World of Warcraft: andata e ritorno.

By pasky on 2 Marzo 2017 alle 20:59
  1. pasky

    pasky Super Postatore

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    173
    Ratings:
    +7
    [​IMG]

    Tutti ormai conosciamo Blizzard: i suoi titoli sono un richiamo per gli assidui giocatori, fan e non. Sappiamo benissimo, ormai, che quando Blizzard propone un nuovo gioco o una nuova espansione, questi vengono accolti con entusiasmo dal pubblico. Se prendiamo in esame uno dei suoi titoli più famosi, ovvero World of Warcraft, ci rendiamo conto di come Blizzard sia riuscita da quasi 12 anni a monopolizzare il mercato dei MMO, proponendo espansioni e richiami alle precedenti versioni del gioco in maniera del tutto eccezionale.

    Se andiamo più nel dettaglio, riusciamo a capire come quanto sia “furba” e capace nel far risultare un contenuto uscito nell'anno 2008, nuovo e fresco, come se fosse una nuova aggiunta.
    A volte, però, questi contenuti non funzionano e portano quindi i giocatori tanto affezionati al titolo a lasciarlo per provare nuovi MMO. Ma cosa porta un giocatore, pur così attaccato al gioco, al punto di lasciarlo? La risposta in realtà è tanto semplice quanto complessa: i motivi possono essere molteplici e potremmo starne a parlare per ore. Uno dei tanti motivi principali potrebbe essere l'espansione stessa. Infatti prima del lancio di Legion vi era Dreanor, la quale ha portato un calo drastico di giocatori del titolo Blizzard. Facendo un po' di chiarezza, World of Warcraft nel 2015 contava un numero di giocatori attivi pari a 7,1 milioni, dopo l'uscita di Dreanor e verso metà espansione la società californiana ha dichiarato che i giocatori sono calati a 5,6 milioni, con una differenza netta di 1,5 milioni ed una perdita di pari a 5 milioni rispetto al picco toccato nel dicembre 2014 (10 milioni).

    [​IMG]

    Risulta come sia evidente che molte volte è la community stessa a far capire che le cose non vanno. Mi sono spesso ritrovato a parlare con altri giocatori che come me amano il titolo Blizzard, una delle risposte più ricorrenti è: “Il gioco ormai ha fatto la sua parte ed è meglio che dia spazio ad altri MMO di livello più alto”. Personalmente non la trovo corretta questa risposta. Non è che il gioco sia sbagliato, ma lo è il contenuto che esso propone. Se guardiamo alle prime espansioni possiamo notare come l'intento di Blizzard fosse quella di riuscire a far immedesimare il giocatore all'interno della storia stessa del titolo, e come anche l'inventiva e la creatività da parte del team Blizzard giochi un ruolo importante. Se invece ci proiettiamo a Dreanor possiamo vedere come nel tempo quest'ultima sia sempre più calata fino ad arrivare persino ad abbassare l'età per poter giocare il titolo, ed apportare una traduzione completa per attirare un pubblico inferiore. C'è da dire però, che Dreanor, rispetto alle precedenti espansioni, era un titolo a cui non bisognava dedicarsi tanto, ed è forse uno dei principali problemi che hanno portato i giocatori a chiudere i propri account per dedicarsi ad altro. Ennesimo fattore importante è stato la storia molto poco marcata e non ricca di tanti colpi scena nonché l'aspetto del gameplay sia dal lato PVE che PVP.

    [​IMG]

    Verso la fine di Dreanor ecco che però Blizzard attua la sua tattica di marketing. Annuncia la nuova espansione: World of Warcraft Legion. Dreanor è una delle espansioni di WoW che ha portato un ribasso degli utenti attivi, ma con l'annuncio della nuova espansione Blizzard ha cercato di mescolare le carte in tavola. Legion sembra davvero la rinascita di WoW tutto viene “ristrutturato” sia a livello di gameplay che a livello di storia con l'introduzione di uno dei personaggi più amati dal pubblico Blizzard, Illidan, insieme alla possibilità di provare ad immedesimarsi in lui con l'introduzione di una nuova classe giocabile: il demon hunter o cacciatore di demoni. Ecco così come la moltitudine di giocatori, che prima aveva perso speranze nel titolo Blizzard lasciandolo per migrare su altri MMO, viene travolta da un'ondata di nostalgia che li porta a riaprire i propri account e tuffarsi nella nuova avventura che World of Warcraft ha proposto.

