Shroud of the Avatar: in italiano


Portalarium scrive:

“In order to meet the vast translation needs of our project, we return to you, our amazing community, in search of qualified volunteers with a passion for seeing our project reach many more players!”


Mi ricordo ancora quando iniziò la raccolta fondi per Shroud of the Avatar ... al raggiungimento di 1.600.000 dollari c'era la localizzazione anche in italiano.
Effettivamente nel goal compariva la frase: "Languages for considerations based on players support" (in pratica se gli utenti traducono i dev mettono tali traduzioni in game) .

Il Von pensiero: Effettivamente gli unici che possano fare un ottimo lavoro di traduzione sono solo ed esclusivamente i giocatori per i giocatori... MA, reputo giusto che vengano ricompensati coi soldi raccolti per tale goal.

Se venisse localizzato quanti di voi lo proverebbero?
 
VoN

Commenti

Non è conseguenziale la cosa (quindi non vuol dire localizzato = acquisto, non localizzato = scaffale), ma fosse localizzato sicuramente lo considererei maggiormente, per pura pigrizia :D
 
No grazie mio fratello lo ha provato e mi ha detto che non vale più di 10 euro. E comunque è già deserto, se lo sono bruciato.
 
Non è la lingua del gioco che mi fa decidere di acquistarlo, ma i contenuti!

Concordo con il Von pensiero. Io ho partecipato alla traduzione di Wild terra (certo non è un megaprogetto) ma sono soddisfatto di aver aiutato nel mio piccolo.
 
già con il crowdfunding si tirano fuori dagli obblighi dei publishers/banche finanziatrici (e non è tutto così positivo come potrebbe sembrare), adesso esternalizzano le traduzioni e le vogliono pure aggratisse:

 
Mah io mi ricordo di una persona che ci spese 1.5 o 3k € anni fa mentre stavamo ancora giocando ad UO. Penso che non lo rifarebbe ora come ora..
 
PRIMA: i finanziatori venivano ricompensati con il capitale piu' gli interessi ORA: i giocatori-finanziatori pagano e forse vedono il prodotto finito

PRIMA: i tester venivano pagati ORA: sei tu che paghi per testargli il gioco

PRIMA: le traduzioni veenivano fatte da professionisti del settore pagati ORA: se le fanno fare gratis dai giocatori che hanno pagato di tasca loro per fare i tester

PRIMA: pagavi il prodotto finito e se eri fortunato ricevevi l'invito per giocare la beta ORA: paghi per fare la beta di un prodotto che quando sara' finito sara' gratuito

eeeeeee ai giocatori non la si fa! :awesome:
 
Io , dal mio punto di vista , sono stanco di tutti questi progetti da finire che chiedono in anticipo soldi . Si facciano finanziare da banche o da sponsor e non dai futuri player .
Si prendano le loro responsabilita' , se il progetto va bene tutti contenti .
Se il progetto va male i player si troveranno un altro gioco mentre i programmatori / sviluppatori se la vedranno con le banche o gli sponsor .
La responsabilita' del fallimento del progetto non deve ricadere sempre sulla comunita' .
Vuoi creare un gioco , ti assumi pure un contabile che ti calcoli tutti i costi di sviluppo e progettazione e non ti metti a fare il mendicande online per racimolare quei 4 , 5 mila dollari per per tirare avanti un altro anno .
Io mi ricordo i bei vecchi tempi su shad Uo italiani dove i player giocavano e i gestori si pagavano i servers o al piu' erano sponsorizzati .
Ai miei tempi se volevi giocare pagavi la scatola piu' cd o dvd ,installavi e giocavi .
Ora quasi ogni settimana c'e' qualche bug fix aggiornamento con conseguente crash e bug fix a seguito.

Ritornando in argomento , chi decide se il gioco va tradotto si sceglie e si paga i traduttori .
Poi non capisco , con questi giochi dove c'e' poco da leggere e tanto meno da scrivere , serve proprio tradurli ? Oramai tutti guardano stat e skill , le quest hanno il segnalatore per indicarli luogo preciso , quantita' e tipo di cose da fare . Alla peggio ci sono i tutorial sul web o quel poco che rimane sconosciuto lo si traduce online o con app .
 

Portalarium scrive:

“In order to meet the vast translation needs of our project, we return to you, our amazing community, in search of qualified volunteers with a passion for seeing our project reach many more players!”



Il Von pensiero: Effettivamente gli unici che possano fare un ottimo lavoro di traduzione sono solo ed esclusivamente i giocatori per i giocatori... MA, reputo giusto che vengano ricompensati coi soldi raccolti per tale goal.

Se venisse localizzato quanti di voi lo proverebbero?
Assolutamente no, non ho mai visto traduzioni più merdose di quelle fatte dai giocatori. Esattamente come quelle fatte per le serie televisive, perdono concetti per strada, stravolgono il senso e non colgono le sfumature, come si può fare peggio di così? Ma a caval donato non si guarda in bocca, mentre quando apriamo il portafogli tutti guardiamo bene quel che stiamo comprando.
Quindi no, e ancora no, e no.
No alle traduzioni amatoriali, no alle traduzioni gratuite (un milionario che chiede aiuto alla comunità è ridicolo, paga un traduttore professionista e vergognati anche solo di averlo pensato) e no che non lo proverò anche se venisse tradotto, è un gioco fatto con i piedi.
 
PRIMA: i finanziatori venivano ricompensati con il capitale piu' gli interessi ORA: i giocatori-finanziatori pagano e forse vedono il prodotto finito

PRIMA: i tester venivano pagati ORA: sei tu che paghi per testargli il gioco

PRIMA: le traduzioni veenivano fatte da professionisti del settore pagati ORA: se le fanno fare gratis dai giocatori che hanno pagato di tasca loro per fare i tester

PRIMA: pagavi il prodotto finito e se eri fortunato ricevevi l'invito per giocare la beta ORA: paghi per fare la beta di un prodotto che quando sara' finito sara' gratuito

eeeeeee ai giocatori non la si fa! :awesome:
Sorriderei se non ci fosse da piangere.
 
Ma no ho capito una cosa: ero rimasto che, vigliaccamente, quelli di SOTA nonostante il raggiungimento del goal non volevano cacciare i denari per la traduzione. E guà questo fa schifo. Pertanto, dipendesse da me,darei a quei ragazzi i soldi dello stretch goal per la traduzione

A proposito: qualcuno di voi sa a che punto è la traduzione amatoriale?
 
Non è la lingua del gioco che mi fa decidere di acquistarlo, ma i contenuti!

Concordo con il Von pensiero. Io ho partecipato alla traduzione di Wild terra (certo non è un megaprogetto) ma sono soddisfatto di aver aiutato nel mio piccolo.
Vero, della lingua frega niente! Le meccaniche e i contenuti fanno il sandbox... Bellino Wild Terra, peccato che vada un po' a rilento
 
mah sinceramente non mi attira sia per la grafica old sia per il gameplay. troppo statico! non basta trasformare il gioco in italiano per renderlo appetibile. ha ben ALTRI problemi
 
Io , dal mio punto di vista , sono stanco di tutti questi progetti da finire che chiedono in anticipo soldi . Si facciano finanziare da banche o da sponsor e non dai futuri player .
E su questo sono d'accordissimo

Poi non capisco , con questi giochi dove c'e' poco da leggere e tanto meno da scrivere , serve proprio tradurli ?
Non so se hai provato o un po' seguito SotA, ma la quantità di testi nelle quest è alta, attulamente credo dei tre path sia completo al 100% solo il path of Love, Courage e Truth non credo siano finiti del tutto, comunque non è che ci sarà poco testo e il gioco, essendo erede non solo di UO ma anche della saga Ultima, vuole avere una forte componente RPG anche come storia.

Poi vabbè, la traduzione italiana amatoriale ci può stare, proprio per quei "disperati" che ancora si ostinano a non voler conoscer almeno l'inglese scritto (capisco che il parlato sia più complesso), purché si possa scegliere di non usarla. Certi gruppi di fan sono indubbiamente bravi e fanno dei lavori che possono essere accettabili (vedi i vari gruppi di fansub di anime e serie tv)

Io, come in precedenza avevo scritto, preferirei molto di più avere un voice-over degli NPC (e magari anche dell'Avatar ma questo credo sarebbe più complesso e mno utile)
 
PRIMA: i finanziatori venivano ricompensati con il capitale piu' gli interessi ORA: i giocatori-finanziatori pagano e forse vedono il prodotto finito
Se con giocatori-finanziatori fai riferimento a kickstarter o roba simile, commetti un grosso errore.
I giocatori NON sono finanziatori che vengono ricompensati tramite degli utili, sono donatori che ricevono una copia del gioco più degli extra, a seconda della cifra donata.

Riguardo a Shroud of the Avatar, secondo me Garriott ha sbagliato tutto: se fosse stato più ambizioso e avesse puntato alla realizzazione di un nuovo Ultima, ora starebbe contendendo il record di raccolta fondi a Star Citizen.

Messaggio decriptato dal dispositivo Repubblicano mobile n°42
 
sono comunque finanziatori che vengono ricompensati con il prodotto (quando e se sara' finito) invece che con del denaro. su ks ci si va per farsi finanziare il gioco, non è mica un cartellone pubblicitario che affiggi su qualche muro.
 
sono comunque finanziatori che vengono ricompensati con il prodotto (quando e se sara' finito) invece che con del denaro.
Cosa ben diversa da capitale piu' gli interessi.

su ks ci si va per farsi finanziare il gioco, non è mica un cartellone pubblicitario che affiggi su qualche muro.
Nel ks si presentano idee che necessitano denaro per essere realizzate, chi crede in quell'idea fa una donazione affiché venga realizzata.
Termini come capitale o interessi mi paiono assolutamente fuori luogo :coffe:

Messaggio decriptato dal dispositivo Repubblicano mobile n°42
 
Alto