Recensione - Yoga Tab 3 Pro

Lenovo Yoga Tab 3 Pro, un valido compagno di lavoro, viaggio e intrattenimento.



Grazie al suo display da 10,1”, le sue batterie da Batterie 6200 + 4000 mAh e il suo proiettore rappresenta un’unica soluzione per tutte le nostre esigenze. Lenovo ci ha fornito una versione di prova per il nostro viaggio al Gamescom, lo abbiamo utilizzato per tutte le attività in programma.

E’ stato possibile registrare tutte le conversazioni delle nostre interviste nonostante spesso la posizone del nostro interlocutore non fosse vicina alla nostra posizione, grazie alla presa audio jack 3,5mm e’ stato poi possibile riascoltare con grande nitidezza il tutto. L’audio dei 4 altoparlanti JBL non è affatto male, per ascoltare la musica nella nostra stanza in hotel è stato perfetto!

Il pezzo forte del tablet è sicuramente il proiettore, che anche in condizioni di luce debole riesce comunque a proiettare a una piccola\media distanza, rendendo possibile condividere con più persone il nostro “schermo”.

Se volete giocare l’attesissimo Albion Online o il nuovo Master of Orion, questo tablet è lo strumento ideale: grande display unito a un ottimo touch e una batteria di lunga durata!

In 5 giorni di utilizzo il tablet e’ stato caricato solo alla fine del 3 giorno, cio’ dimostra l’ottima autonomia di questo dispositivo. La tastiera Logitech non è stata mai caricata invece!



Conclusioni:
Yoga Tab 3 Pro è curato nella costruzione e nelle finiture. È più pesante della media ma ha componenti in più e una delle migliori autonomie fra i tablet, non scalda troppo anche quando la lampada è accesa. La componentistica di rete, WiFi ac e GPS sopratutto, offrono un ottima resa, anche le fotocamere rendono bene. La vera chicca è la triade schermo, soundbar e proiettore, per quello che è davvero il miglior tablet da usare nei contesti multimediali.


Ci è stato inoltre possibile osservare da vicino e toccare con mano la nuova linea di prodotti gaming Lenovo, una sola parola: impressionanti!

Abbiamo avuto modo di toccarli qualche minuto, ma le sensazioni che ci hanno trasmesso sono ottime: design fantastico, ottima qualita’ dei materiali, prodotti portati per il gaming.

I due nuovi prodotti top di gamma su cui Lenovo punta esposti erano i seguenti: Idea Centre Y710 Cube e Idea Centre AIO Y910.



Il primo è un sistema desktop racchiuso in una scocca con maniglia per il trasporto che ne suggerisce l'utilizzo in sessioni di eSports e LAN party. Il peso complessivo è poco superiore ai 7 chilogrammi.

Le principali caratteristiche tecniche del prodotto comprendono:

Sistema operativo Windows 10
Ricevitore wireless Xbox One integrato (supporta sino ad otto controller contemporaneamente)
Configurazioni con GPU sino alla Nvidia GeForce GTX 1080
Configurazioni con CPU sino all'Intel Core i7 di sesta generazione
Modulo Wi-Fi KillerDoubleShot Pro
Sino a 32GB di RAM DDR4
Sino a 2TB HDD o sino ad 256GB SSD
Porte: 1 HDMI, 1 VGA, 1 USB 2.0, 3 USB 3.0
Peso: 7,4 chilogrammi
Disponibile in bundle con tastiera meccanica Lenovo YSeries e Precision Mouse


IdeaCentre Y710 Cube sarà disponibile nel mese di ottobre con prezzi che partono dai 1299 dollari per la versione con scheda video Nvidia GeForce GTX 1070. Ancora da confermare il prezzo previsto per il mercato italiano.



Il secondo modello è l'All-in-One IdeaCentre AIO Y910 equipaggiato con monitor da 27" borderless e risoluzione QHD (2560 e 1440 pixel). Nonostante le spessore ridotto e l'integrazione di tutti i componenti nella scocca che racchiude anche il monitor - come avviene nel caso di tutti i PC All-in-One - Lenovo ha previsto configurazioni con GPU che rendono la macchina adatta ad impegnative sessioni di gioco.

Ringraziamo Lenovo per la disponibilità nel fornirci il Tablet che ci ha accompagnato nel vostro viaggio a Colonia e per averci mostrato la loro linea gaming completa!
 

Commenti

#2
Il tablet bello non c'è che dire, ma il case del computer mi ricorda un cylone di Battlestar Galactica non mi piace per niente
 
#3
Perché i computer da gaming devono avere tutti questi look assurdi pieni di spigoli che ricordano un incidente tra una Lamborghini e un cubo Borg?
 
Alto