    Ed è proprio questo uno degli elementi fondamentali di come Blizzard riesce a suo modo a far ritornare i giocatori sui suoi server. Ma sarà necessario per farli rimanere? La risposta a questa domanda è molto semplice ed è no. Per quanto sia bello prendere un personaggio con il quale precedentemente hai combattuto una battaglia epica, non è sufficiente per far alzare il livello di giocabilità del titolo, ed il fatto di stravolgere le cose aggiungendo e semplificando, a lungo andare, non porta più ad essere incuriositi dalle novità che una patch o un'espansione potrebbero proporre. C'è anche da dire, però, che anche il fatto di prendere “tipologie di gioco” da altri titoli è stata una mossa azzardata che, per quanto abbia potuto funzionare agli inizi, è risultata scadente. Ormai sappiamo tutti come Blizzard sia una grande stratega nel saper far ritornare al suo ovile i giocatori più affezionati, ma tutti questi cambiamenti basteranno per farli rimanere o dovremmo aspettarci sempre di più una semplificazione nel qualche anche il nostro equipaggiamento completo ci verrà dato tramite una quest? A questa domanda, purtroppo, solo Blizzard potrà dare una risposta.
     
    #1 pasky, 2 Marzo 2017
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Marzo 2017
    • Like Like x 1

Commenti

Discussione in 'MMORPGITALIA NEWS' iniziata da pasky, 2 Marzo 2017.

  • Tag (etichette):
    1. gmork
      gmork
      da un rapido calcolo, un testo impaginato cosi' sembra piu' lungo del 57,7%. :sisi:
    2. pasky
      pasky
      Un piccolo errore nella dovuto alla fretta ;)
    3. Soier
      Soier
      Tante belle domande poni pasky . Per come la vedo io mettendo da parte wow , parlo in generale , una volta che hai giocato un titolo oltre i 3 anni , a parer mio ti sembra tutto uguale . Mi spiego meglio , anche se una nuovo espansione introduce delle nuove meccaniche nei Raid ect , ad un old player sembra quasi tutto uguale . Per intenderci quando spieghi ad un tuo gildano esperto come funziona un dungeon , gli dici sempre ''ti ricordi come faceva quel boss al tot % della vita , ecco questo fa piu' o meno la stessa cosa'' .
      Per come la vedo io WOW e' ancora un ottimo prodotto , ma comincia ad essere vecchio ( non come grafica , combat ) , devono fare un nuovo wow 2 , e' wow convertirlo in un b2p .
    4. pasky
      pasky
      Premesso che sono un giocatore di wow,non posso che essere d'accordo sul fatto di fare un nuovo wow e quindi di puntare a delle meccaniche diverse,sono sicuro che ne uscirebbe un prodotto del tutto innovativo :)
    5. gmork
      gmork
      bah, facessero wow 2.0: stesso mondo, combat action, niente livelli ma solo skill, unreal engine 4, mettono 3 fazioni giocabili al posto di due, 2-3 dungeon open dove fare sia pvp che pve e vanno a 20 miloni di giocanti :sisi:
    6. Grigdusher
      Grigdusher
      se hanno cancellato titan un motivo c'è.
    7. Ares
      Ares
      Ragazzi è uscito Overwatch nel 2016, passeranno altri 10 anni prima di vedere un altro gioco Blizzard. Magari i nostri figli, lo vedranno! :D
    8. gmork
      gmork
      sì, era uguale a wildstar :asd:
    9. pasky
      pasky
      Ma tanto andranno avanti di espansioni e patch. Ormai con i loro giochi hanno coperto quasi la maggior parte delle tipologie di gioco giocate.
    10. Firepowa
      Firepowa
      Hai colto bene l'anima del problema, wow era bello perché ti dava un mondo di gioco in cui immedesimarti, da wotlk in poi è stata solo una corsa al farm e alle semplificazioni. Anche legion non sarebbe male di fondo, ma il pvp totalmente rovinato e un PvE da farmville lo hanno reso ingiocabile
    11. pasky
      pasky
      Guarda io ho iniziato proprio con WoTLK e per ben nove anni ho continuato a giocarci. Da Cataclysm in poi è stata tutta una discesa :S....Per non parlare di Pandaria...Era bello solo il filmato introduttivo (perchè era doppiato in italiano da Pino Insegno :p). Per il resto no comment XD
    12. Thalim
      Thalim

      cosa intendi per pvp totalmente rovinato?
      secondo me il fatto che hanno tolto l'equip pvp è una grande cosa - non ti piacciono i livelli pvp e le skill pvp?

