Quando il calcio incontrava gli MMORPG: Global Soccer

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Screenshot_2021-02-22 Online Soccer Manager (OSM) - Manage Like a Boss - Partecipa gratis.jpg



C’è stato un tempo in cui nel mondo dei videogiochi si potevano facilmente trovare anche dei buoni MMORPG basati sul calcio. Global Soccer (purtroppo non più disponibile) fu probabilmente il migliore tra questi.

Sviluppato dalla Firekom Studio, era un free-to-play che strizzava l’occhio agli utenti dando loro la possibilità di catapultarsi in un mondo virtuale dove il calcio era al primo posto.

Chiunque in questo game aveva la possibilità di diventare la vera stella del calcio, giocare nelle squadre di tutto il mondo e battersi contro altre in tornei e partite di campionato.

Tante le caratteristiche del gioco, dalla completa personalizzazione dell’aspetto dei personaggi al denaro virtuale che era possibile spendere in auto, cibo, abbigliamento e articoli per la casa. Fattori che a seconda dell’acquisto, oltre a rendere unico il personaggio, potenziavano le qualità del calciatore in vista della partita successiva.

Global Soccer: caratteristiche

In Global Soccer l’utente poteva mostrare tutto il suo talento e le sue abilità in campo, mentre man mano acquisiva esperienza e faceva salire di livello il proprio giocatore nel lungo percorso che lo avrebbe portato alla fama e alla gloria.

Global Soccer City

Una delle caratteristiche più interessanti fu sicuramente Global Soccer City: il gioco infatti era un vero e proprio mondo parallelo in cui l’utente/giocatore poteva vagare nel tempo libero, esplorare i vari edifici, allenarsi in palestra o incontrare altri giocatori sparsi in tutto il mondo.

Certo, sarebbe stata interessante anche la possibilità di piazzare scommesse sul giocatore o la squadra migliore, così come avviene anche nel mondo reale, e ricreare un’aspetto fondamentale dell’industria dello sport.

L’importanza della strategia

Global Soccer in questo senso si concentrava molto più sulle dinamiche in campo e sulla strategia di miglioramento che gli utenti dovevano adottare per aumentare le capacità, il talento e l’esperienza del proprio giocatore.

Tra le caratteristiche senz’altro più apprezzate, la completa personalizzazione del personaggio, grazie a un’ampia gamma di opzioni biometriche da scegliere, come la carnagione o l’acconciatura dei capelli.

Interessante inoltre, la possibilità di allenarsi per potenziare le prestazioni e nel frattempo, guadagnare denaro che da spendere per migliorare qualità e stile di vita: auto di lusso, appartamenti, arredi particolari descrivevano lo status dell’utente e davano prova della popolarità del giocatore.

Attaccante, difensore o centrocampista?

In Global Soccer l’utente poteva infine scegliere tra 3 classi diverse: attaccante, difensore e centrocampista, ognuna con il proprio percorso di crescita che avrebbe stabilito quali fossero le posizioni e abilità migliori per il giocatore.

Nel ruolo da difensore, ad esempio, era possibile comunicare con il portiere e la posizione da controllare era la propria metà del campo. Differentemente invece, l’attaccante avrebbe militato nell’altra metà campo. Il gioco tuttavia non poneva limiti negli spostamenti: ci si poteva muovere anche in posizioni non idonee per il proprio ruolo, ma ciò avrebbe comportato un’accumulazione di punti stress che avrebbero ridotto le abilità del giocatore.

Classificato al tempo come uno dei migliori MMORPG gratuiti, il prodotto della Firekom Studio ad oggi ha – assieme ad altri giochi che come lui hanno poi chiuso i battenti – lasciato un vero e proprio vuoto, essendo il panorama videoludico fortemente carente di giochi di calcio MMORPG.

Il settore infatti pullula di giochi esport altamente performanti, come le classiche intramontabili serie di FIFA o PES (le cui ultime uscite vantano una percentuale di gradimento da parte degli utenti pari a 79 e 93%), o avvincenti giochi manageriali come il celebre Online Soccer Manager, in cui la strategia è tutto.

Basti pensare che la popolarità degli esport games è cresciuta al tal punto da essere organizzati tornei mondiali con monti premi finali anche di milioni di euro, venendosi a creare una nuova categoria di scommesse, come ad esempio le scommesse esport online su 888Sport.

Quello che tuttavia manca è un gioco in cui si unisce la creatività e la libertà che può dare un MMORPG alla passione e alle dinamiche del calcio. Sarebbe bello e interessante poter nuovamente vedere su questi schermi un connubio tra questi due “mondi”, magari sfruttando le nuove tecnologie a disposizione che riescono a immergere totalmente l’utente nell’esperienza di gioco. Il calcio è infatti un settore che difficilmente conosce crisi: amato in tutto il mondo, unisce e fa sognare, e una novità come questa nel panorama videoludico sarebbe vista senz’altro di buon occhio, sai dai neofiti che dai nostalgici.
 
Ultima modifica:
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto