Quali Sono i Titoli Che Hanno "Ucciso" Gli MMORPG nel 2016?

anime_mmorpgs_banner.jpg


Questa settimana vogliamo porvi una domanda molto interessante. L'anno si sta concludendo e di certo crediamo che non vi sia sfuggito come il mondo degli MMORPG abbia sofferto più di ombre che di luci. Ma forse questo dipende a chi lo si chiede. Ecco la questione: quale titolo quest'anno ha dato il più grande contributo ad "uccidere" il genere degli MMORPG nel 2016?

Ho un'idea fissa nella testa: i pensieri, ad un quesito si simile, si divideranno pesantemente. Eppure credo che per aiutare tutti su a ragionare su questo discernimento, potremmo riflettere su questo. Quale tra tutti i possibili titoli, e sono tantissimi, pubblicati quest'anno (Blade & Soul, Riders of Icarus, The Division, Crush Online, etc..), voleva diventare qualcosa ma è fallito miseramente allontanandosi senza senso dall'obiettivo iniziale?

E' stato per via dell'aggiunta delle lockbox? E' stato per via del fatto che si sia voluto annoverare nel genere MMORPG, pur non essendolo? E' perchè voleva puntare ad avere contenuti massivi e persistenti senza tuttavia 'collegarli' tra loro creando un vero MMO? Oppure per via del grinding senza senso?

Noi abbiamo scelto 5 titoli + 1
. Il +1 lo ritroverete spiegato alla fine. Ma se credete che qualcuno più di questi abbia contribuito potete anche sceglierlo 'fuori lista'.


1) Landmark

Screenshot_30.png


Landmark doveva essere nella migliore delle ipotesi "un'evoluzione" di Minecraft tale da poter permettere a chiunque attraverso decine di tool differenti di creare un vero mondo openworld con tanti altri giocatori. Se solo ci fossero i giocatori. Landmark è l'MMO non low-budget, più brutto che forse abbia fatto la sua apparizione quest'anno. Il gioco è miseramente incompleto e presenta quelle che sono di certo in tutta la nostra lista le performance peggiori mai registrate quando si avvia una sessione. "ingiocabile, approssimativo, pieno di glitch, disordinato, un UI ingestibile, pop-up in ogni dove, mappa confusionaria e NULLA da fare se non rodersi il fegato riavviando il gioco e cambiando i settaggi grafici" lamentano gli utenti su Steam. Noi? Considerate le migliaia di rep negative non possiamo fare altro che credergli.


2) Black Desert
Screenshot_33.png


Black Desert poteva benissimo non comparire in questa lista. E' un tipo di MMO che si ama o si odia, e chi lo ama difficilmente abita questo forum (essendo che i suoi utenti sono troppo occupati a grindare per fare capolino nella sezione). Chiariamoci, Black Desert, è un titolo altamente sopra la media di tanti altri che hanno fatto la loro comparsa quest'anno, ma se si chiede alle tantissime persone che hanno deciso di disinstallarlo, per quale motivo, si alza un coro unanime: troppo, troppo grinding. Un "grinding di Stato" in quanto ogni feature è progettata per essere funzionale a questa sua peculiare meccanica. Poteva essere uno dei migliori e certamente non è uno dei peggiori, ma per tanti è stato una delusione mortale. Ecco perchè inserirlo.


3) World of Warcraft: Legion
Screenshot_32.png


Attenzione non parliamo del gioco per intero, ma la sua espansione che in fatto di contenuti potrebbe essere considerata da sola una stand-alone. World of Warcraft è stato dal 2004 un motore formidabile per spingere il mondo MMORPG fino alle stelle. Ancora oggi è in cima alla classifica dei titoli più giocati al mondo con almeno 10 milioni di utenti attivi, e Legion ha senza ombra di dubbio smosso le fondamenta di una IP che cambia costantemente. Ma non sempre in meglio forse.. Il demerito di Legion secondo decine di migliaia dei suoi fan pare sia stato quello di "instupidire" il sistema delle classi e guastare, anche grazie alla mole di aggiornamenti in arrivo/arrivati, un titolo che non smette mai di modificarsi. E forse si modifica anche troppo. Anche lui finisce sul banco di accusa, ma non è detto che ne esca illeso.


