Riflessioni "di un vecchio" sul mondo dei mmorpg

Grezz

Super Postatore
Ciao a tutti, ultimamente mi sto timidamente riaffacciando al mondo dei mmorpg dopo un passato da nerd ormai molto lontano e sto cercando di capire cosa stia succedendo, perchè tutto mi faccia schifo, perchè tutto mi sembri "una brutta copia di...".
Ritrovandomi poi con i miei ex compagni di gaming e provando questo e quel gioco ho notato che anche loro non trovano un motivo per rimanere su un game, un motivo per giocarlo a lungo.
Così mi sono messo a riflettere, l'età avanza e potrei essere io a non esser più incline all'online gaming, era un discorso che poteva esser molto sensato, però poi riaccendi uno dei tuoi vecchi mmorpg (ormai deserti) e ti rendi conto che ancora ti piace, però quella grafica paleolitica e la community ormai morta ti fanno desistere dal rimanere.
Al che capisci che c'è qualcosa che non va, c'è qualcosa che non è andato nel verso giusto durante i 10 anni in cui non hai giocato.
Mi ricordo quando i primi action-mmorpg si stavano timidamente affacciando, erano i tempi di continent of the ninth e di vindictus, questi furono i primi veri action che approdarono da noi, entusiasmanti... nuovi... una ventata di freschezza, contenuti molto più scarsi dei loro concorrenti dell'epoca ma un gameplay che di colpo aveva reso il vecchio re (wow) arcaico, brutto, superato; io fui tra i primi anche in questa community ad abbandonare la via del tab-1-2-3 e buttarmi a testa bassa sull'action, cercando di attrarre sempre più gente qui sul forum. Ora avvio uno qualsiasi dei nuovi Actionmmorpg (che nel frattempo sono diventati openworld, con grafica da spavento e 100 classi giocabili) e dopo 2 ore mi hanno già stancato, tutti, indistintamente! Però se riavvio vindictus ci resisto a giocare qualche serata (è solo un esempio), quindi da qui si capisce che nell'evoluzione di questo genere qualcosa si è perso, qualcosa ha preso la direzione sbagliata (e sono sicuro di poter dire cos'è stato sbagliato).
Un altro mio "grande amore" erano gli hack-n-slash online (diablo2 per intenderci), soprattutto in visuale isometrica, ebbene in vent'anni non c'è stato un singolo gioco che si sia anche solo avvicinato a Diablo2, ne sono stati creati a decine, alcuni hanno anche avuto un discreto successo ma nessuno ha segnato un epoca.... e di tempo ne è passato... Vent'anni!
Da tutto ciò nasce una riflessione finale, secondo il mio parere e gradirei avere un vostro feedback in merito, i giochi sono diventati tutti piatti, tutti si sono evoluti sotto l'influenza degli FPS-bambino-style (fortinite per intenderci).
Mi spiego meglio, guardando fortnite e i suoi simili è facile notare che siano giochi a cervello zero, non devi pensare, devi andare a testa bassa a fare sempre la stessa cosa; il grande pubblico purtroppo ha approvato sotto forma di numeri schiaccianti a livello di utenza questo modello di gameplay e quindi tutti gli fps si sono livellati a questo nuovo standard, di riflesso le software house hanno preso la stessa via anche con i mmorpg che sono diventati banali, tutti a picchiare a testa bassa uno o più mob con un coefficente di sfida bassissimo, a casa mia si direbbe "è come picchiare uno che caga.... troppo facile!".
Ecco che ora ci ritroviamo con uno standard che rende uguale tutti i mmorpg in circolazione: actiommorpg con schivata e parata... ma che non servono a niente, la parte rpg è curata pochissimo, la parte di gameplay è banale... ma quando ci giochi però ti sembra che stai spaccando il mondo! Effetti grafici incredibili con vittoria assicurata.
Vorrei capire se sono l'unico vecchietto che la pensa così, vorrei capire cosa ne pensano i "millennials", vorrei capire se a qualcuno piace questa era videoludica o no, insomma vorrei che anche voi metteste le vostre opinioni in merito, cercando però di limitare l'insano fanboyismo che è da sempre insito in noi gamers; non mi interessa sapere che poe per voi è un giocone, ne tanto meno che black desert è un flop, vorrei delle riflessioni a carattere generale, l'esempio ci sta ma limitiamolo appunto ad un esempio, senza accanirci su un singolo titolo.

