Railway Empire si espande con il DLC Down Under

Railway Empire.png


Il publisher Kalypso Media e lo sviluppatore Gaming Minds Studios hanno oggi pubblicato il nuovo DLC di Railway Empire, intitolato 'Down Under'. Nel nuovo DLC il rail tycoon sim fa tappa in Australia, dove potrai esplorare le estese e aride pianure.

Il DLC include quattro territori aggiuntivi: New South Wales, Queensland, South Australia e Victoria. Inoltre permette ai giocatori di scoprire 52 nuove città, di personalizzare gli insediamenti e commerciare beni consueti nel continente, come birra e pesce alla griglia.

Durante la prima metà del XIX secolo, i territori coloniali dell'Australia sono scarsamente popolati e sono costituiti principalmente da città costiere e da alcuni insediamenti agricoli più piccoli nel remoto entroterra. Tuttavia, una serie di eventi scateneranno una rivoluzione industriale, che introdurrà un'era di cambiamento per l'Australia e assicurerà un futuro redditizio per la nazione nascente. Nel DLC 'Down Under' di Railway Empire, tocca a te domare l'outback spietato ed espandere la tua rete ferroviaria attraverso il suo terreno selvaggi. La tua ferrovia alla fine sarà la chiave per gettare le basi per fiorenti città e per collegare insediamenti minerari remoti alle metropoli costiere. Sei pronto ad affrontare l'arido paesaggio del Red Centre in Australia?

Caratteristiche:
  • Nuovo scenario: "Spirito pionieristico" (1830-1930)
  • Espansione della mappa: "Down Under" (disponibile nelle modalità Free Game e Sandbox)
  • Esplora nuovi territori: New South Wales, Queensland, South Australia e Victoria
  • 3 nuovi motori storici: Heisler (0-8-0). C30 (4-6-0) e classe S (4-6-2)
  • Nuovi prodotti commerciali: frutti di mare, Rail-O-Mite e birra in scatola
  • 52 nuove città da scoprire
  • Nuova musica, edifici della città rielaborati e strutture di missione uniche (ad es. Sydney Harbour Bridge)
  • Esclusiva funzione di "regolamento" per posizioni predeterminate
  • Più libertà di stabilire nuove città e personalizzare i sistemi economici

 

Commenti

Alto