4) The Division

Screenshot_31.png


The Division andrebbe querelato per appropriazione "indebita di genere". Che sia un titolo massiccio e ricco di contenuti, non ci piove, ma che la Dark Zone sia davvero massiva, come comunemente intendiamo questo termine applicato ad un MMO... non scherziamo. The Division merita questo posto, non per via degli hacker che lo affliggono (problema passato), o dell'end-game ripetitivo, ma per 'dis-grazia' della sua mancanza di contenuti da vero massive multiplayer online. Anche la ottima espansione "survive", lascia che il titolo converga nella direzione opposta a quella del nostro genere preferito, visto che si tratta di un matchmaking allargato a 24 giocatori. Sarebbe da dare 4 ceffoni a chi ha deciso che qualche HUB pieno di player ed un mezzo open world, possano bastare ad un titolo per assurgere al rango di MMO. E' cattiva pubblicità!


5) Dark & Light
darklight-860x280.jpg


Potrebbe diventare la grande loffa del 2016, un titolo che più misterioso non si è mai visto. A dieci anni dall'uscita del primo D&L, e nell'attesa di una imminente rivelazione in fase di Early Access su Steam, non sappiamo ancora nulla di certo che possa essere dimostrato in video o confutato da parole diverse da quelle dei suoi sviluppatori. Il "Mister X" per antonomasia, non ci era mai capitato una volta nella vita di attendere tanto un MMO su cui mai così poco abbiamo potuto mettere gli occhi. Indiscrezioni, rumors, notizie segrete e a volte contraddittorie non hanno però smosso la fede di tantissimi utenti in questo prodotto. Eppure potrebbe essere una grandissima perculata degli sviluppatori. Potrebbe fare del male al mondo degli MMORPG? Fin ora di sicuro ha fatto un sacco male a noi editor stargli dietro!


+1) Tutti i titoli MMORPG su Smartphone

Screenshot_34.png


Il sesto ed ultimo "contributo negativo" lo abbiamo deciso su delle mere basi ideologiche.. forse. Non è detto che i titoli MMORPG su mobile siano il male assoluto, ma essendo quel "segmento di mercato" nato da poco, proprio come tutti i giovani presenta gli stessi difetti congeniti degli MMORPG più ignoranti che siano comparsi su PC all'epoca degli esordi. Ricordiamo tra questi Metin 2 (2003) e Mu Online (2004) dal lato PC, riproposti IDENTICI su mobile abbiamo: Order & Chaos II, Crasher, Arcane Online e tantissimi altri. Il mondo stravede per gli MMORPG per cellulare. Noi no. Anzi li riteniamo la fonte principale della degenerazione del genere in quanto possiede tutte quegli elementi che almeno in Occidente, sono malvisti da chiunque ne capisca qualcosa di MMO come: grinding e formule P2W. Gli appartiene inoltre un "coefficiente di attrazione" sul pubblico adolescente enorme. Ognuno di questi titoli ha almeno 500mila download e centinaia di migliaia di persone costantemente in giro a grindare e spendere soldi con la carta di credito del papy. Gli MMO su cellulare? Una metastasi da cancellare col fuoco!


_________________________________________________________

Qual'è secondo voi tra i tanti titoli del 2016 quello che a parere vostro ha fatto male al panorama MMORPG?
 