Sono stato prolisso e forse pesante, probabilmente ho fatto un topic pieno di errori dato che scrivo mentre lavoro, però prima di abbandonare totalmente i mmorpg e rassegnarmi alla morte di questo genere vorrei sapere voi cosa ne pensate.
 

Discordia0987

Postatore
Gli mmorpg si sono evoluti in base alle esigenze della grande utenza, niente di troppo complicato, molto lineare, il mercato purtroppo non lo fanno i "veterani" D:
 

Grezz

Super Postatore
Gli mmorpg si sono evoluti in base alle esigenze della grande utenza, niente di troppo complicato, molto lineare, il mercato purtroppo non lo fanno i "veterani" D:
Pensavo anche giusto ora... se anche tu sei un vecchio utente... ti ricordi quando spesso facevi un raid o un istanza e magari avevi perso 1 ora a fare varie cose mediamente semplice, poi arrivavi in un punto e crepavi a ripetizione, impossibile andare avanti... ed ogni volta che ripetevi quell'istanza e arrivavi in quel punto ti preparavi, sentivi la sfida arrivare.... ma dove sono certe sensazioni???? dove sono finite???? Adesso due pozioni e hai finito, vinto, ucciso tutti/tutto!

Magari le prime 10 volte era frustrante, le 10 volte successive sentivi di esserci vicino... e quando finalmente ce la facevi ti sembrava di essere DIO !!!
 

rob339

Utente
I tempi sono cambiati, così come i giochi, i gusti e sopratutto la mentalità delle persone.

Gli mmorpg non attirano più, basta guardare quanti hanno chiuso negli ultimi 6-8 anni per capire che ormai è un "genere che non genera" più l'interesse di un tempo.

Ora va di moda spararsi e unirsi a community tossiche all'inverosimile dove insultarsi e offendere è il pane quotidiano, oppure se preferisci puoi sempre svuotare il credito del telefono giocando a qualche pseudo-gioco-caz**ata-truffa mobile.
 

Grezz

Super Postatore
I tempi sono cambiati, così come i giochi, i gusti e sopratutto la mentalità delle persone.

Gli mmorpg non attirano più, basta guardare quanti hanno chiuso negli ultimi 6-8 anni per capire che ormai è un "genere che non genera" più l'interesse di un tempo.

Ora va di moda spararsi e unirsi a community tossiche all'inverosimile dove insultarsi e offendere è il pane quotidiano, oppure se preferisci puoi sempre svuotare il credito del telefono giocando a qualche pseudo-gioco-caz**ata-truffa mobile.
Appunto, ed è una triste verità, però va anche detto che gli mmorpg di oggi non hanno un minimo di appeal!
FORSE.... se uscisse un mmorpg oldschool con una grafica decente... magari potrebbe anche avere un buon riscontro.
A tal proposito quando qualche mese fa girava voce che avrebbero fatto una remastered di Diablo2 ero iperultracontento e impaziente di giocarci, poi ovviamente Blizzard ha dichiarato che non si farà e sono ripiombato nell'apatia di questi pseudo mmorpg odierni
 

Lele82

Postatore
I soldi guadagnati con gli mmorpg sono stati usati dalle sh per lo sviluppo di altri generi più adatti al mercato.

Senza investimenti ne innovazione hanno perso il passo e ora i mezzi sono molto più adeguati allo sviluppo di altri generi. Le nuove generazioni trovano gli mmorpg sempre più obsoleti e non divertenti perché di fondo sono vecchi.
 

Kuroi

Divo
siamo diventati vecchi ed incontentabili noi

abituati a quelli che erano i mmorpg belli di una volta e che appunto si sono involuti in fortnite e simili

c'è poco da fare, o ti accontenti o non giochi (la mia situazione pre-mortal online 2) o aspetti un mmo indie (solo in quelli puoi sperare) che soddisfi la tua voglia old school (io sto aspettando mortal online 2 da giocatore veterano e fanatico di ultima online)
 

rob339

Utente
Anche se dovesse uscire un mmorpg nuovo di alta qualità non avrebbe comunque l'appeal di quelli di un tempo.

