Riflessioni "di un vecchio" sul mondo dei mmorpg

Ladyowl

Super Postatore
Nah ora l'online è "faccio una partitella mezzora e chiudo quando decido io"... poi giocano 20 ore eh, ma non c'è la continuità e l'immersione che può dare un mmorpg.
Io sogno giochi alla Ready Player One, immersione totale ed abbandono del mondo regale.

Magari prima di morire me lo fanno uscire...
 

Modor

Super Postatore
Quello che dici è vero ma dimentichi che non tutti hanno le mani... Ieri ho incontrato un darkrunner con 15 k ho avuto la fortuna io di attaccare per primo non ha fatto manco una skill e gioco mage :)
E io non penso proprio di essere una cima in pvp...
In questo discorso hai tirato fuori un altro grande limite di Archeage.
Chi attacca per primo vince: possibilità di escape limitatissime.

Se l'altro ha più GS di te e ti vede per primo, se praticamente shottato.
Perfino su BDO (che è uno dei giochi più dipendenti dal level e dall'equip) hai la possibilità di sfuggire ad uno scontro (con un pò di abilità e di fortuna, ovviamente).

In questo senso, il combat di AA non è cambiato anche nella versione Unchained.
 

stam

MMORPGITALIA SUPPORTER
ciao , anche io da vecchietto vi scrivo il mio modesto pensiero.

lasciamo perdere mmo e fps per un momento prima , si giocava un po a tutto , (per prima parlo di 20 e più anni fa) chiedetelo a Von quanti giochi allo stesso tempo cerano e beta/alp da provare di altri e tutto era una novità , ma questo accadeva come ? con amici un gruppo più o meno grande , in genere si parlava di gilde pa di 150 200 persone che facevano anche raduni dal vivo per stare insieme (UO,daoc,swg,Gw,wow,aoc,ecc..) quindi sinceramente anche se il gioco era più o meno bello si stava insieme , si cominciava a giocare a un gioco nuovo tutti insieme , si lasciava insieme , si provava insieme ed era questo che rendeva piacevole lo stare 2/3/10 ore davanti al pc. Queso non esiste più...è cambiato il modo di approcciare un gioco nuovo qualunque esso sia.

chi giocava a wow fisso tutto i giorni o a everquest giocava con amici anche agli fps per spezzare un pò , anche perchè finiti i raid e il farm "giornaliero" ti spostavi su altri giochi beta o altro.

il consiglio che posso dare io oggi è quello di trovare un gruppo di amici , magari dei "vecchi" e tornare su un gioco attuale e non che possa piacere e da li ricreare un gruppo per continuare a giocare insieme.

a oggi io gioco su wow su un server privato con degli amici non mi entusiasma il gioco ma gli amici si.
 

VoN Ti@TiX

MMORPGITALIA FOUNDER
ciao , anche io da vecchietto vi scrivo il mio modesto pensiero.

lasciamo perdere mmo e fps per un momento prima , si giocava un po a tutto , (per prima parlo di 20 e più anni fa) chiedetelo a Von quanti giochi allo stesso tempo cerano e beta/alp da provare di altri e tutto era una novità , ma questo accadeva come ? con amici un gruppo più o meno grande , in genere si parlava di gilde pa di 150 200 persone che facevano anche raduni dal vivo per stare insieme (UO,daoc,swg,Gw,wow,aoc,ecc..) quindi sinceramente anche se il gioco era più o meno bello si stava insieme , si cominciava a giocare a un gioco nuovo tutti insieme , si lasciava insieme , si provava insieme ed era questo che rendeva piacevole lo stare 2/3/10 ore davanti al pc. Queso non esiste più...è cambiato il modo di approcciare un gioco nuovo qualunque esso sia.

chi giocava a wow fisso tutto i giorni o a everquest giocava con amici anche agli fps per spezzare un pò , anche perchè finiti i raid e il farm "giornaliero" ti spostavi su altri giochi beta o altro.

il consiglio che posso dare io oggi è quello di trovare un gruppo di amici , magari dei "vecchi" e tornare su un gioco attuale e non che possa piacere e da li ricreare un gruppo per continuare a giocare insieme.

a oggi io gioco su wow su un server privato con degli amici non mi entusiasma il gioco ma gli amici si.
hola vecchio
 

Kuroi

Divo
ciao , anche io da vecchietto vi scrivo il mio modesto pensiero.

lasciamo perdere mmo e fps per un momento prima , si giocava un po a tutto , (per prima parlo di 20 e più anni fa) chiedetelo a Von quanti giochi allo stesso tempo cerano e beta/alp da provare di altri e tutto era una novità , ma questo accadeva come ? con amici un gruppo più o meno grande , in genere si parlava di gilde pa di 150 200 persone che facevano anche raduni dal vivo per stare insieme (UO,daoc,swg,Gw,wow,aoc,ecc..) quindi sinceramente anche se il gioco era più o meno bello si stava insieme , si cominciava a giocare a un gioco nuovo tutti insieme , si lasciava insieme , si provava insieme ed era questo che rendeva piacevole lo stare 2/3/10 ore davanti al pc. Queso non esiste più...è cambiato il modo di approcciare un gioco nuovo qualunque esso sia.

chi giocava a wow fisso tutto i giorni o a everquest giocava con amici anche agli fps per spezzare un pò , anche perchè finiti i raid e il farm "giornaliero" ti spostavi su altri giochi beta o altro.

il consiglio che posso dare io oggi è quello di trovare un gruppo di amici , magari dei "vecchi" e tornare su un gioco attuale e non che possa piacere e da li ricreare un gruppo per continuare a giocare insieme.

a oggi io gioco su wow su un server privato con degli amici non mi entusiasma il gioco ma gli amici si.
sacrosante parole
 

bonusax

Divo
Tutto vero ma ragazzi, quanti anni fa?

Adesso la vita quotidiana non permette, se si ha una famiglia o interessi diversi come uno sport, di dedicare tutto quel tempo ai videogiochi, agli incontri con amici per provare qualcosa di nuovo.

Il tempo passa,e purtroppo o si rimane eterni fanciulli, oppure è inevitabile che cambino le possibilità.

Adesso fatico ad organizzare una cena con pochi amici, o la partita di calcetto, figuriamoci sé si riesce ad avere uno o due momenti prefissati settimanali per videogiocare:(
 

stam

MMORPGITALIA SUPPORTER
Tutto vero ma ragazzi, quanti anni fa?

Adesso la vita quotidiana non permette, se si ha una famiglia o interessi diversi come uno sport, di dedicare tutto quel tempo ai videogiochi, agli incontri con amici per provare qualcosa di nuovo.

Il tempo passa,e purtroppo o si rimane eterni fanciulli, oppure è inevitabile che cambino le possibilità.

Adesso fatico ad organizzare una cena con pochi amici, o la partita di calcetto, figuriamoci sé si riesce ad avere uno o due momenti prefissati settimanali per videogiocare:(
ma guarda è vero da un lato quello che dici tu , se una persona lavora e ha famiglia è dura ricavarsi ore per giocare ma tutto è possibile....io riesco a giocare la sera dopo cena 2/3 ore e nei we dall'autunno in poi quando piove o fa freddo.

vado comunque 2 volte a settimana in palestra appena finito di lavorare e ho un figlio di 21 anni che lavora e la sera molto spesso giochiamo insieme o a wow o gw pvp/pve in gilda con amici.

ovvio ci sono le sere o come in questo periodo che c'è meno gente online (e mi pare pure normale) ma proprio perchè è un passatempo e tale deve rimanere , non si nerda più le 10 ore di fila , anche se durante la chiusura covid 19 abbiamo giocato molto di più e alla fine è stato meno pesante di quanto poteva essere.

una cosa è certa... sono rimasto sempre lo stesso di un tempo anche se i riflessi non sono quelli di una volta me la cavo sempre abbastanza bene contro sta gioventù di smanettoni :)
 

bonusax

Divo
ma guarda è vero da un lato quello che dici tu , se una persona lavora e ha famiglia è dura ricavarsi ore per giocare ma tutto è possibile....io riesco a giocare la sera dopo cena 2/3 ore e nei we dall'autunno in poi quando piove o fa freddo.

vado comunque 2 volte a settimana in palestra appena finito di lavorare e ho un figlio di 21 anni che lavora e la sera molto spesso giochiamo insieme o a wow o gw pvp/pve in gilda con amici.

ovvio ci sono le sere o come in questo periodo che c'è meno gente online (e mi pare pure normale) ma proprio perchè è un passatempo e tale deve rimanere , non si nerda più le 10 ore di fila , anche se durante la chiusura covid 19 abbiamo giocato molto di più e alla fine è stato meno pesante di quanto poteva essere.

una cosa è certa... sono rimasto sempre lo stesso di un tempo anche se i riflessi non sono quelli di una volta me la cavo sempre abbastanza bene contro sta gioventù di smanettoni :)
Ahh vedi, sei già più avanti, io con la bimba di sette mesi manco le due ore dopo cena:awesome:
Giusto giusto le tre volte ad allenarmi in palestra (me la sono fatta in casa nel lockdown e alla fine mi sono trovato bene lo stesso);)


Allora si, probabilmente dopo una certa età dei figli, si torna ad avere un po'la vita più "libera" e si riesce di nuovo a ritagliarsi del tempo morto da dedicare al gioco;)
 

gatsu berserkk

Super Postatore
Ahh vedi, sei già più avanti, io con la bimba di sette mesi manco le due ore dopo cena:awesome:
Giusto giusto le tre volte ad allenarmi in palestra (me la sono fatta in casa nel lockdown e alla fine mi sono trovato bene lo stesso);)


Allora si, probabilmente dopo una certa età dei figli, si torna ad avere un po'la vita più "libera" e si riesce di nuovo a ritagliarsi del tempo morto da dedicare al gioco;)
Io ho un bimbo di quasi 6 anni e riesco a giocare tranquillamente dopo il lavoro e le faccende in casa... Anzi a volte lui vuole giocare con me e gli faccio fare qualcosa xD
 

Alto Elfo

Super Postatore
Ciao a tutti, ultimamente mi sto timidamente riaffacciando al mondo dei mmorpg dopo un passato da nerd ormai molto lontano e sto cercando di capire cosa stia succedendo, perchè tutto mi faccia schifo, perchè tutto mi sembri "una brutta copia di...".
Ritrovandomi poi con i miei ex compagni di gaming e provando questo e quel gioco ho notato che anche loro non trovano un motivo per rimanere su un game, un motivo per giocarlo a lungo.
Così mi sono messo a riflettere, l'età avanza e potrei essere io a non esser più incline all'online gaming, era un discorso che poteva esser molto sensato, però poi riaccendi uno dei tuoi vecchi mmorpg (ormai deserti) e ti rendi conto che ancora ti piace, però quella grafica paleolitica e la community ormai morta ti fanno desistere dal rimanere.
Al che capisci che c'è qualcosa che non va, c'è qualcosa che non è andato nel verso giusto durante i 10 anni in cui non hai giocato.
Mi ricordo quando i primi action-mmorpg si stavano timidamente affacciando, erano i tempi di continent of the ninth e di vindictus, questi furono i primi veri action che approdarono da noi, entusiasmanti... nuovi... una ventata di freschezza, contenuti molto più scarsi dei loro concorrenti dell'epoca ma un gameplay che di colpo aveva reso il vecchio re (wow) arcaico, brutto, superato; io fui tra i primi anche in questa community ad abbandonare la via del tab-1-2-3 e buttarmi a testa bassa sull'action, cercando di attrarre sempre più gente qui sul forum. Ora avvio uno qualsiasi dei nuovi Actionmmorpg (che nel frattempo sono diventati openworld, con grafica da spavento e 100 classi giocabili) e dopo 2 ore mi hanno già stancato, tutti, indistintamente! Però se riavvio vindictus ci resisto a giocare qualche serata (è solo un esempio), quindi da qui si capisce che nell'evoluzione di questo genere qualcosa si è perso, qualcosa ha preso la direzione sbagliata (e sono sicuro di poter dire cos'è stato sbagliato).
Un altro mio "grande amore" erano gli hack-n-slash online (diablo2 per intenderci), soprattutto in visuale isometrica, ebbene in vent'anni non c'è stato un singolo gioco che si sia anche solo avvicinato a Diablo2, ne sono stati creati a decine, alcuni hanno anche avuto un discreto successo ma nessuno ha segnato un epoca.... e di tempo ne è passato... Vent'anni!
Da tutto ciò nasce una riflessione finale, secondo il mio parere e gradirei avere un vostro feedback in merito, i giochi sono diventati tutti piatti, tutti si sono evoluti sotto l'influenza degli FPS-bambino-style (fortinite per intenderci).
Mi spiego meglio, guardando fortnite e i suoi simili è facile notare che siano giochi a cervello zero, non devi pensare, devi andare a testa bassa a fare sempre la stessa cosa; il grande pubblico purtroppo ha approvato sotto forma di numeri schiaccianti a livello di utenza questo modello di gameplay e quindi tutti gli fps si sono livellati a questo nuovo standard, di riflesso le software house hanno preso la stessa via anche con i mmorpg che sono diventati banali, tutti a picchiare a testa bassa uno o più mob con un coefficente di sfida bassissimo, a casa mia si direbbe "è come picchiare uno che caga.... troppo facile!".
Ecco che ora ci ritroviamo con uno standard che rende uguale tutti i mmorpg in circolazione: actiommorpg con schivata e parata... ma che non servono a niente, la parte rpg è curata pochissimo, la parte di gameplay è banale... ma quando ci giochi però ti sembra che stai spaccando il mondo! Effetti grafici incredibili con vittoria assicurata.
Vorrei capire se sono l'unico vecchietto che la pensa così, vorrei capire cosa ne pensano i "millennials", vorrei capire se a qualcuno piace questa era videoludica o no, insomma vorrei che anche voi metteste le vostre opinioni in merito, cercando però di limitare l'insano fanboyismo che è da sempre insito in noi gamers; non mi interessa sapere che poe per voi è un giocone, ne tanto meno che black desert è un flop, vorrei delle riflessioni a carattere generale, l'esempio ci sta ma limitiamolo appunto ad un esempio, senza accanirci su un singolo titolo.

Sono stato prolisso e forse pesante, probabilmente ho fatto un topic pieno di errori dato che scrivo mentre lavoro, però prima di abbandonare totalmente i mmorpg e rassegnarmi alla morte di questo genere vorrei sapere voi cosa ne pensate.
Ciao
Da vecchio player condivido quello che scrivi.

Ho smesso anni fa ... dopo anni di DAOC ero passato a Warhammer online ... fallito.
Non ho mai trovato nulla di bello ed avevo abbandonato.
Però ogni tanto riloggavo su freeshard daoc ... bellissimo come sempre, ma poca gente.
Poi per caso ho scoperto a marzo (lockdown ftw) Phoenix un freeshard classico di DAOC e ... boom ... più di 1100 giocatori ogni sera, gilde italiane con tanti players online ... più di 600 players di media 24 ore al giorno.
Sono tornato giovane.
Provare per credere ... diceva una vecchia pubblicità
 

gatsu berserkk

Super Postatore
Ciao
Da vecchio player condivido quello che scrivi.

Ho smesso anni fa ... dopo anni di DAOC ero passato a Warhammer online ... fallito.
Non ho mai trovato nulla di bello ed avevo abbandonato.
Però ogni tanto riloggavo su freeshard daoc ... bellissimo come sempre, ma poca gente.
Poi per caso ho scoperto a marzo (lockdown ftw) Phoenix un freeshard classico di DAOC e ... boom ... più di 1100 giocatori ogni sera, gilde italiane con tanti players online ... più di 600 players di media 24 ore al giorno.
Sono tornato giovane.
Provare per credere ... diceva una vecchia pubblicità
Posso solo confermare e io nn avevo mai giocato a DAOC... Ho smesso solo perché sono su AA se no giocherei ancora lì :)
 
Alto