal fandom di Pathfinder. L'RPG rivisiterà personaggi familiari e luoghi noti della serie, oltre a presentare ai giocatori nuove avventure, nemici mortali e colpi di scena imprevedibili. I fan del gioco di ruolo fantasy cartaceo sperimenteranno l’epico ed eroico universo in un modo nuovo, mentre gli appassionati di giochi di ruolo per computer scopriranno il loro genere preferito sotto una nuova luce.

Pathfinder: Kingmaker metterà alla prova i giocatori sia come avventurieri che come governanti, in quanto saranno in grado di rivendicare terre esplorate e ritagliarsi il proprio regno nelle terre selvagge. La fondazione del Regno andrà oltre la semplice costruzione di una fortezza, diventando un vero riflesso del carattere dell'eroe e delle scelte fatte durante il gioco. Ogni regno sarà un sistema vivente plasmato dall'allineamento, dalle scelte, dagli alleati e dalla capacità dell'eroe di guidare la sua gente.

 

Commenti

Ma è una fotocopia di Pillars of Eternity come grafica e interfaccia o è una mia impressione sbagliata? E' coinvolta Obsidian??
 
Ma è una fotocopia di Pillars of Eternity come grafica e interfaccia o è una mia impressione sbagliata? E' coinvolta Obsidian??
sono tutti giochi ispirati all’infinity engine (baldur’s gate, torment, icewind dale).

la differenza è che pathfinder:kingmaker si basa sulle regole di pathfinder (una versione modificata di dungeons and dragons 3.5) mentre pillars è una roba inventata da obsidian.
 
Sisi sul background narrativo e ambientazione conosco.....mi sembrava proprio uguale a Pillars/Tyranny come stile grafico,interfaccia ecc....pensavo fosse un'opera Obsidian
 
ho visto che l'imperial edition offre anche il season pass per le prime 3 espansioni del gioco a 85 euro. ergo, aspetterò che facciano l'edizione globale totale e che sia scontata :asd:
 
Avete gjocato pathfinder in italiano? Il gdr dico.
Sembra tradotto da pippo e paperino.
Quasi peggio di WoW.
Inglese tutta la vita.
Però con sti prezzi se lo tengono. Aspetto un bundle completo di espansioni tra 1 anno o 2 attorno ai 30 euro max.
 
sinceramente ancora non capisco perchè giochi di questa portata restino inglesi
perché la percentuale di vendita di copie LEGALI in Italia è tipo lo 0.0001% del totale. (parte delle quali la giocherebbe serenamente in inglese quindi non sarebbe un plus nelle vendite se uscisse in italiano)
Dico legali perché si trova già la versione crackata del gioco in giro (anche prima della release in realtà...) e, da buoni italiani, sicuramente si fionderanno tutti a prendere quella.
(per carità lo faranno pure all'estero di sfruttare l'illegalità, ma noi siamo specializzati ed è innegabile)
 
perché la percentuale di vendita di copie LEGALI in Italia è tipo lo 0.0001% del totale. (parte delle quali la giocherebbe serenamente in inglese quindi non sarebbe un plus nelle vendite se uscisse in italiano)
Dico legali perché si trova già la versione crackata del gioco in giro (anche prima della release in realtà...) e, da buoni italiani, sicuramente si fionderanno tutti a prendere quella.
(per carità lo faranno pure all'estero di sfruttare l'illegalità, ma noi siamo specializzati ed è innegabile)
questo è vero. personalmente ricevendo i giochi dalle varie case per recensirli su MMORPGITALIA e GAMERBRAIN.NET il massimo che posso fare e dargli supporto in visibilità.

Sono sempre stato dell'idea che se un gioco merita e si ha intenzione di giocarlo, deve essere acquistato per dare supporto monetario a chi ha trascorso anni lavorandoci su.
 
Alto