Ora se ci fai caso il 90% dei giocatori gioca ad un gioco solo per raggiungere il cap end game il più in fretta possibile, già dopo pochi giorni di uscità ci sono già centinaia di video su exploit, farm guide, bugs e glitch vari da sfruttare, non c'è quasi più del clima di "gioco per divertirmi e far gruppo" che si percepiva nei primi giochi online, senza contare che ora i giochi puntano solo a vendere microsansazioni quali boost di statistiche oppure costumi per i personaggi o skin varie, il gioco in sè sembra quasi passare in secondo piano a volte.

ps. se ho scritto male scusatemi ma la pausa sigaretta sta cominciando ad essere un pò troppo lunga XD
 

moicano

Super Postatore
Secondo me l'avvento di circa 10 anni fa con i f2p ha rovinato il mercato mmorpg.

Come hai sottolineato tu i giochi odierni sono tutti veloci:

1) Inizi a giocare e dopo pochi giorni sei al level cap, perció il gusto di dire " io sono al lvl 50 perchè ho nerdato 20 ore al giorno rispetto alla popolazione del server" non c'è più;

2) il colore e il grado dell'equip è stato appiattito. Il bello di veder un drop color Oro o Viola dopo che ti sei fatto una culo come una casa in qualche dungeon è sparito perchè i giochi ora ti regalano l'equip per non lamentarti.

3) Molti giochi si affidano al dio del RNG per ogni cosa, drop, enchant, etc etc.

4) le istance o dungeon sono di pochi minuti. Entri di matchmaking, corri verso il boss di turno, spari due skills in croce e looti...stop.

5) Se un mmorpg ha un contenuto che si ottiene dopo mesi di gioco viene dichiarato fallimentare sulle piattaforme social!!

Per me un mmorpg è come una seconda vita: entri nel mondo con il tuo personaggio e ti godi ció che il mondo offre. Nella vita reale non ottieni nulla in pochi giorni, devi sudarti qualsiasi cosa e cosí deve essere un mmorpg. Un single player si finisce in 30/50 ore di gioco non un mmorpg.

Io da 4 mesi, dopo anni di giochi provati e abbandonati per i motivi sopra citati, mi sono stabilito su Bless Unleashed per Xbox One. È un gioco action che per molti versi mi ricorda i bei tempi di Aion e L2 (quando non erano f2p). Ovvio qualche pecca ce l'ha è un po troppo devoto all'RNG, ma chi si accontenta gode.
 

Lele82

Postatore
"Aaaaah si stava meglio quando si stava peggio, ai miei tempi...." Per me fate lo stesso errore dei nostri nonni, offuscando il giudizio con la nostalgia. Ma davvero pensate che sia più divertente impostare 20 macro e lasciare il personaggio afk a skillare la notte o farmare 100 volte la stessa instance di 5 ore per un'epico piuttosto che farlo senza macro o in 10 run di un'ora?

Un tempo gli mmorpg erano l'avanguardia del gaming, magari pure con il canone che ci si poteva permettere un solo gioco online e si passava tutto il tempo su quello, erano esperienze social a 360°.

Ora si hanno almeno due monitor, twich e discord, migliaia di giochi su steam che si portano avanti in contemporanea, le console, Netflix, etc.etc.

Che gli mmorpg tali e quali siano amati sempre da meno persone ovvero quelle che ci sono cresciute a me non stupisce.
 

Lichbane

Divo
Purtroppo a differenza nostra il genere MMORPG non è mai cresciuto, la formula è rimasta la stessa da vent'anni e quindi credo proprio che la mancanza di interesse da parte dei vecchi players sia normale. La causa a mio avviso andrebbe ricercata negli eccessivi costi di sviluppo e nella playerbase sempre più esigente, tra tutti i generi penso che questo sia di gran lunga quello più oneroso in termini di risorse e fondi per questo motivo la maggior parte degli azionisti che oramai controllano questo mercato se ne sta alla larga. Onestamente è difficile dargli torto, il settore mobile e quello dei giochi più a largo consumo (sparatutto in primis) creano molti più guadagni con molti meno investimenti senza considerare che, come ho detto in precedenza, l'utenza dei MMORPG è sicuramente quella più ipercritica e difficile da compiacere, basta fare un giro nelle varie community per capire che da un punto di vista commerciale non ne vale la pena.
 

Peter Pepper

Super Postatore
Appunto, ed è una triste verità, però va anche detto che gli mmorpg di oggi non hanno un minimo di appeal!
FORSE.... se uscisse un mmorpg oldschool con una grafica decente... magari potrebbe anche avere un buon riscontro.
A tal proposito quando qualche mese fa girava voce che avrebbero fatto una remastered di Diablo2 ero iperultracontento e impaziente di giocarci, poi ovviamente Blizzard ha dichiarato che non si farà e sono ripiombato nell'apatia di questi pseudo mmorpg odierni
Occorre un MMORPG "new school": il game concept ha fatto e farà sempre lla differenza ma per tutte le ragioni che avete citato, è ben lungi dal vedere chi lo finanzierebbe o lo realizzi.
 

VoN Ti@TiX

MMORPGITALIA FOUNDER
Ciao a tutti, ultimamente mi sto timidamente riaffacciando al mondo dei mmorpg dopo un passato da nerd ormai molto lontano e sto cercando di capire cosa stia succedendo, perchè tutto mi faccia schifo, perchè tutto mi sembri "una brutta copia di...".
Ritrovandomi poi con i miei ex compagni di gaming e provando questo e quel gioco ho notato che anche loro non trovano un motivo per rimanere su un game, un motivo per giocarlo a lungo.
Così mi sono messo a riflettere, l'età avanza e potrei essere io a non esser più incline all'online gaming, era un discorso che poteva esser molto sensato, però poi riaccendi uno dei tuoi vecchi mmorpg (ormai deserti) e ti rendi conto che ancora ti piace, però quella grafica paleolitica e la community ormai morta ti fanno desistere dal rimanere.
Al che capisci che c'è qualcosa che non va, c'è qualcosa che non è andato nel verso giusto durante i 10 anni in cui non hai giocato.
Mi ricordo quando i primi action-mmorpg si stavano timidamente affacciando, erano i tempi di continent of the ninth e di vindictus, questi furono i primi veri action che approdarono da noi, entusiasmanti... nuovi... una ventata di freschezza, contenuti molto più scarsi dei loro concorrenti dell'epoca ma un gameplay che di colpo aveva reso il vecchio re (wow) arcaico, brutto, superato; io fui tra i primi anche in questa community ad abbandonare la via del tab-1-2-3 e buttarmi a testa bassa sull'action, cercando di attrarre sempre più gente qui sul forum. Ora avvio uno qualsiasi dei nuovi Actionmmorpg (che nel frattempo sono diventati openworld, con grafica da spavento e 100 classi giocabili) e dopo 2 ore mi hanno già stancato, tutti, indistintamente! Però se riavvio vindictus ci resisto a giocare qualche serata (è solo un esempio), quindi da qui si capisce che nell'evoluzione di questo genere qualcosa si è perso, qualcosa ha preso la direzione sbagliata (e sono sicuro di poter dire cos'è stato sbagliato).
Un altro mio "grande amore" erano gli hack-n-slash online (diablo2 per intenderci), soprattutto in visuale isometrica, ebbene in vent'anni non c'è stato un singolo gioco che si sia anche solo avvicinato a Diablo2, ne sono stati creati a decine, alcuni hanno anche avuto un discreto successo ma nessuno ha segnato un epoca.... e di tempo ne è passato... Vent'anni!
Da tutto ciò nasce una riflessione finale, secondo il mio parere e gradirei avere un vostro feedback in merito, i giochi sono diventati tutti piatti, tutti si sono evoluti sotto l'influenza degli FPS-bambino-style (fortinite per intenderci).
Mi spiego meglio, guardando fortnite e i suoi simili è facile notare che siano giochi a cervello zero, non devi pensare, devi andare a testa bassa a fare sempre la stessa cosa; il grande pubblico purtroppo ha approvato sotto forma di numeri schiaccianti a livello di utenza questo modello di gameplay e quindi tutti gli fps si sono livellati a questo nuovo standard, di riflesso le software house hanno preso la stessa via anche con i mmorpg che sono diventati banali, tutti a picchiare a testa bassa uno o più mob con un coefficente di sfida bassissimo, a casa mia si direbbe "è come picchiare uno che caga.... troppo facile!".
Ecco che ora ci ritroviamo con uno standard che rende uguale tutti i mmorpg in circolazione: actiommorpg con schivata e parata... ma che non servono a niente, la parte rpg è curata pochissimo, la parte di gameplay è banale... ma quando ci giochi però ti sembra che stai spaccando il mondo! Effetti grafici incredibili con vittoria assicurata.
Vorrei capire se sono l'unico vecchietto che la pensa così, vorrei capire cosa ne pensano i "millennials", vorrei capire se a qualcuno piace questa era videoludica o no, insomma vorrei che anche voi metteste le vostre opinioni in merito, cercando però di limitare l'insano fanboyismo che è da sempre insito in noi gamers; non mi interessa sapere che poe per voi è un giocone, ne tanto meno che black desert è un flop, vorrei delle riflessioni a carattere generale, l'esempio ci sta ma limitiamolo appunto ad un esempio, senza accanirci su un singolo titolo.

Sono stato prolisso e forse pesante, probabilmente ho fatto un topic pieno di errori dato che scrivo mentre lavoro, però prima di abbandonare totalmente i mmorpg e rassegnarmi alla morte di questo genere vorrei sapere voi cosa ne pensate.
caro mio sono gli mmorpg che non sono andati sulla corretta via e noi che siamo invecchiati sperando di poterci divertire come ai bei vecchi tempi
 

Animacheta

Super Postatore
la risposta è semplice e sconcertante allo stesso tempo:
non si produce più nulla che possa durare nel tempo e il discorso vale in tutti i settori dai telefonini alle lavatrici o alle automobili fino ad arrivare ai videogiochi o al genere mmorpg
il consumismo la fa da padrone in tutti i settori e l'obiettivo nel settore dei videogiochi è colpire l'utente con grafica sempre più pompata in modo da una parte di stordirlo con effetti speciali e non fargli notare la pochezza del gameplay e dall'altra a costringerlo a cambiare la scheda grafica ogni tre per due oltre che farlo sentire dio in modo che questo ne voglia sempre di più spendendo preferibilmente ulteriori soldi per acquistare l'ultimo dlc o per passare al gioco successivo magari la versione 2.0 dello stesso sempre uguale o orse peggio ma con in più il calcolo della rifrazione della luce in tempo reale che pero' ti costringe a comprare l'ultima scheda grafica in un loop infinito.
Concludendo no non siamo noi ad essere invecchiati SONO I GIOCHI DI OGGI CHE FANNO PROPRIO CACARE
 

Namirrha

Super Postatore
Siamo noi che siamo invecchiati.... e gli MMPORG hanno fatto il loro ciclo. Direi che é abbastanza normale, per fortuna si sviluppano ancora grandissimi giochi Indie e single player. Anchio a volte ho nostalgia ma é bello anche cosi...
 