      mi pare che verrà reintrodotto lo scontro a terren mill il che è una cosa fantastica secondo me eheheh :)


      cmq secondo me tra c.a. 10 anni quando piu o meno la gente si sarà stufata di wow e overwatch credo che tireranno fuori qualcosa di "innovativo".
    13. Imrazor
      Imrazor
      Dipende sempre da quale content e a quale difficoltà si affronta. Pandaria nei suoi tre tier ha alcuni dei raid più tecnici e difficili di sempre, come del resto Draenor. Se uno si prendesse la briga di fare la fatica di leggersi forum ufficiale, mmo ecc. ecc. si accorgerebbe chiaramente che oramai modellano il gioco a seconda dei trend del momento. Draenor ha tirato in faccia alle persone gear, prof ecc. ecc. ma non ha pagato. Ora inflazionano il gioco per l'utente casual, tenendolo incollato con una marea di attività. La vera discesa è nella morte delle gilde, e nello specifico per Legion "l'omicidio" delle gilde softcore
    14. pasky
      pasky
      Ma sicuro che lo adattano all'utente casual,basti pensare che all'inizio dissero che nn avrebbero mai tradotto il gioco in italiano...Guarda caso perdono utenti e per attirare i più piccoli...ecco la traduzione in ita ( orrore T_T )

      @Thalim il gear non lo hanno tolto, in alcune WQ e quando fai BG se vinci ti danno un pezzo di equipaggiamento pvp con statistiche studiate per il pvp a seconda della specializzazione che giochi...Il problema sono proprio i livelli del pvp. Una volta fatti 50 livelli entri nel livello prestigio e devi farti altri 50 livelli per aumentare il prestigio. Ok che va bene farmare perchè la base di farming c'è ma cavolo spararsi 50 livelli per un livello di prestigio è un po' esagerato imho
    15. Imrazor
      Imrazor
      Mah strano che la traduzione serva per i più piccoli, al contrario, pesca fra fasce di età molto più elevate con una minore conoscenza dell'inglese. In quanto ai numeri direi che alla fin fine possono stare tranquilli, fra i P2P mantengono di gran lunga lo scettro dei primi. Nel panorama complessivo le statistiche contano 0 visto che i F2P dichiarano i download e i B2P le "scatole" vendute. A livello empirico il gioco è tornato ad essere popolato come a cata e ad inizio WoD. Quello che spesso dimentichiamo è che ora abbiamo 2 server dedicati e il senso di folla si è smarrito.
    16. pasky
      pasky
      Per i server c'era anche richiesta prima che lo traducessero. Solo quanro in seguito hanno dichiarato che il gioco sarebbe stato tradotto completamente in italiano, avrebbero aperto i server anche qui in Italia....Cmq a vendere vende, con Legion si è richiamata di nuovo tt i giocatori sparsi in giro, c'è soltanto da chiedersi fino a quando potrà continuare?? Poi hanno detto che dopo dreanor nn avrebbero più annunciato i numeri riguardanti il gioco,però, appena legion ha spopolato guarda caso esce una litografia con tt i numeri tra utenti raid etc. etc....Are you kidding me Blizzard :S??? semplicemente è brava a gestire e colpire al momento giusto ^^
    17. Imrazor
      Imrazor
      E chi ha parlato di richiesta server? parlavo solo della caratteristica "ghetto" del server che può far sembrare tutto più spopolato a meno di non essere in CRZ. A proposito, guardando sui forum o in game non si capisce chi li abbia voluti sti server dedicati :consola: Attualmente il trend nostalfag che va per la maggiore è "quanto erano belli Hakkar e Crushridge..." Quanto alle infografiche che escono subito è la classica banfata e controbanfata viste le lolstatistiche di TESO ad esempio
    18. Grigdusher
      Grigdusher
      no non funziona cosi il pvp.
      il gear che hai addosso in pvp (bg e arene etc) non conta tutte le stat seguono un template predeterminato in base alla spec del personaggio.

      tutti i trinket leggendari e set bonus vengono disabilitati.

      l'unico valore che ha un impatto minimo sul pvp è l'item level che da un briciolo di stat extra sempre basato sul template fisso.

      conseguenza di ció il gear pvp non esiste gli equip che si ottengono in pvp hanno le stesse stat di quelli pve e non esistono più i set pvp etc etc...

      i livelli honor contano solo i primi 50 che sbloccano i talenti pvp (piuttosto veloce fa fare) i successivi livelli di prestigio danno skin dell'artefatto, minipet mounts gold ap e achivement tutte cose che non influenzano minimamente le performance pvp.

      di fatto il pvp di legion è quasi interamente skill based adesso.
    19. pasky
      pasky
      Si io mi riferivo al fatto di fare i 50 livelli dopo il prestigio, sul fatto del template non ero aggiornato d'altronde sono stato sempre più PVE oriented che PVP :)

Condividi questa Pagina