Ultima modifica:
Forse per capire meglio cosa ha ucciso il genere bisognerebbe prima farsi un'altra domanda:cosa volete da un mmorpg. Certo qui apriti cielo nelle risposte però con questo articolo forse non si può arrivare al vero nocciolo del problema.
Cmq landmark, the division e dark and light non sono nemmeno veri MMORPG. Che sia sbagliato il titolo e si intenda più genericamente MMO?In quel caso i giochi massivi online non sono morti dato che c'è continua invenzione di nuove categorie.
A mio avviso l'eccesiva semplificazione dei giochi per renderli alla portata dei bimbiminkia, ammazza qualsiasi titolo.Non dico che i bimbiminkia non debbano giocare però quello che piace fino ai 18 non piace più dai 18 in su così per prendere un'età approssimativa. Un mmorpg un pò più serio e impegnato diciamo per esempio EVE tende a escludere certe categorie di persone mantenendo comportamenti più maturi. Per carità anche EVE ha i suoi troll nelle chat, ma se per esempio qualcuno ha mai partecipato a flotte grosse anche con stranieri utilizzando ts sa cosa voglio dire.
 
Voto la categoria +1.... :D A leggere così vien da votare anche Landmark...per il resto ho giocato a Legion da Agosto a metà Novembre, droppato senza rimpianti ma dire che abbia ucciso gli mmorpg no...ha tanti anni sulle spalle ma se li porta bene. DnL lo aspetto con trepidazione, consapevole che possa essere una sòla :D
 
Cmq landmark, the division e dark and light non sono nemmeno veri MMORPG. Che sia sbagliato il titolo e si intenda più genericamente MMO?

Mettiamola così: li ho scelti come quegli esempi di MMORPG che potrebbero aiutare a far riflettere sulla cosa (non sono da prendere come riferimenti assoluti).

The Division è quel tipico gioco che vorrebbe essere un MMO, spacciandosi solamente per tale. Landmark è l'esempio di quei sequel o idee che farebbero meglio nel mondo degl mmo a non esserci (soprattutto se portate avanti così male!). Dark & light? Mah chissà cosa è per davvero!

Secondo me ad aver ucciso il genere più di tutti quest'anno non è neanche un titolo, ma una superfetazione di generi ambigui, che fanno male al mondo degli MMORPG. Ognuno può dire la sua in merito, senza limitazioni, e penso che qui possano dirla tutti. Come sempre
 
Secondo me c'è di peggio nel 2016, ma che hanno ucciso gli mmo 2016 nessuno di quelli dell'elenco , semplicemente sono giochi con peculiarità a me non gradite..( escludendo D&L perchè non lo ho ancora provato ... come nessuno)
 
Cmq landmark, the division e dark and light non sono nemmeno veri MMORPG.

No no Landmark è un mmorpg a tutti gli effetti. Io ho giocato l'early access e c'ero al lancio: è oggettivamente un disastro. Perfino la fase di building che dovrebbe essere il suo punto forte è buggata e confusionaria così tanto che un ha bisogno di ore e ore per costruire qualcosa che alla fine da giocare è una vera merda. Pensa che a dicembre 2014 hanno implementato la versione alpha del combattimento e poi non l'hanno più toccato, è uscito così.
A 6 mesi dal lancio tutti i server insieme contano circa 40-50 giocatori in totale.
I rumor sul forum ufficiale sono di chiusura definitiva a gennaio. Vero o no, Landmark non arriva al prossimo giugno.
 
Una domanda mezza OT : ma dopo la mezza ca**ta di Landmark la SOE che fine ha fatto????
Non ho più visto news in giro.
 
Secondo me a uccidere gli mmo è il crowdfunding. I maggiori titoli di punta di questo panorama che genera hype a mille sono sotto cf. certo c'è da dire che i creatori di questi progetti sono i più suscettibile e caratterialmente strani del mondo ludico, ma è anche grazie a loro che il mondo mmo esiste. Non riesco ancora a credere che titoli mediocri riescano ad avere uno sviluppo canonico e titoli che comunque attirano, vuoi per speranza, vuoi che ci sono a capo personaggi particolari; non riescono ad avere finanziamenti veri che permettano uno sviluppo continuo.

Altra cosa che uccide gli mmo sono la mediocrità e ora alzo un polverone l'f2p.

Siamo al top
 
Direi Landmark come rappresentante, ma la categoria è "inculate"
Credo sia questo a rovinare l'industria dei videogames in generale; truffe, menzogne, pigrizia (no man's sky, ARK, Landmark)
Anche il buono che c'è viene oscurato da chi si approfitta del consumatore

Poi personalmente metterei anche Legion perchè non vale il costo che ha
Posso anche essere d'accordo sui prezzo del gioco (anche 60€ al lancio, mi stanno bene) ma poi tra problemi di gameplay e di servizio i 13€ al mese non capisco con che coraggio li chiedano...ah già, blizzard
 
Il problema dei MMORPG sono i MMORPG stessi lol. Nel senso che la torta degli utenti è sempre più o meno quella solo che a mangiare c'è sempre più gente. Prima c'era solo UO, poi uscì everquest, daoc, asheron's call, anarchy online e chi più ne ha più ne metta per cui la gente si è sparpagliata via. E sarà sempre peggio di anno in anno. Di 10 amici di gilda di 1-2 anni fa, non ce ne sono 2 che a oggi giochino ad uno stesso gioco.
Quindi le compagnie cosa fanno per prendere più gente possibile?Fanno giochi in stile gran fitto misto in modo da prendere un pò tutte le categorie di utenza non facendone contenta nessuna.
Meglio i giochi di nicchia che anche se prende pochi utenti questi sono contenti, il problema sono i soldi. Se il gioco non vale la candela solo progetti semi-amatoriali saranno fatti con amore, il resto è tendenzialmente ipercommerciale.
 
A me sembra sempre che non si voglia accettare che il genere MMO è cambiato con il cambiare dei giocatori. Vabbè, chi vive nel passato farà la fine dei vecchietti ai cantieri "eh si miei tempi sì che i palazzi li sapevano costruire"... Ecco, sarà roba tipo eh ai miei tempi sì che c'erano i veri MMORPG. Quando in realtà ci sono ancora, solo che sono diversi, più accessibili alcuni, più causal altri, più brevi, meno massivi, su smartphone ecc ecc. I giocatori cambiano, il mercato quindi l'offerta si adatta.
I server di DAoC e Ultima Online sono ancora aperti, per i nostalgici.
O in ultima analisi ci si può dedicare a giochi diversi, se gli attuali MMO non piacciono, non lo ordina il dottore di giocarci.
Per cui per me sono i frignoni nostalgici a essere inutili per il mercato MMO, che non è morto ma è cambiato.
 
A me sembra sempre che non si voglia accettare che il genere MMO è cambiato con il cambiare dei giocatori. Vabbè, chi vive nel passato farà la fine dei vecchietti ai cantieri "eh si miei tempi sì che i palazzi li sapevano costruire"... Ecco, sarà roba tipo eh ai miei tempi sì che c'erano i veri MMORPG. Quando in realtà ci sono ancora, solo che sono diversi, più accessibili alcuni, più causal altri, più brevi, meno massivi, su smartphone ecc ecc. I giocatori cambiano, il mercato quindi l'offerta si adatta.
I server di DAoC e Ultima Online sono ancora aperti, per i nostalgici.
O in ultima analisi ci si può dedicare a giochi diversi, se gli attuali MMO non piacciono, non lo ordina il dottore di giocarci.
Per cui per me sono i frignoni nostalgici a essere inutili per il mercato MMO, che non è morto ma è cambiato.
Si ma in peggio, e non di poco.

Cmq, per rispondere al topic, non ci sono titoli che ammazzano un genere, ci sono delle scelte volute da un mercato sempre più lontano da quello che propone un mmorpg. queste scelte si sono sempre rivelate distruttive per il genere. è una lotta al ribasso, cercando di fare più cassa possibile facendo sempre meno,e in qualche mese chiudere baracca.