Evhon

Postatore
I giochi vecchio stampo ci sono ancora per chi vuole, basta rendersi conto se ne vale la pena o no, perchè in alcuni casi grafica e meccaniche di gioco o interfaccia lasciano basiti e spaesati. Il server progression di Everquest 2 è totalmente vecchia maniera e complesso al punto giusto, tanto quanto Wow classic. Vale la pena pagare per questi gicohi? Se si avesse un gruppo giusto di vecchi amici magari si. Qui mi pare che qualcuno giochi su uno shard di UO....perchè non unirsi per chi ai tempi era veterano di Ultima? EVE Online ancora è in perfetta forma. "Si però se inizi adesso avoja a mettersi al passo dei veterani"....se non inizi non skilli mai e poi mai. Io sto conoscendo adesso un gioco come Sota che mi sta facendo tornare al buon vecchio Pve/crafting di una volta senza stress. Gioco che meriterebbe ben altri numeri. Age of Conan ha ricevuto appena il più grande update da 10 anni a sta parte. GW2 ancora va alla grande. Do ragione a chi dice che siamo invecchiati noi, perchè di mmorpg decenti a cui vale la pena giocare ce ne sono, anche tra quelli storici. E di quelli più recenti ce ne sono almeno 2-3 ottimi con delle buonissime features, in primis ESO e FFIV. Sfortunatamente ormai le utenze sono calate e sono aumentati i ragazzini che rovinano i giochi. Ai tempi di Ultima solo chi lavorava poteva avere il suo abbonamento e giocare online per ore, ora i ragazzini rovinano le community e hanno drenato utenza a favore di Fortnite e scemenze simili. E chi giocava a Ultima ora è vecchio. Sennò i server privati sono li ad aspettare gente. Vi ricordo che Returning of Reckoning, progetto privato nato dalle ceneri di Warhammer online, sono 2-3 volte che upgrada i server per aumentarne il cap, sono arrivati ad oltre 1500 giocatori online. Penso che più che piangersi addosso bisognerebbe ammettere che i nostri amici adesso sono padri di famiglia e non giocano più, e da soli non si gioca, anche se ci fanno DAOC 2 o Ultima 2. Si vira sui single player, perchè su The Witcher 3 giochi 1 ora quando la donna dorme, poi salvi e la porti al Carrefour a fare spesa e cia o giochini.
 

Hero

Super Postatore
Mah, a me pare che non avete mai guardato oltre al vostro naso (non voglio offendere nessuno ovviamente). Gli FPS son sempre esistiti da prima degli mmo e son sempre stati traino del genere online. Gli MMO nascono con Ultima Online (credo) e con gli anni si son sempre evoluti, che piaccia o non piaccia, questo è soggettivo. Dal tipo farmoso koreano pvp oriented (L2 ad es) e Daoc occidente per poi passare nelle mani di wow. C'è chi schifa i primi, c'è chi schifa i secondi. Se poi vogliamo dare la colpa agli FPS e alla sua evoluzione in survivor per il calo degli MMO e della qualità beh... si sbaglia ovviamente. Che poi tra l'altro non e' manco tanto vero secondo me, di prodotti interessanti ne escono e ne continuano uscire, i primi amori miei son stati ultima online e lineage 2 (due generi che si scornano tra di loro eh), e vado cercando negli MMO attuali cose che adoravo di questi, ma ovviamente non li trovero' mai, e' cosi e' normale che sia ed e' uguale per tutti.
 

Hero

Super Postatore
Io che ora ho 30 anni non riesco a portare a termine un single player che mi rompo le palle, preferisco sempre l'online. Negli mmo al giorno d'oggi in verità c'è tanta utenza "matura", ovvio che su fort e simili si trovera' sempre un utenza piu' giovane, anche perchè sono quelli piu "social" (per via di stream) ed hanno una mediacità molto piu' vasta di un gioco come gli MMO (anche per il tipo di competizione).Personalmente l'unica cosa che rimpiango veramente e' la qualità dei vecchi rts, che ormai sono in via d'estinzione seriamente.
 

Omegasquall

Super Postatore
Io anni fa ho giocato a tanta roba e bene o male mi sono divertito, da anni purtroppo non trovo più un MMO che mi convince (il massimo che sono riuscito a fare sono stati 2 mesi all'ultima espansione di WoW, grande storia ma gameplay noioso e free epic).

Ora non ho materialmente il tempo di giocare a un MMORPG per bene (mi sono ributtato sui single player, posso gestirmi meglio il tempo) ma ammetto che mi manca il WoW Classic (che comunque mi viene male a pensare di dover rankare di nuovo o farmare come un folle per poter arrivare ad avere un buon pg e ritornare ad AQ40), WoW TBC, Lineage 2 o anche Warhammer online (pieno di difetti, ma con il gruppo giusto era molto divertente, e l'ambientazione è warhammer!), purtroppo i giochi moderni mi sembrano tutti troppo finti, l'unica eccezione è stato forse nel 2016 FF14, piaciuto tanto (amo i FF single player) ma al contempo troppo giapponese, e per me un gran difetto è la struttura delle mappe purtroppo, molto belle da vedere ma non sono immersive tra per la geografia e le proporzioni poco realistiche e per la mancanza di un open world.
 
Alto