F2p, microtransazioni, kickstarters,ecc sono cancro per gli mmorpg. Perché purtroppo si sbilanciano brutalmente le parti, da una c'è il singolo consumatore incazzato per via delle scelte prese dalla SH, dall'altra c'è la SH che grazie ai soliti shopponi di turno, non è stimolata nel proporre continuamente nuovi contenuti. e i kickstarters sono ancora peggio.
Gente che a scatola chiusa REGALA soldi a gente dall'altra parte del pianeta...assurdo.
 
Ultima modifica:
Per cui per me sono i frignoni nostalgici a essere inutili per il mercato MMO, che non è morto ma è cambiato.
In parte sono d'accordo (mi è venuta subito in mente la polemica attorno a wow vanilla, alle firme raccolte per il server legacy ecc), in parte no
Il mondo degli MMO in realtà a me sembra che si evolva più lentamente rispetto ai suoi giocatori

Black desert dopo 1 ha unito i server perchè erano spopolati e la colpa principale è il grind selvaggio
Meccanica vecchia direi, eppure quelli che tu definisci nostalgici non l'hanno digerita

Semplificare non sempre è bene ma non sempre è male
In wow vanilla per questare DOVEVI aver installato l'addon per le quest
Ora è tutto più semplice e onestamente non ci vedo nulla di male dato che non era altro che una rottura di palle, non aggiungeva niente al gioco
Se però ora mi metti le classi con mana infinito che non hanno MAI bisogno di gestirsi le risorse allora mi prendi per culo...quella si che è una cavolata

Pensi che questa scelta (quella del mana) fosse mirata a migliorare il gioco? Perchè si sa che nel 2016 se vuoi il mana sei solo un nostalgico, il mondo degli MMO si evolve, svegliati!!1!! xD (è solo una battuta non ti sto prendendo in giro)
 
Se però ora mi metti le classi con mana infinito che non hanno MAI bisogno di gestirsi le risorse allora mi prendi per culo...quella si che è una cavolata

Non capisco il problema del mana infinito. Intanto perché gli healer non l'hanno infinito e sono loro a far girare tutta la baracca, e poi perché si wippa uguale per le meccaniche. Che ci sia un hard enrage (il boss dopo 4.30 minuti aumenta il danno di 10 volte facendoti esplodere il gruppo come palloncini in un campo di cactus), o un soft enrage (il terreno dello scontro diventa un letamaio e quindi non ci sono più safe zone e muori miseramente), comunque gli scontri non sono infiniti, e poiché le meccaniche ti fanno schiantare e basta non sono più semplici.

Per rispondere alla domanda... è difficile decidere un vincitore; purtroppo ci sono economisti e avvocati ai vertici, universalmente noti come [sarcasm] creativi e di indole giocosa [/sarcasm], quindi che possiamo aspettarci?
E' vero che le SH vogliono spolpare come hanno scritto sopra (lo hanno sempre fatto), ma potrebbero anche spolpare facendoci divertire un po' (lo facevano); il problema più grande di questo 2016 è che i giochi sono PALLOSI e sono pallosi perché non c'è creatività, umorismo, e lunga serie di aggettivi legati al gioco, e questo non dipende dagli investitori (a cui frega solo che i soldi tornino all'ovile), ma dai responsabili che evidentemente non sanno fare il loro lavoro (se mi diverto spendo di più).
 
legion da quasi tutti gli utenti di wow e' definita una delle migliori espansioni ma che cazzo scrivete....chi si lamenta ce' sempre... ma al momento non sento cosi' tante critiche anzi
 
ma che centra Black desert qui..grindare? e allora vi lamentate siamo diventati un popolo di pappemolli lamentosi?

ma scusate,se giocavate a lineage2 qui vi impiccavate tutti...che quello piu farming di mob assurdi non ce,quello dove in 1 giorno facevo il 10% di exp?sia chiaro 10 ore di pc...cioè BD a confronto è un server High rate da 1000x..dai su...non è ancora ora di sparar vaccate.

io avrei inserito Bless,per l'orrida grafica e glich assurdi...non si puo' manco mettere in full screen che il gioco non parte piu :D
 
Alto